Erboristeria Arcobaleno

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Enzimi

Ogni secondo, circa 30 quadrilioni di reazioni chimiche avvengono nel nostro corpo. Tutto è regolato dagli enzimi: la crescita, la digestione, la produzione di energia, gli impulsi nervosi, la coagulazione ematica, la guarigione dopo un trauma e, non ultimi, i complessi processi del sistema immunitario.

Ad oggi, i ricercatori hanno identificato e classificato, in base a struttura e funzione, ben 3000 enzimi.



Gli enzimi sono molecole proteiche che regolano le reazioni biochimiche. Si occupano di attivare e accelerare i processi biologici e pertanto sono denominati anche biocatalizzatori. Durante la trasformazione di un materiale biologico gli enzimi non si “consumano” e quindi al termine della reazione risultano ancora disponibili nella forma originaria.

Il medico e fisico tedesco Wilhelm Friedrich Kühne ha coniato nel 1878 il termine “enzimi” e dal 1897 tale denominazione è stata utilizzata nel settore scientifico per indicare tutti i biocatalizzatori in genere.

Gli aminoacidi sono i componenti strutturali degli enzimi. Tutti i componenti proteici del nostro corpo sono costituiti da 20 aminoacidi base ed è proprio la sequenza specifica di tali aminoacidi a determinare la struttura tridimensionale di un enzima.

La sequenza di numerosi enzimi e proteine è prestabilita nelle informazioni genetiche (DNA). Al microscopio gli enzimi appaiono come agglomerati confusi e “raggomitolati”, con un avvallamento. Ma questo apparente disordine ha una sua logica: i collegamenti tra le catene di aminoacidi degli enzimi (i cosiddetti ponti peptidici) determinano le caratteristiche di curvatura della catena di aminoacidi e quindi la struttura di un enzima.

Se gli enzimi contengono componenti che non risultano essere aminoacidi, si parla di cofattori. Tipici esempi sono le vitamine. Senza vitamine molti enzimi non possono funzionare correttamente, provocando quindi disturbi metabolici.

Gli enzimi possono svilupparsi correttamente solo con certi valori di pH e in presenza di determinate temperature. Inoltre, gli enzimi ingeriti con l’alimentazione sono molto delicati e vengono in gran parte distrutti dall’acido gastrico. Gli enzimi attivi ricoprono un ruolo determinante per il nostro sistema immunitario, in quanto regolano i processi infiammatori e il flusso ematico.

Gli enzimi controllano ogni forma vivente e partecipano ad ogni tipo di processometabolico nel nostro organismo. Gli scienziati ipotizzano che nei processi che avvengononel nostro corpo siano coinvolti complessivamente ben 15.000 enzimi. Ogni giorno, ogni secondo, si attivano ben 30 quadrilioni di reazioni chimiche. Respirazione, crescita, digestione, produzione di energia, impulsi nervosi, coagulazione ematica, processi di guarigione dopo una ferita o processi del sistema immunitario: gli enzimi regolano tutte queste attività.

Finora la scienza ha potuto individuare circa 3.000 enzimi in un organismo vivente e ogni singolo enzima si occupa di un compito ben specifico. La maggioranza degli enzimi è responsabile dei processi metabolici dell’organismo (digestione, respirazione), altri invece permettono la coagulazione del sangue e garantiscono la guarigione delle ferite. Altri enzimi controllano la produzione di ormoni di fondamentale importanza per il corpo. Gli enzimi rendono inoffensive anche le tossine ambientali e i radicali liberi che causano molte malattie, eliminando gli agenti patogeni infiltratisi nel corpo, come batteri, virus e funghi.

Come agiscono gli enzimi?

Gli enzimi hanno un centro attivo che al microscopio appare come un leggero avvallamento. Qui si legano determinate sostanze che l’enzima modifica e trasforma: si tratta dei cosiddetti substrati. Nel caso degli enzimi proteolitici, vale a dire gli enzimi che scindono le proteine, sono determinate molecole proteiche a collegarsi al centro attivo per poi scindersi appunto in un determinato punto. Una volte che il substrato si lega all’enzima, si parla di un complesso enzima-substrato. Ogni enzima è specifico per un substrato. Spesso si creano delle cascate di enzimi, che permettono di effettuare un controllo multiplo del decorso complessivo della reazione. Inoltre, se necessario, essi possono sempre interrompere la reazione in corso e permettono di risparmiare energia.

Gli enzimi garantiscono un equilibrio specifico tra substrato e il prodotto finale della reazione chimica.

Gli enzimi sono in grado di operare solo fino ad un determinato tasso di trasformazione (saturazione del substrato). Se si aumenta l’entità del substrato oltre tale punto, la trasformazione può continuare solo aggiungendo altri enzimi.

Gli enzimi in medicina e nella tecnologia

Le caratteristiche intrinseche degli enzimi facilitano la nostra vita. Ad esempio, lipasi e proteasi contenute nei detersivi permettono di eliminare le macchie di grasso dagli indumenti con cicli di lavaggio già a temperature ridotte.

Anche nel settore medico gli enzimi ricoprono un ruolo importante. Sono utilizzati, ad esempio, per la diagnostica di laboratorio e rappresentano uno strumento indispensabile nell’ingegneria genetica, permettendo di dividere, congiungere, formare o scindere le informazioni genetiche.

Le combinazioni di diversi enzimi somministrati oralmente modulano le naturali reazioni dell'organismo, riducendo quindi rapidamente i processi infiammatori e i loro sintomi. Inoltre, gli enzimi migliorano il flusso ematico e regolano il sistema immunitario, in quanto anche la risposta immunitaria agli agenti patogeni è un processo complesso controllato da numerosi enzimi. I preparati a base di enzimi possono quindi essere un valido supporto contro numerose affezioni. In particolare, la Terapia Enzimatica Sistemica può velocizzare il processo di guarigione e di convalescenza soprattutto in persone di per sé deboli o affette da svariate malattie.

Gli enzimi sono, percosì dire, i poliziotti dell’organismo, che regolano tutte le reazioni biochimiche.



Gli enzimi sono utilizzati per numerose applicazioni. Gli enzimi, ad esempio, aiutano l’organismo in numerose situazioni di stress, come infiammazioni acute o croniche, problemi di vene varicose o in caso di infiammazioni dopo radioterapia.

La somministrazione di enzimi fornisce un valido supporto agli enzimi endogeni del corpo. L’assenza di effetti collaterali costituisce uno dei vantaggi principali. Questa misura preventiva aiuta quindi a rafforzare il sistema immunitario del paziente.

Chi dovrebbe assumere gli enzimi solo sotto controllo medico?

  • Pazienti con disturbi della coagulazione ematica o che assumono farmaci che inibiscono la coagulazione ematica
  • Pazienti con seri disturbi a carico di fegato e/o reni.


Gli enzimi si sono dimostrati utili anche per i pazienti oncologici, in particolare nel trattamento dell'infiammazione dopo il trattamento radioterapico, probabilmente perché supportano il sistema immunitario.

Gli enzimi attivano il sistema immunitario dell’organismo, modulando le risposte biologiche. Grazie all'aiuto degli enzimi, il sistema immunitario può migliorare la propria funzione di organo, di "medico interno" e riconoscere ed eliminare gli agenti nocivi, evitando infiammazioni croniche, dannose per l'organismo. Non appena l'attacco è vinto, gli enzimi regolano le reazioni, riportandole al loro fisiologico funzionamento.

Gli enzimi favoriscono l’equilibrio del sistema immunitario, evitando che attacchi il proprio organismo.

(Fonte: www.wobenzym.it)



ERBENZYM DIGEST 90 capsule
Enzimi e miscela erbale per favorire la digestione
Prezzo: € 38,00

Erbenzym digest è un integratore alimentare a base di enzimi di derivazione naturale da maltodestrine fermentate (amilasi, proteasi, lactasi, pectinasi, lipasi, bromelina, cellulasi, papaina, invertasi, maltasi e alga-galattosidasi).

Apporta inoltre Cumino (Cuminum cyminum L.), Finocchio (Foeniculum vulgare Mill.), Camomilla (Matricaria Camomilla L.), Zenzero (Zingiber officinalis Rosc.) e Anice (Pimpinella anisum L.) che favoriscono la funzione digestiva e aiutano la regolare motilità gastrointestinale ed eliminazione dei gas. La Camomilla inoltre presenta azione emolliente e lenitiva a livello del sistema digerente oltre a supportare il rilassamento e il benessere mentale. Lo Zenzero presenta anche azione antinausea.

Modo d'utilizzo: deglutire da 1 a 3 capsule vegetali al giorno, con acqua, ai pasti.

Cautele d'utilizzo:
è preferibile non utilizzare il prodotto nei soggetti allergici all’ambrosia o alle composite.






NutriZym® I Super Enzimi!
Prezzo: € 22,00 (60 capsule)

Il nostro pancreas, affaticato da anni e anni di cattiva alimentazione e stress, non ce la fa più a produrre quantità sufficienti di enzimi digestivi. Inoltre, essendo troppo impegnato nella digestione, riduce la sua capacità di produrre enzimi sistemici e immunitari.

L'uso degli enzimi fungali, che svolgono le stesse funzioni di quelli pancreatici, non solo migliora la digestione e assimilazione degli alimenti, ma sollevando il pancreas da troppo lavoro, gli consente di ripristinare le sue attività sistemiche e immunitarie.

Inoltre, se assunti lontano dai pasti, gli enzimi fungali possono anche andare a neutralizzare le molecole tossiche indebitamente circolanti nell'organismo.


A differenza degli enzimi vegetali (bromelaina, papaina) o animali (tripsina, pancreatina, ecc.) che sono solo proteolitici (digeriscono cioè solo le proteine)
gli enzimi prodotti da fermentazioni fungali sono ad ampio spettro ed includono: proteasi, lipasi, amilasi, lattasi (per digerire i latticini), glicoamilasi (zuccheri semplici) e perfino endo-fitasi che scomponendo l'acido fitico che lega i minerali dei cereali e vegetali consente di assimilare minerali da fonti vegetali.

In più, solo gli enzimi fungali raggiungono la massima attività alla
temperatura del corpo umano; solo gli enzimi fungali restano attivi lungo tutto il tratto gastro-intestinale, sia nella fase pre-acida che in quella basica del duodeno.


NutriZym ® è composto da una miscela completa di enzimi digestivi ( EnzyMax ®) di cui sono naturalmente ricche le maltodestrine fermentate utilizzando colture di fungo Aspergyllus demicelizzato. NutriZym ® fornisce lo spettro completo degli enzimi digestivi, tra cui Proteasi, Amilasi, Lipasi e Lattasi. Gli enzimi fungali da maltodestrine fermentate sono gli unici che resistono adeguatamente in tutte le diverse zone del tratto gastro-intestinale (acide, basiche e neutre) e gli unici a raggiungere la massima funzionalità alla temperatura tipica del corpo umano.
Indicazioni:
• Insufficienza digestiva.
• Problematiche immunitarie e allergiche.
• Carenze energetiche.
• Intolleranze alimentari.
• Obesità.
• Problematiche circolatorie.
• Colite, infiammazioni gastrointestinali.
• Meteorismo.
• Alitosi
• Stipsi e diarrea.

Modalità d’uso:
1-2 capsule prima di ogni pasto, per favorire la digestione. Aggiungere 1 capsula due volte al dì, lontano dai pasti, nel trattamento di intolleranze alimentari e sindromi allergiche.
Composizione: EnzyMax® (Maltodestrine fermentate) miscela esclusiva di enzimi digestivi: Proteasi, Amilasi, Lipasi, Lattasi, Glicoamilasi, cellulasi, PectinasilEndo-fitasi

NutriZym ® è arricchito da specifiche erbe ad azione digestiva ed epatica.

Gli enzimi catalizzano e regolano tutte le reazioni biochimiche all'interno dell'organismo. Gli enzimi digestivi, tra cui Proteasi, Amilasi, Lipasi, e Lattasi, sono una sottoclasse degli enzimi corporei. Esiste una stretta relazione tra enzimi digestivi e gli altri enzimi antiossidanti e sistemici. ..........>> clicca qui

ENZIMI DAL FUNGO ASPERGYLLUS



FloraZym® Supporto probiotico ed enzimatico
Confezione: 60 caps. vegetali da 500 mg
Prezzo : € 24,00


FloraZym® è un integratore probiotico ed enzimatico ottimale, estremamente efficace sia come supporto gastrointestinale ad ampio spettro a scopo preventivo o nell'ambito di qualsiasi programma; sia nel mantenimento successivo a programmi basati su prodotti più specifici come NutriFlor®, NutriZym® e NutriCol® .

Contiene elevate quantità del superceppo di
Acidophilus DDS-1 , di un potente ceppo di Bifidobacterium bifidum, nonché uno spettro completo di enzimi digestivi naturali e altamente attivi.

FloraZym® é quindi indicato per il mantenimento di lungo periodo dell’attività digestiva e probiotica, in caso di flora intestinale ridotta o compromessa, per un sostegno probiotico durante o dopo la terapia antibiotica.

Può essere utile nelle
insufficienze digestive, dispepsie e flatulenza, coliti e sindromi diarroiche, intossicazioni epato-biliari, defedazione del sistema immunitario, allergie e intolleranze alimentari, vaginiti e infezioni urinarie, infezioni e infiammazioni cutanee (Herpes, acne), influenze e problematiche respiratorie, osteoporosi, eccesso di colesterolo.

Modalità d’uso: 1 capsula 3 volte al dì, ai pasti. Raddoppiare le dosi in caso dì problemi immunitari acuti (influenze, infezioni, etc.), uso di farmaci e antibiotici.


EnzyMax®
E’ noto come i cibi crudi e fermentati siano naturalmente ricchi degli specifici enzimi necessari alla loro digestione. Così, i latticini non pastorizzati sono naturalmente ricchi in Lipasi e Lattasi; i cereali germogliati contengono elevate quantità di Amilasi e Glicoamilasi; e la stessa carne cruda è ricca di Proteasi. Questo perché
durante la prima ora della digestione, nella parte alta dello stomaco (porzione cardiaca) avviene una vera e propria “autodigestione” parziale degli alimenti crudi e non pastorizzati.

Ciò riduce il volume di enzimi che pancreas e intestino devono produrre nelle successive fasi della digestione. Il risultato è non solo una migliore digestione ed assimilazione degli alimenti, ma anche una maggior possibilità per il pancreas di dedicarsi alla produzione di enzimi antiossidanti, energetici e sistemici. Purtroppo, al giorno d’oggi, è molto difficile mantenere una dieta ricca di alimenti crudi e vitali.

Gli alimenti cotti o devitalizzati di cui ci nutriamo (in parte anche per necessità, dato che mangiare certi alimenti in forma cruda, come la carne, genera rischi per la salute) non svolgono più quel processo di “autodigestione”. e ciò significa maggior stress ed un superlavoro per il pancreas, che in effetti negli individui delle società industrializzate è spesso ipertrofico.

Di fatto, nel corso del tempo la produzione enzimatica generale del pancreas, cosi come tutto il sistema endocrino, viene sottoposta a notevole stress, fino ad arrivare a un vero e proprio esaurimento energetico, ormonale e metabolico. Ecco perché
una buona integrazione di enzimi digestivi naturali ed efficaci, come gli enzimi fungali da maltodestrine fermentate, non solo può condurre a una rapida eliminazione dei problemi di digestione ed assimilazione, ma può contribuire a rigenerare l’intero sistema metabolico ed energetico della persona)

Una delle aree più importanti direttamente legate alla cattiva digestione enzimatica degli alimenti è quella delle
allergie e delle patologie autoimmuni e infiammatorie. E’ infatti noto che frammenti molecolari dei cibi indigeriti, in particolare quelli di origine proteica, rientrano in circolo attraverso la membrana intestinale, scatenando nel tempo tutta una serie di reazioni immunitarie che possono sfociare dapprima nelle allergie e poi in gravi forme infiammatorie e autoimmuni.

La supplementazione di enzimi digestivi può costituire un valido supporto terapeutico in questi casi. La terapia enzimatica ha dimostrato di essere efficace nel prevenire la formazione dei complessi immunitari circolanti che causano la infiammazione intestinale cronica tipica di patologie come la
colite o il morbo di Crohn.

E’ risaputo che la carenza di enzimi esogenì, e la parallela iperstimolazione del pancreas a produrre enzimi digestivi, genera un’attivazione anomala dei leucociti, e che il livello dei leucociti nel sangue si innalza dopo un pasto. Ciò è dovuto al fatto che i leucociti sono ricchi di enzimi, in particolare di Amilasi, ma anche di Proteasi e Lipasi, enzimi che utilizzano per svolgere la loro azione immunitaria. Ma
quando vi è carenza di enzimi digestivi, i leucociti cessano di operare come agenti immunitarì, e cedono i loro enzimi al processo digestivo.

E’ per questo che subito
dopo un pasto abbondante siamo molto più vulnerabili agli attacchi virali e alle infezioni; e che in generale le insufficienze enzimatico-digestive possono generare nel tempo una seria compromissione del sistema immunitario.

Ciò vale anche per lo stress immunitario prodotto dall’esercizio fisico intenso. E' stato provato che atleti che assumevano supplementi enzimatici prima dell’attività sportiva producevano quantità molto minori di linfociti.

Gli enzimi fungali da maltodestrine fermentate contenuti in Florazym sono i più efficaci sia grazie alloro ampio spettro e alla loro capacità di operare alla temperatura del corpo umano, sia grazie alla loro capacità di agire adeguatamente lungo tutto il tratto gastrointestinale. Essi possono funzionare in un ambiente variabile da Ph 3.0 a Ph 9.0, e sono dunque gli unici enzimi attivi nei tratti acido, basico e neutro dell’intestino.

A tal proposito, è importante sottolineare che Pepsina e Tripsina funzionano solamente nel Ph acido dello stomaco, mentre gli enzimi pancreatici sono attivi solo nel Ph alcalino dell’intestino tenue. Più specificamente. gli enzimi fungali da maltodestrine fermentate risultano solamente disattivati, e non distrutti, dall’attraversamento del tratto acido. In seguito, l’ambiente alcalino dell’intestino tenue riattiva gli enzimi alimentari che contribuiscono al compimento del processo digestivo. Secondo studi compiuti dal Dr. Howell, l’integrazione con enzimi fungali da maltodestrine fermentate produce la scomposizione di circa il 50% dei carboidrati, del 30% delle proteine e di oltre il 10% dei grassi.

Acidophilus DDS-1
Il ceppo di Acidophilus denominato DDS-1, sviluppato nei laboratori dell’Università del Nebraska dall’equipe del Dr Shahani, ha ripetutamente dimostrato di essere
il ceppo più resistente ed attivo. Ciò è dovuto non solo alle metodologie di coltura perfezionate nel corso degli anni dal Dr Shahani, ma anche al fatto che sì tratta del ceppo autoctono dell’intestino umano. Un recente studio ha messo a confronto 6 diversi ceppi batterici, 4 acidofili e 2 bifidobatteri, per verificare appunto la capacità di ciascuno di essi di soddisfare i principali requisiti dì un buon probiotico (soprawivenza gastrica, capacità di attaccarsi alle pareti intestinali e riprodursi, antagonismo efficace nei confronti della flora patogena, capacità di produrre importanti enzimi e vitamine, etc.).

L’unico ceppo batterico che ha soddisfatto tutti i requisiti suddetti è stato l’Acidophilus DDS-1 .

Questo non è che l’ultimo di una lunga serie di studi, dai quali risulta chiaramente che il DDS-1, garantito vitale all’8O% dopo un anno dalla produzione anche senza essere refrigerato, svolge proprio
tutte le funzioni essenziali di un probiotico davvero effidace:

Essendo il ceppo autoctono del nostro intestino, resiste bene sia nell’ambiente acido che basico del nostro tratto gastrointestinale, e riesce dunque a superare la barriera gastrica e ad installarsi nell’intestino tenue. In un recente studio comparativo tra diversi ceppi di Acidophilus e Bifìdus, il DDS-1 è stato l’unico ceppo a sopravvivere indifferentemente nel tratto gastrointestinale acido, basico e neutro, nonché ai sali biliari.

A differenza della maggior parte degli altri ceppi, che sono termofili e prosperano a temperature attorno ai 44°C, il DDS-1,in quanto ceppo umano autoctono, preferisce la temperatura tipica del corpo umano (37°C), grazie alla quale inizia immediatamente a riprodursi colonizzando rapidamente l’intestino, La capacità del DDS-1 di attaccarsi alle pareti intestinali è stata recentemente confermata dall’importante studio apparso sul JANA.

Una volta installatosi, il DDS-1 toglie spazio e cibo alla flora patogena e micotica.
L’azione fortemente antagonista del DDS-1 nei confronti dei batteri patogeni è stata ripetutamente dimostrata) I
l DDS-1 produce antibiotici naturali estremamente potenti, l’Acidolina e l’Acidophilina, capaci di inibire un ampio spettro di batteri patogenì, inclusi Streptococchi, Escherichia coli, Salmonella, Stafilococchi, Pseudomonas, Proteus e Shigella. Grazie a queste sue proprietà si è visto ad esempio che il DDS-1 riesce a soppiantare rapidamente l’Escherichia coli presente nell’intestino.

L'inibizione della flora patogena ha effetti indiretti di prevenzione tumorale, dato che vari batteri patogeni partecipano direttamente alla produzione intestinale di sostanze cancerogene, come le nitrosammine. Il DDS-1 ha dimostrato una specifica azione contro i tumori indotti dalle nitrosammine.

L’azione ipocolesterolemizzante dell’Acidophilus è nota. Il DDS-1 si è dimostrato estremamente attivo anche in questo ambito. Quantità relativamente basse di DDS-1 hanno prodotto una significativa riduzione dei livelli di colesterolo nel sangue. Infine, l’Acidophilus DDS-1 ha dimostrato di aumentare sensibilmente la produzione dell’enzima Lattasi e Betagalattosidasi, necessari alla digestione ed assimilazione dei latticini, e delle fondamentali vitamine del gruppo B. Infine, last but not least, il DDS-1 è anche in grado di sopravvivere alla maggior parte dei farmaci antibiotici, e ciò ne fa il supplemento d’elezione in tutti i casi di concomitante terapia antibiotica, notoriamente fortemente distruttiva della flora batterica intestinale.

Bifidobacterium Bifidum

I bifidobatteri sono i più importanti batteri “amici” reperibili nel colon degli adulti in buona salute e dei bambini allattati al seno. Questi batteri diminuiscono con l’età e quando lo stato di salute inizia a declinare. La “popolazione” di bifidobatteri che vive nell’intestino umano può essere
distrutta da numerosi fattori quali stress, dieta inadeguata, costipazione, vaccinazioni, esiti da terapie antibiotiche e irradiative, variazioni climatiche, carenze immunitarie e cattiva digestione. La supplementazione con bifidobatteri di qualità in quantità adeguate è quindi necessaria per mantenere il colon funzionale e pulito.

Tale supplementazione può essere utile:

a)
per antagonizzare la colonizzazione dell’intestino crasso da parte dì batteri patogeni ostili e di lieviti, anche tramite la produzione di sostanze antibiotiche naturali;
b) per favorire una migliore ritenzione dell’azoto e dunque per sostenere la crescita di peso degli infanti;
c) per inibire quei batteri che possono alterare i nitrati, portati negli intestini da cibo e acqua, nei pericolosi nitriti cancerogeni (nitrosammine). In tal senso, essi svolgono un’azione di prevenzione dei tumori intestinali,
d) per migliorare la produzione di vitamine B e la qualità del sangue, e per migliorare i problemi di intolleranza al lattosio;
e) infine, last but not least, per risolvere in maniera naturale e senza effetti collaterali problemi di costipazione anche gravi.

Oltre a questi effetti diretti, la supplementazione dì bifidobatteri di qualità può essere
importante nell’osteoporosi (la disbiosi intestinale è concausa diretta del malassorbimento del calcio); nelle malattie autoimmuni; nell’ipercolesterolemia; nel diabete; nelle disfunzioni della tiroide.

Lactobacillus Bulgaricus
Il Lactobacillus Bulgaricus, conosciuto soprattutto come
starter nella produzione dello yogurt, è un lattobacillo transiente che promuove l’acidificazione dell’intestino tenue, contribuendo così a creare un ambiente inospitale per i batteri patogeni, e favorevole ai lattobacilli acidophili. In questo senso, esso svolge una potente azione sinergica nei confronti delI’acidophilus DDS1.

Il Bulgaricus DDS-14 produce inoltre un antibiotico naturale, il Bulgarican, che risulta addirittura più potente della stessa Acidofilina prodotta dal DDS-1 , che ha dimostrato un elevatissimo grado di inibizione contro una vasta gamma di batteri patogeni. Inoltre il Bulgaricus, grazie alla sua capacità di scomporre adeguatamente il lattosio, risulta di
grande aiuto per i soggetti affetti da intolleranza al lattosio, e dunque svolge un ruolo sinergico nei confronti delle miscele enzimatiche contenenti l’enzima Lattasi (come nei prodotti FloraZym e NutriZym).

Helianthus tuberosus
E’ un estratto concentrato dì Helianthus tuberosus (Jerusalem artichoke o Topinambour) che mostra un contenuto medio di fruttoligosaccaridi naturali pari al 60%. Come è noto, i fruttoligosaccaridi (EOS) sono dei disaccaridi.che, essendo indigeribili, arrivano intatti nell’intestino, dove diventano cibo ottimale per la flora batterica amica.
Normalmente si utilizzano FOS di derivazione chimica, mentre Helianthus tuberosus costituisce una fonte naturale di FOS nella forma di inulina, che è un potente fattore bifidogenico.




Enzylife sostegno digestivo

confezione da
60 capsule
Prezzo: € 18,00

confezione da
120 capsule
Prezzo: € 28,00


Enzylife di Natural Point è una miscela a base di
enzimi digestivi naturali formulata per aiutare a digerire ogni tipo di alimento.

A differenza di altre miscele gli enzimi di questo integratore raggiungono la massima attività funzionale alle temperature tipiche del corpo umano e resistono in tutte le aree del tratto gastrointestinale.

La formula contiene anche un particolare enzima naturale (endofitasi) utile per l'assorbimento dei minerali, e lattasi per aiutare la digestione dei prodotti a base di latte.

sostiene la digestione
aiuta la regolazione intestinale
rinforza gli organi e il sistema immunitario
allevia la sensazione di fame


Per regolare le reazioni digestive, servono tanti tipi di enzimi, che in parte già si trovano nei cibi crudi, ed in parte sono sintetizzati dall’organismo, per esempio dal pancreas. La quantità di enzimi non è costante, infatti si riduce per effetto di cause esterne ed interne.
Esterne, come le cattive condizioni climatiche, o l’eccesso di caffè, alcolici, stress, sforzi fisici, che comportano un rapido consumo di enzimi.
Interne, come le molecole di molti farmaci e sostanze tossiche, che inibiscono gli enzimi, o l’eccesso di temperatura o di acidità nel sistema gastrointestinale.

Con l’avanzare dell’età, può divenire difficile digerire carboidrati come un buon piatto di pasta. Enzylife, con amilasi, enzima specifico per i carboidrati, ne facilita la digestione.

Mangiando pochi cibi crudi, si possono sviluppare inefficienze digestive, che riducono l’assorbimento degli elementi nutritivi, delle vitamine, dei microelementi, e producono effetti quali stipsi o rigonfiamenti.


Enzylife aiuta a migliorare l’assorbimento degli alimenti, contribuendo a normalizzare la funzione intestinale.
Quando c’è un rapido consumo di enzimi, il pancreas deve aumentare la produzione di succo pancreatico, che è ricco di enzimi digestivi. Se, nel lungo periodo, questa produzione sovraccarica il pancreas, esso può divenire ipertrofico. Enzylife apporta una ricca gamma di enzimi, contribuiendo ad alleggerire il carico della funzione pancreatica.
Digerendo male, ripetutamente, tutti i giorni, si immettono nel sangue particelle alimentari indigeste, che potrebbero anche scatenare reazioni allergiche. Enzylife aiuta a ridurre le particelle indigeste in circolo.

Tra le svariate ragioni di un’inarrestabile sensazione di fame, sicuramente ci può essere anche la scarsità di enzimi, in quanto il segnale di “stop” alla fame non viene dato, anche quando le calorie ingerite sono già abbastanza, se le ghiandole endocrine e il sistema nervoso non rilevano sufficienti enzimi digestivi.


Enzylife aumenta la quantità di enzimi, contribuendo a riequilibrare lo stimolo della fame


Digerire meglio latticini, proteine, carboidrati, grassi e fibre


Enzylife è stato formulato per digerire ogni tipo di alimento, e cioè proteine, carboidrati, grassi, fibre e latticini. È una formulazione a base vegetale, prodotta per fermentazione di maltodestrine (carboidrati idrosolubili derivati dalla scomposizione di amido di patata o di mais) con lieviti naturali Aspergillus niger e oryzae, purificata attraverso uno speciale processo, messo a punto dal dottor Edward Howell, biochimico e pioniere della ricerca enzimatica. Gli ingredienti di Enzylife sono privi di OGM e non sono trattati con radiazioni ionizzanti.

A differenza di altre miscele enzimatiche, ottenute da fonti animali (tripsina, pepsina, pancreatina) o da altre fonti vegetali (papaina, bromelina),
gli enzimi Enzylife raggiungono la massima attività funzionale alle temperature tipiche del corpo umano (tra 30 e 40°C) e resistono in tutte le aree del tratto gastrointestinale: acide, basiche e neutre (da pH 3.0 a 9.0), attivandosi in particolare nell’intestino tenue.

Enzylife contiene endofitasi, un enzima naturale utile a decomporre l’acido fitico. Questo acido, localizzato in molti alimenti di origine vegetale o negli alimenti integrali, ridurrebbe negativamente l’assorbimento gastrointestinale dei minerali, se non intervenisse prima l’endofitasi a neutralizzarlo.
Enzylife contiene anche lattasi, per aiutare la digestione dei prodotti a base di latte, che spesso comportano problemi digestivi a molte persone.

I laboratori indipendenti olandesi TNO, hanno misurato l’efficacia digestiva degli enzimi di Enzylife, senza ricorso a cavie animali o umane. Hanno simulato, con una sofisticata macchina specialistica computerizzata, il sistema biochimico gastrointestinale, sia in condizioni di funzioni digestive ideali (digestione “perfetta”), che ridotte (digestione “lenta”).

I risultati hanno mostrato che questi enzimi aumentano la digeribilità e la biodisponibilità dei carboidrati, nell’intestino tenue simulato, del
400-700%, sia in condizioni digestive ideali che ridotte. Aumentano anche la digestione delle proteine, nell’intestino tenue simulato, del 10-20% in condizioni digestive ridotte, e del 20-30% nell’ileo, in condizioni digestive ideali.

Vitalità e salute di una persona sana dipendono molto dalle condizioni della sua “pancia”. Per questo abbiamo messo a frutto la nostra conoscenza ed esperienza, per offirvi Enzylife, una miscela enzimatica efficace ad ampia azione, che dà effettivo sostegno alla funzione gastrointestinale e digestiva.

Approfondimento. pdf

BIOPAN cereali fermentati
Confezione da 250 grammi
Prezzo € 7,30

La polvere di cereali Biopan contiene pane integrale biologico (frumento, segale, avena, acqua della fonte di Herbch e sale) e cereali germogliati con trattamento termico e fermentati con acido lattico. Il prodotto è tratto dalla fermentazione dell'acido lattico, proveniente da pane integrale.
Da questa fermentazione si ottiene un alimento completamente naturale, di colore beige, dall'odore pungente, ricco di enzimi, fermenti lattici vivi ed acido lattico.

L'acido lattico è considerato una scintilla di rigenerazione, di sopravvivenza che, ha un ruolo dominante nelle fasi di moltiplicazione delle cellule e della crescita.


La sua funzione nelle cellule che vivono, crescono e si rigenerano determina la continuazione della vita sulla terra.
Da qui si comprende il ruolo importante che giocano i fermenti e gli enzimi all'interno del corpo.

Dose consigliata: due cucchiaini da tè al giorno.

Consigli per l'uso: La polvere di Biopan è di facile utilizzo, uno o due cucchiaini da tè spolverati sulle insalate e sulle pietanze aggiungono un gusto leggermente acido e pungente, in alternativa al solito succo di limone o all'aceto, che sono anche loro acidi, ma non sono fermentati e quindi sono privi del valore benefico dei fermenti attivi.



Un uso interessante e particolare del Biopan è per la
preparazione dei "salatini", che sono verdure fatte fermentare in modo naturale. Si possono preparare con tanti tipi di verdure diverse e sono utili all'intestino e in generale all'organismo, in quanto sono ricchi di fermenti attivi. Preparate una carota a fettine sottili, oppure un quarto di cavolo bianco, o un cetriolo, o una verdura che vi piace, mettetela in un barattolo, aggiungete un pizzico di sale (circa 1% del peso) e 1-2 cucchiaini di Biopan. Mescolate, coprite con un piattino ed un peso che schiacci il piattino e quindi la verdura. Lasciatelo così per alcune ore (6-12 o più a seconda della durezza della verdura impiegata), controllando che la verdura emetta il suo succo che deve andare a coprirla completamente. Consumate i salatini freschi, in piccole quantità, come contorno. Si possono conservare in frigo, ma non per lungo tempo.


Per saperne di più:
VITAPAN PLUS E BIOPAN (documento completo)
VITAPAN PLUS E BIOPAN (documento ridotto)





VITAPAN PLUS
Confezione è da 750 ml, in bottiglia di vetro trasparente.
Prezzo: € 7,80


Vitapan plus è una bevanda di pane integrale, panificato con apposite tecniche e fermentato in ambiente lattico che contiene per ogni suo ml (la dose di due cucchiaini da caffè), una colonia di
5 milioni di lattobacilli con un ph di 2,9 che, resistendo agli acidi presenti nello stomaco, sopravvivono tranquillamente nel tratto gastro-intestinale.
La bevanda di pane Vitapan contiene pane integrale, da cereali biologici selezionati (frumento, segale, avena), pasta acida, acqua dalla fonte di Herbch e sale.
Da questa fermentazione si ottiene un alimento completamente naturale,
ricco di enzimi, fermenti lattici vivi e acido lattico.

Vitapan ha un
potere disinfettante, digestivo, disintossicante, regolatore su ipercolesterolemia, sulla microcircolazione, agisce nel potenziamento del sistema immunitario, è protettiva a livello gastro-intestinale, riequilibrante in relazione a varie problematiche dermatologiche, antinfiammatoria, antiallergica, antidepressiva e agisce in modo diretto sulle micosi e sulla Candida albicans.

Dose consigliata: da 1/2 a 1 bicchiere durante i pasti o la colazione
Consigli per l'uso: è possibile diluire con acqua o altre bevande.


Le informazioni riportate in questa pagina sono solo a scopo informativo, tratte da un'ampia sitografia presente in internet. L'unica finalità è quella di mantenere il valore e la natura della rete: la facile reperibilità di informazione.
Le informazioni sui principi attivi dei singoli componenti dei prodotti e sui prodotti stessi, desunte tutte da un'ampia sitografia presente in rete, e dai siti delle ditte fornitrici, non intendono trattare, curare alcuna malattia o patologia. Queste potrebbero, inoltre, riportare errori e/o omissioni. Pertanto ogni utilizzo improprio è a proprio rischio e pericolo. Si ricorda, altresì, che gli integratori alimentari non sono prodotti curativi e pertanto non possono vantare alcuna proprietà terapeutica. Le indicazioni, presenti sul sito, fanno riferimento all'impiego per il sostegno dell'organismo in periodi particolarmente difficili.


Home Page | INFORMATIVA | Condìzioni di VENDITA | Novità | PROMOZIONI | Idee REGALO | Curiosità | Contatti | Dove siamo | Dicono di noi | | | Acqua | Acqua e Sale | Acqua e Sapone | ACNE e Impurità | Alcalinizzanti | Alimentari | Alga KLAMATH | Alghe marine | Allergie | Aloe | Aminoacidi e Proteine | Animali | Antidolore | ANTIOSSIDANTI | Antinfluenza | Antizanzare | Ansia e Stress | AntiAge | Antirughe | Arcobaleno BIMBI | Argan olio | Argento Oro... Colloidi | Aromaterapia | Articolazioni | Attivatori energetici | Auricoloterapia | Ayurveda | Baobab | Biopan e Vitapan | BIOTTA succhi | CAISSE formula | Calcolosi renale | Canapa | Candida | Capelli CURA | Capelli Professional | CAPELLI RICRESCITA | CELLFOOD | Cellulite | Cerotti LIFEWAVE | Cistite | Colesterolo | Colostro | Cosmeceutica | Cura del corpo | Depurazione | Digest | Dieta ZERO | Dolcificanti naturali | Enzimi | Erbario | Essenze DONNA | Essenze UOMO | Estratti SPAGIRICI | Fibromialgia | Floriterapia | FitoDETERSIVI | Fosfatidilcolina | Gambe | Glicemia | GUAM Anticellulite | Gruppi sanguigni | Helix | Incensi | Infertilità | Infrared | Infiammazione | Integratori Salini | Karite' | Ipertensione | Lei Sex | Lei SPM | LUI e LEI | Lui | Make-Up | MELATONINA | Memoria | Menopausa | Meristemo-Terapia | Metabolomici | Micoplasmi | Micoterapia | MICROIDRINA | NONI | Nutraceutica | Oggettistica | OLI vegetali | Oligoelementi | Olivo | Omega 3-6-9 | PAPAYA | Prodotti DI LEO | Prodotti RE.NA.CO. | Propoli | Saponi Aleppocolors | Saponi Dr. Bronners | Semi di Pompelmo GSE | SOLARI | Sovrappeso e obesità | Stitichezza | Supporto oncologico | TEA TREE oil | Tè accessori | Tè e Infusi | Tè MACTHA | Tè TULSI | Termoterapia | Tiroide | Tisane TMG | Vitamine e Minerali | ZEOLITE | | | ACMOS | TAOPATCH | CLARK zapper | ENERGIA sottile | PIETRE e CRISTALLI | Diagnosi dal volto | Ritmi Circadiani | Intimo HITECH | Test della ballerina | Dr. Filippo Ongaro | Link Amici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu