Erboristeria Arcobaleno

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Micoplasmi










I micoplasmi sono i più piccoli procarioti in grado di vivere autonomamente, cioè capaci di crescere in terreni di coltura artifi ciali privi di cellule viventi.








I micoplasmi sono una particolare e unica specie di batteri, il più piccolo organismo libero vivente conosciuto sulla Terra. Una delle principali differenze tra i micoplasmi e gli altri batteri consiste nel fatto che, mentre questi ultimi hanno una solida struttura della parete cellulare e possono crescere nel più semplice mezzo di coltura, i micoplasmi invece non hanno una parete cellulare e, come una minuscola medusa con una membrana flessibile, possono assumere diverse forme che li rendono difficili da identificare. I micoplasmi possono anche essere difficili da coltivare in laboratorio e spesso, per questa ragione, possono non essere riconosciuti come causa patogena di malattie.

L'assenza della parete cellulare conferisce loro alcune caratteristiche peculiari:
1. capacità di assumere forme diverse in base alle condizioni nutritive e alla pressione osmotica del mezzo in cui vivono;
2. insensibilità agli antibiotici beta-lattamici che inibiscono la sintesi della parete cellulare;
3. impossibilità di essere classifi cati in Gram positivi o Gram negativi.

Alcune specie di micoplasma hanno anche l’unica capacità di sfuggire completamente agli attacchi del sistema immunitario. Una volta che questi si attaccano ad una cellula ospite, il loro plasma e lo strato proteinico possono apparire come la parete della cellula ospite e quindi il sistema immunitario non riesce a riconoscere i micoplasmi dalle cellule del proprio corpo.

I micoplasmi sono inclusi nella classe Mollicutes che comprende la famiglia Mycoplasmataceae a cui appartengono due generi responsabili di infezioni umane Mycoplasma e Ureaplasma.
Tra i Micoplasmi, interessano la patologia umana solo i microrganismi appartenenti al genere Micoplasma ed Ureaplasma, definendo di classica derivazione genitale
M. hominis, U. urealyticum, e M. genitalium.

Nell'uomo Mycoplasma e Ureaplasma si localizzano sulle mucose dell'apparato respiratorio e genitourinario, infatti si tratta di parassiti cellulari di superfi cie che aderiscono alla membrana plasmatici degli epiteli. La colonizzazione sia del sesso maschile che di quello femminile è correlata all'attività sessuale, in quanto persone che hanno diversi partners sessuali sono più facilmente colonizzate.
Mycoplasma hominis e Ureaplasma urealyticum sono le specie patogene più frequentemente isolate dall'apparato genitourinario, la trasmissione dell'infezione può avvenire per contatto sessuale o anche in modo verticale dalla madre al figlio. La trasmissione verticale dalla madre colonizzata al feto può avvenire o al momento del parto o durante la gravidanza. In genere la colonizzazione del neonato è transitoria e senza complicazioni, anche se in una percentuale molto bassa, può essere causa di polmonite congenita, batteriemia e meningite.

In uno studio condotto su donne colonizzate da micoplasmi si è dimostrato che esiste una relazione tra la nascita di neonati con peso ridotto e l'aumento del titolo anticorpale specifico nelle donne. Infatti, donne con titolo anticorpale quattro volte maggiore rispetto ai controlli hanno concepito neonati con un peso alla nascita ridotto del 30%; invece, in donne che non presentavano alcun titolo anticorpale specifico, la riduzione del peso del neonato era solo del 7.3%.

Mycoplasma hominis è stato isolato dall'endometrio e dalle tube di Falloppio in circa il 10% di donne con malattia infiammatoria pelvica. M.hominis è implicato come agente eziologico anche in infezioni intramniotiche, febbre post-partum, endometrite post-partum.
I micoplasmi non causano vaginiti, ma sono fra i vari microrganismi che proliferano in pazienti con vaginosi batterica e possono contribuire alle manifestazioni cliniche. Nelle vaginosi batteriche è spesso riscontrato un elevato grado di associazione tra micoplasmi con Gardnerella vaginalis ad indicare un possibile effetto sinergico.


Nell'uomo i micoplasmi possono determinare uretriti
non gonococciche, prostatiti e prostato-vescicoliti subacute spesso accompagnate da emospermia. Esiste una relazione diretta tra la presenza di M. hominis e U. urealyticum e i disordini della riproduzione maschile.
U.urealyticum è stato spesso isolato dallo sperma di soggetti infertili. In questi pazienti il liquido seminale presenta un aumento del volume dell'eiaculato, una diminuzione del numero di spermatozoi, una diminuzione della motilità e un aumento di forme immature. Si è anche notato un aumento del pH del liquido seminale in seguito all'idrolisi dell'urea. La diminuzione di mobilità è certamente connessa alla caratteristica adesività di questi microrganismi che mostrano uno spiccato tropismo per la zona del colletto dello spermatozoo. Gli anticorpi specifi ci prodotti presenti nelle secrezioni e soprattutto nel liquido seminale legandosi ai microrganismi adesi, determinerebbero una caratteristica agglutinazione tra gli spermatozoi.


Di recente, soprattutto in casi di infezioni a decorso cronico, è stata focalizzata l'attenzione su un'altra specie,
M.genitalium, la cui azione patogena è legata non solo alla capacità adesiva ma anche alla capacità di penetrare nelle cellule della mucosa genitourinaria. Inoltre è stato evidenziato come questo microrganismo, in quanto intracellulare e quindi capace di eludere il sistema immunitario, sia in grado di instaurare infezioni latenti.


Il
negativo impatto di un’infezione da micoplasmi sul sistema immunitario degli esseri umani è indiscusso. A causa delle loro capacità di attivare e/o sopprimere il sistema immunitario, sono ora considerati fra i colpevoli di molte malattie autoimmuni.

Gli studiosi stanno tutt’ora discutendo sul tipo di sequenza secondo il vecchio detto: “è nato prima l’uovo o la gallina?” I micoplasmi cominciano a crescere per primi e poi indeboliscono e mettono fuori regola il sistema immunitario? Oppure un sistema immunitario indebolito da stress, cattive abitudini alimentari o altre malattie permette ai micoplasmi di impadronirsi di esso così da dare inizio alla loro crescita opportunistica e a infezioni che hanno come effetto malattie e un indebolimento e un disequilibrio del sistema immunitario? La risposta è probabilmente entrambe i casi e questo è l’aspetto più critico del trattamento delle infezioni da micoplasmi.

Nonostante le tetracicline e le eritromicine (tipi di antibiotici) siano efficaci per alcune infezioni da micoplasmi, i M. fermentans, M. hominis e M. pirum di solito sono resistenti all’eritromicina, mentre è stato riportato che i M. hominis e Ureaplasma urealyticum sono resistenti alle tetracicline. Comunque questi antibiotici hanno una capacità veramente limitata di eliminare direttamente questi microorganismi e la loro efficacia dipende eventualmente da un sistema immunitario ospite in buone condizioni.

Questi tipi di antibiotici inibitori delle proteine bloccheranno l’adesione proteica del micoplasma alle cellule ospite ma non lo elimineranno direttamente.
Con un sistema immunitario già indebolito, molti pazienti perdono la capacità di opporre una forte risposta degli anticorpi contro questi subdoli patogeni.

Uno dei principali effetti collaterali degli antibiotici è la
perdita della flora batterica che è necessaria all’apparato gastrointestinale per un’appropriata digestione ed eliminazione e fondamentale per l'equilibrio dell'ecosistema vaginale. Nessun antibiotico può distinguere fra un batterio utile ed uno dannoso. Quindi, ogni volta che deve essere somministrato un antibiotico, specialmente per un lungo periodo, si consiglia di prendere anche una formulazione di probiotici per rimpiazzare i batteri utili per evitare effetti secondari come la candida e la crescita di funghi che possono provocare difficoltà digestive e di eliminazione e altri effetti collaterali.

Molti medici ora ritengono che
gli antibiotici non dovrebbero essere usati solo ed esclusivamente per trattare le infezioni da micoplasmi, senza cercare di favorire la ricostruzione del sistema immunitario che è un imperativo per una guarigione completa e l'eliminazione completa dell'infezione. Altri stanno usando diversi antibiotici naturali che si trovano nelle piante che in qualche caso possono essere anche più efficaci dei farmaci senza, o con pochi, effetti collaterali o influssi negativi nell'organismo. Questi comprendono gli estratti di foglie di olivo, olio di neeem, il Myco+, una formula multierbe specificamente studiata per i micoplasmi e altre piante con documentate proprietà antimicrobiche.

Per un completo recupero da un’infezione da micoplasmi è necessaria e utile un’integrazione
multivitaminica con extra dosi di vitamine C, D, E, coenzima Q10, beta-carotene, quercetina, acido folico, bioflavonoidi e biotina.

Attenzione all'Arginina
E’ stato dimostrato che ripristinare con integrazioni gli aminoacidi andati perduti può essere utile nel recupero da queste infezioni. Questi comprendono gli aminoacidi
L-cisteina, L-tirosina, L-glutamina, L-carnitina e acido malico. Ricordare comunque che i micoplasmi crescono con l’arginina! Evitare integrazioni con L-arginina o formulazioni multi aminoacidi che la contengono, come pure alimenti ricchi di arginina per evitare di nutrire i micoplasmi. Gli alimenti (da evitare) che la contengono in maggiore quantità sono noci e semi, inclusi gli olii derivati da semi e noci che dovrebbero essere eliminati o ridotti drasticamente dalla dieta.

APPROFONDIMENTO

Myco *HEF Capsule Potente Anti - microbico
120 caps. (650 mg)
Prezzo: € 30,00


Formula sinergica di 8 piante della foresta pluviale usate tradizionalmente in Sud America per le loro proprietà attive nei trattamenti di diversi tipi di infezioni microbiche.

In particolare, queste piante svolgono una funzione attiva coadiuvante ai tradizionali trattamenti di alcune specie di micoplasmi, responsabili di diverse patologie nell'uomo.

I micoplasmi sono dei batteri auto-replicanti che, secondo alcune ricerche recenti, potrebbero collegarsi anche a patologie come l'AIDS, la sindrome da stanchezza cronica, il morbo di Crohn, artriti e altre patologie le cui cause sono ancora al vaglio della ricerca.

Tuttavia, la ricerca sui micoplasmi è ancora in corso.Questo prodotto è stato descritto in un articolo dalla
Health Sciences Institute.

Nel 1997, il Centro Nazionale Malattie Infettive, Centers for Disease ha pubblicato un articolo, nel quale i dottori Baseman e Tully hanno dichiarato: "Tuttavia, micoplasmi da soli possono provocare acuta e cronica malattie su più siti con un ampio numero di complicazioni e sono stati come cofattori implicati nella malattia. Recentemente, micoplasmi sono stati individuati come un cofattore della patogenesi dell'AIDS e maligne trasformazione, aberrazioni cromosomiche, la sindrome della guerra del Golfo, e gli altri complesse e inspiegabili malattie, inclusa la sindrome da fatica cronica, Morbo di Crohn, e vari tipi di artrite. "

Ingredienti: Miscela al 100% naturale di mullaca, brazillian peppertree, anamu, clavillia, fedegoso, macela, uva ursi, picão preto.

Utilizzo consigliato: Prendere 3 capsule due volte al giorno.

Controindicazioni: Nessuna riportata.

Interazioni farmacologiche:
Nessuna riportata.

Indicazioni pratiche:

  • Da alcuni studi è emerso che alcune piante di questa formula possono ridurre la pressione arteriosa.
  • Si consiglia agli individui che soffrono di ipotensione un monitoraggio costante.
  • Alcune ricerche di laboratorio hanno dimostrato i possibili effetti antimicrobici di alcune piante di questo composto. Si consiglia di integrare la dieta anche con enzimi digestivi o probiotici, nel caso il prodotto venga usato per più di 30 giorni.







Amazon A-F 180 caps. (470mg)
Dall'Amazzonia un aiuto contro funghi e Candida.
Stessa formula di Raintree

Prezzo: € 30,00


A-F è una potente miscela di erbe della foresta pluviale che venivano usate dagli sciamani e dai curatori dell'Amazzonia contro infezioni da fungo, candida, infezioni da lieviti, e per la rosacea.

Questo integratore non verrà più prodotto dalla Raintree Nutrition Inc. A causa dell'inasprimento delle regole sugli integratori alimentari, la Raintree Nutrition non poteva più neppure accennare agli usi dei suoi integratori alimentari. Leslie Taylor, presidente della Raintree Nutrition Inc., ha deciso che diffondere le sue conoscenze sulle erbe della foresta pluviale è molto più importante che continuare a produrre e vendere integratori.
Amazon A-F è ora disponibile grazie a un nuovo produttore. La formulazione e la qualità sono le stesse, cambia solo il formato.

La buona notizia è che queste capsule sono più piccole e quindi più facili da deglutire.


Come integratore alimentare. Prendere 3-4 capsule tre volte al giorno a stomaco vuoto





Jatobá Extract *HEF 60ml
Prezzo: € 30,00

Jatobá è impiegata nella medicina popolare per infezioni da Candida e lieviti, prostatiti, cistiti, e infezioni del tratto urinario. Jatobá è inoltre utilizzata in tutta la foresta pluviale per aumentare rapidamente la naturale energia, senza l'utilizzo di caffeina o stimolanti dannosi.
Ingredienti: Pura corteccia di jatobá (Hymenaea courbaril) estratta in acqua e 40% di etanolo, attraverso un metodo di estrazione che procura circa 500 mg di corteccia di jatobá per millilitro di estratto.
La pianta è cresciuta spontaneamente nell'Amazzonia brasiliana senza l'utilizzo di fertilizzanti o pesticidi.
Uso suggerito:
Come integratore alimentare. Prendere 60 gocce due o più volte al giorno.
Controindicazioni: Non usare durante la gravidanza o l'allattamento.

Interazioni con i farmaci: Nessuna conosciuta.
Altre indicazioni pratiche: Jatobá può provocare un significativo aumento di energia in alcuni individui e se ne consiglia perciò l'assunzione prima delle 16, per evitare disturbi del sonno.







Tea Tree Oil Puro 100%
Flacone 10 ml
Prezzo: € 9,90

Flacone 30 ml Prezzo: € 20.80


Ideale per tutti, in ogni occasione e garantito dalla distillazione senza uso di solventi, il Tea Tree Oil puro al 100% è consigliato nel caso di infezioni, micosi e irritazioni.
E' suggerito per contrastare infezioni da Tinea e da Candida Albicans, irritazioni cutanee, dermatiti, ulcere orali, gengiviti, Herpes Simplex, acne e foruncoli, scottature, raffreddore e tosse.
Se qualcuno è alla ricerca di un'alternativa naturale al Benzoil perossido per i brufoli mi sento di consigliare il "Tea tree oil".

Il"Tea Tree Oil" può essere utilizzato giornalmente senza il rischio di sbilanciare la naturale flora batterica presente sulla pelle.
Come anti-batterico puo' aiutare a ridurre i sintomi della pelle infiammata dai batteri dell'acne in modo altamente efficace.
Per ottenere dei risultati consiglio di applicare l'olio da due a tre volte al giorno reglolarmente; nel trattamento dell'acne moderata.

TEA TREE OIL puro 100% INDICAZIONI D'USO:

Rinite, sinusite:
spalmare l'olio direttamente sul naso e sotto le narici più volte al giorno.

Ascesso dentario: applicare poche gocce direttamente sull'ascesso 3 volte al giorno.

Ferite, abrasioni: applicare poche gocce (è disinfettante e cicatrizzante, non irrita).

Punture d’Insetti: applicare subito poche gocce e massaggiare.

Scottature lievi: raffreddare la parte interessata con acqua fredda ed applicare poche gocce d'olio.

Crosta lattea: aggiungere 5-6 gocce di TEA TREE OIL ad un po’ d’olio di oliva, applicare sul cuoio capelluto e massaggiare. Tenere lontano dagli occhi.

Verruche, porri e duroni: applicare 2 gocce e massaggiare, tre volte al giorno.


L'utilizzo di tea tree oil potenzia l'azione di un importante antibiotico

Uno studio in laboratorio ha valutato l’efficacia dell’associazione tobramicina + olio di melaleuca contro batteri gram + e gram – (La Tobramicina è un antibiotico appartenente alla famiglia degli Aminoglicosidi; viene utilizzato per il trattemento di infezioni sostenute da agenti "difficili": ciò in virtù del suo ampio spettro antibatterico). Per lo studio sono stati i seguenti batteri utilizzati lo Staphylococcus aureus ATCC 29213 (gram +) e l’ Escherichia coli ATCC 25922 (gram -) valutando le minime concentrazioni inibenti (MIC) su di essi di questa associazione.

Si è visto che queste due sostanze assieme (olio di melaleuca e tobramicina) erano sinergiche, con azione superiore a quella della monosostanza presa da sola, con minime concentrazioni inibenti (MIC) pari allo 0,05% sulla Streptococcus e allo 0,25% sull’Escherichia coli. Lo studio indica che l’associazione tobramicina + olio di melaleuca è più efficace della monosostanza; i
n pratica, l’utilizzo dell’olio di melaleuca potenzia notevolmente ed in modo sostanziale l’azione degli antibiotici, in particolare della Tobramicina

TITOLO PUBBLICAZIONE:
Il sinergismo d’azione tra l’olio di melaleuca e un antibiotico, la tobramicina, nei confronti di due batteri, lo Stafilococco aureo e l’Escherichia coli.

FONTE:
Phytomedicine. 2009 Aug 19

AUTORI: D’Arrigo M. et al.





Tea Tree Oil Lotion IDROSOLUBILE 50 ml
versatile perché idrosolubile
Prezzo: € 14,50

La lozione, che contiene Tea Tree Oil al 15%, svolge la propria azione disinfettante e curativa in tutti quei casi che richiedono minori dosaggi di principio attivo e che il preparato sia idrosolubile: igiene della bocca e dei denti, dolori muscolari e articolari, tosse infantile (bambini sotto i 12 anni), igiene intima femminile.

TEA TREE OIL LOTION al 15% Idrosolubile INDICAZIONI D'USO:

Vaginite: (da candida Albicans, Tricomonas ed altre infezioni): aggiungere 1 tappo dosatore ad un litro d’acqua e fare lavaggi vaginali una volta al giorno. Bere 3 gocce di TEA TREE OIL puro, tre volte al giorno per 3 settimane.

Igiene della bocca e dei denti: aggiungere 15 gocce ad un po' d'acqua e fare sciacqui mattina e sera; è consigliato l'uso congiunto del dentifricio TTO.

Contratture muscolari, distorsioni, ematomi, torcicollo: spalmare la lozione e massaggiare 2-3 volte al giorno.

Tosse: per i bambini sotto i 12 anni va spalmato sul petto e sulla schiena più volte al giorno; si possono inoltre aggiungere 3 gocce nell'aerosol.

Otite: 1 goccia dentro l'orecchio tre volte al giorno



Tea Tree Oil uso interno

Nell'uso interno, il TEA TREE OIL dimostra quanto siano fondate le proprietà antisettiche e antibatteriche che diverse fonti ufficiali gli attribuiscono.


TEA TREE CAPSULE
Confezione da 40 opercoli
Prezzo: € 13,00


Tea Tree Capsule è l’integratore alimentare naturale a base di puro olio essenziale di Melaleuca Alternifolia.

Ogni opercolo ne contiene 70 mg: l’esatta quantità per contrastare le infezioni batteriche, virali e micotiche, senza risultare minimamente irritante per le mucose e per l'apparato gastrointestinale.

Tea Tree Capsule è consigliato in caso di: influenza, raffreddore, mal di gola, cistite, vaginite e
candidosi.TEA TREE CAPSULE

Si consiglia 1 o 2 opercoli 3 volte al giorno, prima dei pasti.

NON CONTIENE: glutine.
CONTROINDICAZIONI: gravidanza, allattamento, bambini sotto i 3 anni.




La letteratura scientifica relativa alle applicazioni del Tea Tree Oil in campo ginecologico è molto ampia. E tutte le ricerche concordano nel riconoscere all'olio essenziale di Melaleuca Alternifolia un'ottima tollerabilità ed eccellenti proprietà coadiuvanti.

DETERGENTE INTIMO a base di Tea Tree, Aloe Vera, Camomilla, Malva e Lavanda, rispetta l'acidità fisiologica delle parti intime consentendo un'igiene accurata e delicata. Unisce all'azione preventiva delle irritazioni, un effetto deodorante, lenitivo, rinfrescante e idratante. Privo di coloranti, non contiene sodium Laureth Sulfate

Gli ovuli vaginali GINEL formano un film protettivo sulla mucosa cervico-vaginale, impedendone la colonizzazione da parte degli agenti patogeni. Il Tea Tree Oil e gli estratti di Calendula e Camomilla hanno un effetto lenitivo in grado di normalizzare le funzioni vaginali fisiologiche.



DETERGENTE INTIMO 150 ml
Prezzo: € 8,80


A base di Tea Tree Oil, Aloe Vera,Lavanda e Malva rispetta l'acidità fisiologica delle parti intime consentendo un'igiene accurata e delicata. Un effetto deodorante, lenitivo e rinfrescante. Dermatologicamente testato.

INDICAZIONI:
igiene intima femminile

PRINCIPALI INGREDIENTI: tea tree oil(melaleuca alternifolia), aloe vera, camomilla, malva, lavanda

ALTRI INGREDIENTI: sodium laureth sulfosuccinate, cocamidopropyl beatine, peg 4 rapeseedamide, sodium laureth11 carboxylate, glycerin, propylene glycol, peg 15 distearate, imidazolidinyl urea, dichlorobenzyl alcohol, disodium edta, citric acid

CONSIGLI D'USO: uso quotidiano per l'igiene intima

NON CONTIENE: sodium laureth sulfate,metalli pesanti, nickel(inferiore 1ppm)


GinelPlus Ovuli: per un intimo benessere


I PRIMI OVULI VAGINALI A BASE DI TEA TREE OIL
Ginel è protezione lenitiva. Efficace contro la candida.

Confezione da 10 ovuli

Prezzo € 11,50

GinelPlus ovuli è un dispositivo medico
che aiuta a mantenere intatte le difese naturali della vagina ed agevola il ripristino della flora vaginale. Utile nella prevenzione e nel trattamento della secchezza vaginale a carattere aspecifico nonché di vaginiti atrofiche. Coadiuvante in caso di irritazioni, bruciori e pruriti vaginali nonché nelle affezioni vaginali a carattere flogistico ed infettivo.
Modalità d’uso: si consiglia un ovulo al giorno, preferibilmente la sera prima di andare a letto. Durante gravidanza e l’allattamento chiedere il consiglio del medico.

GINEL forma un film protettivo sulla mucosa cervico-vaginale che impedisce la colonizzazione da parte degli agenti patogeni. L’azione accessoria svolta dagli estratti di Calendula e Camomilla, e dall’olio essenziale di Melaleuca Alternifolia, conferisce a GINEL un effetto lenitivo, in grado di normalizzare le fisiologiche funzioni vaginali.

INGREDIENTI: acido jaluronico, tocoferolo acetato, vitamina A, tea tree oil, acido lattico policarbophil, acido 18-beta-glicirretico, fosfatidilcolina, trigliceridi.


CONSULTA LA PAGINA LEI/CANDIDA



LINEA GSE MULTIUSO


L’Estratto di semi di Pompelmo, con le sue straordinarie virtù, si presta con successo ad infinite possibilità di utilizzo. Ecco quindi una linea di prodotti la cui versatilità ne rende possibile l’impiego in molteplici situazioni, sia per uso sistemico, sia per uso esterno, anche per l’igienizzazione degli ambienti, della biancheria, per il risciacquo/conservazione degli alimenti, per la depurazione dell’acqua, etc.

Fra i molteplici utilizzi dell’Estratto di semi di Pompelmo, di particolare importanza e degno di essere segnalato, vi è anche quello relativo alIa sua applicazione verso le piante ornamental
i.







LINEA GSE MULTIUSO 60 caps
Prezzo: € 23,00


GSE Capsule 60 è un integratore a base di Estratto di semi di Pompelmo, i cui componenti possono contribuire all’equilibrio microbico dell’organismo.

Ingredienti:
POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., maltodestrina) SEMI ESTRATTO SECCO, AGENTE DI CARICA: CELLULOSA MICROCRISTALLINA, IDROSSIPROPILMETILCELLULOSA; ANTIAGGLOMERANTE: BIOSSIDO DI SILICIO.

PRODOTTO SENZA GLUTINE
- incluso nel registro degli integratori del Ministero della Salute, codice 36681.
Consigli per l’uso: al bisogno, assumere con un bicchiere d’acqua da 1 a 3 capsule al dì, prima dei pasti








LINEA GSE MULTIUSO Gocce New
Prezzo: € 19,90


GSE Gocce New è un integratore alimentare a base di Estratto di semi di Pompelmo, i cui componenti possono contribuire all’equilibrio microbico dell’organismo.

Ingredienti: POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., glicerina) SEMI ESTRATTO GLICERINATO, GLICERINA VEGETALE, ACQUA DEMINERALIZZATA, EDULCORANTE: XILITOLO, AROMA NATURALE DI POMPELMO.

PRODOTTO SENZA GLUTINE - incluso nel registro degli integratori del Ministero della Salute, codice 36685.

Consigli per l’uso:
al bisogno, diluire da 2 a 8 gocce in 100 ml di acqua, da una a tre volte al dì.







LINEA GSE BIOTIC

La linea GSE Biotic costituisce un “pacchetto completo” specifico per la prevenzione e la risoluzione delle tipiche affezioni microbiche, stagionali e non.
In questa linea nulla è lasciato al caso: a partire dalle formulazioni naturali, dalla scelta dei funzionali, inseriti in quantità tali da garantire l’efficacia in prevenzione o in risoluzione, sino alla possibilità di offrire soluzioni differenziate e specifiche che tengano in considerazione le diverse esigenze sia in termini di gusto, di modalità d’uso e di età. I prodotti della linea GSE Biotic sono infatti specifici e differenziati per adulti e per bambini.




GSE Symbiotic 10 flaconcini monodose con tappo dosatore
Prezzo: € 18,00

GSE Symbiotic è un integratore alimentare a base di fermenti lattici, frutto-oligosaccaridi, Estratto di semi di Pompelmo, Morinda citrifolia e Uncaria tomentosa.
I fermenti lattici ed i frutto-oligosaccaridi contenuti nel prodotto possono risultare utili per l'equilibrio della flora batterica intestinale.

I componenti dell'Estratto di semi di Pompelmo possono contribuire all'equilibrio microbico dell'organismo. L'Uncaria tomentosa e la Morinda citrifolia favoriscono le naturali difese organiche.

GSE Symbiotic
è un integratore alimentare costituito da due formulazioni distinte, miscibili al momento dell’uso. Nel tappo dosatore sono contenuti i frutto-oligosaccaridi e una miscela di fermenti lattici (B. bifidus, L. bulgaricus, L. acidophilus); nel flaconcino sono invece contenuti gli estratti di Pompelmo semi, Uncaria tomentosa e Morinda citrifolia.


Ingredienti

Nel tappo dosatore:
INULINA - FRUTTO-OLIGOSACCARIDI, MALTODESTRINA, BIFIDOBACTERIUM BIFIDUS ATCC 29521 (maltodestrina), LACTOBACILLUS BULGARICUS ATCC 11842-799 (maltodestrina), LACTOBACILLUS ACIDOPHILUS ATCC 4356 (maltodestrina), ANTIAGGLOMERANTE: BIOSSIDO DI SILICIO.

Nel flaconcino: ACQUA DEMINERALIZZATA, SUCCO DRY ARANCIA-CAROTA-LIMONE (succo di arancio, carota e limone, maltodestrina), FRUTTOSIO, NONI (Morinda citrifolia L.) FRUTTO SUCCO, POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., glicerina) SEMI E.G., UNCARIA (Uncaria tomentosa Willd. (ex Schult.) DC., maltodestrina) CORTECCIA E RADICE E.S., AROMA, CONSERVANTI: POTASSIO SORBATO E SODIO BENZOATO.

PRODOTTO SENZA GLUTINE - incluso nel registro degli integratori del Ministero della Salute, codice 20276.
Consigli per l’uso: si consiglia un flaconcino al giorno possibilmente a distanza di almeno due ore dall’assunzione di farmaci e dai pasti.
Modo d’uso: Premere il tappo fino in fondo, in modo che il suo contenuto si riversi completamente nella soluzione. Agitare per almeno trenta secondi. Svitare e deglutire.





GSE Immunobiotic 30 caps
Prezzo: € 18,00


GSE Immunobiotic è un integratore alimentare a base di Estratto di semi di Pompelmo, Biosterine® (fitocomposto costituito da Basilico santo e Salvia officinale, titolato al 40% in Acido rosmarinico), Uncaria e Boswelia. I componenti dell’Estratto di semi di Pompelmo possono contribuire all’equilibrio microbico del’organismo. Il Basilico santo, la Salvia officinale e l’Uncaria tomentosa e favoriscono le naturali difese immunitarie.

Consigli per l’uso:
si consiglia l’assunzione di una o due compresse al giorno, preferibilmente dopo i pasti principali, da deglutire con acqua o altro liquido.

Prodotto incluso nel registro degli integratori del Ministero della Salute, codice 44185.

Ingredienti:
AGENTE DI CARICA: CALCIO FOSFATO BIBASICO, CELLULOSA MICROCRISTALLINA, BOSWELLIA (Boswellia serrata Roxb., maltodestrina) RESINA E.S., POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., maltodestrina) SEMI E.S., BIOSTERINE®: BASILICO SANTO (Ocimum sanctum L.) PARTI AEREE E SALVIA (Salvia officinalis L.) FOGLIE ESTRATTI SECCHI TIT. 40% IN ACIDO ROSMARINICO, UNCARIA (Uncaria tomentosa WILLD. (ex SCHULT.) DC., maltodestrina) CORTECCIA E.S., ANTIAGGLOMERANTE: MAGNESIO STEARATO.





GSE Biotic 60 cps
Prezzo: € 19,00


GSE Biotic è un integratore alimentare a base di Estratto di semi di Pompelmo, Echinacea, Rodiola, Uncaria e Melaleuca. I componenti dell'Estratto di semi di Pompelmo possono contribuire all’equilibrio microbico dell’organismo. L'Echinacea, l'Uncaria e la Melaleuca esplicano effetti bene_ci sulle naturali difese dell'organismo. La Rodiola è, inoltre, dotata di effetti tonico-adattogeni.

Ingredienti
POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., maltodestrina) SEMI E.S., AGENTI DI CARICA: CELLULOSA MICROCRISTALLINA, SORBITOLO E MALTODESTRINA, ECHINACEA (Echinacea purpurea Moench, maltodestrina, silice colloidale anidra) RADICE E ERBA E.S., RODIOLA (Rhodiola rosea L., maltodestrina, silice) RADICE E.S., UNCARIA (Uncaria tomentosa Willd. (ex Schult.) DC., maltodestrina) CORTECCIA E RADICE E.S., ANTIAGGLOMERANTI: BIOSSIDO DI SILICIO, STEARATO DI MAGNESIO VEGETALE E MAGNESIO OSSIDO, MELALEUCA (Melaleuca alternifolia Cheel) O.E.

Consigli per l’uso: al bisogno deglutire con acqua, dopo i pasti principali, fino ad un massimo di 3 o 4 compresse al dì.





GSE Biotic FORTE
Confezione: 2 blister da 12 cpr cad.
Prezzo: € 11,50


GSE Biotic FORTE è un integratore alimentare a base di Estratto di semi di Pompelmo, Echinacea purpurea, Echinacea angustifolia e Melaleuca.


I componenti dell'Estratto di semi di Pompelmo possono contribuire all’equilibrio microbico dell’organismo. L'Echinacea purpurea, l’Echinacea angustifolia e la Melaleuca esplicano effetti bene_fici sulle naturali difese dell'organismo.

Ingredienti AGENTI DI CARICA: CELLULOSA MICROCRISTALLINA, FOSFATO BICALCICO; POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., maltodestrina) SEMI E.S., ECHINACEA (Echinacea purpurea Moench, maltodestrina) ERBA E.S., ECHINACEA (Echinacea angustifolia DC., maltodestrina) RADICE E.S., AGENTI DI CARICA: MALTODESTRINE; MELALEUCA (Melaleuca alternifolia Cheel) SOMMITÁ O.E., AGENTI ANTIAGGLOMERANTI: GLICERIL BEENATO, MAGNESIO STEARATO VEGETALE, BIOSSIDO DI SILICIO.

PRODOTTO SENZA GLUTINE

Consigli per l’uso: Assumere una compressa per 3 volte al dì, prima dei pasti principali, deglutendola con acqua o altro liquido.
Conservare in luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita.






LINEA GSE INTIMO

Una linea di prodotti per le problematiche “intime”, per risolvere rapidamente gli episodi acuti, consolidare i risultati ottenuti, contrastare le recidive e prevenire ulteriori manifestazioni acute. L’Estratto di semi di Pompelmo è infatti uno straordinario antibatterico e antimicotico efficace nel trattamento sia delle affezioni delle basse vie urinarie (cistiti) sia della candida intestinale che è all’origine delle micosi vaginali (candida albicans) e vaginiti (gonococchi, streptococchi, stafilococchi).




GSE Cystitis 60 cps
Prezzo: € 19.90

GSE Cystitis è un integratore alimentare a base di Estratto di semi di Pompelmo, Uva ursina, Erica, Pilosella e Ononide. I componenti dell’Estratto di semi di Pompelmo possono contribuire all’equilibrio microbico dell’organismo. Gli estratti di Uva ursina, Erica, Pilosella e Ononide sono utili per favorire la fisiologica funzione del sistema urinario.



PRODOTTO SENZA GLUTINE

Consigli per l’uso
Al bisogno, deglutire con un bicchiere d’acqua una o due compresse dopo i pasti principali, fino ad un massimo di sei al dì.

Conservare in luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.

Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.

Curare particolarmente l'alimentazione, bere almeno due litri di acqua al giorno lontano dai pasti, a temperatura ambiente, scegliendo acque con residuo fisso inferiore a 50 mg/litro e con pH compreso tra 6 e 7.

Leggi le linee guida



Ingredienti: AGENTI DI CARICA: CELLULOSA MICROCRISTALLINA E SORBITOLO; UVA URSINA (Arctostaphylos uva ursi (L.) Spreng.) FOGLIE POLVERE, POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., maltodestrina) SEMI E.S., ERICA (Calluna vulgaris Hull.) SOMMITÀ FIORITE POLVERE, PILOSELLA (Hieracium pilosella L., maltodestrina) ERBA E.S., ONONIDE (Ononis spinosa L., maltodestrina) RADICE E.S., AGENTI ANTIAGGLOMERANTI: BIOSSIDO DI SILICIO, STEARATO DI MAGNESIO VEGETALE E MAGNESIO OSSIDO.





GSE Intimo 90 Tavolette
Prezzo: € 21,50


Per casi di candidosi intestinale ed infiammazioni micotiche delle parti intime femminili e maschili, o per infezioni batteriche da parassiti. GSE Intimo Tavolette è un integratore alimentare naturale che sfrutta le proprietà dei principi vegetali da sempre utilizzati al fine di favorire le difese organiche naturali.

Quando se ne sente il bisogno si consiglia di deglutire con un bicchiere d’acqua una o due tavolette di GSE Intimo Tavolette dopo i pasti principali, per tre volte al giorno.

Per un effetto migliore è consigliata una
cura continuativa con dosi differenti a seconda del periodo: Si consiglia di iniziare con 3 tavolette al dì per 5 giorni, successivamente si passa a 4 tavolette al giorno per 5 giorni ed infine 6 tavolette al dì per 40 giorni.

Conservare in luogo fresco ed asciutto al riparo dalla luce. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.




Ingredienti: FRUTTO-OLIGOSACCARIDI, POMPELMO (Citrus x paradisi Macfad., maltodestrina) SEMI E.S., AGENTE DI CARICA: CELLULOSA MICROCRISTALLINA, TABEBUJA (Tabebuia avellanedae Lorentz ex Griseb., maltodestrina) CORTECCIA E.S., AGENTI ANTIAGGLOMERANTI: STEARATO DI MAGNESIO VEGETALE, MAGNESIO OSSIDO E BIOSSIDO DI SILICIO; ROSMARINO (Rosmarinus officinalis L.) FOGLIE POLVERE, UNCARIA (Uncaria tomentosa Willd, ex Schult) DC., maltodestrina) CORTECCIA E RADICE E.S.




GSE AcidophiPlus 30 caps
Prezzo: € 19,90


GSE AcidophiPlus è un integratore alimentare in capsule a base di Lactobacillus acidophilus. Il Lactobacillus acidophilus è il principale colonizzatore dell’intestino tenue, fermento lattico utile per favorire il fi_siologico equilibrio della fl_ora batterica intestinale. GSE AcidophiPlus garantisce, per tutta la shelf-life del prodotto, l’apporto di 10 miliardi di cellule per capsula, grazie all’utilizzo del packaging ACTIV-VIAL® che, per l’innovativo sistema barriera con elevata attività essiccante, permette un’ottimale conservazione nel tempo.

È particolarmente raccomandato in associazione a GSE Intimo Tavolette, a GSE Cystitis ai fini del risultato e del mantenimento della buona salute.La quantità di cellule vive di Lactobacillus acidophilus dichiarata per capsula è di ben 10 miliardi.

Consigli per l’uso Al bisogno, deglutire con un bicchiere d’acqua una capsula al giorno a distanza di almeno due ore dall’assunzione di farmaci e dai pasti.
Conservare in luogo fresco ed asciutto, al riparo dalla luce. Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni.


Ingredienti:
FRUTTO-OLIGOSACCARIDI, IDROSSIPROPILMETILCELLULOSA, CALCIO FOSFATO, LACTOBACILLUS ACIDOPHILUS La-14 ATCC SD5212, DESTRINA DI MAIS IDROLIZZATA, AGENTI ANTIAGGLOMERANTI: STEARATO DI MAGNESIO VEGETALE E BIOSSIDO DI SILICIO.





GSE Intimo Pro-Ovuli
blister da 10 ovuli vaginali vegetali da 2,5 g
Prezzo: € 17.50

GSE Intimo Pro-Ovuli è un prodotto in pratici ovuli vaginali molli 100% vegetali, a pH fisiologico. GSE Intimo Pro-Ovuli forma un film protettivo sulla mucosa vaginale, microbiologicamente controllato grazie alla presenza dell’Estratto di semi di Pompelmo e del Tea Tree Oil, in grado di contrastare la colonizzazione da parte degli agenti patogeni.


Il mantenimento del pH ai valori fisiologici della mucosa vaginale contribuisce a creare un ambiente protettivo nei confronti delle aggressioni microbiche. Le azioni emollienti e lenitive dell’Olio di Enotera, del gel d’Aloe e della Calendula contribuiscono al ripristino delle condizioni fisiologiche di quest’area anatomica, attenuando così le fastidiose sensazioni di prurito, arrossamento e bruciore e donando un rapido e prolungato sollievo.

SENZA CONSERVANTI - SENZA COLORANTI - SENZA PROFUMO - SENZA GLUTINE - SENZA OGM

Componenti funzionali: Pompelmo (Citrus paradisi) semi estratto secco, Aloe vera (Aloe barbadensis, maltodestrine) foglie succo liofilizzato, Calendula (Calendula officinalis) estratto liposolubile in olio di mais, Tea tree (Melaleuca alternifolia) foglie olio, Enotera (Oenothera biennis) semi olio; Eccipienti: Olivo (Olea europaea) frutti olio, Palma (Elaeis guineensis) frutti olio non idrogenato; Addensante: Gliceril stearato vegetale, Emulsionante: Soia (Glycine max) lecitina; Involucro: Carragenina (Alga rossa estratto), Amido di mais.


Istruzioni per l’uso
Lavarsi accuratamente le mani prima di utilizzare il prodotto. Alla sera, al momento di andare a letto, introdurre l’ovulo profondamente in vagina, preferibilmente in posizione sdraiata.

Consigli per l’uso
Trattamento: 1 ovulo al giorno per almeno 10 giorni consecutivi.
Prevenzione: ciclicamente,replica watches china
1 ovulo al giorno per almeno 10 giorni consecutivi.





GSE Intimo Lavanda Vaginale 2 flaconi monodose
con acido lattico e principi vegetali utile in caso di cistite e candida
Prezzo: € 11,50


Lavanda vaginale che, grazie all'azione meccanica esercitata, è utile per rimuovere residui organici o di farmaci precedentemente utilizzati. Risulta quindi particolarmente indicata al termine del ciclo mestruale, in presenza di abbondanti secrezioni o dopo l'uso di contraccettivi locali. I componenti contenuti svolgono inoltre un'azione in grado di favorire il fisiologico equilibrio dell'ecosistema vaginale.

Modalità di utilizzo: a seconda delle necessità: o un flacone al giorno per il periodo necessario (4-8 giorni), o un flacone al bisogno. Dopo essersi accuratamente lavate le mani, togliere il cappuccio e, servendosi dello stesso estrarre completamente la cannula (fino a sentire il CLICK identificativo di completa estrazione), introdurre delicatamente la cannula in vagina ed utilizzare l'intero contenuto del flacone.


Un rapido svuotamento del flacone favorirà una più efficace rimozione di residui organici o di farmaci precedentemente utilizzati. La Lavanda può essere utilizzata sedendo sul bidet o sul wc, oppure in piedi nella vasca da bagno o nella doccia. Dopo l’utilizzo del prodotto, in alcuni casi, può comparire un leggero prurito che tende a scomparire nell’arco di alcuni minuti.

Caratteristiche: dispositivo Medico marcato CE, classe I.

Avvertenze: in caso di gravidanza, prima di utilizzare il prodotto, chiedere il consiglio medico.

Componenti: estratto di semi di pompelmo; acqua distillata di calendula; aloe vera gel; lactobacillus sporogenes; lactobacillus acidophilus; acido lattico.





GSE Intimo Detergente
Confezione: flacone da 200 ml
Prezzo: € 13,90


GSE Intimo Detergente è un detergente intimo delicato a base di Estratto di semi di Pompelmo. Le riconosciute e scientificamente provate proprietà dell’Estratto di semi di Pompelmo (GSE) associate all’estratto di Calendula, pH regolato a valori fisiologici grazie all'acido lattico, tensioattivi particolarmente delicati, rendono GSE Intimo il detergente ideale per l'uso quotidiano.


Componenti funzionali
ESTRATTI DI SEMI DI POMPELMO E DI CALENDULA, ACIDO LATTICO.

Come preventivo: utilizzare regolarmente come un normale detergente per l’igiene intima. Come coadiuvante di cure specifiche: utilizzare regolarmente ed immediatamente prima dell’applicazione di cure specifiche.




GSE Intimo Crema
Prezzo: € 15,90


GSE Intimo Crema è un prodotto specificatamente formulato per le parti intime esterne, a base di Estratto di semi di Pompelmo e principi vegetali specifici. L’Estratto di semi di Pompelmo (GSE) ha riconosciute e scientificamente dimostrate proprietà, da parte di Laboratori ed Istituti di tutto il mondo, ed in crema è largamente consigliato dai Ginecologi per applicazioni nella zona vulvare. La presenza di estratti di Piantaggine, Ippocastano, Calendula e Hamamelis, Aloe vera gel e Soia (naturalmente ricca in Fosfatidilcolina) rafforza le proprietà dell’Estratto di semi di Pompelmo (GSE) esaltando le caratteristiche e la naturalità del prodotto.

Componeti funzionali: ESTRATTI DI SEMI DI POMPELMO, PIANTAGGINE, IPPOCASTANO, AMAMELIDE E CALENDULA, ALOE VERA GEL, LECITINA DI SOIA.

Consigli per l’uso: al bisogno, applicare due o tre volte al dì, sulla parte interessata precedentemente lavata con GSE Intimo Detergente.





GSE Intimo Lubrificante
2 tubi da 20 ml con e 6 cannule monouso.
Prezzo: € 15,90


GSE Intimo Lubrificante è un gel vaginale specificatamente indicato in caso di secchezza o insufficiente lubrificazione della mucosa e conseguente difficoltà al rapporto sessuale. L’acido lattico ed i componenti vegetali svolgono inoltre un’azione in grado di favorire il fisiologico equilibrio dell’ecosistema vaginale oltre che sostenere un’attività lenitiva degli stimoli irritativi e dolorosi.

Componenti funzionali: ESTRATTO DI SEMI DI POMPELMO, ALOE VERA GEL, IDROSSIETILCELLULOSA, ESTRATTO DI CALENDULA, ACIDO LATTICO.

Consigli per l’uso: al bisogno, applicare utilizzando l’apposita cannula monouso seguendo le seguenti istruzioni: dopo aver svitato il tappo, avvitare la cannula all’imboccatura del tubo, premere il tubo fino a completo riempimento della cannula (lo stantuffo arretrerà di conseguenza), svitare la cannula dal tubo e inserirla delicatamente in vagina, spingere lo stantuffo fino a fine corsa, estrarre la cannula.


L'Acidophilus DDS-1, potente come nessuno!



NutriFlor®
€ 23.00 (60 capsule)

NutriFlor® è un potente integratore probiotico a base di quello che è considerato il più potente ceppo di Acidophilus , il DDS-1 . Largamente utilizzato da oltre venti anni in tutto il mondo, il DDS-1 è un ceppo autoctono, originariamente prelevato dall'intestino umano e messo a coltura dalla prestigiosa equipe del Dr. Shahani dell'Università del Nebraska1.
Questo ceppo, resiste bene sia in ambienti acidi che basici del nostro tratto gastrointestinale. Inoltre, a differenza della maggior parte degli altri ceppi, che sono termofili e prosperano a temperature attorno ai 44°C,
il DDS-1 preferisce la temperatura tipica del corpo umano (37°C).

Il DDS-1 ha ripetutamente dimostrato di poter attraversare indenne la barriera gastrica e di giungere vitale nell'intestino che riesce a colonizzare rapidamente, antagonizzando i batteri patogeni, quali l'Escherichia coli.
NutriFlor ® è indicato in caso di flora intestinale ridotta o compromessa e come sostegno probiotico durante o dopo la terapia antibiotica. Può risultare utile nelle vaginiti e infezioni urinarie, Candida, infezioni e infiammazioni cutanee (Herpes, acne), influenze e problematiche respiratorie. La supplementazione di bifidobatteri di qualità inoltre può essere importante nell'osteoporosi e in caso di eccesso di colesterolo.
E' ormai ampiamente risaputo e documentato che alcuni tipi di lattobacilli, definiti anche probiotici o "batteri amici", sono essenziali per mantenere uno stato di
eubiosi (equilibrio della flora batterica intestinale) e di conseguenza migliorare lo stato di salute generale dell'organismo.

Si sa anche però che questi microrganismi sono influenzati negativamente da calore, umidità, luce e ossigeno.

Ricerche effettuate negli ultimi anni hanno evidenziato che circa l'80% di probiotici di varia produzione non rispondeva ai giusti requisiti. Molti non avevano neanche il 10% dei lattobacilli "vivi" dichiarati ed alcuni contenevano anche organismi potenzialmente patogeni. Questi risultati sono stati confermati da vari studi.

Solamente determinati ceppi di lattobacilli, come ad esempio
l'acidophilus DDS-1, coltivati e prodotti secondo specifiche procedure e condizioni, si sono rivelati altamente stabili anche in condizioni non ottimali di produzione e conservazione.

I batteri amici sono denominati probioticie una flora intestinale sana è detta anche eubiotica.
APPROFONDIMENTO


I probiotici sono definiti come supplementi alimentari microbici vivi che influenzano favorevolmente la salute dell'ospite, migliorandone l'equilibrio biologico ntestinale. e sono essenziali affinché non si creino le condizioni (disbiosi) per la proliferazione di germi patogeni.

Oltre ai vari fattori come antibiotici, alimentazione scorretta, cattiva digestione, stress psicofisico, pillola anticoncezionale, altra causa di disbiosi è la stasi fecale che causa putrefazione e riassorbimento di sostanze tossiche alterando, tramite le placche del Peyer il sistema immunitario.

I batteri più usati in preparati probiotici realmente attivi ed efficaci appartengono ai generi Lactobacillus e Bifidobacterium. Essi infatti, in particolare il
DDS-1 e il Bifidum, garantiscono resistenza all'acido gastrico e alla bile; adesione all'epitelio intestinale; capacità di persistenza e moltiplicazione; produzione di sostanze antimicrobiche, modulazione della risposta immunitaria, ottimizzazione di attività metaboliche importanti come, tra le altre, assimilazione del colesterolo, produzione di vitamine, promozione dell'enzima lattasi.


Durante gli ultimi 20 anni, nell'ambito del programma di ricerche sui probiotici tuttora in corso presso l'università del Nebraska, più di 155 acidofili di varia produzione in USA e nel resto del mondo sono stati esaminati e catalogati. Circa l'80% di essi non rispondeva a numerosi requisiti. Quasi il 50% non conteneva neanche il 10% dei lattobacilli "vivi" dichiarati. Ad esempio se il prodotto dichiarava di avere 5 miliardi di batteri per grammo, di fatto non arrivava neanche a 500 milioni/g. Più del 40% conteneva più specie di acidofili e molti contenevano anche organismi potenzialmente patogeni. Questi risultati sono stati confermati anche da studi di altri centri di ricerca.
Un solo ceppo di L. acidophilus,
il DDS-1, coltivato e prodotto secondo specifiche procedure e condizioni, si rivelò altamente stabile anche in condizioni non ottimali di produzione e conservazione.

Approfondimento: DISBIOSI e fermenti

I benefici sono strettamente correlati al genere batterico impiegato. Per questo è importante scegliere quelli giusti.


La flora batterica intestinale e il benessere dell'organismo: nuove prospettive

E' noto che i microrganismi che vivono in contatto con l'organismo umano superano di gran lunga il numero delle cellule umane. Le moderne tecniche di indagine consentono un esame approfondito di questi microrganismi e portano continuamente all'identificazione di specie nuove, fino a oggi sconosciute. Particolare rilevanza ricopre l'interazione, o meglio il rapporto, che si stabilisce tra i microrganismi favorevoli ed il nostro intestino e di conseguenza i benefici che alcuni di essi possono avere sul nostro stato di salute.

Attualmente, in effetti, la comunità scientifica tende a considerare la flora intestinale non come un elemento a sé stante, ma come un elemento strettamente integrato al corpo umano. Grazie alle sue numerose proprietà, la flora intestinale contribuisce alle funzioni fisiologiche dell'organismo umano per trasformare i nutrienti complessi, come le fibre, in sostanze semplici che l'organismo umano può assorbire. Inoltre, la flora intestinale produce alcune vitamine essenziali (come la vitamina K, B12, acido folico). Gli scienziati concordano sul fatto che diversi fattori ambientali, compresa l'alimentazione e alcuni fattori genetici, sembrano contribuire alla composizione di questo complesso insieme di microrganismi che si trovano nell'intestino umano.

Per quanto riguarda l'influenza della flora batterica intestinale sul benessere generale dell'organismo, va ricordato che sono in corso numerose e ampie ricerche in vari ambiti: ci sono per esempio dati interessanti che hanno osservato possibili legami tra flora batterica e sviluppo di obesità, piuttosto che legami con reazioni allergiche e altri disordini intestinali. Per questo motivo la comunità scientifica mondiale sta concentrando molti sforzi e progetti sulla valutazione del possibile impatto della flora intestinale sulla salute umana. Spetterà, quindi, agli studi del prossimo futuro verificare se i risultati incoraggianti osservati in laboratorio possono essere tradotti in interventi effettivi, il più possibile personalizzati, che possano migliorare la salute.














FloraZym® Supporto probiotico ed enzimatico
Confezione: 60 caps. vegetali da 500 mg
Prezzo : € 24,00


FloraZym® è un integratore probiotico ed enzimatico ottimale, estremamente efficace sia come supporto gastrointestinale ad ampio spettro a scopo preventivo o nell'ambito di qualsiasi programma; sia nel mantenimento successivo a programmi basati su prodotti più specifici come NutriFlor®, NutriZym® e NutriCol® .

Contiene elevate quantità del superceppo di
Acidophilus DDS-1 , di un potente ceppo di Bifidobacterium bifidum, nonché uno spettro completo di enzimi digestivi naturali e altamente attivi.

FloraZym® é quindi indicato per il mantenimento di lungo periodo dell’attività digestiva e probiotica, in caso di flora intestinale ridotta o compromessa, per un sostegno probiotico durante o dopo la terapia antibiotica.

Può essere utile nelle
insufficienze digestive, dispepsie e flatulenza, coliti e sindromi diarroiche, intossicazioni epato-biliari, defedazione del sistema immunitario, allergie e intolleranze alimentari, vaginiti e infezioni urinarie, infezioni e infiammazioni cutanee (Herpes, acne), influenze e problematiche respiratorie, osteoporosi, eccesso di colesterolo.

Modalità d’uso: 1 capsula 3 volte al dì, ai pasti. Raddoppiare le dosi in caso dì problemi immunitari acuti (influenze, infezioni, etc.), uso di farmaci e antibiotici.


EnzyMax®
E’ noto come i cibi crudi e fermentati siano naturalmente ricchi degli specifici enzimi necessari alla loro digestione. Così, i latticini non pastorizzati sono naturalmente ricchi in Lipasi e Lattasi; i cereali germogliati contengono elevate quantità di Amilasi e Glicoamilasi; e la stessa carne cruda è ricca di Proteasi. Questo perché
durante la prima ora della digestione, nella parte alta dello stomaco (porzione cardiaca) avviene una vera e propria “autodigestione” parziale degli alimenti crudi e non pastorizzati. Ciò riduce il volume di enzimi che pancreas e intestino devono produrre nelle successive fasi della digestione. Il risultato è non solo una migliore digestione ed assimilazione degli alimenti, ma anche una maggior possibilità per il pancreas di dedicarsi alla produzione di enzimi antiossidanti, energetici e sistemici. Purtroppo, al giorno d’oggi, è molto difficile mantenere una dieta ricca di alimenti crudi e vitali.

Gli alimenti cotti o devitalizzati di cui ci nutriamo (in parte anche per necessità, dato che mangiare certi alimenti in forma cruda, come la carne, genera rischi per la salute) non svolgono più quel processo di “autodigestione”. e ciò significa maggior stress ed un superlavoro per il pancreas, che in effetti negli individui delle società industrializzate è spesso ipertrofico. Di fatto, nel corso del tempo la produzione enzimatica generale del pancreas, cosi come tutto il sistema endocrino, viene sottoposta a notevole stress, fino ad arrivare a un vero e proprio esaurimento energetico, ormonale e metabolico. Ecco perché
una buona integrazione di enzimi digestivi naturali ed efficaci, come gli enzimi fungali da maltodestrine fermentate, non solo può condurre a una rapida eliminazione dei problemi di digestione ed assimilazione, ma può contribuire a rigenerare l’intero sistema metabolico ed energetico della persona)

Una delle aree più importanti direttamente legate alla cattiva digestione enzimatica degli alimenti è quella delle
allergie e delle patologie autoimmuni e infiammatorie. E’ infatti noto che frammenti molecolari dei cibi indigeriti, in particolare quelli di origine proteica, rientrano in circolo attraverso la membrana intestinale, scatenando nel tempo tutta una serie di reazioni immunitarie che possono sfociare dapprima nelle allergie e poi in gravi forme infiammatorie e autoimmuni. La supplementazione di enzimi digestivi può costituire un valido supporto terapeutico in questi casi. La terapia enzimatica ha dimostrato di essere efficace nel prevenire la formazione dei complessi immunitari circolanti che causano la infiammazione intestinale cronica tipica di patologie come la colite o il morbo di Crohn.

E’ risaputo che la carenza di enzimi esogenì, e la parallela iperstimolazione del pancreas a produrre enzimi digestivi, genera un’attivazione anomala dei leucociti, e che il livello dei leucociti nel sangue si innalza dopo un pasto. Ciò è dovuto al fatto che i leucociti sono ricchi di enzimi, in particolare di Amilasi, ma anche di Proteasi e Lipasi, enzimi che utilizzano per svolgere la loro azione immunitaria. Ma
quando vi è carenza di enzimi digestivi, i leucociti cessano di operare come agenti immunitarì, e cedono i loro enzimi al processo digestivo. E’ per questo che subito dopo un pasto abbondante siamo molto più vulnerabili agli attacchi virali e alle infezioni; e che in generale le insufficienze enzimatico-digestive possono generare nel tempo una seria compromissione del sistema immunitario.

Ciò vale anche per lo stress immunitario prodotto dall’esercizio fisico intenso. E' stato provato che atleti che assumevano supplementi enzimatici prima dell’attività sportiva producevano quantità molto minori di linfociti.
Gli enzimi fungali da maltodestrine fermentate contenuti in Florazym sono i più efficaci sia grazie alloro ampio spettro e alla loro capacità di operare alla temperatura del corpo umano, sia grazie alla loro capacità di agire adeguatamente lungo tutto il tratto gastrointestinale. Essi possono funzionare in un ambiente variabile da Ph 3.0 a Ph 9.0, e sono dunque gli unici enzimi attivi nei tratti acido, basico e neutro dell’intestino. A tal proposito, è importante sottolineare che Pepsina e Tripsina funzionano solamente nel Ph acido dello stomaco, mentre gli enzimi pancreatici sono attivi solo nel Ph alcalino dell’intestino tenue. Più specificamente. gli enzimi fungali da maltodestrine fermentate risultano solamente disattivati, e non distrutti, dall’attraversamento del tratto acido. In seguito, l’ambiente alcalino dell’intestino tenue riattiva gli enzimi alimentari che contribuiscono al compimento del processo digestivo. Secondo studi compiuti dal Dr. Howell, l’integrazione con enzimi fungali da maltodestrine fermentate produce la scomposizione di circa il 50% dei carboidrati, del 30% delle proteine e di oltre il 10% dei grassi.

Acidophilus DDS-1
Il ceppo di Acidophilus denominato DDS-1, sviluppato nei laboratori dell’Università del Nebraska dall’equipe del Dr Shahani, ha ripetutamente dimostrato di essere
il ceppo più resistente ed attivo. Ciò è dovuto non solo alle metodologie di coltura perfezionate nel corso degli anni dal Dr Shahani, ma anche al fatto che sì tratta del ceppo autoctono dell’intestino umano. Un recente studio ha messo a confronto 6 diversi ceppi batterici, 4 acidofili e 2 bifidobatteri, per verificare appunto la capacità di ciascuno di essi di soddisfare i principali requisiti dì un buon probiotico (soprawivenza gastrica, capacità di attaccarsi alle pareti intestinali e riprodursi, antagonismo efficace nei confronti della flora patogena, capacità di produrre importanti enzimi e vitamine, etc.). L’unico ceppo batterico che ha soddisfatto tutti i requisiti suddetti è stato l’Acidophilus DDS-1 .

Questo non è che l’ultimo di una lunga serie di studi, dai quali risulta chiaramente che il DDS-1, garantito vitale all’8O% dopo un anno dalla produzione anche senza essere refrigerato, svolge proprio
tutte le funzioni essenziali di un probiotico davvero effidace:
Essendo il ceppo autoctono del nostro intestino, resiste bene sia nell’ambiente acido che basico del nostro tratto gastrointestinale, e riesce dunque a superare la barriera gastrica e ad installarsi nell’intestino tenue. In un recente studio comparativo tra diversi ceppi di Acidophilus e Bifìdus, il DDS-1 è stato l’unico ceppo a sopravvivere indifferentemente nel tratto gastrointestinale acido, basico e neutro, nonché ai sali biliari.8
A differenza della maggior parte degli altri ceppi, che sono termofili e prosperano a temperature attorno ai 44°C, il DDS-1,in quanto ceppo umano autoctono, preferisce la temperatura tipica del corpo umano (37°C), grazie alla quale inizia immediatamente a riprodursi colonizzando rapidamente l’intestino, La capacità del DDS-1 di attaccarsi alle pareti intestinali è stata recentemente confermata dall’importante studio apparso sul JANA.9
Una volta installatosi, il DDS-1 toglie spazio e cibo alla flora patogena e micotica. L’azione fortemente antagonista del DDS-1 nei confronti dei batteri patogeni è stata ripetutamente dimostrata) Il DDS-1 produce antibiotici naturali estremamente potenti, l’Acidolina e l’Acidophilina, capaci di inibire un ampio spettro di batteri patogenì, inclusi Streptococchi, Escherichia coli, Salmonella, Stafilococchi, Pseudomonas, Proteus e Shigella. Grazie a queste sue proprietà si è visto ad esempio che il DDS-1 riesce a soppiantare rapidamente l’Escherichia coli presente nell’intestino.
L'inibizione della flora patogena ha effetti indiretti di prevenzione tumorale, dato che vari batteri patogeni partecipano direttamente alla produzione intestinale di sostanze cancerogene, come le nitrosammine. Il DDS-1 ha dimostrato una specifica azione contro i tumori indotti dalle nitrosammine.
L’azione ipocolesterolemizzante dell’Acidophilus è nota. Il DDS-1 si è dimostrato estremamente attivo anche in questo ambito. Quantità relativamente basse di DDS-1 hanno prodotto una significativa riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue. Infine, l’Acidophilus DDS-1 ha dimostrato di aumentare sensibilmente la produzione dell’enzima Lattasi e Betagalattosidasi, necessari alla digestione ed assimilazione dei latticini, e delle fondamentali vitamine del gruppo B. Infine, last but not least, il DDS-1 è anche in grado di sopravvivere alla maggior parte dei farmaci antibiotici, e ciò ne fa il supplemento d’elezione in tutti i casi di concomitante terapia antibiotica, notoriamente fortemente distruttiva della flora batterica intestinale.

Bifidobacterium Bifidum

I bifidobatteri sono i più importanti batteri “amici” reperibili nel colon degli adulti in buona salute e dei bambini allattati al seno. Questi batteri diminuiscono con l’età e quando lo stato di salute inizia a declinare. La “popolazione” di bifidobatteri che vive nell’intestino umano può essere
distrutta da numerosi fattori quali stress, dieta inadeguata, costipazione, vaccinazioni, esiti da terapie antibiotiche e irradiative, variazioni climatiche, carenze immunitarie e cattiva digestione. La supplementazione con bifidobatteri di qualità in quantità adeguate è quindi necessaria per mantenere il colon funzionale e pulito. Tale supplementazione può essere utile:

a)
per antagonizzare la colonizzazione dell’intestino crasso da parte dì batteri patogeni ostili e di lieviti, anche tramite la produzione di sostanze antibiotiche naturali;
b) per favorire una migliore ritenzione dell’azoto e dunque per sostenere la crescita di peso degli infanti;
c) per inibire quei batteri che possono alterare i nitrati, portati negli intestini da cibo e acqua, nei pericolosi nitriti cancerogeni (nitrosammine). In tal senso, essi svolgono un’azione di prevenzione dei tumori intestinali,
d) per migliorare la produzione di vitamine B e la qualità del sangue, e per migliorare i problemi di intolleranza al lattosio;
e) infine, last but not least, per risolvere in maniera naturale e senza effetti collaterali problemi di costipazione anche gravi.

Oltre a questi effetti diretti, la supplementazione dì bifidobatteri di qualità può essere
importante nell’osteoporosi (la disbiosi intestinale è concausa diretta del malassorbimento del calcio); nelle malattie autoimmuni; nell’ipercolesterolemia; nel diabete; nelle disfunzioni della tiroide.

Lactobacillus Bulgaricus
Il Lactobacillus Bulgaricus, conosciuto soprattutto come
starter nella produzione dello yogurt, è un lattobacillo transiente che promuove l’acidificazione dell’intestino tenue, contribuendo così a creare un ambiente inospitale per i batteri patogeni, e favorevole ai lattobacilli acidophili. In questo senso, esso svolge una potente azione sinergica nei confronti delI’acidophilus DDS1. Il Bulgaricus DDS-14 produce inoltre un antibiotico naturale, il Bulgarican, che risulta addirittura più potente della stessa Acidofilina prodotta dal DDS-1 , che ha dimostrato un elevatissimo grado di inibizione contro una vasta gamma di batteri patogeni. Inoltre il Bulgaricus, grazie alla sua capacità di scomporre adeguatamente il lattosio, risulta di grande aiuto per i soggetti affetti da intolleranza al lattosio, e dunque svolge un ruolo sinergico nei confronti delle miscele enzimatiche contenenti l’enzima Lattasi (come nei prodotti FloraZym e NutriZym).

Helianthus tuberosus
E’ un estratto concentrato dì Helianthus tuberosus (Jerusalem artichoke o Topinambour) che mostra un contenuto medio di fruttoligosaccaridi naturali pari al 60%. Come è noto, i fruttoligosaccaridi (EOS) sono dei disaccaridi.che, essendo indigeribili, arrivano intatti nell’intestino, dove diventano cibo ottimale per la flora batterica amica.
Normalmente si utilizzano FOS di derivazione chimica, mentre Helianthus tuberosus costituisce una fonte naturale di FOS nella forma di inulina, che è un potente fattore bifidogenico.



IL LAPACHO - L'albero della Vita

Gli indigeni sudamericani raccolgono da migliaia d’anni la parte interna della corteccia di un albero chiamato appunto Lapacho (Tabebuia Avellanadae). Questo albero che cresce nelle foreste amazzoniche e nelle montagne di Paraguay, Argentina e Brasile ha la particolarità che la sua corteccia appena tolta ricresce molto velocemente senza arrecare alcun danno alla pianta stessa.
Recenti ricerche hanno dimostrato che il Lapacho
è efficace nella riduzione di infiammazioni, dolori ed impurità, nella funzione antimicrobica, antiparassitaria ed antifungine, stimola il sistema auto-immunitario, ha un’azione antiossidante con un utilizzo simile a quello dell’Echinacea e del Ginseng e non contiene caffeina.
Il Lapacho è una delle piante migliori per la purificazione dell'organismo, senza richiedere un grosso dispendio di energia; esso infatti aiuta a ristabilizzare le difese del proprio corpo rafforzando il sistema immunitario. E' per il fegato e il sistema linfatico la pianta migliore. Contiene anche una speciale combinazione e concentrazione di sali minerali abbastanza rari o elementi in tracce: calcio, magnesio, fosforo, zinco, cromo, silicio, manganese, molibdeno, rame, ferro, potassio, sodio, cobalto, boro, oro, argento, stronzio, bario, nichel.
Posologia
Per almeno sei mesi:
T.M. 21 gocce in acqua tre volte al dì, prima dei pasti
Capsule: due capsule di prodotto ad ognuno dei tre pasti.

Il Lapacho, secondo gli studi sino ad oggi effettuati, non ha alcuna controindicazione. Un sovradosaggio può provocare senso di nausea.

IL LAPACHO, UN VALIDO AIUTO PER CANDIDOSI, DISBIOSI INTESTINALE, INTOLLERANZE ALIMENTARI E ALLERGIE



Recenti ricerche hanno dimostrato che il Lapacho (tabebuia impetiginosa) è efficace nella riduzione di infiammazioni, dolori ed impurità, nella funzione antimicrobica, antiparassitaria ed antifungine, stimola il sistema auto-immunitario.

ll Lapacho (Tabebuia impetiginosa) è un’ albero sempre verde, originario delle foreste pluviali dell’ America Latina, ma cresce ad altitudini in cui poche piante possono sopravvivere e dove l`atmosfera ha un elevato contenuto di ozono come le montagne del Paraguay, Argentina, Brasile e le zone montagnose della Bolivia e del Perù. Il Lapacho ha così sviluppato un sistema enzimatico, unico in natura, che, attraverso un considerevole numero di passi intermedi, permette alla pianta di resistere agli attacchi ossidativi dell`ozono ed alla formazione dei radicali liberi.
Questo suo potere antiossidante, sviluppato nel corso dei secoli, ha selezionato le sostanze vegetali e gli oligoelementi necessari a questo scopo, per cui il Lapacho è uno scrigno che contiene un tesoro per l`uomo:
il sistema antiossidante, e quindi antidegenerativo, più potente, totalmente biodisponibile, esistente in natura..........

Gli indigeni sudamericani raccolgono da migliaia d’anni la parte interna della corteccia di un albero chiamato appunto Lapacho (Tabebuia Avellanadae). Questo albero che cresce nelle foreste amazzoniche e nelle montagne di Paraguay, Argentina e Brasile ha la particolarità che la sua corteccia appena tolta ricresce molto velocemente senza arrecare alcun danno alla pianta stessa.

Recenti ricerche hanno dimostrato che il Lapacho è efficace nella riduzione di infiammazioni, dolori ed impurità, nella funzione antimicrobica, antiparassitaria ed antifungine, stimola il sistema auto-immunitario, ha un’azione antiossidante con un utilizzo simile a quello dell’Echinacea e del Ginseng e non contiene caffeina.

Questa pianta contiene
grandi speranze per l`effettivo trattamento di alcuni tumori, tra cui la Leucemia, della Candida e di altre fastidiose infezioni, così come di malattie debilitanti (incluso l`artrite) e una moltitudine di altri disturbi.

Il Lapacho può essere usato periodicamente come prevenzione durante la stagione fredda e tutte le volte che la possibilità di infezioni è elevata. La nostra salute sia fisica che mentale dipende esclusivamente dallo stato dei liquidi del nostro corpo e cioè sangue, linfa e liquidi cellulari che se vengono danneggiati portano i nostri organi ad ammalarsi.

La maggior parte delle cause delle malattie vanno ricercate nella contaminazione e avvelenamento dei liquidi del nostro corpo dovuto a una nutrizione non corretta e a un modo di vivere sbagliato; infatti la cattiva alimentazione, il digiuno prolungato e l`uso di troppa carne portano lo stomaco e l`apparato digerente in generale a uno stato di affaticamento tale per cui si ha un calo della forma fisica.

Attraverso una cattiva digestione, dovuta anche al mangiar in fretta, si arriva alla formazione di feci dure e ad un aumento dei microbi parassiti che con la produzione dei loro veleni alterano la flora intestinale; per cui in un certo senso l`intestino diventa la fabbrica dei veleni per il nostro corpo che poi raggiungono il fegato ed entrano nelle cellule di tutto l`organismo. E` quindi necessario disintossicare l`organismo e ripristinare la flora batterica.

Il Lapacho
è una delle piante migliori per la purificazione dell`organismo, senza richiedere un grosso dispendio di energia; esso infatti aiuta a ristabilizzare le difese del proprio corpo rafforzando il sistema immunitario.

Il nostro corpo è, almeno apparentemente, insensibile agli agenti patogeni e ai materiali velenosi che però giornalmente disturbano l`equilibrio dell`organismo. Esso è anche in grado di sviluppare anticorpi, se necessari, ma la vera difesa è data dalla salute che è strettamente legata al corretto funzionamento del fegato, reni e sistema linfatico.

II Lapacho è per il fegato e il sistema linfatico la pianta migliore, mentre i reni possono migliorare la loro attività con Solidago, Ortosiphon, Barbe del mais e altre piante, arrivando cosi a ridurre il rischio di malattie.
Ricordiamo che le piante ad azione purificante e disintossicante spesso sono più efficaci di qualsiasi altra terapia.

Il Lapacho contiene anche una speciale combinazione e concentrazione di sali minerali abbastanza rari o elementi in tracce: calcio, magnesio, fosforo, zinco, cromo, silicio, manganese, molibdeno, rame, ferro, potassio, sodio, cobalto, boro, oro, argento, stronzio, bario, nichel.

II Lapacho può essere utilizzato nelle
infiammazioni della prostata, diabete, infiammazioni midollari, morbo di Parkinson, reumatismo, vene varicose, problemi di pelle, anemia, arteriosclerosi, asma, bronchite.

Il Lapacho
rafforza il sistema immunitario e può essere consigliato a tutti, poiché con esso il fegato e il sistema linfatico raggiungono condizioni ottimali, senza sforzi e senza effetti collaterali.


Mentre non ci sono dubbi che il Lapacho sia altamente tossico per molti vari tipi di virus, batteri, funghi, parassiti e altri tipi di organismi, questa sostanza sembra non possedere alcun tipo di tossicità significativa per le cellule umane sane.


Lapacho® Di Leo 30ml
Tintura madre spagirica
Prezzo: € 33,00

Lapacho® Di Leo 50ml
Tintura madre spagirica
Prezzo: € 49,00

Caratteristiche: Antiossidante. Utile per contrastare i processi di invecchiamento cellulare e gli effetti dannosi sulle strutture cellulari cutanee indotti dai radicali liberi. E' adatto a tutti coloro che sono interessati ad aumentare la protezione degli antiossidanti per difendersi dal danno provocato dai radicali liberi causato da stress, alcolici, esposizione al sole (radiazioni UV) o zone altamente inquinate.


Composizione: Acqua, alcol, estratto di Tabebuja Impetiginosa corteccia 15% ( Lapacho).

Consigli d'uso: per almeno sei mesi: 21 gocce in acqua tre volte al dì, prima dei pasti.
Mantenimento: 7 gocce in acqua tre volte al dì, prima dei pasti.

Approfondimento 1
Approfondimento 2
Approfondimento 3



Secondo lo studio di Benavente-Garcia et aI. (1999), nelle foglie di olivo studiate, sono presenti principalmente 5 gruppi di composti fenolici:

  • Oleuropeosidi (oleuropeina e verbascoside),
  • Flavoni ( luteolin-7-glucoside, apigenin-7-glucoside, diosmetin-7-glucoside, luteolina e diosmetina ),
  • Flavonoli (rutina),
  • Flavan-3-oli (catechina),
  • Fenoli sostituiti (tyrosolo, idrossityrosolo, vanillina, acido vanillico e acido caffeico),
  • oltre a l’elenolide, l’N-pentatriacontano, l’acido oleanolicoin, l’Omo-oleastranolo, un chinone, vitamina K2-simile, acidi malico, tartarico, glicolico, lattico,
  • Glucosidi: oleoside, steroleoside,
  • Enzimi: lipasi, perossidasi, emulsina, Colina, Tannino pirogallico, Glucosio, Saccarosio, Mannitolo, olio essenziale.


Il composto più abbondante è l’oleuropeina, seguita da idrossityrosolo, dai flavon-7 glucosidi di luteolina e apigenina e dal verbascoside ed esplicano un’azione antiossidante superiore a quella delle vitamine C ed E, grazie alla sinergia tra flavonoidi, oleuropeosidi e fenoli. Tra le molecole più importanti presenti nell’olivo c’è I’IDROSSITIROSOL, un polifenolo naturale che è il migliore antiossidante che agisce come radical scavenger coinvolto nell’inibizione dei processi di ossidazione collegati ai fenomeni di alterazione cellulare tipici delle malattie degenerative e dell’invecchiamento (aterosclerosi, artriti, problemi cardiovascolari). E’ ritenuto in grado di attivare la formazione di glutatione, un forte agente antiossidante prodotto dalle nostre cellule. L’idrossitirosolo viene estratto in forma “industriale” con processi molto laboriosi che richiedono l’uso di notevoli quantità di solventi organici nocivi e infiammabili e adeguate apparecchiature di estrazione e di purificazione, dalle olive, dall’olio di oliva e dalle acque di vegetazione.

Oggi è un chemical pregiatissimo, commercializzato da ditte internazionali a prezzi elevati, superiori a 1000 - 1500 Euro/grammo e, per la sua efficacia come anti-ageing, trova applicazioni industriali nel settore farmaceutico, cosmetico e alimentare. E’ una molecola molto efficace ed è alla base di moltissimi prodotti anti età specialmente nel settore cosmetico ma ovviamente, nei prodotti commercializzati, è presente in quantità esigue visto il costo elevatissimo.

Oggi gli studi fitochimici hanno prodotto una sempre più precisa identificazione della composizione del fitocomplesso delle foglie di olivo.

Tra le AZIONI dei Principi Attivi riscontrati nella Pianta dell’olivo, in particolare nelle foglie va segnalata:

AZIONE ANTIMICOTICA
Altri effetti delle foglie di olivo, attribuibili all’oleuropeina, sono il potenziamento della protezione cellulare e dell’organismo intero attraverso la risposta mediata dai macrofagi (Visioli et al., 1998 b). Questo effetto s’integra armoniosamente con l’azione antimicrobica suaccennata, l’inibizione dell’aggregazione delle piastrine e della produzione di eicosanoidi (Petroni et al., 1995).
Le foglie di olivo hanno azione antimicrobica, batteri, lieviti, funghi (anche Candida albicans), muffe e altri parassiti (Aziz et al., 1998; Juven e Henys, 1972; Koutsoumans et al., 1998; Tassou e Nychas, 1995).

AZIONE ANTIVIRALE
L’acido elenolico si è dimostrato un potentissimo antibatterico e antivirale, eliminando qualsiasi forma batterica o virus (herpes, raffreddore, influenza), retrovirus.



OLEA MAX 500 ml
Ulivo foglie, papaya fermentata e melograna
Prezzo: € 35,00



I principi attivi dell‘Olivo sono caratterizzati dai flavonoidi (apigeina) che hanno azione protettiva su cuore e arterie, dai triterpeni, dai tannini che presentano una’zione antiossidante e astringente, dal glucoside amaro oleuropeina che ha azione
fludificante del sangue; inoltre ritroviamo acido oleico, acido linoleico, acido palmitico, vitamine, proteine, carboidrati.

Le foglie dell’olivo hanno azione ipotensiva
, ipocolesterolemizzante, ipoglicemizzante.

Ingredienti: Acqua, Olivo (olea Europea) foglie, Papaya fermentata (Carica Papaya) frutto e foglie, Melograna (Punica Granatum) frutto e semi, glicerina vegetale (dolcificante).

Valenza Fisiologica: OLEAMAX contribuisce al corretto metabolismo dei lipidi e dei carboidrati. Aiuta a regolarizzare la pressione arteriosa e normalizzare la circolazione del sangue. Utile per favorire un'azione antiossidante contro gli effetti dei radicali liberi e favorisce il benessere e le difese dell'organismo.

Consigli per l'uso: Assumere 15 ml al giorno, preferibilmente in tre dosi giornaliere (5ml) ai pasti. Agitare prima dell'uso. Per ottenere il massimo beneficio consumare il prodotto entro 6 settimane dall'apertura del flacone. Conservare in frigo dopo l'apertura.

Tutti gli ingredienti sono coltivati in Australia senza uso di erbicidi, pesticidi, o altri prodotti chimici. Non contiene glutine, lattosio, conservanti, stabilizzanti o coloranti. Certificato biolaogico in Australia.

Tenore medio ingredienti caratterizzanti per dose massima giornaliera (15ml):
Ulivo Foglie 5,56 gr
Apporto Oleuropein 75 mg
Papaya fermentata frutto e foglie 4,5 gr
Melograna frutto e semi 240 mg

Olea europaea

Azione ipotensiva: è conosciuto soprattutto per la sua azione ipotensiva, cioè capace di abbassare la pressione arteriosa. Essa è di tipo periferico e consiste in una spiccata vasodilatazione. Quest'ultima è dovuta al rilasciamento della muscolatura liscia dei vasi arteriosi per un'azione di riduzione della capacità di contrazione delle cellule muscolari lisce della pareta vasale.

Inoltre l'Olivo è capace di ridurre i livelli di rame nel sangue, e poichè gli enzimi che producono le catecolamine necessitano di rame per funzionare correttamente, il risultato consiste in una riduzione della produzione di catecolamine, che sono sostanze capaci di aumentare la pressione sanguigna.



Uno studio clinico ha valutato trenta pazienti ipertesi, dei quali 12 non avevano mai ricevuto alcuna terapia, mentre gli altri 18 avevano già fatto cure con farmaci anti-ipertensivi. Tutti ricevevano un estratto acquoso di Olivo per bocca per tre mesi. Alla fine del trattamento si è notato un calo della pressione arteriosa statisticamente significativo e una riduzione anch'essa significativa della glicemia e della calcemia. Non sono stati osservati effetti collaterali in nessun paziente.
La vasodilatazione indotta dall'Olivo avviene anche a livello renale, e ciò spiega in parte l'azione diuretica posseduta da questa pianta.

Azione antiradicalica: si è notato che alcune sostanze presenti in questa pianta sono dei validi antagonisti dei radicali liberi. L'Olivo combatte varie specie reattive dell'ossigeno e contrasta bene anche i danni causati dai radicali liberi alle cellule (fenomeno chiamato perossidazione lipidica). E’ noto che le LDL esposte ai radicali liberi vanno incontro ad un processo ossidativo, e questo è il meccanismo che scatena l’evoluzione della malattia aterosclerotica. Altri studi suggeriscono che gli antiossidanti presenti nell’olivo potrebbero avere, grazie alle attività suddette, azione cardio e vasoprotettiva nell’uomo.



NONI CAPSULE ERBAVITA
Confezione da 60 opercoli
€ 14,00

La somministrazione in capsule evita la "sofferenza" dell'ingerire un succo dal sapore sgradevole che può essere difficoltoso per i palati più delicati.

La dose consigliata è di 2 capsule al giorno preferibilmente alla mattina prima della colazione.

Gli effetti rispetto al succo sono leggermente più ritardati in quanto ci vuole più tempo per far si che tutti i principi attivi del Noni vengano sprigionati all'interno del nostro organismo.


Produce effetti unici antidolorifici ed antinfiammatori.

Regola la funzione cellulare e la rigenerazione cellulare delle cellule danneggiate. Poiché il Noni sembra operare a livello cellulare di base, è utile per una grande varietà di condizioni. Elimina e lotta contro molti tipi di batteri, come E. Coli.

Stimola la produzione delle cellule T nel sistema immunitario. (Le cellule T svolgono un ruolo chiave nello sconfiggere ed annientare le malattie).
Inibisce la crescita dei tumori cancerosi. Il damnacanthale, un composto trovato nella Morinda Citrifolia fu scoperto per inibire la funzione precancerosa. Genera proprietà adattogeniche.
Stimola ed intensifica il sistema immunitario, compresi i macrofagi e componenti linfocitari vitali dei leucociti e dei meccanismi di difesa naturale del corpo.

Approfondimenti:
Dalla Polinesia il miracolo della natura
Articoli sul NONI
NONI miracolo della natura







NONIVITAL SUCCO 500ml
Prezzo: € 24,80


Il succo puro di Morinda citrifolia, proposto da Vividus nella sua linea Noni, non ha bisogno di presentazioni. È un concentrato di principi attivi e di nutrienti, che hanno il potere di fortificare le difese dell'organismo e di contrastare i principali aggressori della salute. Oggi, grazie alla ricerca

Vividus, le
straordinarie virtù del succo puro di Noni si sono unite ai benefici effetti dell'uva rossa, per dare vita a una formulazione esclusiva.

Noni Vital Vividus è un prodotto originale e genuino perché a base di succo puro del frutto fresco di Noni (92%) e di succo concentrato di uva rossa (8%).
È certificato biologico, non contiene coloranti, conservanti, zuccheri aggiunti e non è diluito con acqua.

NoniVital Vividus è consigliato per il suo effetto immunomodulatore e per contrastare la depressione, i dolori articolari e muscolari, l'herpes simplex ricorrente e l'herpes zoster. Inoltre, grazie alla presenza dell'uva rossa, svolge una forte azione antiossidante, anticolesterolo e vasoprotettrice.

Noni Vital Vividus è proposto in bottiglia da 500 ml e se ne consigliano 2 cucchiai da tavola due volte al giorno lontano dai pasti con un pò d'acqua. "Dulcis in fundo", ha un sapore gradevole che ne facilita la somministrazione.

Due pillole di… scienza!

  • Il dott. R. Heinecke ha scoperto nel succo di Noni la presenza di una sostanza chiamata "proxeronina", precursore della xeronina, enzima a cui viene attribuito un ruolo fondamentale nel metabolismo cellulare, per cui è ritenuta in grado di influenzare molteplici attività fisiologiche. Agendo, in definitiva, come forte stimolante psicofisico. ("The pharmacologically active ingredient of Noni" - Bulletin of the National Tropical).
  • Un pool di ricercatori (A. Castilla, A. Davalos, J.L. Teruel, ecc.) ha dimostrato che l'assunzione di succo di Uva Rossa e vitamina E determinano una riduzione del livelli di colesterolo e di ApoB, l'enzima responsabile del trasporto di colesterolo nei tessuti. ("Comparative effects of dietary supplementation with red grape juice and vitamin E on production of superoxide…" - American Journal of Clinical Nutrition).

Vuoi saperne di più sul NONI ? Clicca sui link qui sotto.


VISITA ANCHE LA PAGINA SPECIFICA DEDICATA A QUESTO STRAORDINARIO FRUTTO DELLA NATURA




MSM il minerale che da anni suscita interesse per la salute


MQC
La confezione è da 50 capsule.
Prezzo: € 14,80


E' una formula composta da Msm, Coenzima Q10 Ultrasome e vitamina C.

Msm è il metilsufonilmetano, un composto organico che contiene zolfo, presente in natura (legno, crocifere, latte, latticini, frutta, carne e pesce) e nell'uomo in associazione con la vitamina C, che conferisce una maggiore forza, e il coenzima Q10, che è un potente antiossidante.
Per produrre cellule sane, l'organismo umano richiede un apporto costante di zolfo e l'Msm è sicuramente il composto più biodisponibile, inoltre esso permette alle cellule di essere più permeabili, riuscendo così con maggiore facilità a eliminare i rifiuti tossici dall'organismo.
Livelli bassi di Msm portano a stati di affaticamento, depressione, sensibilità elevata, stress psico/fisico e comparsa di malattie autoimmuni.

L'attività di questo prodotto trova il suo impiego in diverse situazioni: lupus, artrite, artrite reumatoide, russare cronico, diabete, acidità di stomaco, allergie ambientali, da cibi, dolori cronici, di denti, herpes zoster, nevralgie, distorsioni, mal di testa, emicrania, problemi di pelle, scottature solari, acne, capelli e unghie fragili, è utile per il recupero delle energie muscolari negli sportivi (soprattutto nella sindrome da affaticamento dopo uno sforzo), crampi, bruciori di stomaco, iperacidità, forme di rinite, debolezza polmonare, ulcere, colite, costipazione, lesioni oculari, sindrome del tunnel carpale, aiuta nella circolazione, è un ottimo antiossidante e aiuta la disintossicazione dell'organismo, ha un'azione antiparassitaria, oltre che una marcata attività antimicotica e antibatterica.
La carenza di zolfo può ridurre la produzione di insulina, pare quindi che l'Msm bilanci anche la concentrazione di zucchero nel sangue e normalizzi l'attività pancreatica.
Quanto alla sua tossicità, questo prodotto è considerato una delle sostanze meno tossiche in biologia, simile all'acqua.

Per conoscere l'importanza dell'assunzione quotidiana di MSM clicca qui





Argento Colloidale:
il più importante antibatterico naturale


LA RISCOPERTA DEL PIU' POTENTE E SICURO ANTIBATTERICO DI LARGO SPETTRO CONOSCIUTO


Conosciuto come un potente antibiotico e antivirale, l'argento colloidale agisce su un ampio spettro di disturbi:


occhi:
oftalmia, blefarite, congiuntivite, cheratite
sistema respiratorio: influenza, polmonite, rinite, tubercolosi
cute: acne, dermatite, lupus, cancro, herpes simplex, herpes zoster, psoriasi, acne rosacea, orticaria
sistema nervoso: meningite, morbo di Ménière, nevrastenia
sistema digestivo: diarrea, gastrite, emorroidi
apparato motorio: artrite, reumatismi
malattie varie: diabete, ulcera, malaria, polio, tetano, tifo



Prima dell'avvento degli antibiotici nel 1938 l'argento colloidale era considerato come uno dei fondamentali trattamenti per le infezioni. E' stato provato essere efficace contro più di 650 differenti malattie infettive, a confronto degli antibiotici chimici che FORSE lo sono contro una mezza dozzina.

La crescente minaccia dei sempre più numerosi batteri resistenti ai più moderni antibiotici è una buona ragione per ripensare all’uso dell’argento colloidale.

Oggi, l’argento colloidale, all'estero, viene venduto in qualità di integratore alimentare e viene impiegato da molti naturopati, omeopati ed esperti nel campo del naturale per le sue presunte proprietà antibiotiche, antivirali e antimicotiche.

Sebbene non siano stati eseguiti dei moderni studi a doppio cieco sulle proprietà dell’argento colloidale, questo integratore alimentare viene utilizzato da moltissime persone in tutto il mondo che lo impiegano anche per gli animali.

L’argento colloidale è conosciuto da molto tempo in ambito medico alternativo per le sue speciali proprietà. Già dai tempi dei greci e dei romani, le corti reali usavano banchettare con posate d’argento in recipienti dello stesso metallo, tanto che si diceva il sangue nobile blu, derivasse a causa delle minute tracce del puro metallo che assimilavano regolarmente.
L’argento è un metallo naturalmente presente nella crosta terrestre ed è il 67° elemento naturale più abbondante. Non è solubile in acqua e non si combina facilmente con altri elementi per formare dei composti, da cui il termine di
“metallo nobile”.

Il termine
“colloide” è stato usato per la prima volta dal padre della chimica colloidale, Thomas Graham (1805-1869), per indicare delle minuscole particelle sospese in un liquido o in un gel che non passano attraverso una membrana. Questa prima definizione è alquanto restrittiva e oggi con il termine “colloide” si fa riferimento piuttosto a qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa, presente in un mezzo disperdente (solido, liquido o gas) sotto forma di particelle troppo piccole per essere visibili.



L’argento colloidale è un tipo di colloide che consiste di particelle di argento metallico solide sospese in un liquido, cioè l’acqua. L’argento colloidale contiene anche un’altra forma di argento, ovvero gli ioni.


La ricerca biomedica ha dimostrato che nessun organismo conosciuto per causare malattie (batteri, virus e funghi) può vivere più di qualche minuto in presenza di una traccia, seppur minuscola, di argento metallico. Un antibiotico, tanto per fare un paragone, uccide forse una mezza dozzina di differenti organismi patogeni, ma l’argento ne elimina circa 650. Inoltre i ceppi resistenti non riescono a svilupparsi quando viene usato l’argento, mentre per il nostro organismo è virtualmente atossico.

Il medico Larry C. Ford, del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia alla Scuola del Centro di Medicina delle Scienze per la Salute dell’Università californiana di Los Angeles, ha scritto "Le soluzioni d’argento sono antibatteriche per concentrazioni di 10 organismi per ml di Streptococcus pyogenes, Staphylococcus aureus, Neisseria genorrhoeae, Gardnerella, Vaginalis, Salmonella typhi e altri patogeni enterici, e funghicide per Candida albicans, Candida globata e M.Furfur.

Il ricercatore biomedico Robert O. Becker dell’Università di Syracuse ha scoperto che:

"l’argento stimola profondamente la guarigione della pelle e in altri tessuti soffici, in un modo diverso da ogni processo naturale conosciuto e uccide le più pericolose infezioni di tutti i tipi, inclusi i batteri e i funghi che ci circondano"
.

E conclude "Quello che abbiamo fatto in effetti, è stato di riscoprire il fatto che l’argento elimina i batteri, come si è saputo per secoli ....; quando furono scoperti gli antibiotici, venne smesso l’utilizzo clinico dell’argento come antibiotico."


L’argento colloidale è senza sapore, senza odore e non irrita i tessuti sensibili. Può essere assunto oralmente, come pure collocato su una garza e applicato direttamente su tagli, abrasioni, piaghe aperte e verruche.

Molti assumono l’argento colloidale a seconda della necessità. Chi assume più dosi durante la giornata, solitamente prende l’argento colloidale tre o quattro volte al giorno. Tuttavia, sarebbe consigliabile ripartire la dose giomaliera in dosi più piccole e frequenti usando l’argento colloidale ogni 15 minuti in un’ora per disturbi acuti.
L’argento dovrebbe essere mantenuto sotto la lingua da 30 secondi a 3 minuti prima di deglutire. Non appena i sintomi scompaiono, di solito gli utilizzatori smettono di assumere l’argento colloidale.

Molti utilizzatori assumono l’argento colloidale come aiuto per disturbi cronici e sostengono che piccole dosi non sono efficaci e, pertanto, trovano una maggiore aiuto dall’ingestione di dosi più elevate e per periodi di tempo più lunghi.

Per i problemi cronici, è stato segnalato da alcuni utilizzatori che, assumendo fino a 500ml di argento al giorno, è necessario almeno un mese di utilizzo prima di notare dei cambiamenti significativi, soprattutto in disturbi che coinvolgono infezioni virali croniche.

L’argento può essere assunto in maniera continuativa da un minimo di 3 settimane a un massimo di circa 4 mesi.

La dose di argento colloidale è 1-2 cucchiaini al giorno ed è sufficiente per sostenere la salute. Il dosaggio effettivo può variare a seconda delle esigenze personali e natura del problema e deve essere deciso in consultazione con il terapeuta o il medico.
Trattenere sotto la lingua alcuni minuti prima di deglutire . Ciò consente un maggior assorbimento dalle mucose della bocca.

I benefici dell’Argento Colloidale iniziano ad una settimana dall’inizio dell’assunzione; dal settimo giorno l’Argento Colloidale si accumulerà nei tessuti in una concentrazione minima che va da cinque a sette parti per milione (5-7 ppm). Questa è la concentrazione efficace minima. Da una a tre settimane dall’assunzione (anche in questo caso variabile da soggetto a soggetto), l’effetto svanisce e l’Argento Colloidale viene eliminato attraverso reni, sistema linfatico e intestino.

La Chinesiologia applicata è lo strumento migliore nella determinazione del bisogno personale di Argento Colloidale, soprattutto se non ci sono infezioni in corso e non ne risultano neanche dalla storia clinica personale. Si consigliano verifiche periodiche, ricordando che è sempre meglio optare a favore dell’eccesso. La chinesiologia può essere lo strumento ottimale per determinare la quantità adatta a neonati e bambini.


L’argento colloidale è spesso usato esternamente direttamente sulla pelle. Di solito, viene applicato a bisogno spruzzandolo sulla parte interessata oppure bagnando una garza e lasciandola sulla parte interessata fino all’asciugatura. Utilizzatori hanno riferito di averlo usato su tagli, graffi, ferite aperte, ustioni, porri, verruche, acne, eczema e irritazioni della pelle.


Alcuni utilizzatori applicano inoltre qualche goccia negli occhi o negli orecchi secondo necessità.


L’ente aerospaziale americano, NASA, ha ricercato ventitre differenti metodi per purificare l’acqua e ha scelto un sistema a base di argento per i suoi space shuttle. Non solo la NASA, ma più di metà delle compagnie aeree mondiali usano filtri all’argento per l’acqua al fine di proteggere i passeggeri da malattie e dissenteria.
L’acqua può essere purificata aggiungendo mezzo cucchiaio di argento colloidale da cucina ogni 3,5 litri, agitare bene e attendere sei minuti prima di bere.


Non esistono effetti collaterali all’uso dell’argento colloidale, ma è utile aggiungere in contemporanea all’alimentazione, fermenti lattici: ottimo il NUTRIFLOR Klamath, 2 capsule prima di pranzo e 2 prima di cena, o il succo di pane (VITAPAN) della Naturalpoint.

Ma anche il succo di verdure della
BIOTTA (un bicchiere prima di ogni pasto).

E’ molto importante notare che, a differenza dell’antibiotico tradizionale, l’argento non indebolisce il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza.


USO ESTERNO: applicare su verruche, herpes, psoriasi, acne, lesioni aperte come ulcere, e tutte le malattie cutanee. Ottimo anche per la disinfezione delle mani.


Approfondimento.pdf


ATTENZIONE CODEX ALIMENTARIUS: sebbene la purezza certificata dei prodotti che rappresentiamo ne consentono l'assunzione per via orale, come avviene da molti anni in altri paesi, le leggi sanitarie italiane non ci consentono di consigliare la prescrizione per tale utilizzo. Il paese dell'Unione Europea più resistente al Codex Alimentarius è il Regno Unito.

A livello topico, può essere usato per combattere le infezioni fungine della pelle o delle unghie e per promuovere la guarigione delle ustioni, ferite, tagli, escoriazioni, e scottature solari. Può essere usato per il mal di denti e nelle piaghe del cavo orale, come gocce per gli occhi, e come gargarismo per combattere la carie dentale e l’alito cattivo. Può anche essere usato come sterilizzante e può anche essere spruzzato sui filtri dell’ariacondizionata e condotti di ventilazione prese d’aria per combattere la crescita batterica."

-- Prescription For Nutritional Healing by Phyllis A Balch CNC and James FBalch MD, pg 66


"L’argento, nella sua forma metallica o di ioni disciolti, combatte i microorganismi interferendo con i processi sui quali respirano o si riproducono. I test dimostrano che gli ioni argento uccidono i microrganismi, dai pericolosi ceppi di E. Coli che causano intossicazioni alimentari fino ai batteri staphylococchi, responsabili di serie infezioni. Quando è ridotto in piccole particelle, questo metallo diviene più efficace contro i microbi, perché venendo a contatto con i batteri, ne possono ricoprire superfici maggiori, dichiaraAndrew Maynard, un medico e capo consulente scientifico per il progetto sulle Nanotecnologie Emergenti del Woodrow Wilson International Center for Scholars in Washington."

Wall Street Journal, June 6, 2006,The War Against Germs Has a Silver Lining

"La somministrazione dell’argento colloidale a soggetti umani, è stato fatto in un grandissimo numero di casi con risultati sorprendenti … ha il vantaggio di essere rapidamente fatale per i parassiti, senza avere azioni tossiche per l’ospite. E’ cosa riconosciuta. Protegge i conigli, a cui sono state somministrate dosi dieci volte quelli mortali, di tossine del tetano odella difterite.

Colloids In Biology and Medicine (1919) by Alfred Searle, founder of thegiant Searle Pharmaceuticals firm

"Semplicemente, l’argento colloidale potrebbe essere la prossima medicina miracolosa contro i germi. E non solo per quelli estremamente nocivi che finiscono in prima pagina dei giornali. E’ efficace anche contro infezioni batteriche come mal di gola, virus come quello dell’influenza, infezioni micotiche come la Candida. Non importa quanto i germi possano mutare, non potranno mutare abbastanza per sfuggire gli effetti a loro dannosi dell’argento colloidale. E, in questo processo, l’argento non danneggia i tessuti umani o uccide i batteribuoni nell’intestino come fanno gli antibiotici e altre medicine."

Dr. Jonathan Wright, MD

"Un’altro benefico che si ha utilizzando l’argento è che, nei batteri, non sembra produrre la stessa quantità di resistenza come gli antibiotici tradizionali. Ian Chopra, Professore di Microbiologia all’Università di Leeds, in un articolo del 2007 pubblicato sul“Journal of Antimicrobial Chemotherapy”, dichiara che ci sono meno di 20 report pubblicati di resistenza all’argento da parte dei batteri. … Il Prof. Chopra continua indicando che “le attuali evidenze suggeriscono che i pericoli clinici (dovuti a resistenza all’argento) sono bassi grazie le molte maniere in cui gli ioni argento agiscono.”"

S.M. Foran, Therapeutic Properties of Silver: an Historical and Technical Review


"L’abilità dell’argento di combattere i germi troverà presto impiego in nuovi usi. Questo metallo uccide i germi che provocano malattie senza i pericolosi effetti collaterali del cloro, o altri prodotti chimici disinfettanti. Un giorno, l’argento verrà messo nel tessuto dei calzini, negli asciugamani per i piatti, spazzolini da denti. Anche per applicazioni casalinghe, i sistemi di ventilazione e riscaldamento, lo impiegheranno. Anche usi industriali … nel trattamento delle acque e nella pulizia delle apparecchiature per la preparazione e confezionamento dei cibi."

-- Kiplinger Letter for Business, May 4, 2001 issue

"Argento colloidale. Dosaggio: internamente dalle 60 alle 120 gocce dalle 3 alle 4 volte al giorno. Esternamente, applicare su una ferita o ustione, dalle 2 alle 3 volte al giorno."

-- Herbal Medicine Healing Cancer by Donald R Yance Jr, pg 314


"L’argento appartiene alla famiglia dei metalli che comprende anche il rame e l’oro (entrambi i quali, quando usati propriamente, possono avere benefici salutari). Una delle principali preoccupazioni che la gente tende ad avere sull’uso di questi metalli è che ci sia il rischio che possano accumularsi nel corpo e portare a intossicazione da metalli pesanti. Ma se avete molti antiossidanti nella vostra dieta, come il selenio, vitamina E, e aminoacidi come N-AcetilCisteina, siete al sicuro da qualsiasi effetto dannoso da questa classe di metalli. Comunque, i germi, non lo sono."

-- Dr. Jonathan Wright, MD

"A differenza degli antibiotici di sintesi, che possono essere utilizzati contro alcuni specifici microbi, l’argento colloidale ha un’ampia gamma di efficacia, eliminando i batteri come anche i virus e i funghi. Al contrario degli antibiotici di sintesi, non si conoscono effetti collaterali nocivi da parte dell’argento colloidale. Lo zinco colloidale può essere particolarmente efficace controi virus. I colloidi del rame e dell’oro, d’altra parte sono agenti antinfiammatori potenti, inoltre, il rame e lo zinco possono essere utilizzati chelati (legati) all’acido salicilico per benefici simili."

-- The Natural Way to Heal by Walter Last, pg 161


"L’argento colloidale non ha gli inconvenienti delle altre preparazioni a base argento, cioè, dolore provocato e colorazione della pelle, invece di produrre irritazione ha un distinto effetto lenitivo. Riduce rapidamente le infiammazioni e promuove la guarigione delle lesioni, può essere usato con risultati rimarcabili nell’ingrossamento prostatico con irritazione della vescica, pruriti anali, eczema del perineo e emorroidi."

-- British Medical Journal (May 12, 1917), Sir Malcom Morris

"La migliore difesa contro l’influenza suina, o qualsiasi altra influenza, è l’antico rimedio dell’argento colloidale. Il metallo argento nel suo stato colloidale può essere consumato ed assunto con sicurezza nel corpo. I batteri e i virus non possono sviluppare resistenza all’argento colloidale. L’argento disabilita un enzima vitale e meccanismo in tutti i batteri e patogeni e questi non possono sopravvivere. E’ buona cosa assumere alcuni cucchiaini di argento colloidale per mantenersi in salute. Se si è già malati, quantità maggiori di argento colloidale andrebbero assunte."

-- Babu G. Ranganathan, Pravda


Quali caratteristiche ha il vero Argento Colloidale ?

Nel VERO Argento Colloidale la maggior parte di contenuto è in forma di particelle di argento. In genere devono contenere almeno più del 50% di particelle di argento, per essere considerati tali. In media in un range dal 50 al 80%. La restante parte percentuale (inferiore) sono ioni di argento.

In realtà quando si parla di "argento colloidale" , il termine colloide significa particella.

Le due principali caratteristiche per determinare i veri "colloidi" sono:
- La percentuale di particelle di argento;
- La superficie delle particelle.


Fra tutti i prodotti commercializzati come prodotti colloidali solo i "VERI Colloidi" hanno la più alta misura di superficie della particella .
E' la superficie della particella di Argento che determina l'efficacia. Più è piccola la particella, più ampia è la superficie in senso inversamente proporzionale

Le particelle nanometriche (anzi nei migliori prodotti inferiori al nanometro) restano in sospensione senza la necessità di aggiungere proteine o altri addittivi . E' la repulsione reciproca delle particelle create dalla carica "potenziale zeta" che mantiene le particelle uniformemente distribuite.

A causa dell'altissima concentrazione di particelle e della prevalenza rispetto ai semplici ioni (atomi privi di un elettrone) il VERO Argento Colloidale non è e può MAI essere trasparente come l'acqua.

Il VERO Argento colloidale con una sufficiente concentrazione (più del 50% rispetto alla percentuale ionica) non può trasparire come l'acqua, perchè le particelle di argento presenti anche se piccolissime bloccano il passaggio della luce e quindi rendono il liquido non trasparente ma ambrato , tendente al marrone (tipo il tè) o paglierino.

A causa della concentrazione inferiore di ioni di argento e data la prevalenza di particelle di argento di piccole dimensioni, il VERO Argento Colloidale non può causare l'argiria ed è il più sicuro ed efficace, spesso anche fino a 1000 volte degli altri prodotti di altro tipo e genere.



Come funziona l’argento colloidale?


La pubblicità dell’argento ionico lo descrive come un composto dotato di elevata biodisponibilità. Niente è più lontano dalla verità. Infatti la biodisponibilità è data dalla quantità di farmaco “immodificato” che raggiunge la circolazione sistemica dopo essere stato ingerito. Anche gli ioni argento (Ag+) possiedono l’attività antibatterica dell’argento colloidale, tuttavia essi sono molto reattivi e nell’organismo formano rapidamente sali di argento, come il cloruro. L’Argento Colloidale è l’unico antibatterico conosciuto che elimina tutti i tipi di virus, funghi e batteri.
L’Argento Colloidale è altresì totalmente innocuo per il corpo. Mentre gli antibiotici danneggiano il fegato e i reni, l’Argento Colloidale attiva il processo di guarigione.

L’argento colloidale è atossico per mammiferi, rettili e tutte le forme di vita che non siano monocellulari.

L’argento è invece tossico come i più potenti disinfettanti chimici per le forme di vita primitive come i microrganismi. Le forme di vita monocellulari utilizzano processi chimici diversi per il metabolismo dell’ossigeno.

La presenza di argento, specialmente nella forma di nano particelle del colloide,
ne interrompe il ciclo metabolico enzimatico e ne provoca il soffocamento e la morte nell’arco di sei minuti; a quel punto il sistema immunitario, linfatico e depurativo si occuperanno della loro espulsione. L’azione dell’argento colloidale è così veloce che l’agente patogeno non ha il tempo di mutarsi in un ceppo resistente.

Tutti gli altri antibiotici di sintesi sono efficaci soltanto su cinque o sei tipi di germi, sempre che un particolare ceppo non sia diventato resistente. Ci sono casi di germi che hanno sviluppato resistenza a tutti gli altri antibiotici mentre, in sei minuti, l’Argento Colloidale debella qualsiasi germe monocellulare. Da quando si è in grado di fare questa valutazione non si conosce alcun agente patogeno che sia mutato in un ceppo resistente all’argento perché il tempo di replicazione dei batteri è molto superiore alla velocità d’azione battericida dell’argento.

L’argento colloidale non ha alcuna azione sugli enzimi del corpo umano, che sono molto diversi da quelli delle forme di vita monocellulari. Le particelle colloidali si diffondono gradualmente attraverso il sangue fornendo un’azione terapeutica prolungata nel tempo. Molte forme di batteri, funghi e virus utilizzano un enzima specifico per il loro metabolismo. L’argento agisce come catalizzatore disabilitando l’enzima.
I microrganismi in questo modo soffocano.


INTERAZIONE CON ALTRI FARMACI O PIANTE MEDICINALI
Non si sono riscontrate interazioni di alcun genere tra l’argento e altri farmaci. Le reazioni alle attuali prescrizioni farmaceutiche della medicina allopatica con l’argento presente nel corpo non saranno superiori alle reazioni con le potentissime piante medicinali da cui derivano e che sono state utilizzate per migliaia di anni parallelamente all’argento.
Non si sono riscontrate reazioni allergiche in migliaia di anni e non ne risultano nella storia dell’uso medico dell’argento. L’azione dell’Argento Colloidale interviene principalmente sulla velocità e/o sul manifestarsi della reazione metabolica dell’ossigeno di un germe, e blocca il funzionamento del polmone chimico utilizzato dagli agenti patogeni monocellulari nel metabolismo dell’ossigeno. Ma l’Argento Colloidale non attiva alcuna reazione chimica nel corpo.

COME FUNZIONA CONTRO I BATTERI
Gli organismi monocellulari chiamati batteri, per il metabolismo dell’ossigeno utilizzano un comune tipo di enzima, o polmone chimico. La presenza dell’Argento Colloidale disattiva l’enzima e causa il soffocamento. Tutti i batteri vengono eliminati entro sei minuti, senza alcun effetto sulle cellule tissutali circostanti.
Nel suo libro il Dr. Becker aggiunge: “L’Argento positivo elimina tutti i tipi di batteri; un fatto entusiasmante in quanto non c’è altro antibiotico che agisca su tutti i tipi di batteri.

COME FUNZIONA CONTRO I FUNGHI
I funghi sono una serie di singole cellule collegate l’una all’altra da minuscoli condotti di materia cellulare. Ad espansione lineare o, alternativamente, con modalità riproduttiva simile ad un tessuto, i funghi presentano comunque le caratteristiche di qualsiasi batterio monocellulare – con quel particolare tipo di polmone – che viene immediatamente e permanentemente disattivato dalla presenza dell’Argento Colloidale.
Qualsiasi tipo di fungo verrà eliminato entro sei minuti dal contatto con l’argento nel corpo. L’Argento Colloidale lo soffoca.

COME FUNZIONA CONTRO I VIRUS

Un singolo virus invade una cellula vivente o un tessuto corporeo, poi l’insidioso agente patogeno si impossessa del nucleo della cellula e ne altera il meccanismo produttivo/ riproduttivo per replicare se stesso piuttosto che l’enzima, l’ormone o l’altra sostanza chimica prodotta normalmente dal corpo in quella cellula. Successivamente il nuovo virus prodotto viene rilasciato nel circolo ematico da quella cellula. Ma c’è anche un altro evento interessante. Nel subire l’attacco del virus, quella cellula viva in parte reagisce ritornando ad una struttura cellulare e ad una chimica più primitiva. Subiscono una trasformazione anche gli enzimi di metabolizzazione dell’ossigeno, o polmone chimico, della cellula. Questa forma enzimatica più primitiva è vulnerabile all’effetto dell’Argento Colloidale.
L’effetto catalizzante dell’Argento Colloidale, per la semplice vicinanza alla cellula disattiva in modo permanente gli enzimi: non potrà funzionare per portare ossigeno nella cellula e pertanto la cellula produttrice di virus morirà. Soffocherà nell’arco di sei minuti e il corpo la eliminerà proprio come elimina ogni giorno gli altri milioni di cellule che hanno concluso di svolgere il loro compito.

(fonte. Dr. Graziani in Scienza e conoscenza n.41, 2012)

Possibili Utilizzi

L'Argento Colloidale è utilizzato in modo preventivo contro virus, batteri e funghi e viene anche applicato direttamente sulle ferite aperte o sulle piaghe per eliminare le infezioni di superficie. E non fa male, né brucia! Altri antisettici applicati sulle ferite bruciano perché oltre ad eliminare i germi, distruggono anche le cellule del tessuto circostante. L'Argento Colloidale, invece, agisce sui germi topici entro sei minuti ma non danneggia il tessuto circostante.

Acne: oltre ad una dieta in cui si evitano zuccheri, grassi e cioccolata, chi soffre di acne dovrebbe lavarsi e sciacquare con cura il viso quattro volte al giorno, e ogni volta, dopo essersi sciacquato, massaggiare un piccola quantità di Argento Colloidale sull'area che presenta il problema due o tre volte con le dita, utilizzando del cotone o un fazzoletto. Questa procedura del lavaggio-risciacquo-massaggio può essere continuata per tutti gli anni dell'adolescenza. Questa abitudine evita che il problema si ripresenti, mantenendo la pelle sempre pulita.

Tagli e Abrasioni: applicare l'Argento Colloidale direttamente sulla ferita e sulle fasciature. L'Argento Colloidale può essere utilizzato da solo o con altre medicazioni.

Eczema o eruzioni cutanee: tamponare l'Argento Colloidale direttamente sulla zona, frizionando delicatamente. Ripetere spesso per mantenere umida la zona. Se preferite, bendare la zona mantenendo le bende umide di Argento Colloidale. Cambiare la fasciatura ogni giorno.

Verruche: coprire le verruche con un cerotto impregnato con alcune gocce di Argento Colloidale. Mantenere il cerotto umido. Le verruche dovrebbero sparire in qualche giorno. Eliminare le verruche più grandi potrebbe richiedere qualche giorno in più.

Depurazione dell'acqua: l'Argento Colloidale depura l'acqua in modo eccellente. Uno o due cucchiaini di Argento Colloidale per ogni 4 litri, manterrà l'acqua sicura e ne conserverà il gusto dolce per lunghi periodi. L'acqua contaminata da germi o sostanze chimiche non tossiche, diventerà bevibile con l'aggiunta di due o tre cucchiaini per ogni 4 litri.


Per evitare le malattie diffuse con l'acqua come la dissenteria, le compagnie aeree hanno messo in uso dei filtri per l'acqua che usano l'argento: British Airways, Swiss Air, Scandinavian Airlines, Lufthansa, Olympic, Air France, Canadian Pacific Airlines, Alitalia, KLM, Japan Airlines e Pan Am. Il Governo Svizzero ha approvato l'uso dei filtri per l'acqua che usano l'argento, ad uso domestico e commerciale. Inoltre, dopo aver testato ventitre diversi tipi di metodi di depurazione dell'acqua, la NASA, ha scelto per lo space shuttle il sistema che utilizza l'argento.

Cibi conservati fatti in casa: mezzo cucchiaino di Argento Colloidale per ogni litro nei barattoli preparati in casa, evita il fiorire di batteri, virus e funghi.

Consumando il cibo, la presenza dell'argento coadiuverà il processo digestivo, eviterà che gli amidi fermentino, che le proteine si decompongano o i grassi diventino rancidi nel tratto digerente. Inoltre, nell'intestino non si formeranno gas e il cibo non si decomporrà a causa di tossine andando a ridurre lo stato di benessere generale.


ATTENZIONE CODEX ALIMENTARIUS: sebbene la purezza certificata dei prodotti che rappresentiamo ne consentono l'assunzione per via orale, come avviene da molti anni in altri paesi, le leggi sanitarie italiane non ci consentono di consigliare la prescrizione per tale utilizzo. Il paese dell'Unione Europea più resistente al Codex Alimentarius è il Regno Unito.

Ai sensi del Regolamento Comunitario Europeo (L.1170/2009) che non include le sostanze argento e oro fra gli ingredienti inseribili nei prodotti "per uso interno" si informa che i prodotti colloidali proposti sono notificati al Ministero come "prodotti per uso esterno"




Santé Colloidal Silver 10 ppm - 0,01 mg/ml

Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico
200 ml
Prezzo: € 33,00

Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico 500 ml
Prezzo: € 64.00


ll Silver 10 ppm 500 ml consente un sostanzioso risparmio per chi ne fa un utilizzo frequente: questo flacone da 500 ml costa meno di 2 flaconi tradizionali da 200 ml e si ha 100 ml in più.

Nano Cristal Silver™
il migliore Qualitativamente!
Notificato al Ministero della Salute




I prodotti a 10 ppm hanno una valenza eccezionale ed in termini di efficacia, se paragonati a altri prodotti ionici, risultano essere migliaia di volte superiori, tuttavia è innegabile che il prodotto a 20 ppm stà avendo sempre un maggior successo tra i consumatori, poichè appunto, ha il doppio della concentrazione ed esplica ancor più rapidamente la sua azione soprattutto per le problematiche più importanti.

Santé Colloidal Silver 20 ppm - 0,02 mg/ml

Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico 500 ml
Prezzo: € 77.00

L'Argento colloidale Santé Colloidal Silver 20 ppm 500 mL consentirà un sostanzioso risparmio per chi ne fa un utilizzo frequente: questo flacone da 500 ml costa meno di 2 flaconi tradizionali da 200 ml e si ha 100 mL di prodotto in più.

I prodotti della linea Santé Colloidal sono confezionati in flaconi in Pet. L'altissima qualità e la misura delle particelle ridottissime rendono un prodotto molto stabile che non necessita della conservazone in flaconi di vetro.

Il vetro è necessario per le soluzioni di Argento ionico.

Questo flacone da 500 ml risulta essere il più venduto rispetto agli altri confezionamenti dal contenuto inferiore.




Questo tipo di Argento Colloidale definibile anche
“True Silver Colloidal” si ottiene con un procedimento brevettato unico al mondo , capace di produrre particelle di argento di 0,63 nm (nanometri) le più piccole in assoluto .

L’efficacia dell’Argento colloidale è dovuta alle più piccola dimensione delle particelle e quindi ad una maggiore superficie . Il prodotto del tutto naturale ottenuto senza chimica e additivi aggiunti è una sospensione di particelle infinitesimali sospese in acqua pura .

Questo prodotto, in termini qualitativi è quanto di meglio oggi sia disponibile a livello Mondiale . E’ confezionato in Italia presso un laboratorio farmaceutico autorizzato ed è notificato al Ministero della Salute. Il prodotto è confezionato in bottiglie blu cobalto da 200 ml con astuccio esterno , misurino da 1 ml e pipetta contagocce graduata .

Il Nano Cristal Silver è classificato qualitativamente fra i migliori prodotti colloidali al Mondo. La Particella misura 0,63 nm ed è la più piccola mai prodotta.

I prodotti di argento colloidale proposti sono composti dalla stessa sostanza:
cambia solo il nome (Nano Cristal Silver o Santé Colloidal Silver) e il contenuto in mL. Le concentrazioni possono essere 10 o 20 ppm. Scadenza 12 mesi dall'apertura.


E’ un prodotto unico in grado di arrivare a risultati straordinari.

Analisi prodotto


Argento colloidale per la salute e bellezza


Se non hai provato il nostro Silver (VERO Argento Colloidale) non puoi dire di aver mai provato questa preziosa sostanza e testato la sua incredibile efficacia.

E' qualitativamente superiore a tutti gli altri prodotti colloidali di migliaia di volte.

Per uso esterno si può utilizzare goccia a goccia oppure con la pratica confezione spray.

Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in luogo fresco e asciutto e non in frigorifero. Non congelare.

In Italia una Legge del 2009 non fa rientrare fra gli ingredienti ammessi nei prodotti alimentari l’argento colloidale, cosa permessa invece in quasi tutto il resto del mondo. Lo stesso prodotto fino a qualche mese fa era commercializzato come integratore, oggi l’azienda produttrice, pur non cambiando le caratteristiche del prodotto, è stata obbligata a notificarlo per “uso esterno” nella categoria “igiene del cavo orale e del cavo nasale”, per questo motivo non è più possibile fornire dosaggi e posologie.



Argento Colloidale Vero 20 ppm 0,02 mg/ml
Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico 100 ml
Formulazione spray

Prezzo: € 25.00


Il Silver spray 20 ppm 100 ml è concepito per la sua praticità, molto comodo da tenere in borsetta o nel borsello, pratico da usare in quanto lo spray lo rende molto versatile, molto comodo per tutte le applicazioni di disinfezione, il trattamento di ustioni e ferite, il trattamento su animali, piante, indumenti, oggetti.

Utile l'utilizzo in presenza di cute a tendenza acneica.

Stessa Qualità del Nano Cristal Silver
Stesso Prodotto


Supporta il sistema di difesa del corpo quando è sotto stress fisico

• Può distruggere agenti che causano malattie come batteri, virus e funghi
• Germicida naturale
• Insapore e non tossico

I prodotti della linea Santé Colloidal sono confezionati in flaconi in Pet senza scatola esterna. L'altissima qualità e la misura delle particelle ridottissime rendono un prodotto molto stabile che non necessita della conservazone in flaconi di vetro.

Il vetro è necessario per le soluzioni di Argento ionico
.

Gli integratori Santé Naturels®sono notificati e registrati al Ministero della Salute Italiano.




NUTRIVA ARGENTO COLLOIDALE SPRAY
20ppm 100ml
Prezzo: € 18,00

NUTRIVA ARGENTO COLLOIDALE SPRAY
è una soluzione di Argento colloidale a 20 ppm, indicata per l’igiene quotidiana del naso e dell’orecchio.


ARGENTO COLLOIDALE SPRAY ripristina la normale idratazione delle mucose nasali, migliorando la respirazione. E indicato per raffreddore, sinusite, allergie respiratorie anche da polline, per chi opera in ambienti polverosi e per le infiammazioni dell’orecchio. Consigliato a chi ha subito interventi nasali e per chi russa (roncopatia acuta o cronica).

Modalità d’uso:

Naso: 1 o 2 nebulizzazioni da 2 secondi per narice per un massimo di 3 volte al giorno.

Orecchio: 1 o 2 nebulizzazioni da 2 secondi per orecchio per un massimo di 3 volte al giorno. Si consiglia l’utilizzo di ARGENTO COLLOIDALE SPRAY in posizione verticale.

NGREDIENTI:
Acqua bidistillata, argento colloidale 20 ppm.









Le particelle dei colloidi Biomed sono tra le più fini presenti sul mercato e, sono prodotte con un particolare procedimento di elettrolisi brevettato.

Tutte le fasi di produzione e confezionamento avvengono in ambienti sterili e il prodotto non viene mai in contatto con macchinari o recipienti metallici per mantenerlo assolutamente puro.

I flaconi, forniti con contagocce o con cappuccio spray, sono di PET farmaceutico scuro per evitare che vetro e luce ne alterino la struttura.

Ogni metallo colloidale Biomed è accompagnato da un certificato di analisi chimico-fisiche che ne attesta la purezza e l'effettiva quantità in ppm.







Nano Gocce d'argento
Biomed - (20ppm - 150ml)
Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico
Prezzo: € 29,00


Nano Gocce d'argento Biomed- (20ppm - 500ml)
Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico

Prezzo: € 49,00



Nano Gocce d'argento Biomed (30 ppm - 200 ml)
Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico
S
oluzione specifica per trattamento con apparecchi per AEROSOL
Soluzione colloidale ad alta concetrazione
Prezzo: € 44,00












Silver C-Gel 200 ml 30 ppm

Con Argento,
Aloe , Vita C, Vit E,
Lavandula Angustifolia
Prezzo: € 36,50

Nuova ormulazione, più completa; raddoppiato il contenuto.

La sinergia di queste preziose sostanze è un grande aiuto per tutte le problematiche dell'epidermide e delle parti intime sia per la donna che per l'uomo. Il prodotto si presta bene anche come Gel per tutto il corpo. poichè favorisce una formidabile idratazione e igienizzazione cutanea.
La Lavandula Angustifolia oltre a rendere il prodotto piacevolmente profumato lo arricchisce delle sue note proprietà.

Un valido aiuto per: Vaginosi e Vaginiti batteriche, Psoriasi, Infezioni batteriche e micotiche, Funghi cutanei, Verruche, Dermatiti, Punture insetti, Abrasioni e ferite, Scottature, Piede d'atleta, Micosi.
Inoltre: protegge le ascelle dagli odori della sudorazione, allevia le irritazioni genitali (anche anali) femminili e maschili, aiuta nelle piaghe da decubito.
COMPONENTI PRINCIPALI: Gel Aloe, Argento Colloidale, Vitamina C, Lavandula Angustifolia, Vitamina E.

MODALITÀ D'USO: Applicare una o due volte al giorno sulla parte da trattare massaggiando delicatamente la cute, il prodotto si asciuga rapidamente, eventuali formazioni di film residui sono indicatori di naturalezza del prodotto.

IL PRODOTTO NON CONTIENE: coloranti, opacizzanti, profumi, derivati del petrolio, siliconi e parabeni.

INCI: ALOE BARBADENSIS GEL, ARGENTUM METALLICUM (COLLOIDAL SILVER), TOCOPHEROL, ASCORBIC ACID, LAVANDULA ANGUSTIFOLIA OIL, CYAMOPSIS TETRAGONOLOBA,GLYCERIN,AQUA, POTASSIUM SORBATE*, CITRIC ACID*, LIMONENE**, LINALOOL**,GERANIOL**

*stabilizzanti presenti nel gel aloe
**Presente naturalmente negli oli essenziali


Cliccando su questo file () è possibile leggere un interessante studio condotto dall'Università di Bari proprio sull'associazione dell'argento e Vit. C utile nel contrastare le Vaginosi.



Detergente Intimo all'Argento Colloidale
250 ml di Freschezza e Igiene Naturale
Per Donna e Uomo
Prezzo: € 14,00

Una nuova straordinaria formulazione a base di Argento Colloidale e altri ingredienti tutti naturali. Un prodotto sano, sicuro, senza chimica, efficace e come sempre naturale al 100%.

Componenti Principali:
Argento Colloidale, Camomilla, Malva, Propoli, Tea Tree Oil, Menta Pieprita e Aloe.

L'elevato contenuto di Argento Colloidale ad azione antibatterica e lenitiva ed altri ingredienti naturali tra i quali aloe, propoli, tea tree oil, menta piperita, ad azione antisettica, antibatterica, antimicotica ed igienizzante rendono questo prodotto particolarmente indicato per l'igiene intima quotidiana e coaudiuvante alla soluzione di piccoli problemi genitali sia femminili che maschili.

La sua formula è completamente naturale.

Questo nuovo prodotto non contiene: SLS, SLES, PEG, parabeni, coloranti, profumi, allergeni, cloruro di sodio, opacizzanti, derivati dal petrolio, texturizzanti, solventi e siliconici.


Ingredients/contains: Argentum Metallicum (Colloidal Silver 20-30 ppm), Centaurea Cyanus Flower Water, Chamomilla Recutita Water, Mentha Piperita Water, Malva Sylvestris Leaf Water, Aqua, Glycerin, Aloe Barbadensis Gel, Propolis, Magnesium Chloride, Cocomidopropyl Betaine, Lauryl Glucoside, Malva Sylvestris Leaf Extract, Cetraria Islandica Extract, Lavandula, Angustifolia Oil, Melaleuca Alternifolia Oil, Melaleuca Viridiflora Leaf Oil, Olea Europaea Oil, Tocopherol, Ascorbic Acid, Capryl/capramidopropyl Betaine, Sodium Chloride, Undecylenamidopropyl Betaine, Glyceryl Laurate, Lactic Acid, Cyamopsis Tetragonoloba, Xanthan Gum, Parfum, Potassium Sorbate*, Citric Acid*, Limonene**, Linalool**, Geraniol**.

*stabilizzanti presenti nel gel aloe - **presente naturalmente negli oli essenziali





Dall' Articolo del Dr. Graziani pubblicato su
Scienza e conoscenza,
rivista trimestrale, n. 41
III Trimestre luglio-settembre 2012.


Il dottor Graziani Gabriele, 71 anni, proviene da una famiglia di farmacisti. Ha conseguito la laurea in Farmacia nel 1964 con 110/110 e lode e la Laurea in Scienze Biologiche con 108/110, entrambe presso l’università di Bologna. Ha poi intrapreso la carriera di ricercatore farmacologo prima presso l’università, poi nell’industria farmaceutica.
Dopo un lungo periodo di formazione in Inghilterra nel Centro ricerche Glaxo, ha fondato e diretto i laboratori di ricerca farmaco-tossicologica del centro di ricerche Glaxo di Verona, ancor oggi prestigioso centro di ricerche in Italia.
È autore di oltre 60 pubblicazioni scientifiche ed è stato membro di prestigiose Associazioni quali la New York Academy of Sciences.

Per 25 anni è stato titolare dell’omonima farmacia rurale in provincia di Como, ora gestita dalla figlia. La sua conoscenza dell’argento colloidale (AC) deriva dallo studio personale e dall’esperienza quotidiana di farmacista territoriale.


L’argento colloidale è un tema che in ambito sanitario oscilla dal fideismo totale dei cultori della medicina alternativa allo scetticismo convinto dei discepoli della medicina accademica, tuttavia la crescente minaccia dei sempre più numerosi batteri resistenti ai più moderni antibiotici è una buona ragione per ripensare all’uso dell’argento colloidale.

Un antibiotico può uccidere, più o meno, una dozzina di organismi nocivi, mentre l'argento ne uccide centinaia se non migliaia e non sviluppa resistenza. Inoltre l'argento è praticamente "atossico".

L'argento colloidale è atossico per mammiferi, rettili e tutte le forme di vita che non siano monocellulari.

L'argento è invece tossico come i più potenti disinfettanti chimici per le forme di vita primitive come i microrganismi. Le forme di vita monocellulari utilizzano processi chimici diversi per il metabolismo dell'ossigeno. La presenza di argento, specialmente nella forma di nano particelle del colloide, ne interrompe il ciclo metabolico enzimatico e ne provoca il soffocamento e la morte nell'arco di sei minuti; a quel punto il sistema immunitario, linfatico e depurativo si occuperanno della loro espulsione. L'azione dell'argento colloidale è così veloce che l'agente patogeno non ha il tempo di mutarsi in un ceppo resistente

leggi tutto


Uwe Reinelt, Josef Pies
Il Grande Libro dell'Argento Colloidale
per la salute delle persone, degli animali e delle piante
Prezzo: € 10,80

Quest’opera è uno strumento unico in Italia: presenta l’efficacia di questo potente rimedio naturale, le terapie, le modalità di utilizzo e le esperienze di guarigione. L’argento colloidale è una dispersione microscopica di argento elementare in acqua distillata. Famoso già nei secoli passati, questo rimedio è in pratica privo di effetti collaterali, a differenza degli antibiotici.

Agisce su un ampio spettro di disturbi:
• occhi: oftalmia, blefarite, congiuntivite, orzaiolo;
• sistema respiratorio: influenza, polmonite, rinite, bronchite;
• cute: acne, dermatite, cancro, herpes simplex, herpes zoster, psoriasi, eczema, allergie cutanee;
• bocca e denti: afte, alitosi, mughetto, gengivite;
• sistema digestivo: diarrea, gastrite, emorroidi;
• apparato motorio: artrite, reumatismi;
• tratto urogenitale: cistite, vaginite;
• e molte altre malattie.

Arricchito da numerose testimonianze, questo accurato manuale comprende una preziosa sezione dedicata all’utilizzo delle sue proprietà nella cura delle piante e degli animali e, in appendice:
perché l'argento colloidale è privo di effetti collaterali.



Josef Pies
Uso Terapeutico dell'Argento Colloidale
Prezzo: € 10,80

Editore: Macro Edizioni
Data pubblicazione: Dicembre 2009
Formato: Libro - Pag 106 - 13,5x20,5
Modificato in data 01 Settembre 2014

L'argento colloidale ha numerose proprietà, anzitutto è un antibiotico naturale capace di intervenire in maniera eccellente a sostegno del nostro sistema immunitario.

Questo testo propone un aggiornamento unico in Italia sulla sua efficacia, terapie, utilizzo e applicazioni.

L'argento colloidale è argento puro somministrato in forma molto diluita insieme all'acqua distillata. Famoso già nei secoli passati, questo rimedio è in pratica privo di effetti collaterali: contrariamente a quanto accade per gli antibiotici infatti, l'organismo non attiva resistenze nei suoi confronti. Conosciuto come un potente antibatterico e antivirale, l'argento colloidale agisce su un ampio spettro di disturbi.

Arricchito da numerose testimonianze, l'accurato manuale di Josef Pies comprende una preziosa sezione dedicata all'utilizzo delle proprietà dell'argento nella cura delle piante e degli animali.


Il dott. Josef Pies ha studiato biologia e ha conseguito il dottorato di ricerca in citologia (biologia cellulare).

Nella tesi di dottorato ha affrontato il tema della successione dei movimenti delle cellule, unità le cui funzioni dipendono dai colloidi. Ed è proprio su tali unità che agisce l'argento colloidale.

Da quando ha terminato gli studi, il dott. Pies lavora nell'industria farmaceutica e ha acquisito approfondite conoscenze mediche. Oltre che alla medicina classica, il suo interesse è rivolto alle terapie alternative.

In qualità di scrittore medico-scientifico ha già pubblicato vari libri e numerosi articoli su temi medici e di storia della medicina. Ha inoltre scritto le sceneggiature di documentari informativi per medici e pazienti, nonché diversi opuscoli informativi.


Oro colloidale:
metallo prezioso per la nostra salute

L’ oro è un metallo prezioso, anche per la nostra salute. In forma colloidale, ha delle proprietà terapeutiche incredibili. L’ oro colloidale è un rinnovatore dell’ energia vitale sia a livello chimico che bio energetico.


Innanzitutto bisogna chiarire la differenza tra
Oro inorganico, quelli che tutti conosciamo è l’ Oro “organico” in forma colloidale, ossia utilizzabile dall’ organismo umano. L’oro colloidale è una sospensione colloidale di particelle d’oro di dimensione sub-micrometrica in un fluido. Il liquido ( tipicamente acqua )assume un intenso colore rosso (per particelle di dimensione inferiore a 100 nm), o un colore giallo sporco (per particelle di dimensioni maggiori).


L’ oro colloidale agisce a due livelli che si combinano tra di loro e ne giustificano l’ efficacia.

  • il piano fisico o cellulare, che tutti conosciamo. A livello cellulare, la sua presenza contribuisce a creare le condizioni ottimali affinché le cellule possano operare al meglio. In questo senso si comporta come un catalizzatore che facilita le fisiologiche funzioni. In caso di alterazione di questi processi, contribuisce a riequilibrare le funzioni. Comprensibile, quindi che sia utile in moltissime patologie, anche di tipo degenerativo.


  • Il piano energetico, Questo livello è sconosciuto ai più, tuttavia non se ne può ignorare ne l’ esistenza tantomeno l’ importanza come la stessa fisica quantistica ha dimostrato recentemente. L’ oro innalza la frequenza di risonanza propria delle cellule che lo ospitano. L’ acqua stessa energizzata in cui sono presenti le nano particelle di oro, hanno un effetto benefico su tutto il corpo e favorisce la distribuzione di una frequenza armonica che ottimizza la frequenza generale di risonanza armonica della cellula elevandola a livelli maggiori e più “sani”. A questo proposito invito a leggere questo articolo.


L’oro colloidale è uno dei maggiori rinnovatori della nostra forza vitale. Agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l’ambiente ottimale affinché il corpo possa reagire ed invertire le condizioni degenerative.


L’oro può essere usato per combattere moltissime malattie e tuttora nuovi studi riescono a fare luce sulle sue molteplici proprietà. Può essere usato per curare l’
artrite i reumatismi e la sifilide. Si è dimostrato utile contro la tubercolosi, la sclerosi multipla, disfunzioni sessuali, problemi spinali, lupus discoide, incoordinazione ghiandolare e nervosa, asma bronchiale. Nell’ Alzheimer in vitro si è visto che la combinazione di irradiazione a microonde e oro colloidale può distruggere le fibre e placche beta-amiloidi . L’oro colloidale ha un effetto diretto sulle cellule in particolar modo su quelle del cervello e nervose, ha proprietà sedative che tuttavia non intaccano la trasmissione degli impulsi nervosi.

L’ oro colloidale ed il Cancro
Il dott. Edward H. Ochsner, medico chirurgico ad Augustana, negli USA, ha scritto che l’oro colloidale può avere un effetto inibitorio sulla crescita dei tumori. Le sue ricerche hanno dimostrato che può contribuire a ridurre le dimensioni dei tumori, alleviare il dolore, migliorare l’appetito e la digestione, e aumentare il peso e la forza fisica". È insapore, non è tossico e viene preparato senza additivi, trasportatori né coloranti, con lo stesso processo con cui produciamo il nostro "argento colloidale originale".

L’oro colloidale originale è noto per le sue proprietà antiinfiammatorie.
Pare che sia efficace per alleviare il dolore e il gonfiore causato da artrite, reumatismi, borsite e tendinite. In passato veniva usato per placare il bisogno di assumere alcol, per disturbi digestivi, problemi circolatori, depressione, obesità e ustioni. Si ritiene che sia molto efficace per ringiovanire le ghiandole, nel prolungare la vita e migliorare le funzioni cerebrali.

Umore ed instabilità emotiva.

L’ instabilità emotiva, ansia paura angoscia e depressione trovano nell’ oro colloidale un valido nemico. Il suo effetto è di bilanciare ed armonizzare l’ equilibrio mentale, senza contare il suo effetto positivo sull’a attività del cuore
( migliora la circolazione sanguigna).

L'oro ha effetti benefici sugli organi pigri,
in particolare sul sistema digestivo e il cervello. È stato usato in casi di incoordinazione ghiandolare e nervosa, poiché contribuisce a ringiovanire le ghiandole, stimolare il sistema nervoso e alleviare la pressione nervosa. Il meccanismo di riscaldamento del corpo può trarre beneficio dall'oro, in particolare per i colpi di freddo, le vampate di calore, e il sudore notturno. Usato quotidianamente con l'argento colloidale, l'oro colloidale originale può coadiuvare il sistema di difesa naturale del nostro organismo, combattere le malattie e favorire una rinnovata vitalità e longevità.

Gli usi dell’ oro in medicina e per la salute
L’ oro è stato utilizzato per secoli in svariati campi. In medicina per alcuni strumenti chirurgici e nella medicina tradizionale cinese per aghi usati in agopuntura. l’oro colloidale viene anche usato utilizzato in un particolare tipo di elettroforesi ed in odontoiatria (ponti).
In sospensione colloidale può essere utilizzato anche in creme e balsami per aumentare l’ efficacia della formulazione.


Fonti:
Uso Terapeutico dell’Argento Colloidale – Prezioso Antibiotico naturale -Colloidal Sillver the hidde truths Alessandro di Coste www.naturopataonline.org

FORMULA ORIGINALE DELL'ORO COLLOIDALE
La formula originale dell'oro colloidale unisce le qualità benefiche naturali dell'elemento oro in tracce ai più recenti ritrovati della tecnologia colloidale per sostenere la capacità naturale del corpo a raggiungere uno stato di salute e di benessere. L'oro colloidale originale è anche un integratore alimentare nelle diete a basso contenuto calorico, in quelle ad alto contenuto di fibre, e nell'esercizio fisico quotidiano.
L'oro colloidale originale può aiutarvi ad avere una salute perfetta nel mondo stressante di oggi. L'oro è stato usato nei secoli per le sue qualità ricostituenti e perché favorisce il benessere generale. È di giovamento in molte affezioni gravi. La presenza dell'oro nell'acqua non ne altera il colore. Impurità saline ed altri elementi contaminanti sono dovuti alle tecniche di produzione imperfette di alcuni prodotti che si trovano sul mercato. Oggi il progresso delle ricerche e delle tecniche di produzione garantiscono che il nostro oro colloidale originale è il più puro e di più alta qualità che si possa trovare sul mercato.

Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione.


BOOSTER DEL DNA, RINNOVATORE DELL'ENERGIE DELLA FORZA VITALE

L'energia vitale è compromessa dall'esposizione ad elementi tossici, sia materiali che emotivi. L'oro colloidale originale è uno dei maggiori rinnovatori della nostra forza vitale, poiché agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l'ambiente interno necessario per aiutare il corpo ad invertire le condizioni degenerative.
Favorisce inoltre la produzione di una frequenza armonica specifica che ottimizza il funzionamento del DNA e aiuta il corpo a correggere stati degenerativi quali il cancro, l'artrite, ed altri tipi di squilibri autoimmuni. Contribuisce inoltre ad alzare la frequenza generale di risonanza armonica della cellula. Gli elementi naturali dell'acqua energizzata contenuti in questa formula sono noti per il loro ruolo nella produzione di energia nel corpo, poiché consentono di mantenere e stabilizzare le frequenze elettromagnetiche ed i modelli specifici dell'oro colloidale.


Quando il DNA della cellula vibra alla sua frequenza ottimale, si crea una "danza alla quale nessuna malattia può prendere parte" e il corpo rimane in uno stato di equilibrio e di salute ottimale. Molte altre informazioni sono disponibili su Internet. Sta al lettore decidere sulla veridicità di tali informazioni. Nella mia esperienza personale con i colloidali, posso dire di aver raggiunto molti risultati positivi per me stesso, la mia famiglia,i miei amici,gli animali e di aver avuto lo stesso tipo di messaggio da molte altre parti del mondo.

Max Heindel ha affermato che l'oro simboleggia lo spirito universale nella sua perfetta purezza. Perciò, purifica il corpo fisico, che è denso. (Max Heindel, "Rosicrucian Christianity Lectures", Oceanside, California, 1972, pagina 272).

Alice Bailey ha scritto che l'oro simboleggia i nostri desideri in vari campi. (Alice Bailey, "Esoteric Astrology", Lucis Publishing Co., New York, 1979, pagine 378-379).

Cayce ha detto che l'oro ricostruisce il sistema nervoso e fa bene per la sclerosi multipla ("Medicines for the New Age", Virginia Beach: Va: Heritage Publications, 1977, pagine 27-28).

Steiner afferma che tutto l'oro un tempo faceva parte dell'etere solare (Rudolf Steiner, "At the Gates of Spiritual Science", Londra, Rudolf Steiner Press, 1976, pagina 146).

L'oro è ampiamente usato nella medicina antroposofica.
Migliora la circolazione e la respirazione e aumenta il calore. Può essere indicato per colpi di freddo, febbre, vampate di calore, e sudore notturno. È in grado di favorire la digestione ed è un buon unguento per il lupus.

L'oro può influire sul senso di responsabilità e la coscienza. Può essere necessario nei conflitti dell'ego, per il senso di frustrazione, e se si è sovraccarichi di responsabilità. È utile anche per coloro che sono depressi che tendono a rimproverarsi troppo e hanno tendenze suicide. Può far bene anche alle persone maniacali che tendono alla megalomania, o che sono eccitabili e colleriche.
È ottimo da somministrare alla fine di una psicoterapia. L'oro è stato usato anche per il cancro cutaneo, specie se dovuto ad eccessiva esposizione alle radiazioni.

In omeopatia, l'oro è indicato per le depressioni gravi e le tendenze al suicidio. Il paziente potrebbe sentirsi insicuro, accusare un senso di inferiorità, di ipersensività sessuale, accusare nevralgie o mancanza di esposizione ai raggi solari, specie durante le lunghe notti invernali. Possono insorgere anemie, problemi alla vista, mal di testa, incubi notturni, paralisi, polmonite, sifilide o malattie vascolari.

Nella medicina occidentale, da tempo l'oro è considerato utile per diversi disturbi, come artrite, reumatismi e sifilide.

È stato utilizzato anche per la tubercolosi, malattie cardiache, atassia locomotoria, disfunzioni sessuali, affezioni cutanee come la lebbra e il lupus, problemi spinali, o per stimolare il cervello e la digestione.

Altri hanno usato l'oro per innesti ossei, strumenti chirurgici e aghi da agopuntura.


Si dice che le origini dell'oro risalgano ad Atlantide, dove i maestri guaritori ne ammiravano le proprietà terapeutiche. Era usato essenzialmente per sviluppare il chakra del cuore, ma anche per la sua capacità di amplificare il pensiero: la purezza dell'oro conserva i pensieri più elevati rendendoli accessibili per il futuro.

Essendo un buon conduttore di elettricità e di forme di pensiero, era un metallo molto costoso e veniva utilizzato nelle poche procedure chirurgiche praticate in quella società. L'oro veniva usato anche per aprire il terzo occhio (v. tradizioni vediche). La sua resistenza agli acidi e al deterioramento rendeva l'oro un metallo perfetto da usare per impiantare vari talismani direttamente sul corpo fisico. La resistenza dell'oro al calore e a forme di vita estranee consentivano questi impianti nel corpo. Tali impianti sono stati trovati nei resti mummificati di diverse civiltà: cinese, egizia, inca, maya e persino in Europa. Le proprietà terapeutiche dell'oro sono sempre state perseguite e ben documentate in tutte le grandi culture. Naturalmente l'oro è stato spesso l'unità standard con cui vari sistemi monetari misuravano il proprio valore. La colorazione dell'oro favorisce la guarigione e lavora in profondità nell'inconscio collettivo dell'umanità a livello sia genetico che telepatico. L'oro è diventato un simbolo universale dominante nella coscienza di tutti gli uomini e le donne.

L'oro è il grande bilanciatore del chakra del cuore, che è forse il chakra più potente. Spesso si ritiene erroneamente che i chakra superiori siano i più importanti. Il chakra del cuore ha bisogno del metallo più puro che agisca da grande bilanciere. Per questo l'oro è sempre stato il grande legame alchemico con l'uomo. Non a caso il campo energetico che avvolge ogni essere vivente si chiama campo AURICO, che deriva dall’oro. Si racconta che a Gesù vennero offerti oro, incenso e mirra.

Naturalmente il cuore è fondamentale per i flussi circolatori del corpo fisico.
Solo questo basterebbe a renderlo un maestro guaritore. L'oro tuttavia è anche collegato al timo. Grazie a questa proprietà aggiuntiva, riteniamo che l'oro abbia proprietà benefiche per l'intera forma fisica.
Le attività del cuore e del timo sono intese a bilanciare la struttura psicofisica durante i primi sette anni di vita e possono penetrare nell'intero sistema endocrino e ringiovanirlo. Tutto ciò avviene grazie a questo elisir colloidale o in presenza di un supplemento di oro fisico nella dieta quotidiana.

L'oro si trova nei seguenti vegetali:
tuberi, camomilla, tarassaco, fuco, alghe, nel grano, specie se coltivato su terreno con tracce d'oro. L'elisir d'oro facilita l'assorbimento di oro, magnesio, ossigeno, fosforo, argento, e vitamine A, B, D e E.

La carenza d'oro nell'organismo è una delle cause principali della sclerosi multipla e di molti disturbi neurologici. La carenza d'oro tende infatti a sconvolgere la capacità di assimilare minerali e vitamine, specie da parte dei tessuti muscolari e del sistema nervoso. Ingerendo oro attraverso il cibo o usando l'oro colloidale si può rigenerare il corpo.


  • migliora la focalizzazione mentale e la capacità di concentrazione;
  • migliora la capacità di apprendimento, rendendola più veloce;
  • migliora la vista;
  • aumenta la funzione cognitiva;
  • aumenta l'acutezza mentale;
  • aumenta la capacità psichica;
  • aumenta la forza di volontà;
  • provoca un senso generale di benessere;
  • migliora l'energia, l'attenzione, la capacità di concentrazione e di meditazione;
  • migliora la stabilità emotiva;
  • migliora la pazienza;
  • aumenta la libido;
  • riduce la dipendenza da: caffeina, nicotina, alcol e carboidrati;
  • riduce lo stress e l'ansietà;
  • riduce, fino ad eliminarla, la depressione;
  • migliora il coordinamento motorio ed il coordinamento mentale sul motorio;
  • riduce il dolore causato da artrite;
  • riduce il senso di stanchezza;
  • migliora la coordinazione cervello-mano-occhio con migliori risultati in campo sportivo.



Ai sensi del Regolamento Comunitario Europeo (L.1170/2009) che non include le sostanze argento e oro fra gli ingredienti inseribili nei prodotti "per uso interno" si informa la clientela che i nostri prodotti colloidali sono notificati al Ministero come "prodotti per uso esterno"



Oro Colloidale Nano Cristal Gold
10 ppm

Flacone 200 ml Blù Cobalto Pet Farmaceutico
Prezzo: € 45,00



Prodotto nella Comunità Europea.

Concentrazione Totale 10 ppm - 0,01 mg/mL

Flacone con chiusura inviolabile contagocce e pipetta contagocce acclusa nell'astuccio

Qualitativamente il primo al Mondo.

Nuovo confezionamento con chiusura inviolabile.





Nano Gocce d'Oro Biomed
(
20ppm - 150ml)
Prezzo: € 39,00


Nano Gocce d'Oro Biomed
(
20ppm - 500ml)
Prezzo: € 94,00

I minerali colloidali sono dei preziosi elementi nutritivi fondamentali per il benessere fisico e mentale che permettono un ottimo funzionamento degli enzimi, delle vitamine e degli altri nutrienti all’interno del nostro corpo. Sono necessari al 95% delle funzioni quotidiane e garantiscono la vitalità.

Una volta lo si otteneva naturalmente da terreni organici per mezzo della frutta, delle verdure, noci, grano e legumi.

Oggi invece, la maggior parte delle piante cresce su terreni impoveriti e fertilizzati chimicamente quindi molti dei minerali importanti come ferro, zinco, rame, magnesio e cromo e minerali-traccia come l'argento e l'oro non sono più disponibili per la nostra alimentazione.




Normativa Europea sui metalli e minerali colloidali


Rame Zinco Silicio





Nel corpo umano avvengono milioni di reazioni chimiche controllate da molecole chiamate ENZIMI che, per funzionare a bassa energia, hanno bisogno della presenza dei MINERALI. I minerali funzionano da Attivatori Enzimatici!

Platino Oro Rame Silicio Zinco sono metalli dalle
STRAORDINARIE proprietà, prevengono l’ossidazione cellulare e agiscono anche come potenti anti rughe.
I colloidali MINERALI sono la nuova frontiera della bellezza. Il nostro consiglio è quello di utilizzare i nostri colloidali puri nebulizzandoli sul viso pulito.



Rame 100% Colloidale 200 ml
Prezzo: € 33,00

Caratteristiche Rame colloidale
Concentrazione di 5 ± 1 ppm
Dimensione delle particelle: 20 nm


La ricerca ha mostrato che il rame colloidale può uccidere oltre 600 microbi

Usato insieme all'argento, all'oro, può bilanciare ulteriormente le energie del corpo e aiutare a mantenere la stabilità ed il benessere della composizione chimica del sangue e delle strutture cellulari e ad allineare tutti i corpi sottili.

- promuove la salute della pelle
- supporta la cartilagine sana e la rigenerazione del tendine
- svolge un ruolo cruciale nella produzione di energia cellulare
- aiuta tutti di tessuto connettivo, aiuta l'attività cardiaca, vasi sanguigni per mantenere una buona circolazione emo-linfatica
- svolge un ruolo importante nella formazione dell'osso
- svolge un ruolo nel metabolismo dei neurotrasmettitori noradrenalina, adrenalina e dopamina
- agisce come antiossidante
- necessario per il metabolismo del ferro normale e la formazione dei globuli rossi
- il rame è conosciuto per giocare un ruolo importante nello sviluppo e manutenzione del sistema immunitario
- il rame aumenta la capacità del corpo di incorporare ferro

Uno dei primi segni di carenza di rame è l'osteoporosi. Il rame è essenziale per la formazione del collagene di cui è composto il tessuto connettivo.

Si sta ricominciando ad usare il rame colloidale nella
prevenzione della canizie, per rafforzare i vasi sanguigni e le arterie, debellare i parassiti, prevenire le rughe.

Il rame può essere usato per affezioni infiammatorie come artrite, reumatismi, infiammazioni della corteccia cerebrale, problemi all'orecchio interno, e disordini intestinali. Diverse disfunzioni legate al diaframma, come una respirazione insufficiente, possono essere trattati con il rame, che rafforza le funzioni neurologiche.

Consente inoltre di rendere più flessibile il tessuto osseo, le cartilagini, i legamenti, i tendini, e i tessuti delle lacune ossee. Il rame può essere usato per disturbi cerebrali come autismo, dislessia, epilessia, problemi di coordinazione fisica, e problemi alla vista.

Inoltre rafforza la ghiandola pineale e l'ipofisi.


Il rame allevia anche l'anemia perniciosa, e l'assunzione di rame colloidale aiuta a combattere gli effetti delle radiazioni delle microonde.
Non ci sono reazioni dannose nell'uso di questo rame in micron. Ricordiamo che un tempo alcune persone indossavano rame ai polsi o alle caviglie per assorbire il rame nel corpo. Il rame colloidale originale è circa 40 volte più forte e circa 400 volte più fine in micron.

Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione.


I ricercatori affermano che tra le tante proprietà del Rame vi siano le sue capacità antimicrobiche in particolare nei confronti di lieviti e funghi. La sintomatologia più frequente legata alla carenza di rame è la calvizie, diarrea, debolezza generale, compromissione della funzione respiratoria, ferite che si chiudono con difficoltà, aumento dei livelli ematici dei grassi ed anche l’anoressia nervosa. Lo squilibrio tra rame e zinco corporeo può favorire l’insorgere di problemi tiroidei.
In omeopatia il rame viene usato per curare crampi,disturbi nervosi, squilibri sessuali, esaurimento fisico e mentale da stress o carenza di sonno.

Approfondimento



Il rame è un minerale fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo e la salute in quanto è presente in tutti i tessuti ed è richiesto per la formazione di ossa, pelle e tendini e per il buon funzionamento del sistema nervoso. In un organismo adulto sono presenti circa 100 mg di rame, concentrati in fegato, cervello, reni e cuore.

La quantità di rame assunto con la dieta è generalmente sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero, stimato per l'adulto tra gli 1.5 e i 3 mg.
Gli alimenti più ricchi di rame sono il fegato, i cereali integrali, le mandorle, le verdure a foglia verde, i molluschi, i crostacei, i rognoni, le noci, le melasse, il cavolfiore, gli avocado, le interiora, le uova, il pollame e i legumi secchi (in particolare la soia).

I principali sintomi di carenza da rame sono:
ipercolesterolemia, leucopenia, demineralizzazione ossea, anemia, fragilità delle grosse arterie e demielinizzazione del tessuto nervoso. Al contrario la sindrome da eccesso si manifesta con febbre, nausea, vomito e diarrea. Il Rame è essenziale per il corretto impiego della Vitamina C , contribuisce a proteggere il nostro organismo dall'aggressione dei radicali liberi causa primaria del processo di invecchiamento, partecipa alla formazione dell’emoglobina e dei globuli rossi , facilita l'assorbimento del ferro (utile in presenza di alcuni tipi di anemia), svolge un ruolo importante nel metabolismo del colesterolo e delle proteine, contribuisce alla conversione della tirosina in un pigmento scuro che colora i capelli e la pelle, è dotato di proprietà cicatrizzanti.

Vale la pena ricordare che il fegato ha una delle maggiori concentrazioni di rame del corpo umano; oltretutto proprio il fegato svolge la funzione di regolare il contenuto di rame nel corpo umano attraverso un processo chiamato
omeostasi. Il rame si trova un po' ovunque nel corpo: è richiesto per la formazione e il mantenimento della mielina, lo strato protettivo che copre i neuroni; enzimi a base di rame intervengono nella sintesi dei neurotrasmettitori, i messaggeri chimici che permettono le comunicazioni attraverso le cellule nervose. Il rame attraverso la superossido dismutasi, combatte l'ossidazione cellulare, aiutando a neutralizzare i radicali liberi che altrimenti causerebbero danni alle cellule stesse.

Il rame è importante anche per la pelle e lo scheletro. Infatti attraverso l'enzima tirosinasi catalizza la formazione della melanina e attraverso la lisil ossidasi ha un ruolo importante nella formazione del collagene, proteina pressoché ubiquitaria nel nostro organismo: da qui alterazioni a carico dello scheletro, cutanee ecc.

Il rame è coinvolto nella funzionalità del sistema immunitario. La carenza di rame ha notevoli ripercussioni su certi tipi di cellule, come i macrofagi e i neutrofili. È stato rilevato che l’attività dei fagociti (cellule che inglobano materiale estraneo) è aumentata dopo l'assimilazione di rame. Oltre che per il collagene, la lisil ossidasi entra in gioco anche per
l'elastina ed entrambe le proteine sono importanti per il cuore e i vasi sanguigni.

Tra gli effetti collaterali dovuti alla carenza di rame si registrano anche l'ingrossamento cardiaco, le arterie con muscolatura liscia degenerata e aneurismi alle arterie ventricolari e coronariche. Il rame influenza anche il metabolismo del colesterolo: adulti sottoposti ad una dieta povera di rame hanno registrato un aumento dei livelli del colesterolo LDL (Low Density Lipoprotein quello 'cattivo') e una diminuzione del colesterolo HDL (High density Lipoprotein quello 'buono').

Basse assunzioni di rame influenzano negativamente il corretto metabolismo del glucosio e la pressione sanguigna. Il Rame Colloidale ha la stessa capacità battericida dell’Argento Colloidale, ma è meno conosciuto per questo tipo di applicazioni. In azione sinergica con l'argento e l'oro, può aiutare i meccanismi di omeostasi dell’organismo, a regolare la biochimica del nostro sangue e delle nostre molecole. Il rame è stato sperimentato clinicamente per una serie di patologie risolte in maniera positiva e questo ha incentivato ulteriori ricerche sulla sua efficacia in ambito medico.





Zinco Colloidale 200 ml
Prezzo: € 33,00


Applicazioni di zinco colloidale

- Agisce come antiossidante

- Promuove la salute della pelle, sintesi di cheratina e collagene, se carente: macchie bianche, fragilità delle unghie, smagliature da rottura del collagene cutaneo, strie bianche, carenza assoluta: strie rosse; odore eccessivo ai piedi.

- Supporta la rigenerazione della cartilagine sana
- Promuove un migliore metabolismo cellulare
- Supporta la rigenerazione del tessuto sano
- Può contribuire a mantenere la normale funzione delle cellule


-
Sostiene il miglioramento delle performance maschile: in particolare la carenza di zinco provoca uno sperma poco mobile, spesso sterile, carenza di androgeni, progesterone, ormoni corticosteroidi, ipertrofia prostatica

- Sostiene il sistema immunitario sano
- Necessario per produrre insulina e per immagazzinarla
- Facilita la riparazione del DNA e migliora l’ attività del sistema immunitario e del sistema ormonale e vascolare

- lo zinco è un inibitore naturale dell’aromatasi, causa più comune dello squilibrio estrogeni/testosterone.

Caratteristiche Zinco colloidale
Concentrazione di
15 ± 1.5 ppm 100% colloidale
Dimensione delle particelle:
20 nm


Lo zinco e' un oligominerale essenziale utilizzato in molti processi corporei.

Nell'uomo, influenza lo sviluppo degli organi sessuali e la funzione prostatica.


• Funziona come anti-ossidante.
• Regolarizza il gusto e l'odorato.
• Promuove una crescita e uno sviluppo regolari.
• Favorisce la cicatrizazione delle ferite.
• Promuove una crescita regolare del feto.
• Favorisce la sintesi del DNA e RNA.
• Promuove la divisione cellulare, la riparazione e la sintesi.
• Regolarizza il livello ematico della vitamina A

In particolare,
la sua carenza puo' favorire cambiamenti dannosi nella misura e struttura della prostata, che contiene piu' zinco di qualsiasi altra parte del corpo umano. Nei casi di disturbi alla prostata, in particolare il cancro alla prostata, i livelli di zinco nella ghiandola scendono.

Nell'ipertrofia prostatica, la sua somministrazione e' in grado di ridurre la dimensione della ghiandola stessa e di alleviare i sintomi ad essa collegati.

L' integrazione di zinco e' particolarmente appropriata nelle ipertrofie di medie dimensioni con IPSS di 2 classe (sintomi da lievi a moderati). L'organismo umano contiene circa 2 g di zinco e la necessita' giornaliera e' di 20mg nell'adulto e il suo dosaggio giornaliero dovrebbe essere di 10, 15, 25 mg a seconda delle necessita'. Non sono segnalati casi di tossicita.

La degenerazione della ghiandola prostatica, della vescicola seminale e dello sperma sono reversibili. Le degenerazioni testicolari da carenza di zinco non sono invece reversibili.

Piccole carenze di zinco provocano una diminuzione dell' interesse sessuale, una minore concentrazione di spermatozoi e impotenza (fonte: www.breasrl.it)

In carenza di zinco si evidenziano problematiche della pelle, perdita di capelli, unghie deboli, scarsa fertilità e addirittura perdita del gusto e dell'odorato.

Lo zinco promuove la divisione cellulare favorendo il rinnovamento del tessuto cutaneo e la cicatrizzazione di ferite; favorisce le difese immunitarie, aiutando ad affrontare le "insidie" del freddo, promuove il turn-over del tessuto osseo e coadiuva l'accrescimento corporeo.


Bibliografia
Lo zinco nella prostata umana
Larue JP; Morfin RF; Charles JF
J Urol (Paris) 1985; 91 (7): 463-8
The quantities of zinc naturally present in prostatic epithelial cells determine the human prostate to be a zinc-rich gland. Since the growth of the prostate depends on androgenic steroid hormones, interrelationships between steroids and zinc were investigated. It appears now that zinc in hyperplastic prostates is bound to cytoplasmic citrate. Metabolic homeostasia in prostatic secretory cells may be insured by inhibition of cis-aconitase by free zinc and its binding to accumulating citrate. The yields of bound zinc are decreased by androgenic steroids (testosterone, 5 alpha-dihydrotestosterone, 5 alpha-androstane-3 alpha, 17 beta-diol) which increase in turn the levels of free zinc, the uptake and the reduction of testosterone and citrate accumulation. In dedifferentiated hormono-independent neoplastic cells, there is less reduction of testosterone and a drastic decrease in zinc levels due to the sole presence of a metallothionein for binding.

Zinco e memoria
Non è la prima volta che il potente antiossidante, noto soprattutto per la sua azione di supporto nei confronti del sistema immunitario, viene associato al buon funzionamento delle attività cognitive.

Adesso una collaborazione tra la Duke University (Durham) e il Massachusetts Institute of Technology (Cambridge) ha permesso di comprendere in che modo lo zinco svolga un ruolo essenziale per i processi di apprendimento e memoria.

In uno studio pubblicato su Neuron, condotto su modello animale, il team di esperti ha per la prima volta scoperto come il minerale regoli la comunicazione tra i neuroni dell’ippocampo, area del cervello deputata al controllo di apprendimento e memoria.
Utilizzando una sostanza chimica in grado di eliminare lo zinco dalle regioni cerebrali delle cavie, i ricercatori hanno infatti verificato una notevole diminuzione dell’attività di comunicazione tra neuroni:
“Abbiamo scoperto che lo zinco è essenziale per l’efficienza di due fondamentali popolazioni di cellule neuronali nell’ippocampo”, afferma James McNamara, coordinatore dello studio.

Più di 50 anni fa, fanno notare gli autori, alcuni scienziati scoprirono che alte concentrazioni di zinco erano presenti in specifici compartimenti cellulari a forma di sacca, denominati vescicole, al cui interno sono contenuti i neurotrasmettitori, le sostanze chimiche che i neuroni rilasciano per trasmettere un segnale al neurone successivo del circuito. Le concentrazioni più elevate furono individuate proprio nella regione dell’ippocampo. La presenza di zinco in queste vescicole fece ipotizzare un suo ruolo nella comunicazione tra neuroni, ma finora nessuno studio aveva confermato tale ipotesi.

I supplementi di zinco sono comunemente suggeriti per il trattamento di numerosi disturbi cerebrali, depressione compresa, spiega McNamara, il quale sottolinea peraltro una possibile implicazione del minerale nel regolamento delle crisi epilettiche. Infatti, un eccessivo stimolo della comunicazione – mediata dallo zinco – tra le cellule nervose è un fenomeno di frequente riscontrato nell’epilessia: “Una regolare attività dello zinco nella comunicazione tra le cellule nervose è centrale sia per la formazione della memoria sia, probabilmente, per evitare il verificarsi di crisi epilettiche”, conclude McNamara.

J. McNamara et al., “Vesicular zinc promotes presynaptic and inhibits postsynaptic long-term potentiation of mossy fiber-CA3 synapse” (fonte: Berocca)




SILICIO: proprietà e benefici


Il silicio è un metalloide di colore blu-grigio fragile e di lucentezza metallica. Essendo un semiconduttore intrinseco, la conducibilità termica ed elettrica dipende dalla temperatura e dalla presenza di impurezze contenute nei cristalli del minerale.

È l’elemento più abbondante sulla crosta terrestre dopo l'ossigeno, non si trova mai allo stato elementare ma combinato soprattutto sotto forma di silice e di silicati (in particolare il quarzo e il calcedonio), ed entra nella composizione di un grande numero di rocce eruttive, metamorfiche e sedimentarie.
Il silicio organico reso biodisponibile in natura dalle piante come l’equiseto è famoso per le proprietà rigeneranti e rimineralizzanti. Non si concentra in nessun organo in particolare del corpo umano, ma si trova principalmente dentro i tessuti e negli organi connettivi.

Silicio: effetto sul corpo
Il silicio stimola il metabolismo del calcio, favorisce la formazione del collagene e fortifica le ossa e i tessuti connettivi. Utile in caso di demineralizzazione, decalcificazione e osteoporosi. Previene l’invecchiamento delle cellule e migliora l’elasticità dei vasi sanguigni. Indicato nel trattamento dell’arteriosclerosi, delle malattie cardiovascolari e dell’ipertensione, contrasta inoltre l’atonia cerebrale, la perdita di concentrazione e di memoria.

Il silicio stimola il sistema immunitario, attenua gli stati infiammatori e si rivela particolarmente utile in caso di raffreddore. Favorisce l’attività dei linfonodi, della milza e dei polmoni. Ha un ruolo di controllo nei confronti degli effetti tossici dell’alluminio e protegge dal morbo di Alzheimer.

La carenza di silicio provoca un ritardo nella crescita e nella ricomposizione delle fratture ossee, atrofia di numerosi organi, disturbi e invecchiamento precoce della pelle, unghie, capelli, smagliature e perdita di elasticità dei tessuti.

Non se ne conoscono effetti tossici, tranne quando viene inalato. L’intossicazione da silicio è conosciuta col nome di silicosi, una malattia respiratoria caratterizzata da un’eccessiva produzione di collagene nei polmoni.

Silicio: effetto sulla psiche e sullo spirito
Il silicio promuove il benessere interiore e allevia il senso di insicurezza, la paura e la stanchezza. Rende l’individuo più stabile e deciso e lo apre a nuove esperienze. Focalizza l’attenzione e aiuta a comprendere la situazione attuale e ad armonizzarsi con se stessi e con il proprio ambiente.

Silicio: modalità d’impiego
Un’alimentazione moderna a base di pane bianco, zucchero raffinato, frutta e legumi consumati senza buccia, è povera in Silicio. La quantità totale di Silicio si riduce progressivamente con l’età. Secondo l’oligoterapia, l’assunzione sotto forma di elemento colloidale permette all’organismo di ristabilirne l’equilibrio, senza carenze o eccessi. L’assorbimento del silicio è maggiore in presenza di calcio, potassio, magnesio, manganese e boro. In cristalloterapia si usa mettere a contatto diretto con il corpo i minerali ad alto contenuto di silicio, come il calcedonio, il cristallo di rocca e l’ossidiana, per ottenere i risultati desiderati.

Il fabbisogno giornaliero di silicio è compreso tra 20 e 50 mg, normalmente soddisfatto da un'alimentazione equilibrata. Non sono però ancora note le condizioni connesse ad un maggiore consumo.

Recenti pubblicazioni hanno posto l'attenzione sulla necessità di condurre nuove indagini a riguardo. In età avanzata, ad esempio, si deve supporre un maggiore fabbisogno, che non può più essere soddisfatto dalla normale assunzione quotidiana di alimenti, anche perché la riduzione dell'appetito può portare ad un'alimentazione insufficiente.

Per non parlare poi dell'alimentazione squilibrata prodotta dal cambiamento delle abitudini d'acquisto e culinarie tipico della vecchiaia. Gli alimenti precotti delle mense non possono senz'altro soddisfare il fabbisogno di vitamine e oligoelementi.

La forma di somministrazione colloidale, cioè micronizzata, consente un buon assorbimento da parte dell'organismo dell'acido silicico attivo. Contrariamente a quanto avviene per i solidi, difficili da assorbire da parte dell'intestino,
la soluzione colloidale può facilmente attraversare le pareti, consentendo nello stesso tempo l'uso sia interno che esterno.


La silice minerale (Si) è sempre più nota per le sue importanti funzioni. A volte chiamato il
"minerale della bellezza", perché migliora l'elasticità della pelle , la crescita dei capelli e delle unghie.



Silice Colloidale 200 ml 300 ppm
Prezzo: € 33,00


Silica Santè è una sospensione colloidale di nanoparticelle di silice in acqua pura. Queste piccole particelle permettono al silice colloidale un ottimale assorbimento da parte del corpo .

Il silicio colloidale Santè ha una dimensione delle particelle eccellente: se troppo grande non è un efficace colloide, se troppo piccola diventa instabile.
Silica Santè è perfettamente equilibrata, Silica Santè è un ossido di silicio. Nella crosta terrestre, il silicio è il secondo elemento più abbondante. Silica Santè è silicio colloidale puro

Ingredienti:

99,9% particelle di silice pura
Acqua Purificata deionizzata (processo di osmosi inversa)
diametro particelle 6 nm .
Silica rapporto dell'acqua sia almeno 300ppm
Sapore di acqua naturale

Una correlazione positiva è stata identificata tra alti livelli di silicio (silice) e ad alta densità della massa ossea; bassi livelli di alluminio, più bassi livelli di malattia di Alzheimer, una riduzione del tempo per la guarigione di ustioni, e una minore incidenza di aterosclerosi-

La silice minerale (Si) è sempre più nota per le sue importanti funzioni. A volte chiamato il "minerale della bellezza", perché migliora l'elasticità della pelle regola la crescita dei capelli e delle unghie. Il silicio contribuisce a garantire l'elasticità del collagene e di tutti i tessuti del corpo, tra cui tendini e cartilagini.


Questo riduce i dolori e mantiene la flessibilità del corpo. È stato inoltre recentemente stabilito che alti livelli di silice nel siero sanguigno allontanano la placca arteriosa che va ad ostruire i vasi sanguigni.

È noto che la silice è una parte importante della costruzione di materia ossea.

Senza di essa, il calcio va altrove a calcificare potenzialmente nei tessuti molli delle pareti delle arterie interne e il cuore.
La Silice è di vitale importanza per mantenere ossa forti e un sistema cardiovascolare sano.

Questa qualifica di silice come un elemento essenziale anti-invecchiamento minerale è molto più importante dell'effetto anti age del silicio.


QUERCITINA COMPLEX 50 capsule
Prezzo: € 29,90

problemi respiratori, herpes, virus, infiammazioni cutanee.... la temono parecchio!

La quercetina è uno dei più attivi flavonoidi, i composti che conferiscono a piante e frutta i brillanti colori rosso, blu. Assai diffusa in natura, è presente in buona concentrazione nei semi e nella buccia di frutta e verdura, nella corteccia di alcune piante ed anche in alcune bevande come vino, tè e cioccolata.

Negli studi sperimentali la Querecetina si è dimostrata uno dei flavonoidi più attivo risultando utile nel sostenere le fisiologiche difese dell’organismo in caso di allergie e nel favorire i normali meccanismi di detossificazione del fegato.
La quercetina se assunta insieme alla vitamina C è efficace nella cura del raffreddore comune e ha anche un'attività antivirale contro la poliomielite, i reovirus, i virus Coxsackie e i rinovirus.
I bioflavonoidi sono sostanze antiinfiammatorie, esplicano azione antispasmodica e immunomodulante, sono utili per rafforzare i capillari e possono contribuire a prevenire l'influenza.

I bioflavonoidi si sono rivelati efficaci nel trattamento della fragilità capillare, e si è riscontrato che riducono al minimo le contusioni che si verificano negli sport da contatto, nelle persone predisposte agli ematomi ed in quelle ipertese.

Alcuni terapeuti, sulla base dei dati di letteratura, suggeriscono l'uso di quercetina in caso di allergie, problematiche respiratorie, situazioni infiammatorie cutanee, accumulo di acido urico, infiammazioni intestinali e nelle complicanze del diabete. La quercetina possiede inoltre dimostrate proprietà antivirali.

La Quercitina è un antiossidante noto per la sua elevata capacità di combattere i
radicali liberi inibendo gli enzimi ciclossigenasi e lipossigenasi e quindi riducendo la produzione dei principali mediatori infiammatori: istamina, bradichinina e PGE2. La Quercitina inibisce inoltre la produzione di istamina stabilizzando i basofili ed è quindi efficace nel trattamento delle malattie allergiche, in particolar modo ha un’azione diretta sulle mucose del tratto intestinale riducendo le reazioni agli allergeni alimentari. Uno studio longitudinale su 809 uomini seguiti per 5 anni ( Lancet, 23 octobre 1993; 342: 1007-11) mostra che un consumo elevato di Quercitina riduce di un terzo il rischio cardiovascolare globale.

L'assorbimento e l'attività della quercetina sono potenziate dalla presenza di bromelina, un enzima digestivo, che favorisce una corretta assimilazione della quercetina
.


COMPONENTI: ingredienti (per 1 cap. veg.):

MODALITA' D'USO: deglutire 1 capsula vegetale al giorno, con acqua, preferibilmente al pasto.

CONFEZIONE: confezionato in bottigliette da 50 capsule vegetali.

AVVERTENZE: poichè contiene bioflavonoidi non assumere in gravidanza.

Non superare la dose consigliata.

Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.





La micosi più comune è provocata da un sovraccarico del commensale intestinale Candida albicans. Altre specie di Candida tra le più diffuse sono C. tropicalis, C. paratropicalis, C. glabrata e C. krusei, C. guillermondi, C. dubliniensis e C. zeylanoides. In condizioni normali, la Candida è un commensale che si adatta agli ambienti alcalini dei tessuti e contribuisce a proteggere l’organismo da tossine e chelare i metalli pesanti. In tutte le condizioni di squilibrio del pH fisiologico, la Candida sopravvive e si diffonde eccessivamente. La presenza di candidosi cronica predispone alla disbiosi della flora intestinale e a una catena d’infezioni opportunistiche di batteri, parassiti e virus.



In tutti i casi, l’infiammazione delle mucose assottiglia le pareti intestinali, creando lesioni, predisponendo alla cosiddetta “Leaky Gut Syndrome” (sindrome da intestino gocciolante) e al riassorbimento nel sangue di sostanze nutritive non digerite e tossine acide, riciclandole nell’organismo, provocando acidosi e innescando reazioni autoimmuni.

Le candidosi comportano infiammazione del sistema digestivo dalla bocca all’intestino retto e conseguentemente del sistema ORL (otorinolaringoiatria), delle mucose gastrointestinali, genito-urinarie e dei tessuti tegumentari: capelli, cute e unghie.

L’eccesso di muco è il sistema naturale del corpo di proteggere le membrane gastrointestinali e respiratorie da irritazioni e lesioni, producendo sintomi di mal di gola, tosse, sinusiti e otiti, spesso irritando anche i tessuti connettivi osteoarticolari, muscolari e tegumentari, oltre a predisporre a candidosi vulvovaginali, cerviciti e cistiti ricorrenti nella donna e a balaniti nell’uomo.

L’incidenza di candidosi aumenta in casi d’immunosoppressione ed è aggravata dall’uso frequente di antibiotici, chemio e radioterapia, corticosteroidi, farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS, tra i quali l’aspirina) e dalla pillola anticoncezionale che alterano l’equilibrio della flora batterica intestinale.

La diminuzione della produzione delle vitamine del complesso B causata dalla riduzione dei batteri saprofiti, favorisce la trasformazione della Candida dalla forma micetale, in grado di penetrare la parete intestinale, innescando una leacky gut syndrome, con incremento della ipersensibilità agli alimenti, delle reazioni allergiche e delle reazioni tossiche.

Le micosi sistemiche subcliniche contribuiscono ad aumentare la congestione linfatica, la reattività del sistema immunitario agli allergeni, le intolleranze alimentari, l’ipersensibilità a sostanze chimiche, la propensione a mal di testa, depressioni e irritabilità, aumentando anche il rischio d’ipertensione essenziale secondaria.

La tossiemia micotica compromette il sistema digestivo ed è un fattore rilevante nel peggioramento di sintomi neurologici nei casi d’affaticamento cronico con riduzione della prontezza mentale, delle capacità di concentrazione e coordinazione, frequentemente con sintomi di vertigini e capogiri.

Nelle persone sane la popolazione micetale della candida è, in genere, limitatata e mantenuta a livelli non patogena dalla funzionalità del sistema immunitario e dalla presenza dei batteri saprofiti, come gli acidofili o il bifidobattere, che competono con essa per i substrati nutritivi.

Molte situazioni possono rivelarsi come potenzialmente in grado di incrementare la presenza di questo micetale, causando con la sua eccessiva presenza, sintomi talvolta confusi con altre patologie o malesseri.


I sintomi più frequenti sono
costipazione o diarrea, coliti, gastralgie, alitosi, stomatiti o afte buccali, prurito rettale ma anche mal di testa, bruciori al petto o dolori precordiali, cambiamenti d'umore, depressione, sindrome premestruale, perdita della memoria, vaginiti, infezioni renali o vescicali, prostatiti, dolori muscolari o articolari, artriti, bruciori di gola, congestione, tosse, sinusiti croniche, bruciori alla lingua, mughetto, parestesie al viso, alle braccia o alle gambe, parestesie periferiche, sudori notturni, acne, prurito diffuso, sindrome della fatica cronica, iperattività, ipotiroidismo, diabete, allergie e stress surrenalico. Ambienti caldi ed umidi e l'assunzione di alimenti ricchi di zuccheri e leiviti può peggiorare significativamente i sintomi.

La superinfezione intestinale è, spesso, la principale causa della ben conosciuta candidosi vaginale: i risultati clinici confermano che non si può eradicare le manifestazioni vaginali, senza normalizzare la situazione intestinale, che è sempre presente quando ci sono manifestazioni vaginali.


Il trattamento della candidosi, in qualunque area si manifesti, è sempre difficile e complesso, talvolta con crisi di guarigione e recidive, ma non può non essere considerato come un problema risolvibile nel breve periodo: la guarigione raramente avviene in meno di tre mesi di trattamento combinato con adeguate misure alimentari;

in genere occorrono almeno sei mesi di trattamento prima che si possano vedere risultati consistenti e duraturi:
fino a quando la superinfezione intestinale non viene sconfitta e la flora batterica intestinale ricostituita, le manifestazioni vaginali, a livello della bocca, della pelle o delle unghie tende a ripresentarsi sistematicamente.



I cambiamenti dietetci risultano molto importanti nell'eradicazione della candidosi:
l'eliminazione degli zuccheri in maniera radicale (saccarosio, destrosio, fruttosio ma anche succhi di frutta, miele, sciroppo d'acero, melassa, lattosio contenuto nei prodotti caseari), ma anche delle solanacee (patate, peperoni, melanzane, pomodori) e di gran parte dei frutti (ad esclusione delle bacche, dell'ananas e della papaia).

Tutte le sostanze utilizzate per i processi fermentativi che producono alcool dovrebbero essere evitate
(come ad esempio grano, malto, orzo, luppolo) così come i prodotti contenenti lieviti; anche i prodotti fermentati o contenenti muffe, possono rivelarsi fonte di ipersensibilità durante le superinfezioni di candida: è bene evitare, in genere, anche i funghi.
Talvolta anche le carni (in particolare maiale, vitello e pollame) possono creare problemi per i residui di antibiotico derivanti dall'alimentazione, così come i prodotti caseari spesso sono da evitarsi. L'uso di vegetali freschi, pesce, granaglie prive di glutine (quali miglio e riso) spesso possono essere d'aiuto; lo yogurt naturale o il kefir sono fonti di batteri simbionti utili per combattere la superinfezione.

Alcuni presidi igienici si rivelano utili come strategia preventiva: cambiare frequentemente lo spazzolino da denti, per evitare reinfezioni; utilizzare biancheria intima in cotone, da lavarsi separatamente rispetto ad altri capi.

La Candida non può vivere in ambienti ossigenati, pertanto un abbigliamento che favorisce la circolazione dell'aria è da consigliarsi come presidio igienico: le infezioni da Candida sono 3 volte più frequenti nelle donne che utilizzano biancheria di nylon o collant.

Acido Caprilico: noto anche come acido ottanoico, è un acido grasso a corta catena, dissolve la membrana cellulare della Candida albicans e di altri funghi; viene ben assorbito dall'intestino, distribuendosi poi in maniera uniforme anche nel colon, dove è più comune la colonizzazione da Candida albicans.

Allium Sativum (Aglio): sono state ampiamente dimostrate le proprietà antifungine, antibatteriche, antiparassitarie ed antivirali. L'Aglio è un potente antimicotico grazie all'azione dell'allicina; essa causa un blocco completo della sintesi dei lipidi e riduce la capacità di adesione di Candida albicans alle mucose. Altri composti candidicidi sono l'eruboside-B; l'acido ferulico; il geraniolo e il linalolo. Contiene anche fosfo-frutto-olisaccaridi, carboidrati indigeribili dall'uomo, che favoriscono lo sviluppo dei batteri probiotici come gli acidofili. La Candida albicans sistemica e le infezioni vaginali vengono inibite dall'azione dell'aglio, che si rivela in grado di prevenire le recidive a lungo termine, senza creare ceppi resistenti; la sua azione si esplica attraverso il blocco degli enzimi batterici o fungini, grazie alla sua azione sui tioli. Gli estratti di aglio sono in grado di stimolare il sistema immunitario, attivando l'azione delle cellule natural killer, i macrofagi e l'attività delle cellule B nella produzione degli anticorpi.

Lactobacillus Acidophilus: favorisce la ricolonizzazione da parte dei batteri simbionti dell'intestino, della bocca e della vagina. Promuove un miglioramento dei processi digestivi, attraverso la liberazione di lattasi che intervengono nella digestione degli zuccheri del latte, stimola le difese immunitarie e aiuta ad aumentare la resistenza alle infezioni. Produce acido lattico, perossidi d'idrogeno e acido acetico che promuove una normalizzazione acida dell'intestino ricreando un ambiente idoneo a prevenire le infezioni batteriche. Ci sono evidenze dell'azione dell'Acidophilus nel prevenire o combattere fenomeni diarroici causati da antibiotici, parassitosi o superinfezioni batteriche, attraverso la rigenerazione della flora batterica saprofitaria, riducendo la formazione di gas, il gonfiore e la fermentazione, e la tossicità sistemica causata dalla proliferazione della candida albicans.

L'Acidophilus è battericida
per il clostridium botulini, la salmonella e gli stafilococchi. Produce alcune vitamine B, la biotina, la vitamina K, ed enzimi nel tratto intestinale, facilitando i processi di detossificazione. Gli Acidofili sono in grado di produrre batteriocine, chiamate acidofiline, in grado di inibire la proliferazione batterica e fungina e danneggiare le cellule umane alterate (ma non quelle sane): a differenza degli antibiotici, le batteriocine dei batteri probiotici non interferiscono nella sintesi proteica e delle proteine di membrana dei batteri patogeni, ma sono in grado di degradare immediatamente il DNA e RNA microbico, provocando la morte cellulare.

Aloe Barbadiensis: contiene acemannani che svolgono un'azione cicatrizzante (rapidissimo cicatrizzante nella colite ulcerosa), antinfiammatoria, battericida, immunomodulante e citoprotettrice. Contiene fitormoni, fitoestrogeni, steroli e steroidi vegetali, in grado di promuovere la guarigione dei tessuti e la riparazione cellulare. Attiva la produzione umana in IL-1, TNF-A, IL-6 (di qui probabilmente la sua azione di riparazione delle ulcere). In studi ancora in corso si è dimostrata l'azione immunostimolante nell'AIDS, FIV, NDV, mentre l'effetto antitumorale è stato dimostrato in applicazioni sugli animali. Le viene attribuita un'azione stimolante le interleuchine e l'interferone. Risulta attiva nel trattamento di alcune parassitosi (Leishmaniosi), ed antifungina: la sua azione si esplica su funghi e batteri associati alle tricofitosi, nella Candidosi, nelle infezioni da Stafilococchi e Streptococchi dei Mycobacterium Tuberculosis. Svolge un'azione antivirale nei casi come l'herpes, morbillo e HIV-1, incrementando l'attività delle globuli bianchi che stimolano la produzione di interferone ed interleuchine.




Candiatox 60cps
Prezzo: € 32,00

Sinergia probiotica potenziata da formula di piante in toto con estratto di Lapacho titolato in naftachinoni


Candiatox
è una formula contenuta in capsule gastroresistenti che proteggono tutti gli ingredienti dagli acidi gastrici per liberarli nell’intestino tenue e intervenire efficacemente a riequilibrare la flora intestinale.
Il prodotto contiene
L. fermentum, un probiotico inibitore di Candida che neutralizza lieviti dalla struttura chimica simile a quella delle specie di Candida. La combinazione degli estratti di Tabebuia specie (Lapacho), Pistacia lentiscus (Mastica di Chio) e Juglans nigra (Noce mallo) conferiscono al prodotto una potente attività antimicrobica particolarmente antimicotica, neutralizzante di un vasto spettro di miceti. L’aggiunta di Glucomannano serve a legare le tossine fungine nell’intestino tenue che sono trasportate all’interno e, quindi, ad agevolarne l’espulsione dall'intestino crasso.

Ingredienti per 2cps:
Lapacho (Tabebuia specie L. cortex), estratto titolato 3% naftochinoni 200mg
Noce mallo (Juglans nigra L, fructi), estratto 150mg
Mastica di Chio (Pistacia lentiscus L., goma mastix), estratto 150mg
Glucomannano 100mg
Lactobacillus fermentum 1mld ufc
Eccipienti: magnesio stearato, calcio fosfato tribasico, gomma di gellano
Capsula di cellulosa vegetale.

Candiatox va abbinato al prodotto Sanliver, poiché le micosi croniche comportano epatotossicità, coinvolgendo, quindi, i tessuti e i meccanismi di detossificazione del fegato.

Candiatox e Sanliver sono complementi sinergici alla micoterapia nella detossificazione epatica, biliare, linfatica e tegumentaria.

La micoterapia è costituita da macro-funghi contenenti enzimi e sostanze nutritive in grado di catabolizzare i micro-funghi e le tossiemie micotiche, provocate da squilibri fisiologici oppure da sostanze esogene, come, ad esempio, da metalli pesanti.

Produzione e lavorazione italiana.


Avvertenze:

• Evitare in caso di allergia alle noci.
• Sospendere l’assunzione durante l’allattamento e la
gravidanza.
• Non superare la dose giornaliera consigliata.
• In dubbio si prega di rivolgersi al medico curante o ad
altro professionista della salute competente.
• Tenere fuori dalla portata dei bambini sotto i tre anni.



Candiatox nasce per abbassare la carica micotica
e ridurre l ’incidenza d’infezioni di numerosi parassiti e virus. Tra le infezioni microbiche più comuni, la prevalenza di candidosi nella popolazione è resa più probabile dall’abuso di farmaci, da un’alimentazione eccessivamente ricca di zuccheri, carboidrati raffinati, amidi, additivi, conservanti e da sostanze stimolanti, come ad esempio caffeina, cioccolato e fumo che creano dipendenza nel tentativo di sostenere stili di vita sempre più frenetici e stressanti.

COMPONENTI:
Il probiotico killer, Lactobacillus fermentum, produce una molecola chiamata batteriocina in grado d’inibire la crescita e lisare la parete cellulare delle specie Candida dalla struttura simile a quella dei lieviti, e quindi, la parete cellulare dei lieviti stessi. L’efficacia dell’attività biologica è stata rilevata in vitro per le specie C. albicans, C.glabrata, C. krusei e C.parapsilosis.



Il lattobacillo fermentato contiene gli acidi lattico e acetico, i quali migliorano la tolleranza al lattosio e liberano i monosaccaridi di ramnosio, sorbitolo e inositolo dalle qualità prebiotiche presenti nella dieta ricca di fibre solubili e integrali. L’effetto è di stimolare la digestione, ridurre l’infiammazione delle mucose e migliorare complessivamente la microflora intestinale. I benefici sono una minore predisposizione a candidosi, infezioni microbiche e sindromi del colon irritabile.


L. fermentum è stato scelto tra altre specie di Lactobacilli per la capacità marcata di inibire tutte le specie di Candida testate e può quindi essere utilizzato per ridurre l’infiammazione, la permeabilità intestinale “Leaky Gut Syndrome” causata dalle candidosi e dalle ife e pseudoife, forme comuni anche a tutti i lieviti, i quali penetrano tra le giunzioni strette (tight junctions) delle strutture della mucosa gastrointestinale, e così proliferando riescono a raggiungere anche il GALT (Gut Associated Lymphoid Tissue), entrando anche nel sistema linfatico e nella circolazione sanguigna portale, causando congestione epatica e del flusso biliare.



Diversi studi su donne trattate con Lactobacilli che includono L. fermentum dimostrano la capacità di correggere il pH delle mucose vaginali, migliorando vaginiti, vaginosi batteriche e, quindi, di inibire la crescita oppure lisare le pareti cellulari di diverse specie di Candida vulvovaginale, talvolta in pazienti immunodepresse e, dunque, predisposte maggiormente anche ad infezioni virali croniche.


Lapacho (Tabebuia sp. cortex), tit al 3% in naftachinoni

Le specie Tabebuia, Bignoniacee (Lapacho, Pau d’Arco), sono un gruppo di alberi sempreverdi che in Brasile sono chiamate “ipês”, comuni anche nelle foreste pluviali di tutta l’America Centrale, dove ne sono state contate 46 specie, tra le piu comuni ci sono T. impetiginosa, T. avellandea, T. argentea, T. alternata. L'efficacia di Lapacho in sinergia con gli altri ingredienti contenuti in Candiatox e attribuibile alla protezione delle mucose gastrointestinali da lesioni infettive micotiche. Le disbiosi intestinali sono comunemente caratterizzate da periodi di candidosi ricorrenti, accompagnate da infezioni frequenti opportunistiche debilitanti che nel tempo sopprimono il sistema immunitario. Sulla corteccia dei rami sono stati rilevati endofiti, dei funghi che vivono in simbiosi con la pianta, delle specie Aspergillus niger e Alternaria alternata, neutralizzanti di un vasto spettro di miceti.

La titolazione al 3% in naftachinoni (fattori-N) comprende i chinoni ƒÀ-lapachone, lapachone e xiloidone, dalla notevole azione antimicotica e antimicrobica contro virus e parassiti.

Oltre alla Candida albicans, l'attivita antimicrobica include Herpes simplex, molti virus influenzali e parassiti: Plasmodium falcarium (malaria), Schistosoma mansoni (schistosomiasi epatica) e Tryponosoma cruzi (morbo di Chagas). Gli altri chinoni (fattori-ƒ¿) nel prodotto includono l'antrachinone lapacholo, numerosi flavonoidi antiossidanti, antifungini e antivirali, e la quercetina, antistaminica e antinfiammatoria.

Il lapacholo e significativamente antibatterico e riduce l'incidenza di lesioni microbiche alle mucose gastrointestinali; a questo riguardo, uno studio suggerisce un impiego nel sostegno della terapia di eradicazione che combatte Helicobacter pylori, un batterio tra i piu aggressivi e persistenti, causa di ulcere duodenali, le quali predispongono al rischio di linfomi e adenocarcinoma delle mucose.
Oltre alle proprieta antimicrobiche, le Tabebuia sp. contengono una sinergia di tracce di minerali importanti: calcio, magnesio, fosforo, zinco, manganese, molibdeno, rame, ferro, potassio, sodio, cobalto, boro, oro, bario e nichel.

Noce Mallo (Juglans nigra, fructi)

La Juglans nigra, Juglandaceae, chiamata Noce mallo, è originaria delle foreste dell’America settentrionale e coltivata in Europa dal 1629, prevalentemente in Francia, Germania, Romania e Ungheria per l’uso alimentare del frutto.

Le Juglans nigra sono considerate un rimedio galenico, la cui attività è antibatterica, antifungina e antiparassitaria. Il principio considerato maggiormente attivo contenuto nell’estratto etanolico è lo
juglone, un naftochinone, dalle proprietà antimicrobiche di vasto spettro che potenzia la sinergia dei naftachinoni di Tabebuia sp. nella formula Candiatox. Vari studi in vitro confermano l’attività antimicotica dello juglone: inibizione di Candida albicans paragonabile al farmaco Nistatina, inibizione di Saccharomyces cervisiae, Cryptococcus neoformans, Aspergillus flavus e Aspergillus fumigatus; mentre l’attività antibatterica contro Staphylococcus aureus è attribuita ad altre sostanze fitochimiche.

La Mastica di Chio (Pistacia lentiscus, goma mastix)


La Pistacia lentiscus, Anacardiaceae, arbusto sempreverde è reputata per l’uso tradizionale galenico risalente all’antica Grecia nella cura di dolori gastrointestinali, calcoli renali, epatiti, tossi ed eczemi.

L’estratto di Pistacia lentiscus contiene prevalentemente resinoidi, flavonoidi, fenoli e flavoni dall’azione antimicrobica. In vitro, l’estratto inibisce significativamente la crescita di Candida albicans, Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa e Salmonella typhi.



L’associazione dei prodotti Candiatox e Sanliver completa la regolazione gastrointestinale, permettendo una detossificazione completa, indispensabile nei casi di candidosi e della maggior parte delle tossiemie sistemiche croniche.


Sanliver 60 cps
Prezzo: € 32,00

Formula sinergica di piante in toto potenziata da estratti titolati in silimarina e curcuminoidi con enzimi. Sanliver è il sostegno indispensabile a liberare lo spazio dei dotti biliari e a facilitare l’espulsione di micotossine e grassi ossidati che si accumulano nei tessuti epatici, congestionando l’organo e compromettendo l’azione di ogni terapia farmacologica.
L’intera formula del prodotto Sanliver consiste in una
sinergia di estratti di Boldo, Cardo, Carciofo, Curcuma e Tarassaco, i quali contribuiscono all’aumento della produzione biliare, essenziale all’espulsione di micotossine, oltre a residui di infezioni microbiche e a sostanze di scarto solubili esclusivamente negli acidi grassi.
L’azione direttamente inibitrice delle candidosi è offerta dalle azioni sinergiche di Carciofo, Boldo, Curcuma e dalla bromelina, un complesso di enzimi digestivi, i quali aumentano la biodisponibilità gastrointestinale della Curcuma.

Produzione e lavorazione italiana.


Ingredienti per 2cps:
Carciofo (Cynara scolymus L. folia) 200mg
Boldo (Peumus boldo L. folia) 150mg
Tarassaco (Taraxacum officinalis L. radix) 150mg
Cardo mariano (Silybum marianus L. fructi) estratto titolato 80% silimarina 130mg
Curcuma (Curcuma longa L. radix) estratto titolato 95% curcuminoidi 33.7mg
Bromelina (Ananas camosus L.), enzimi 2400GDU/g 5mg
Vit B2 tit 33%, 4,4mg (100% RDA)
Vit B1 tit 33%, 4,2mg (100% RDA)
Eccipienti: magnesio stearato, calcio fosfato tribasico
Capsula di cellulosa vegetale.


Avvertenze:

• Il Prodotto è sconsigliato nei casi di tendenza emorragica e di ostruzione delle vie biliari, prima di un’operazione chirurgica, durante l’allattamento e la gravidanza.
• Non superare la dose giornaliera consigliata.
• In dubbio si prega di rivolgersi al medico curante o ad altro professionista della salute competente.
• Tenere fuori dalla portata dei bambini sotto i tre anni.
• Gli integratori alimentari non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di uno stile di vita sano.


Sanliver nasce dall’esigenza di sostenere il fegato, l’organo di detossificazione per eccellenza, responsabile di filtrare tutte le sostanze, quelle nocive in particolare, e di trasportarle attraverso la circolazione portale.

Il fegato immagazzina sostanze nutritive e produce fattori di coagulazione essenziali alla sopravvivenza, riciclando i numerosi metaboliti derivati da tutti i sistemi fisiologici e da commensali microbici intestinali.

Condizioni di disbiosi intestinale frequenti provocano candidosi croniche, le quali secernono settantanove micotossine. Le candidosi endogene producono prevalentemente acetaldeide e gliotossine, le quali si sommano nel fegato a veleni esogeni di resti di farmaci, sigarette, alcolici, eccessi di zuccheri, carboidrati raffinati e metalli pesanti.

L’espulsione dei sottoprodotti della candidosi necessita di quantità adeguate di bile prodotta nel fegato. Sanliver è il sostegno indispensabile a liberare lo spazio dei dotti biliari e a facilitare l’espulsione di micotossine e grassi ossidati che si accumulano nei tessuti epatici, congestionando l’organo e compromettendo l’azione di ogni terapia farmacologica.

L’intera formula del prodotto Sanliver consiste in una sinergia di estratti di Boldo, Cardo, Carciofo, Curcuma e Tarassaco, i quali contribuiscono all’aumento della produzione biliare, essenziale all’espulsione di micotossine, oltre a residui di infezioni microbiche e a sostanze di scarto solubili esclusivamente negli acidi grassi.



L’azione direttamente inibitrice della “Candida” è offerta dalla
sinergia di Carciofo, Boldo, Curcuma e Bromelina, un complesso di enzimi digestivi, i quali aumentano la biodisponibilità gastrointestinale della Curcuma. La protezione del collagene nella matrice degli epatociti è conferita dalle azioni sinergiche antinfiammatorie, antiossidanti, antifibrotiche e rigeneranti di Cardo mariano, Carciofo, Curcuma, Tarassaco e bromelina. La combinazione delle dosi dei singoli principi attivi potenzia l’efficacia del prodotto secondo le metodologie di formulazione tradizionali.

Gli eccessi di glucosio derivati da carboidrati, zuccheri raffinati in mancanza di ossigeno, anziché produrre energia cellulare (ATP), generano piruvati, prodotti del metabolismo che fermentano e si trasformano in acetaldeide. Quest’ultima è una tossina che contiene acidi grassi, i quali in eccesso, si ossidano, si accumulano, congestionando e ingrossando il fegato e, neiì casi più gravi, conducendo a steatosi epatica conclamata, manifestandosi con sintomi di flushing (rossore al viso), nausea, vomito, tachicardia, ipertensioni con livelli diastolici sostenuti e sensazione d’ubriachezza. Il fegato trasforma l’acetaldeide in etanolo (alcol), il quale conduce alla deplezione di folati e di tutte le vitamine del gruppo B.

Nel prodotto Sanliver sono state aggiunte le vitamine B1 e B2: la B1, la tiamina, serve alla produzione del neurotrasmettitore acetilcolina, la quale contribuisce a correggere i sintomi di depressione, stanchezza, insonnia e perdita di memoria; mentre la vitamina B2, la riboflavina, e essenziale per la riparazione giornaliera delle membrane cellulari costantemente danneggiate dall'alcol.

Il fegato ingrossato comporta ostruzione dei dotti che secernono bile, sostanza essenziale al trasporto e all'espulsione dell'eccesso di numerose micotossine che rimangono nella circolazione sanguigna, infiammando le mucose intestinali, istaurando la "Leaky Gut Syndrome": l'aumento della permeabilita delle pareti intestinali.

L'accumulo di micotossine e la riduzione della secrezione e del flusso biliare preparano un terreno acido, adatto alla proliferazione di batteri, i quali, danneggiando l'organismo, stimolano la proliferazione e la cronicizzazione della candidosi come effetto compensatorio all'eccesso di radicali liberi. Le gliotossine e i rimanenti sottoprodotti della Candida esauriscono cosi le riserve dell'antiossidante glutatione, sostenendo uno stato infiammatorio, rilevato misurando l'aumento dei livelli d'istamina, TNF-alfa, IL-1 e IL-8, importanti per le membrane delle mucose gastrointestinali, respiratorie e dei tessuti connettivi osteoarticolari, muscolari e tegumentari.

Sanliver migliora la secrezione e il flusso biliare al fine di sostenere l'eliminazione oppure la biodisponibilita di acidi grassi, preparando il terreno per alcalinizzare la digestione e migliorando l'assorbimento nella circolazione di sostanze che si sciolgono e sono trasportate solo negli acidi grassi attraverso le Placche di Peyer contenute nel GALT (Gut Associated Lymphoid Tissue).

In condizioni di salute, l'aumento di bile ha effetti prebiotici che nutrono ed equilibrano le proporzioni dei commensali buoni, inclusi quelli della Candida. Le tossiemie da candidosi trascurata producono anemie carenziali, correggibili con l'integrazione di folati e B12, e anemie macrocitemiche piu difficilmente correggibili per l'ingrossamento dei globuli rossi. L'acetaldeide, le gliotossine e gli altri sottoprodotti della Candida, una volta trasformati in alcol, alterano anche il DNA dei globuli bianchi, riducendo il numeroì di piastrine e di conseguenza, anche la capacita di coagulazioneì e di rigenerazione delle cellule immunitarie.

La candidosi cronica più grave produce sintomi d'intossicazione paragonabili all'alcolismo: ingrossamento della milza, organo di rigenerazione di cellule immunitarie, aumento della pressione sanguigna e trombosi della circolazione portale epatica. Similmente al tratto intestinale, anche le mucose della barriera ematoencefalica che filtrano il sangue che raggiunge il cervello diventano permeabili, producendo, confusione mentale, riduzione delle capacita di coordinazione, di concentrazione, vertigini, perdite d'equilibrio e di memoria, ansie, attacchi di panico e problemi ormonali.



L’associazione dei prodotti Candiatox e Sanliver completa la regolazione gastrointestinale, permettendo una detossificazione completa, indispensabile nei casi di candidosi e della maggior parte delle tossiemie sistemiche croniche.




)




AHCC (composto collegato d’esosio attivo)

L’AHCC rappresenta un insieme di componenti attivi maggiormente identificati dagli alfa-glucani. Questi ultimi sono molecole bio-attive che, grazie al loro basso peso molecolare (circa 5.000 Dalton) vengono prontamente assorbiti dall’organismo diventando quindi immediatamente disponibili a livello cellulare. La loro funzione è quella di sostenere e coadiuvare il sistema immunitario in soggetti che per diverse ragioni ne hanno particolare necessità. L'AHCC è il più popolare stimolante immunitario conosciuto ed utilizzato in Giappone. Riteniamo comunque che può essere considerato come l'integratore più riconosciuto al mondo. Centinaia di migliaia di pazienti l'hanno usato da oltre 20 anni. Con AHCC sono stati sottoposti a numerosi test clinici animali e persone, sono stati fatti studi in vitro da oltre trenta Università e istituti di ricerca medica e da oltre 700 ospedali sia in Giappone che nel resto del mondo.

AHCC è prodotto esclusivamente in Giappone da dove è esportato dai maggiori produttori d'integratori alimentari.

E' un estratto brevettato dai miceli dei funghi del genere "Basidiomiceti ibridi". Contiene un gran numero di principi attivi inclusi i derivati di Alfa e Beta glucani. Nell'AHCC è stato anche modificato l'enzima per ridurre il peso molecolare fino a 5.000 Dalton (unità di massa atomica) e poter così facilitare la biodisponibilità e l'assorbimento orale.

In un corpo sano il sistema immunitario è in grado di rilevare ed eliminare le cellule tumorali, ma quando il sistema immunitario s'indebolisce le cellule tumorali proliferano e secernono fattori immunosoppressori. Con le convenzionali terapie antitumorali, tipo la chemioterapia e le radiazioni, le difese immunitarie sono ulteriormente indebolite, con AHCC si ha il ripristino delle loro normali funzioni.

Protegge il sistema immunitario, supporta le fasi della chemioterapia contrastando gli effetti collaterali. E’ di aiuto anche in caso di sindromi da stanchezza cronica, infiammazioni ed epatite.

Integratore Dietetico Riconosciuto A Livello Mondiale

  • Usato in più di 20 paesi da più di 20 anni.
  • Sicurezza scientificamente provata senza aver riportato effetti collaterali.
  • Ampia Ricerca Scientifica
  • Studiato da più di 70 istituzioni primarie mondiali.
  • Più di 30 pubblicazioni elencate in PubMed.
  • Miglioramento Della Risposta Immunitaria
  • Aumenta il numero di cellule immunitarie aiutando a prevenire i contagi e aumentando l’immunità intestinale.
  • Medicina integrativa e nutrizione clinica


Di efficace aiuto nel contrastare gli effetti collaterali della chemioterapia. Potrebbe migliorare le funzioni epatiche.

Sicurezza
AHCC è confermato essere un prodotto alimentare non tossico e sicuro da numerosi studi clinici in vitro e in vivo. La genotossicità è stata testata da test di mutazione inversa e test di micronucleosi, tossicità orale di singole dosi e tossicità orale di dosi ripetute a 90 giorni sono state esaminate su roditori e un test clinico di fase I è stato condotto in soggetti sani.
Inoltre, AHCC è un composto fatto con funghi con una storia di consumo umano. In più, molte centinaia di migliaia di persone hanno usato AHCC senza relazioni riguardo la sua tossicità o effetti collaterali dalla sua introduzione nel mercato nel 1989.



"Gli specialisti del settore sanitario sostengono l’utilizzo dell’AHCC nel trattamento del cancro, dell’AIDS, dell’epatite C, ma anche del diabete, dell’ipertensione, delle malattie autoimmuni e di molte altre patologie. Un così ampio spettro di applicazioni sta portando sempre più medici e ricercatori ad adottare un punto di vista totalmente diverso riguardo a malattie croniche e mortali. Chissà, forse il cancro al polmone non è una malattia del polmone e forse l’epatite non è una malattia del fegato. Magari sono entrambi patologie del sistema immunitario. L’insufficienza o il deterioramento della funzione immunitaria potrebbe essere l’elemento che lega numerose patologie degenerative ai disturbi da invecchiamento, sebbene siano sempre stati considerati malattie distinte.

Da questa nuova prospettiva sulla natura e sull’origine delle malattie, si potrebbe concludere che i globuli bianchi del sistema immunitario hanno bisogno dell’AHCC come il sangue ha bisogno di ferro, le ossa hanno bisogno di calcio e i nervi di fosforo. Tale nutrimento diretto per i globuli bianchi è una delle ragioni per cui l’AHCC viene considerato un superalimento. Un’altra ragione è data dal suo basso peso molecolare che lo rende estremamente digeribile e assorbibile.

Non c’è alcun dubbio che l’AHCC sia un integratore alimentare utile non solo per il trattamento di varie patologie, ma anche per mantenere un ottimo stato di salute....

L’
AHCC è un monosaccaride dal gusto leggermente dolce prodotto dal micelio di un ibrido di shiitake coltivato nell’estratto di crusca di riso. La crusca di riso stessa ha proprietà antivirali e di supporto al sistema immunitario. L’AHCC fu sviluppato nel 1987 presso la Facoltà di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Tokyo dal Dr. Toshihiko Okamoto in collaborazione con i ricercatori dell’Amino Up Chemical Co. Ltd. L’AHCC viene estratto dai fili che formano il micelio della miscela di funghi coltivati in una vasca di precoltivazione.

Le colonie di funghi vengono poi coltivate nella vasca principale di coltura per altri quarantacinque giorni. L’AHCC si ottiene attraverso un processo brevettato di coltura, decomposizione enzimatica, sterilizzazione, concentrazione e crioessiccazione. Fra i principali componenti dell’AHCC c’è anche l’a-glucano parzialmente acetilato, il quale è noto per i suoi effetti benefici sul sistema immunitario. Uno dei vantaggi del processo di fermentazione è legato alla scissione dei nutrienti in una forma più facilmente assorbibile dall’organismo.
L’AHCC ha un peso molecolare di soli 5.000 dalton. Il peso molecolare di gran parte degli estratti fungini è di centinaia di migliaia di dalton. Un peso molecolare così ridotto aumenta l’efficacia dei nutrienti che vengono, in tal modo, assorbiti e utilizzati, senza eliminarne nessuno.

Tutto ciò, inoltre, fa sì che i potenti nutrienti contenuti nell’AHCC vengano assimilati rapidamente dai globuli bianchi per essere immediatamente utilizzati per distruggere i tumori o per rafforzare le difese immunitarie. Ecco un altro motivo, in aggiunta alla sua funzione di rafforzamento immunitario, per il quale l’AHCC è considerato un superalimento. L’acronimo AHCC sta per Active Hexose (composto collegato d’esosio attivo).....

L’AHCC è stato utilizzato con successo nel trattamento delle seguenti affezioni:
• Cancro: fegato, seno, prostata, gastrointestinale, mieloma multiplo
• Condizioni precancerose: displasia cervicale
• Virus dell’immunodeficienza umana (HIV)
• Epatite C e cirrosi epatica
• Infezioni croniche
• Diabete
• Stress
• Ipertensione, aritmia cardiaca
• Glaucoma.

SINTESI DEGLI EFFETTI DELL’AHCC SUL SISTEMA IMMUNITARIO
• Aumenta il numero di linfociti T fino al 200%
• Attiva le cellule immunitarie coinvolte nella “sorveglianza”: Cellule NK, LAK e macrofagi
• Aumenta la produzione di citochine:TNF-a, interferone gamma, IL-2 e IL-12
• Inibisce le citochine immunosoppressive come le TGF-b
• Migliora l’equilibrio tra Th I /Th2 (immunità cellulare vs immunità umorale)

SINTESI DELL’EFFICACIA DELL’AHCC NEL TRATTAMENTO DEL CANCRO
• L’AHCC ha avuto effetti benefici nel 60% dei malati di tumori
• L’AHCC riduce le dimensioni del tumore, a volte restringendolo del tutto
• L’AHCC può inibire le metastasi e le recidive del cancro
• Aumenta i tempi di sopravvivenza
• Migliora le condizioni del paziente senza effetti collaterali
• Mitiga o elimina gli effetti collaterali della chemioterapia
• Ripristina l’attività delle cellule NK soppresse dalla chemioterapia
• Associato alla chemioterapia, riduce i tumori primari del 20% rispetto alla chemioterapia da sola
• Particolarmente efficace contro i tumori a fegato, stomaco, colon, seno, tiroide, ovaie, testicoli, lingua, reni e pancreas

Prodotti aggiuntivi che possono essere associati con l'AHCC:

o GERMANIO ORGANICO GE-132
o REISHI
o MAITAKE
o SHIITAKE
o AGARICUS
o VITAMINA C
o NIKE RCK
o Linea ONCO CARE

continua a leggere in .pdf >>>>

Approfonfimento in lingua inglese


NKlife Plus 60 capsule da 680 mg
Alfa Glucano (AHCC) Wasabi Japonica
Prezzo: € 77,00


Integratore alimentare formulato in capsule a base di Lentinula Edodas, un fungo alimentare tradizionalmente utilizzato in Giappone come ingrediente utile per favorire le naturali difese dell'organismo (estratto secco titolato in Alfa Glucano), e di Wasabi Japonica, comunemente noto come Rafano, sempre utilizzato in Oriente per favorire la funzione digestiva.

Ingredienti: Shitake sporophrum (Lentinula Edodes), Rafano (Wasabi Japonica var.), Calcio Fosfato Bibasico e Silice ; Agenti di carica: Cellulosa microcristallina, Magnesio stearato.



Modalità d'uso

Si consiglia l’assunzione di due capsule al giorno lontano dai pasti con un bicchiere d’acqua.


Conservare il prodotto in luogo fresco ed asciutto (<25°C) e al riparo da fonti di luce e di calore. mIl termine minimo di conservazione si riferisce al prodotto correttamente conservato in confezione integra.






Le informazioni riportate in questa pagina sono solo a scopo informativo, tratte da un'ampia sitografia presente in internet. L'unica finalità è quella di mantenere il valore e la natura della rete: la facile reperibilità di informazione.
Le informazioni sui principi attivi dei singoli componenti dei prodotti e sui prodotti stessi, desunte tutte da un'ampia sitografia presente in rete, e dai siti delle ditte fornitrici, non intendono trattare, curare alcuna malattia o patologia. Queste potrebbero, inoltre, riportare errori e/o omissioni. Pertanto ogni utilizzo improprio è a proprio rischio e pericolo. Si ricorda, altresì, che gli integratori alimentari non sono prodotti curativi e pertanto non possono vantare alcuna proprietà terapeutica. Le indicazioni, presenti sul sito, fanno riferimento all'impiego per il sostegno dell'organismo in periodi particolarmente difficili.


Home Page | INFORMATIVA | Condìzioni di VENDITA | Novità | PROMOZIONI | Idee REGALO | Curiosità | Contatti | Dove siamo | Dicono di noi | | | Acqua | Acqua e Sale | Acqua e Sapone | ACNE e Impurità | Alcalinizzanti | Alimentari | Alga KLAMATH | Alghe marine | Allergie | Aloe | Aminoacidi e Proteine | Animali | Antidolore | ANTIOSSIDANTI | Antinfluenza | Antizanzare | Ansia e Stress | AntiAge | Antirughe | Arcobaleno BIMBI | Argan olio | Argento Oro... Colloidi | Aromaterapia | Articolazioni | Attivatori energetici | Auricoloterapia | Ayurveda | Baobab | Biopan e Vitapan | BIOTTA succhi | CAISSE formula | Calcolosi renale | Canapa | Candida | Capelli CURA | Capelli Professional | CAPELLI RICRESCITA | CELLFOOD | Cellulite | Cerotti LIFEWAVE | Cistite | Colesterolo | Colostro | Cosmeceutica | Cura del corpo | Depurazione | Digest | Dieta ZERO | Dolcificanti naturali | Enzimi | Erbario | Essenze DONNA | Essenze UOMO | Estratti SPAGIRICI | Fibromialgia | Floriterapia | FitoDETERSIVI | Fosfatidilcolina | Gambe | Glicemia | GUAM Anticellulite | Gruppi sanguigni | Helix | Incensi | Infertilità | Infrared | Infiammazione | Integratori Salini | Karite' | Ipertensione | Lei Sex | Lei SPM | LUI e LEI | Lui | Make-Up | MELATONINA | Memoria | Menopausa | Meristemo-Terapia | Metabolomici | Micoplasmi | Micoterapia | MICROIDRINA | NONI | Nutraceutica | Oggettistica | OLI vegetali | Oligoelementi | Olivo | Omega 3-6-9 | PAPAYA | Prodotti DI LEO | Prodotti RE.NA.CO. | Propoli | Saponi Aleppocolors | Saponi Dr. Bronners | Semi di Pompelmo GSE | SOLARI | Sovrappeso e obesità | Stitichezza | Supporto oncologico | TEA TREE oil | Tè accessori | Tè e Infusi | Tè MACTHA | Tè TULSI | Termoterapia | Tiroide | Tisane TMG | Vitamine e Minerali | ZEOLITE | | | ACMOS | TAOPATCH | CLARK zapper | ENERGIA sottile | PIETRE e CRISTALLI | Diagnosi dal volto | Ritmi Circadiani | Intimo HITECH | Test della ballerina | Dr. Filippo Ongaro | Link Amici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu