Erboristeria Arcobaleno

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Speciali

Fitoterapici

Arginina e prevenzione rischio cardiovascolare


La L-Arginina e un importante amminoacido che, se assunto ad alte dosi favorisce la produzione dell'ormone della crescita (GH).

Le sue funzioni sono analoghe a quelle di questo importante ormone (favorisce il mantenimento del trofismo muscolare, accelera la guarigione dalle ferite, favorisce l'utilizzo di grassi a scopo energetico, migliora l'attività cerebrale e le difese immunitarie, partecipa alla sintesi del collagene).

E' pertanto indicata nella cura dell'obesità, nella terapia dell'HIV e come integratore per l'aumento della massa muscolare.

L’arginina è un aminoacido essenziale per i bambini in fase di crescita ma non per gli adulti (dato che può essere sintetizzata dall’organismo, soprattutto a livello renale ed epatico).


Nell'adulto l'arginina rientra comunque nella categoria degli "aminoacidi condizionatamente essenziali" (insieme a glicina, glutamina, prolina e taurina) perché ricopre un ruolo fondamentale nel mantenimento dell’omeostasi e delle funzioni dell’organismo.
In alcune condizioni patologiche l'arginina può essere sintetizzata ad una velocità insufficiente per far fronte ai reali bisogni e proprio a questa sua caratteristica deve l'appellativo di "amminoacido condizionatamente essenziale".

L’arginina sta assumendo notevole importanza come precursore dell’ossido nitrico per le tante funzioni che quest’ultimo esplica nell’attività cellulare, nella trasduzione dei segnali biologici e nella difesa immunitaria.

Funzioni

Le funzioni dell’arginina sono molteplici: è un precursore della creatina e ne aumenta la velocità di sintesi; tuttavia non si sa ancora se tale proprietà sia in grado di influenzare positivamente la performance atletica.

L'arginina interviene inoltre nella sintesi di altri amminoacidi e in quella del glucosio, agendo in tal senso come aminoacido gluconeogenetico (l'arginina può cioè essere catabolizzata per produrre energia quando le scorte di glucosio scarseggiano).

E' un prodotto intermedio del ciclo dell'urea e come tale contribuisce a
detossificare l'organismo.

Durante un esercizio fisico l'ammoniaca prodotta deriva principalmente dalla deaminazione dell'AMP (adenosinmonofosfato) nelle cellule muscolari. Dato che l'accumulo di ammoniaca è uno dei fattori che determinano la fatica, il potere detossificante dell'arginina potrebbe essere molto utile anche negli sport di durata (ciclismo, corsa, sci di fondo ecc.).

In uno studio l'infusione endovenosa di arginina ha aumentato significativamente la concentrazione sierica di ormone della crescita e prolattina; per ottenere lo stesso risultato con la somministrazione per via orale i dosaggi di arginina dovrebbero essere elevatissimi, nell'ordine dei 250 mg/kg/die. Per favorire tale azione viene spesso consigliato di assumere integratori a base di arginina poco prima di coricarsi per il riposo notturno. Molti degli studi che hanno confermato tali proprietà anche a dosaggi inferiori sono stati condotti su gruppi di soggetti anziani, defedati ed in regime di ricovero, con problemi relativi ad una scarsa alimentazione o difficoltoso assorbimento di nutrienti. Tali risultati non sarebbero pertanto applicabili a soggetti giovani ed in buona salute con un alimentazione varia ed equilibrata.

Deficit di arginina potrebbero invece essere presenti nelle persone che seguono una dieta strettamente vegetariana (dieta vegana), in condizioni di stress psicofisico severo, malattie o traumi.

L'arginina è utilizzata come agente immunostimulante nelle condizioni in cui l'organismo è debilitato (ustioni, traumi e patologie varie)

L'arginina i
nterviene nella sintesi di ossido nitrico, una sostanza che induce vasodilatazione diminuendo la pressione arteriosa ed aumentando l'apporto di sangue ai tessuti, genitali compresi. Tale effetto contribuisce in linea teorica all'aumento del desiderio e delle prestazioni sessuali ( Disfunzione erettile).

Per queste sue proprietà
vasodilatatorie l'arginina potrebbe essere utile anche nella cura delle patologie cardiovascolari (ipertensione, arteriosclerosi, angina ed ipercolesterolemia). Tali ipotesi, per lo più derivanti da ricerche condotte su animali da esperimento, sono ancora in attesa di conferma.

Arginina negli alimenti
Normalmente una persona assume dai 3,5 ai 5 grammi di arginina al giorno soprattutto attraverso carne, frutta secca e alimenti vegetali ricchi di proteine (legumi).

ALIMENTO mg/100g
Arachidi tostate 3736, Nocciole 2824, Fave secche, ceci, lenticchie secche, soia 2000-2200, Carne 1500-2000, Mandorle 1587 Pesce 900-1200, Uovo intero 790, albume 576, tuorlo 1131, Formaggi 540, Cereali e derivati (pasta, pane, riso ecc.) 400-500.

L'utilizzo di arginina è controindicato alle persone soggette a frequenti manifestazioni da herpes virus, dato che tale amminoacido sembra favorire gli episodi di riattivazione del ceppo virale. L'amminoacido lisina, dall'altra parte, parrebbe avere effetti contrari, migliorando il controllo dell'herpes sia labiale che genitale.
Elevate dosi di arginina (oltre i 30 grammi al giorno) hanno provocato anche cefalea, ipotensione e nefrotossicità. Più gravi le reazioni per via parenterale. Per dosi inferiori gli effetti collaterali più comuni si riferiscono ad episodi di diarrea, crampi addominali e nausea.



Ammino Camu
confezione da 150gr
Prezzo: € 30,00


Principi attivi:
Per 100 g: Arginina 52 g, Camu Camu 24 g, Lisina 12 g, Prolina 7 g, Taurina 5 g.


Integratore di Arginina: importante substrato per l'enzima ossidonitricosintetasi*, utile nel prevenire il rischio cardiovascolare.

*La liberazione di NO (OSSIDO NITRICO) da parte dell'Arginina avviene direttamente dall'endotelio vasale e i sui effetti sono: vasodilatazione e inibizione dell'aggregrazione piastrinica ( LOUIS IGNARRO , PREMIO NOBEL 1998).

E ’ un’associazione di Arginina, Lisina, Taurina, Prolina e Camu Camu.

L'Arginina è un aminoacido essenziale
che svolge un ruolo detossificante ripulendo l'accumulo di ammoniaca derivante dal processo di deaminazione dell'adenosinmonofosfato, è utile nel trattamento dell'Aterosclerosi e nel prevenire il rischio cardivascolare. Inibisce l'aggregrazione piastrinica e promuove la dilatazione dei vasi aumentando la produzione di ossido nitrico contribuendo così ad evitare la formazione dellla placca Aterosclerotica. Stimola la liberazione di GH (ormone della crescita) da parte dell’ipofisi con grande effetto anti-età. Aiuta la sintetizzazione della Prolina, quindi collabora nella funzione (Vit.C, Lisina, Prolina) della sintesi del collagene. Migliora la naturale funzionalità erettile.

Lisina, Taurina e Prolina sono aminoacidi
che modulano l’azione dell’Arginina, con attività antiaterogenica, disintossicante, partecipano al buon funzionamento del muscolo cardiaco.

Camu Camu,
il frutto a più alto contenuto di vitamina C, esercita un’azione antinfiammatoria sui vasi (misurabile attraverso la diminuzione della PCR selettiva, dell’interleukina-6 e dell’interleukina.8). Tale risultato evidenzia come l’azione benefica del Camu Camu vada ben oltre a quella della sola vitamina C.

Campi di applicazione:

  • Prevenzione del rischio cardiovascolare
  • Prevenzione dell'aterosclerosi, con diminuzione della pressione arteriosa e della formazione dei trombi
  • Da elasticità alla pelle ed alle arterie, fortifica i capelli
  • Effetto anti-aging in quanto stimola la liberazione di GH (ormone della crescita)
  • Migliora la naturale funzionalità erettile
  • Migliora l’ effetto anabolico dopo esercizio
  • Diminuisce la produzione endogena del colesterolo


Modo e tempo di assunzione:
si consiglia l'assunzione di 2-5 cucchiaini al giorno in un po' d'acqua


OSSIDO NITRICO (fonte:my-personaltrainer.it)


L'ossido nitrico (NO o più correttamente monossido di azoto) è un mediatore endogeno di processi particolarmente importanti, come la vasodilatazione e la trasmissione degli impulsi nervosi. In natura si presenta come un gas incolore, particolarmente inquinante e con una densità simile a quella dell'aria.

Nel nostro organismo la sintesi di questo composto è affidata ad un gruppo di enzimi appartenenti alla famiglia delle ossido nitrico sintetasi (NOS), che utilizzano come substrato l'arginina, un amminoacido essenziale nei bambini e condizionatamente essenziale nell'adulto.

La sintesi di ossido nitrico viene stimolata da diversi fattori come il cosiddetto "shear stress", un parametro che misura la forza esercitata dallo scorrimento del sangue sulle pareti dei vasi. Quando la pressione arteriosa aumenta eccessivamente, l'organismo si difende sintetizzando ossido nitrico che, dilatando le pareti dei vasi, contribuisce all'abbassamento della pressione. Al contrario l'inibizione della sintesi di ossido nitrico determina un aumento delle resistenze periferiche ed un conseguente innalzamento della pressione arteriosa.

Anche ormoni come la noradrenalina e le citochine (proteine secrete durante la risposta immunitaria) favorirebbero la sintesi di ossido nitrico da parte degli endoteli.

L'emivita dell'ossido nitrico è brevissima, pari a circa 4 secondi. Il suo rapido catabolismo prevede il legame con il gruppo EME dell'emoglobina; tale processo conduce alla successiva formazione di metaemoglobina (una forma non funzionante), quindi nitriti e nitrati (NO2 e NO3) che vengono eliminati soprattutto per via renale.

Principali funzioni dell'ossido nitrico

MODULA LA TRASMISSIONE NERVOSA E NEUROMUSCOLARE
L'ossido nitrico funge da neurotrasmettitore nel sistema nervoso centrale e nei plessi nervosi periferici non-adrenergici-non colinergici dell'albero bronchiale (possibile effetto broncodilatatore - antiasmatico) e del tratto gastro-intestinale.

RILASCIA LA muscolatura liscia (non volontaria)
Azione vasodilatatoria sull'endotelio vascolare sistemico, coronarico e renale;

INTERVIENE DIRETTAMENTE NELLE DIFESE IMMUNITARIE
L'ossido nitrico viene prodotto da alcune cellule del sistema immunitario che lo utilizzano per difendersi dalle aggressioni di antigeni. In questo caso viene sfruttata la sua azione ossidante e la conseguente capacità di liberare radicali liberi in grado di distruggere la membrana plasmatica degli agenti microbici.
Il monossido di azoto sembra inoltre stimolare la proliferazione cellulare dei linfociti T e B durante la risposta immunitaria.

IMPEDISCE L'AGGREGAZIONE PIASTRINICA
Diminuisce l'aggregabilità e l'adesibilità piastrinica (effetto antitrombotico)

STIMOLA LA MITOCONDRIOGENESI, cioè la sintesi di nuovi mitocondri.
La sintesi di ossido nitrico è ostacolata dal TNF-alfa, che è nettamente superiore negli obesi rispetto ai normopeso. Nell'obeso, quindi, l'attività mitocondriale è notevolmente ridotta, per cui ciò che si mangia - non essendo adeguatamente metabolizzato dai mitocondri - si deposita più facilmente in grasso. Questo, a sua volta, libera ingenti quantità di TNF-alfa, che a sua volta "uccide" i mitocondri. Inoltre, la carenza di ATP dovuta alla ridotta attività mitocondriale viene recepita dal cervello come un bisogno di cibo.
La restrizione calorica, a differenza degli eccessi, è in grado di attivare l'espressione dell'eNOS, stimolando la mitocondriogenesi; analogo discorso per l'esercizio fisico.

Per quanto detto finora, l'ossido nitrico ha potenzialità terapeutiche degne di nota:

  • riduzione della pressione arteriosa
  • potenziamento delle difese immunitarie
  • prevenzione di angina, ictus ed infarto
  • cura della disfunzione erettile


Tuttavia non bisogna dimenticare gli effetti negativi insiti nella forte azione ossidante di questa molecola. Gli effetti citotossici dell'ossido nitrico sono paragonabili a quelli indotti da altri agenti ossidanti, in grado di aumentare notevolmente la produzione di radicali liberi (fumo, alcol, farmaci, raggi ultravioletti e radiazioni ionizzanti). Ricordiamo che l'eccesso di radicali liberi è attualmente considerato uno dei più pericolosi alleati di invecchiamento precoce, malattie degenerative e alcune forme tumorali.

Questa semplice considerazione dovrebbe perlomeno far riflettere chi dipinge l'ossido nitrico come una sostanza miracolosa. Le ipotesi in proposito sono due: o si ridimensiona l'azione benefica dell'ossido nitrico, oppure si fa altrettanto con quella negativa dei radicali liberi. In realtà, in attesa dei risultati delle attuali sperimentazioni portate avanti con lo scopo di valutare l'efficacia e la sicurezza dell'ossido nitrico, sarebbe opportuno evitare di creare troppi entusiasmi, riservando il suo utilizzo a quei casi in cui i benefici superano di gran lunga gli effetti collaterali.

Integratori di ossido nitrico
Il variopinto settore dell'integrazione alimentare si sta arricchendo sempre più di prodotti in grado di aumentare la sintesi endogena di ossido nitrico. In particolare si punta sulla somministrazione di dosi elevate dell'amminoacido precursore (L-arginina) per via orale. Secondo i sostenitori di questi integratori, la regolare assunzione di arginina sarebbe in grado di aumentare la sintesi di ossido nitrico. A ciò andrebbero aggiunti i classici benefici derivanti da una regolare assunzione dell'aminoacido (stimolo positivo per la produzione di GH, per la detossificazione dell'organismo e per il potenziamento delle difese immunitarie).

In realtà, per quanto detto in maniera fin troppo semplice nel paragrafo precedente, la sintesi di monossido di azoto è un processo complicato, che risponde a fattori endocrini e meccanici. L'effetto stimolatorio dell'arginina diventa apprezzabile soltanto in caso di aumentato fabbisogno o in presenza di carenze indotte da una dieta povera di questo nutriente.

Molti prodotti a base di arginina consigliano una dose d'assunzione quotidiana di 3000 mg al giorno, la stessa contenuta in 120 grammi di frutta secca o in 150 grammi di carne. Recentemente, al posto della tradizionale arginina è stata proposta l'integrazione di un suo precursore, l'amminoacido
L-citrullina (in genere sottoforma di citrullina malato) in grado di aumentare in maniera dose-dipendente la quantità di arginina disponibile per la sintesi di ossido nitrico.





Bacopa Extract 120 compresse da 225 mg
Migliora l'acquisizione e la ritenzione in memoria, accresce la capacità di apprendimento.
Prezzo: € 25,00


Quantità per dose
(2 compresse)
Bacopa Estratto di piante totale (20% bacosides A + B) 450 mg
Calcio 119 mg

Altri ingredienti: fosfato di calcio bibasico, acido stearico, biossido di silicio colloidale, e gomma di cellulosa modificata.

Avvertenze: può aumentare gli effetti dei sedativi, come tranquillanti, barbiturici, benzodiazepine e narcotici oppiacei. Consultate il vostro professionista sanitario prima di utilizzare questo prodotto se si sta assumendo qualsiasi prescrizione di farmaci.
Non utilizzare in gravidanza.

Disclaimer: queste dichiarazioni non sono state valutate dalla FDA. Questi prodotti non sono destinati a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia.




Bacopa è un tonico ayurvedico reputato (chiamato "Brahmi" in riferimento al Dio creatore del pantheon induista, Brahma) il cui uso risale a più di 3.000 anni e la cui attività dimostrata è notoriamente oggetto di studio da una durata di 30 anni.
I soggetti trattati migliorano acquisizione e ritenzione in memoria e danno prova di una rapidità di reazione superiore. L'anziano primo ministro indiano Inder K. Gujral e il gran maestro dello scacchiere Vishwanathan Anand sono degli utilizzatori proseliti di bacopa.

La bacopa migliora in modo significativo la capacità di apprendimento.
I bambini supplementati con bacopa danno prova di rapidità e di precisione superiore. In modo meraviglioso, essi danno prova di una curiosità intellettuale superiore e optano preferibilmente per le nuove esperienze piuttosto che per le revisioni.

La bacopa
agisce rapidamente (i primi miglioramenti cognitivi sono osservati nei 90 minuti dopo l'ingestione) e ha permesso di ridurre da 10 a 6 giorni i tempi necessari all'apprendimento di un lavoro complesso.
La bacopa agisce aumentando la sintesi proteica nell'ippocampo, una regione del cervello strumentale nella memorizzazione a lungo termine, e questo in modo dose dipendente. Secondo il premio Nobel Dr Robert Furchgott, la Bacopa agisce accrescendo la produzione di monossido di azoto (NO) un messaggero chimico di importanza essenziale.

In condizioni di stress associate alla privazione del sonno, la somministrazione di bacopa permette di ridurre le concentrazioni di glutammato e di accrescere quelle del GABA nelle differenti zone cerebrali. I livelli di ansia sono ridotti di circa il 20% e la fatica mentale è diminuita. I livelli di serotonina ( un neuromediatore inibitore ) sono accresciuti.
In uno studio su 19 bambini iperattivi, risultati positivi sono stati dimostrati in tutti i soggetti dopo 4 settimane, con una notevole assenza di effetti secondari.
Secondo Sharma et al. la somministrazione di Bacopa permette di migliorare l'intelligenza e le funzioni intellettuali che sembrano tuttavia essere essnzialmente determinate dal genotipo. Queste conclusioni si appoggiano su diversi studi e il fatto che la bacopa permette d'influenzare le funzioni psiconeurologiche associate al comportamento intellettuale apre delle prospettive realmente appassionanti.
Infine, altri risultati suggeriscono che la bacopa possiede delle
proprietà antiossidanti significative, ed è efficace nella sindrome del colon irritabile e riduce leggermente l'ipertensione migliorando la funzione respiratoria in situazioni di stress.



Moringa 90 Caps. (350mg.)
Prezzo: € 18,00

Moringa oleifera è uno dei più potenti super-alimenti, ed è anche comunemente chiamato come “L'albero miracoloso”, “L'albero della vita”, o “Il migliore amico della madre”.

Il principale valore di Moringa deriva dall'elevato potere nutrizionale delle foglie. Moringa è infatti una ricca fonte di vitamine A, B, C ed E, minerali come calcio, potassio, ferro, zinco e fosforo, ecc. In tutto comprende 95 nutrienti e 46 antiossidanti. Moringa è un integratore alimentare completo che procura tutti i nutrienti di cui il tuo organismo necessita, mentre migliora il benessere generale. Grazie al suo elevato contenuto nutrizionale, moringa può essere considerato un energetico, antiossidante e un integratore multivitaminico. Moringa può essere assunto per supportare nutrizionalmente i sistemi immunitario, digestivo, gastrointestinale, cardiovascolare, nervoso e la salute della pelle.
Può essere inoltre un utile supplemento a supporto dell'energia, della concentrazione e della acutezza mentale, per promuovere una buona qualità del sonno e l'umore. Inoltre, grazie al suo bassissimo contenuto calorico e di grassi, moringa è un integratore alimentare che può essere assunto durante le diete dimagranti.


Moringa oleifera apporta:

9 amminoacidi essenziali su 10 (istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, fenilalanina, treonina, triptofano, valina). Normalmente solo i prodotti di origine animale come carne, uova e latticini contengono tutti gli amminoacidi essenziali. In più, moringa contiene 2 volte più proteine del latte di mucca e delle uova, senza grassi e calorie.
Clorofilla
Carotenoidi
Oli omega (3,6,9)
Steroli vegetali
Polifenoli
Vitamina A (alfa e beta-carotene), vitamine del complesso B come folati, B6 (piridossina), tiamina (B-1), riboflavina, acido pantotenico, niacina, C, D, E, K, ecc.
Minerali come calcio, ferro, rame, manganese, zinco, selenio, magnesio, potassio, sodio

Se confrontata con altri potenti alimenti, moringa è stata considerata da numerosi studi scientifici come il più nutriente alimento a foglia verde.




Eos Curcuma

Integratore alimentare di Meriva® estratto ad alta biodisponibilità di curcuminoidi
Confezione 30 compresse
Prezzo: € 19,00


Meriva® è un pregiato estratto di curcuminoidi ad altissima biodisponibilità.

La curcuma ha spiccata attività antiossidante, antinfiammatoria ed anti-virale. Si rende quindi particolarmente indicata in caso di:
- Gastrite: azione protettiva della mucosa gastrica.
- Infiammazioni epatiche: potente azione antiossidante e coleretica, ha dimostrato di inibire i danni causati dalle cellule stellate epatiche che portano a steatosi e fibrosi epatica e cirrosi
- Forme neurodegenerative senili
- Artrosi e forme reumatiche: possiede azione antinfiammatoria paragonabile ai FANS pur non presentando effetti collaterali.


- Infiammazioni intestinali: detiene una spiccata azione antinfiammatoria; promuove la protezione ed il ripristino della mucosa intestinale e vanta una potentissima azione antiossidante.
Dal 1994 il NCI (National Cancer Institute) ha indicato Curcuma come efficace agente chemiopreventivo in quanto inibisce l’iniziazione, l’angiogenesi e la proliferazione di cellule tumorali.
Piperina
induce l’inibizione dell’enzima responsabile del decadimento dei curcuminoidi.Ciò permette di elevare e mantenere più a lungo l’azione degli stessi con una conseguente maggiore efficacia




INGREDIENTI
Meriva® ( Curcuma longa L. e.s. fosfolipidi di soia) rizoma e.s. titolato 20% in curcumina, Agenti di carica: calcio fosfato, cellulosa microcristallina, idrossipropilmetilcellulosa, Agenti antiagglomeranti: magnesio stearato, biossido di silicio, Pepe nero (Piper Nigrum L.) frutti e.s. tit 95% in piperina.

AVVERTENZE
Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni; non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

MODALITÀ D’USO
Per un uso adeguato consigliamo l’assunzione di 1 compressa ogni 12 ore per un ciclo di 30 giorni


Curcumina nella lotta contro il cancro (fonte: my-personaltrainer.it)

La curcumina è un pigmento vegetale di colore giallo-arancio acceso (E100), abbondantemente rappresentato nel rizoma di varie specie di curcuma, in particolare Curcuma longa (o Curcuma domestica).

La "radice" (rizoma tuberizzato) di queste piante è particolarmente sfruttata nella cucina indiana ed asiatica per preparare il curry e varie salse tipiche locali, mentre la medicina ayurvedica la utilizza da secoli per il trattamento di una grande varietà di disturbi.

Secondo alcuni studi, il contenuto medio di curcumina nella radice polverizzata di curcuma si aggira attorno al 3%, un valore che varia sensibilmente (1.06% - 5.70%) in relazione alla specie, al terreno e alle condizioni ambientali in cui cresce la pianta. Modeste e ancor più variabili le concentrazioni di curcumina nel curry e negli altri prodotti derivati.

La curcumina appartiene al gruppo dei curcuminoidi, composti polifenolici che conferiscono alla curcuma il classico colore dorato, simile allo zafferano; tra tutti, rappresenta il curcuminoide più abbondante ed è generalmente considerata il più attivo e rappresentativo dal punto di vista farmacologico.
Le proprietà della curcumina più interessanti, e potenzialmente utili nella cura di un ventaglio piuttosto ampio di patologie, sono quelle antiossidanti, antinfiammatorie ed anticancro.

Curcumina nella lotta contro il cancro

Insieme a licopene (pomodori), genisteina (soia), resveratrolo (vino rosso), quercetina (cipolle, capperi, molti altri vegetali) ed epigallocatechina-3 gallato (tè verde), la curcumina rappresenta una delle molecole vegetali più studiate per le potenziali proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e chemopreventive nei confronti di diversi tipi di cancro. In particolare, mentre licopene e genisteina hanno dimostrato potenziali applicazioni contro il cancro alla prostata,
il resveratrolo e la curcumina sembrano più attivi contro il cancro al colon.

Studi clinici condotti su esseri umani rivelano come la curcumina sia una molecola scarsamente biodisponibile quando assunta per via orale; più precisamente, la curcumina viene rapidamente coniugata a livello epatico ed intestinale in curcumina glucuronide e curcumina solfato, oppure ridotta ad esaidrocurcumina; questi metaboliti esplicano un'attività biologica inferiore rispetto alla curcumina.

Studi di farmacocinetica hanno dimostrato che se la curcumina viene assunta a dosaggi inferiori a 3.6-4 g/die, la curcumina stessa ed i suoi metaboliti possono risultare irrilevabili nel plasma.

Esistono delle evidenze scientifiche secondo cui la curcumina somministrata oralmente tende ad accumularsi nei tessuti dell'apparato digerente, dove non a caso esplica le sue più interessanti e dimostrate attività biologiche e terapeutiche. Al di fuori di questo tratto la limitata biodisponibilità della sostanza pone maggiori dubbi sulle potenziali applicazioni cliniche, assai promettenti in vitro e su modelli animali ma difficilmente trasferibili all'essere umano in toto. Non a caso, l'abilità della curcumina di indurre la morte di vari tipi di cellule tumorali in vitro, ha poi suscitato interesse soprattutto nella prevenzione di alcuni tipi di cancro, come quello orale, gastrico, epatico, pancreatico e soprattutto colon-rettale.


Allo stadio attuale della scienza l'integrazione con curcumina può assolutamente essere presa in considerazione dal medico sia nell'ottica di prevenire lo sviluppo di tumori gastro-intestinali in soggetti predisposti, sia come coadiuvante di chemioterapici tradizionali come il 5-fluorouracile e l'oxaliplatino.

Altre potenziali applicazioni terapeutiche della curcumina

La curcumina si è rivelata particolarmente utile per la sua attività
antinfiammatoria, perfettamente sovrapponibile a quella di farmaci come il cortisone ed il fenilbutazone nella fase acuta dei processi flogistici. Nell'infiammazione cronica, l'effetto della curcumina è invece meno pronunciato, circa la metà inferiore rispetto ai farmaci succitati. Ad alte dosi la curcumina sembra stimolare i surreni a secernere più cortisone, esplicando quindi anche una potente azione antinfiammatoria indiretta.

A differenza dei FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei, come l'aspirina e l'ibuprofene), la curcumina
non causa effetti collaterali significativi. Per esempio la curcumina non è considerata gastrolesiva, anzi, in alcuni studi clinici la curcuma in toto ha dimostrato di migliorare significativamente la sintomatologia associata ad ulcera gastrica. Anche la sindrome del colon irritabile può trovare giovamento dalla somministrazione di curcuma.

Pur non presentando un'azione analgesica di rilievo, la curcumina può essere un valido aiuto in presenza di
dolori articolari ad eziologia artrosica od artritica. Secondo uno studio clinico la sua efficacia sarebbe del tutto sovrapponibile a quella dell'ibuprofene.

Un altro interessante campo di applicazione terapeutico, riguarda l'utilità della curcumina come coadiuvante del trattamento del morbo di Alzheimer in fase precoce, per contrastare i processi degenerativi neurologici tipici della malattia, e nella prevenzione del danno epatico da composti epatotossici come l'etanolo (alcool etilico).

Sebbene alcuni trials clinici supportino l'attività terapeutica della curcumina in presenza di varie malattie, è bene non perdersi in eccessivi entusiasmi, almeno fino a quando saranno disponibili ulteriori e più convincenti evidenze scientifiche. E' quindi sconsigliabile abbandonare la terapia farmacologica tradizionale senza aver prima consultato il medico.

Dosi di assunzione, effetti collaterali e controindicazioni

Per migliorare l'assorbimento intestinale di curcumina, in genere se ne consiglia l'assunzione durante i pasti; in alternativa la sua biodisponibilità può essere aumentata a digiuno dall'associazione di curcumina ed enzimi proteolitici, come la bromelina, o di
piperina.

Negli ultimi anni sono sorte diverse forme di curcumina brevettate, dove la sostanza si trova lavorata in modo tale e/o coniugata ad altre molecole allo scopo di favorirne l'assorbimento. Considerato che l'emivita dopo somministrazione orale varia dalle due alle otto ore, è auspicabile l'assunzione di curcumina in dosi multiple (3 o 4) durante la giornata. Le dosi normalmente consigliate variano da 400 a 800 mg, da ripetere tre volte al giorno.

Fino ad otto grammi/die la curcumina ha dimostrato di non avere effetti tossici. Gli effetti indesiderati più comuni riguardano la comparsa di disturbi gastro-intestinali, quali nausea e diarrea. Riguardo ai potenziali effetti collaterali della curcumina, si ricorda come essa abbia dimostrato di inibire l'aggregazione piastrinica in vitro, suggerendo un potenziale aumento del rischio emorragico in pazienti in cura con antiaggreganti piastrinici (Plavix, Aspirinetta, CardioAspirin), eparine ed anticoagulanti orali (Coumadin, Sintrom).

L'utilizzo della curcumina da parte di donne in cura chemioterapica contro il tumore della mammella, risulta controindicato. Analogo discorso per i soggetti affetti da calcoli alla colecisti o da processi ostruttivi a carico delle vie biliari in genere. La piperina spesso aggiunta agli integratori di curcumina per migliorarne l'assorbimento può aumentare la biodisponibilità e ridurre l'escrezione di diversi farmaci, tra cui fenitoina, propanololo e teofillina.




EOS BOSWELLIA

Integratore alimentare a basedi estratto secco ad alta titolazione di acidi boswellici

Confezione da 30 compresse
Prezzo: € 15,00


Si rende particolarmente indicata in caso di:

-
Artrosi e forme reumatiche: inibisce la 5-lipossigenasi e la COX2 bloccando quindi la produzione di leucotrieni e pro staglandine di tipo 2. Blocca l’enzima elastasi responsabile della distruzione della cartilagine. Evidente effetto sinergico con glucosamina e condroitina.



- Bronchite asmatica: è l’unico composto riconosciuto come regolatore allosterico della 5-lipossigenasi. Ciò comporta uun’inibizione degli agenti responsabili della bronco costrizione e della formazione di edemi. Inibisce anche l’enzima elastasi responsabile della produzione di muco a livello dell’apparato respiratorio.
- Colite ulcerosa e morbo di Crohn: blocca i processi infiammatori portando a completa remissione dei sintomi di tali patologie.
- Infiammazioni intestinali: contribuisce al ripristino dell’epitelio intestinale favorendone il funzionamento ottimale.

INGREDIENTI Boswellia ( Boswellia serrata Roxb ) resina gommosa e.s. tit 65% in acidi boswellici (Supportata su maltodestrine), Agenti di carica: calcio fosfato, cellulosa microcristallina, idrossipropilmetilcellulosa, Agenti antiagglomeranti: magnesio stearato, biossido di silicio. *
MODO D'USO: Per un uso adeguato consigliamo l'assunzione di 1 compressa ogni 12 ore per un ciclo di 30 giorni.

Nel 2002 l'EMEA ha introdotto Boswellia Serrata nell'elenco dei farmaci orfani per il trattamento dell'edema nei tumori cerebrali. Boswellia manifesta una spiccata attività antinfiammatoria ed antiproliferativa caratterizzata da un'azione rapida e pronta.



L'acido boswellico ha un'azione inibente sulla produzione di leucotrieni e sulla via lipossigenasica, con un'azione anticomplemento. Della boswellia è stata dimostrata anche un'attività antitumorale, tuttavia soltanto in vitro su cellule leucemiche.

Gli estratti di boswellia trovano indicazione nelle patologie infiammatorie croniche a patogenesi immunologica o allergica: asma bronchiale, coliti infiammatorie, artrite reumatoide, dermatiti, periartriti, reumoartropatie, morbo di Crohn.

La ricerca su Boswellia Serrata ha dimostrato che esso ha una specifica attività anti-infiammatoria legata ad un ingrediente: l’acido boswellico. Aiuta a ridurre l’infiammazione in vari modi. Boswellico è un triterpene pentaciclico che aiuta a ridurre l’elastasi fra le cellule infiammatorie nell’infiltrazione del tessuto danneggiato. In questo modo, aumenta il flusso sanguigno alle articolazioni.

Queste sostanze contribuiscono inoltre a bloccare le reazioni chimiche che fissano le basi per l’infiammazione in caso di patologie croniche intestinali come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. La Boswellia aiuta nel ridurre i sintomi dell’osteoartrosi e dell’artrite reumatoide. Può essere assunta per via orale o l’applicazione topica sulle articolazioni colpite. Questo aiuta a ridurre l’infiammazione associata a disturbi articolari.
Possono anche aiutare a diminuire la rigidità mattutina e aumentare così la mobilità delle articolazioni. A differenza di altri FANS (farmaci antiinfiammatori non-steroidei) come l’ibuprofene, Boswellia non causa irritazione dello stomaco. E’ efficace anche nel trattamento del mal di schiena.

Boswellia serrata, meglio conosciuto come Shallaki, è nota anche per aiutare lotta contro i tumori, la digestione e l’asma. Si combatte il cancro in modo dose-dipendente e attraverso l’applicazione topica. E’ con il meccanismo anti-infiammatorio che l’acido boswellico combatte gli
effetti antiproliferativi e apoptotici nelle cellule del tumore del colon. Un estratto di Boswellia è meglio di mesalazina, un farmaco di prescrizione che è derivato da acido salicilico per il trattamento della colite ulcerosa e morbo di Crohn.

Boswellia serrata è noto anche per ridurre la disabilità delle piaghe e dei dolori da rigidità connesse con le lombalgie.

Un altro beneficio medico di Boswellia è che aiuta a migliorare i sintomi della colite ulcerosa (una malattia infiammatoria intestinale), che comprende l’eliminazione di dolori addominali, perdita di feci e la presenza di muco e sangue nelle feci.



E ‘stato dimostrato che l’uso prolungato di Boswellia non ha nessuno degli effetti indesiderati sulla pressione arteriosa, ulcere e la frequenza cardiaca o irritazione gastrica che sono associati con l’uso prolungato di molti anti-infiammatori e anti-artriti.

Boswellia è stato dimostrato essere efficace nel
ridurre l’ipertensione, come anche ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi. La frazione non fenolica di Boswellia ha anche mostrato l’azione sedativa e analgesica. La maggior parte dei FANS che vengono utilizzati per l’artrite può aiutare ad alleviare il dolore da artrite e l’infiammazione, ma accelerano la degenerazione della cartilagine. Nel caso di Boswellia, niente del genere accade.

Controindicazioni
Ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Effetti positivi nel cane
Uno studio condotto su 24 cani che soffrivano di osteoartrite alle giunture o alla spina dorsale, trattati con un estratto di Boswellia al 50% di acidi terpenici alla dose di 400 mg/10 kg p.v./die per 6 settimane, ha evidenziato una buona o ottima riuscita nel 70% dei casi a 2-6 settimane di trattamento.

Boswellia - Interazioni farmacologiche
FANS e cortisonici: questa è un'interazione positiva, cioè un potenziamento sinergico dell'effetto antinfiammatorio dei farmaci, peraltro senza gastrolesività. Con questo meccanismo la boswellia consente di ridurre la somministrazione dei farmaci antinfiammatori.







DIMA SLIM COMPLEX 60 capsule
Prezzo: € 44,00

Equilibrio del peso corporeo

DIMA SLIM COMPLEX contiene l'estratto brevettato di semi di caffè verde decaffeinato (
Svetol®), Metionina, Colina, Inositolo, Capsaicina, Tè verde e Cromo picolinato (Chromax®). Capsaicina e Pepe nero (Bioperine®) supportano l'assorbimento dei nutrienti.

Il Cromo (picolinato Chromax®) contribuisce al mantenimento di livelli normali di glucosio nel sangue. Il tè verde favorisce l'equilibrio del peso corporeo e il drenaggio dei liquidi corporei.

Il prodotto non sostituisce una dieta variata. Deve essere impiegato nell'ambito di una dieta variata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica.







-
Svetol® è un marchio registrato di Naturex S.A.
-
Chromax® è un marchio registrato di Nutrition 21, Inc.
-
Bioperine® è un marchio registrato di Sabinsa Corporation.

Certificato KOF-K di Solgar, n. K-1250.

Sostanze funzionali:

Caffè verde (Coffea arabica, robusta L.) , Colina , Inositolo , L-Metionina , Peperoncino (Capsicum), Tè verde (Camellia sinensis L. Kuntze) , Pepe nero (Piper nigrum), Cromo

Usi tradizionali:

Controllo-Riduzione del peso

Modalità d'uso:
Deglutire 2 capsule vegetali al giorno, con acqua, dopo il pasto.


Solgar propone DIMA SLIM COMPLEX, l'integratore che fornisce un'associazione di nutrienti ed estratti vegetali brevettati* che agiscono con diversi meccanismi d'azione per ritrovare soddisfazione quando guardiamo la nostra immagine allo specchio. DIMA SLIM COMPLEX può essere utilizzato insieme ad un regime dietetico controllato e ad un programma di esercizio per il controllo del peso corporeo.

Un'unica capsula vegetale di DIMA SLIM COMPLEX fornisce Svetol®, Tè verde, Cromo picolinato, Capsaicina e Bioperine®, Colina, Metionina e Inositolo,
armi sinergiche nella guerra contro il grasso.

In uno studio è stato osservato che l'estratto di semi di caffè verde decaffeinato (Svetol®) può
favorire il fisiologico controllo glicemico. Poiché il glucosio non è più prontamente disponibile per il corpo, le riserve di grasso vengono 'bruciate' come fonte energetica alternativa promuovendo perciò la perdita di peso. Svetol® contiene meno del 2% di caffeina.

Il
Cromo favorisce sensibilità insulinica e contrasta cali glicemici repentini che possono causare fame da carboidrati e quindi aumento dell'assunzione di cibo e aumento di peso.

Il
Tè verde supporta il controllo del peso riducendo l'assorbimento di grassi introdotti con la dieta.

La
capsaicina e Bioperine®, un estratto di pepe nero che ne supporta l'assorbimento, hanno dimostrato di stimolare la mobilitazione dei grassi dal tessuto adiposo. Colina, Inositolo e Metionina aiutano a contrastare l'accumulo di grasso.




ERBENZYM DIGEST 90 capsule
Enzimi e miscela erbale per favorire la digestione
Prezzo: € 38,00

Erbenzym digest è un integratore alimentare a base di enzimi di derivazione naturale da maltodestrine fermentate (amilasi, proteasi, lactasi, pectinasi, lipasi, bromelina, cellulasi, papaina, invertasi, maltasi e alga-galattosidasi).

Apporta inoltre Cumino (Cuminum cyminum L.), Finocchio (Foeniculum vulgare Mill.), Camomilla (Matricaria Camomilla L.), Zenzero (Zingiber officinalis Rosc.) e Anice (Pimpinella anisum L.) che favoriscono la funzione digestiva e aiutano la regolare motilità gastrointestinale ed eliminazione dei gas. La Camomilla inoltre presenta azione emolliente e lenitiva a livello del sistema digerente oltre a supportare il rilassamento e il benessere mentale. Lo Zenzero presenta anche azione antinausea.

Modo d'utilizzo: deglutire da 1 a 3 capsule vegetali al giorno, con acqua, ai pasti.

Cautele d'utilizzo:
è preferibile non utilizzare il prodotto nei soggetti allergici all’ambrosia o alle composite.






Ife da Terra è orgogliosa di presentare i Bio-Mushrooms Super food, funghi da coltivazione biologica per integrare la vostra dieta quotidiana.



SINERGIA DEI FUNGHI

Dopo la raccolta e la disidratazione a meno 40°C noi lavoriamo accuratamente la polvere di fungo prestando la massima attenzione per conservare il 100% dei componenti attivi. Eseguiamo il processo di micronizzazione (polverizzazione) tenedo conto della stabilità di ogni singolo prodotto. Di Conseguenza, elaboriamo ciascuna delle nostre formulazioni secondo l'azione sinergica delle specie più appropriate per ogni trattamento ed al miglioramento dei disturbi funzionali.

Biomushrooms è appositamente formulata per offrire un alimento naturale e sicuro per integrare la dieta e aiuta a prevenire i disturbi funzionali di tutti i giorni. Abbiamo studiato la sinergia di diverse specie micologiche ed elaborata con adeguati principi attivi ad esigenze specifiche.

Così sono stati creati
Bio-Vital, Bio-virale, Bio-intestinale e Bio-Difesa. Supplementi formulati per fornire beta-glucani, fibre, vitamine, proteine, aminoacidi essenziali, enzimi digestivi, oligoelementi e minerali in funghi.



Sentirsi bene di tutti i giorni
BIO-Vital 60 capsule
Contenuto per capsula 420 mg di produzione certificata biologica di funghi.
Prezzo: € 30,00

Bio-Vital è stato creato come "elisir di lunga vita" e contiene: Reishi, Shiitake e Pleurotus Ostreatus. Il Biovital contiene centinaia di tipi diversi di polisaccaridi inclusi 1,3 ß-Glucani, le glicoproteine, i triterpeni di Reishi, Shiiitake e i pleurotusterpenoidi dell’Ostricone. La formula include gli acidi ganoderici del Reishi ed elevate quantità di germanio.

I funghi
Reishi, Shiitake e Ostricone in combinazione contengono tutti gli aminoacidi essenziali, inclusa l’eritadenina, molte proteine solubili, steroli, inclusa la lovastatina, l’acido oleico, l’ergosterolo che diventa -Vit D2- a contatto con la luce, le vitamine B1, B2, B3,B5 e Bl2 e gli ioni inorganici: K, Mg,Ca, Zn, Mn, Fe, Cu, Se.

Possibili usi
Affaticamento, debolezza, mancanza di vitalità, Irritabilità.
Il Reishi ha la reputazione di ripristinare il QI che nutre i meridiani del cuore, dei polmoni e delle facoltà mentali e in generale aumenta la vitalità e longevità.
Lo
Shiitake nel suo complesso migliora il profilo lipidico e l'acidosi metabolica, condizioni fisiologiche che aumentano con la senescenza e l’Ostricone riduce il colesterolo e nutre la flora intestinale.



Organo-tropismo
Ganoderma lucidum
: fegato, sistemi endocrino, gastro-enterico e immunitario.
Lentinula edodes
: fegato, sistema immunitario.
Plerotus ostreatus
: fegato, sistemi gastro-enterico e immunitario.

Componenti di produzione biologica
100% fungo in toto tritato di produzione biologica controllata: 33,3%
Ganoderma lucidum, 33,3% Lentinula edodes, 33,3% Pleurotus ostreatus. Capsule di origine 100% vegetale, prive di conservanti e sostanze irritanti potenziali, liberi da amido, zucchero, mais, soia, frumento o di prodotti lattiero-caseari. Adatto ai vegetariani e celiaci.

Dose giornaliera consigliata

Si raccomanda di assumere 3 capsule di BioVital al mattino, a stomaco vuoto, assieme a 2 capsule di Askorbato K-HdT per favorire l' assorbimento.

Abbinamemti
Askorbato HdT / Bio-Viral / Bio-Defense / Bio-Intestin








BIO-Viral 60 capsule
Contenuto per capsula 520 mg di produzione certificata biologica di funghi.
Prezzo: € 30,00


Bio-Viral è una sinergia di Cordyceps e Coriolus in toto tritati nel loro equilibrio naturale e costituisce un Super food per l’integrazione al regime alimentare tradizionale. Gli enzimi abbondanti nei funghi in toto favoriscono l’eliminazione di tossine e conferiscono un’alta biodisponibilità al prodotto.


Possibili usi
Prevenzione e matenimiento contro le infezioni virali. La MTC indica il Coriolus per le infezioni virali epatiche e polmonari, mentre la sperimentazione moderna lo indica per il Papilloma virus umano (HPV), l’Herpes simplex (HSV), l’AIDS (HIV) e il Virus Epstein Barr (EVO). Il Cordyceps tonifica il meridiano del rene, il quale include l’intera ghiandola surrenale.



Organo-tropismo

Conrlyceps sioensis:
fegato, muscoli, sistemi qenito-urinario e immunitario.
Coriolus versicolor
sistema inimunitario.

Componenti di produzione biologica
100% fungo in toto tritato di produzione biologica controllata: 50% di
Cordyceps sinensis e 50% di Coriolus versicolor. Capsule di origine 100% vegetale, prive di conservanti e sostanze irritanti potenziali, liberi da amido, zucchero, mais, soia, frumento o di prodotti lattiero-caseari.
Adatto ai vegetariani e celiaci.

Dose giornaliera consigliata
Si raccomanda di assumere 3 capsule di Bio-Viral al mattino, a stomaco vuoto, assieme a 2 capsule di Askorbato K-HdT per favorire l' assorbimento.

Abbinamenti

Askorbato K-HdT/ Bio-Vital/ Bio-Defense/ Bio-Intestin







Migliora il tuo sistema digestivo
BIO-Intestin 60 capsule
Contenuto per capsula 388 mg di produzione certificata biologica di funghi.
Prezzo: € 30,00

L’efficacia della formula risiede nella sinergia di una vasta quantità di enzimi incluse le laccasi delle due specie di Pleurotus che aumentano la digestione e biodisponibilità dei 1,3ß-Glucani ad alto peso molecolare.


Contiene tutti gli aniinoacidi essenziali e molti non essenziali, gli steroli inclusa la lovastatina, una quantità di fibre quali le lectine con funzioni prebiotiche considerevoli, acidi grassi, alcol benzilici inclusi gli ericenoni (Hericium) che rafforzano il plesso nervoso intestinale e ne rigenerano la mucosa, oltre ad agire indirettamente su tutto il sistema nervoso.

Possibili usi

Contribuire a ripristinare la flora batterica e la mucosa.
Bio-Intestin è la perfetta sinergia di funghi di tradizione medicinale per mantenere integro il sistema digestivo e combattere disbiosi, intolleranze alimentari, allergie, dermatiti, eritemi, micosi gastro-intestinali.

Organo-tropismo
Hericium erinaceus: sistemi gastrointerico e nervosa.
Lentinula edodes: fegato, sistema immunitaria.
Pleurotus eryngii: fegato, sistema gastrointerico e immunitario.
Plerotus ostreatus: fegato, sistemi gastro-enterico e inimunitario.

Compomenti di produziome biologica

100% fungo in toto tritato di produzione biologica controllata: 25%
Hericium erinaceus, 25% Lentinula edodes, 25% Pleurotus eryngii, 25% Pleurotus ostreatus. Capsule di origine 100% vegetale, prive di conservanti e sostanze irritanti potenziali, liberi da amido, zucchero, mais, soia, frumento o di prodotti lattiero-caseari. Adatto ai vegetariani e celiaci.

Dose giormaliera consigliata
Si raccomanda di assumere 3 capsule di Bio-Intestin al mattino, a stomaco vuoto, assieme a 2 capsule di Askorbato K-HdT per favorire l' assorbimento.

Abbinamenti
Askorbato K-NdT/ Bio-Viral/ Bio-Defense/ Bio-Vital





Alimenta il tuo sistema immunitario
BIO-Defense 60 capsule
Contenuto per capsula 480 mg di produzione certificata biologica di funghi.
Prezzo: € 30,00


Bio-Defense è una sinergia dei 12 funghi in toto tritati che non altera il loro equilibrio naturale. Questo prodotto è anche adatto a contrastare strutture svariate e costantemente mutevoli di virus, micosi, batteri, parassiti e cellule dannose durante le manifestazioni acute e croniche nelle persone ancora generalmente considerate immunocompetenti.

Le proprietà di tutti i funghi sono adattogene e in combinazione hanno
effetti tonificanti e riequilibranti di tutti i sistemi fisiologici contemporaneamente: digestivo, cardiovascolare, endocrino, osteoarticolare, linfatico e tegumentario.

Possibili usi
Questa formula è consigliata nella prevenzione e nella convalescenza prima e dopo infezioni virali e batteriche, nei casi di stanchezza postvirale prolungata.


Organo-tropismo
Tutti gli organi e i sistemi fisiologici.

Componenti di produzione biologica
100% fungo in toto tritato di produzione biologica controllata. Bio-Defense
contiene il 8,33% di ciascuna specie: Ganoderma lucidum, Grifola frondosa, Cordyceps sinensis, Agaricus bisporus, Coriolus versicolor, Lentinula edodes, Pleurotus ostreatus, A. blazei Murrill (ABM), Boletus edulis, Cantharellus cibarius, comatus Coprinus e erinaceus Hericium.
Capsule di origine 100% vegetale, prive di conservanti e sostanze irritanti potenziali, liberi da amido, zucchero, mais, soia, frumento o di prodotti lattiero-caseari.
Adatto ai vegetariani e celiaci.

Dose giornaliera consigliata

Si raccomanda di assumere 3 capsule di Bio-Defense al mattino, a stomaco vuoto, assieme a 2 capsule di Askorbato K-NdT per favorire l' assorbimento.

Abbinamenti Askorbato K-NdT/ Bio-Vital/ Bio-Viral/ Bio-Intestin



La micosi più comune è provocata da un sovraccarico del commensale intestinale Candida albicans. Altre specie di Candida tra le più diffuse sono C. tropicalis, C. paratropicalis, C. glabrata e C. krusei, C. guillermondi, C. dubliniensis e C. zeylanoides. In condizioni normali, la Candida è un commensale che si adatta agli ambienti alcalini dei tessuti e contribuisce a proteggere l’organismo da tossine e chelare i metalli pesanti. In tutte le condizioni di squilibrio del pH fisiologico, la Candida sopravvive e si diffonde eccessivamente. La presenza di candidosi cronica predispone alla disbiosi della flora intestinale e a una catena d’infezioni opportunistiche di batteri, parassiti e virus.



In tutti i casi, l’infiammazione delle mucose assottiglia le pareti intestinali, creando lesioni, predisponendo alla cosiddetta “Leaky Gut Syndrome” (sindrome da intestino gocciolante) e al riassorbimento nel sangue di sostanze nutritive non digerite e tossine acide, riciclandole nell’organismo, provocando acidosi e innescando reazioni autoimmuni.

Le candidosi comportano infiammazione del sistema digestivo dalla bocca all’intestino retto e conseguentemente del sistema ORL (otorinolaringoiatria), delle mucose gastrointestinali, genito-urinarie e dei tessuti tegumentari: capelli, cute e unghie.

L’eccesso di muco è il sistema naturale del corpo di proteggere le membrane gastrointestinali e respiratorie da irritazioni e lesioni, producendo sintomi di mal di gola, tosse, sinusiti e otiti, spesso irritando anche i tessuti connettivi osteoarticolari, muscolari e tegumentari, oltre a predisporre a candidosi vulvovaginali, cerviciti e cistiti ricorrenti nella donna e a balaniti nell’uomo.

L’incidenza di candidosi aumenta in casi d’immunosoppressione ed è aggravata dall’uso frequente di antibiotici, chemio e radioterapia, corticosteroidi, farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS, tra i quali l’aspirina) e dalla pillola anticoncezionale che alterano l’equilibrio della flora batterica intestinale.

La diminuzione della produzione delle vitamine del complesso B causata dalla riduzione dei batteri saprofiti, favorisce la trasformazione della Candida dalla forma micetale, in grado di penetrare la parete intestinale, innescando una leacky gut syndrome, con incremento della ipersensibilità agli alimenti, delle reazioni allergiche e delle reazioni tossiche.

Le micosi sistemiche subcliniche contribuiscono ad aumentare la congestione linfatica, la reattività del sistema immunitario agli allergeni, le intolleranze alimentari, l’ipersensibilità a sostanze chimiche, la propensione a mal di testa, depressioni e irritabilità, aumentando anche il rischio d’ipertensione essenziale secondaria.

La tossiemia micotica compromette il sistema digestivo ed è un fattore rilevante nel peggioramento di sintomi neurologici nei casi d’affaticamento cronico con riduzione della prontezza mentale, delle capacità di concentrazione e coordinazione, frequentemente con sintomi di vertigini e capogiri.

Nelle persone sane la popolazione micetale della candida è, in genere, limitatata e mantenuta a livelli non patogena dalla funzionalità del sistema immunitario e dalla presenza dei batteri saprofiti, come gli acidofili o il bifidobattere, che competono con essa per i substrati nutritivi.

Molte situazioni possono rivelarsi come potenzialmente in grado di incrementare la presenza di questo micetale, causando con la sua eccessiva presenza, sintomi talvolta confusi con altre patologie o malesseri.


I sintomi più frequenti sono
costipazione o diarrea, coliti, gastralgie, alitosi, stomatiti o afte buccali, prurito rettale ma anche mal di testa, bruciori al petto o dolori precordiali, cambiamenti d'umore, depressione, sindrome premestruale, perdita della memoria, vaginiti, infezioni renali o vescicali, prostatiti, dolori muscolari o articolari, artriti, bruciori di gola, congestione, tosse, sinusiti croniche, bruciori alla lingua, mughetto, parestesie al viso, alle braccia o alle gambe, parestesie periferiche, sudori notturni, acne, prurito diffuso, sindrome della fatica cronica, iperattività, ipotiroidismo, diabete, allergie e stress surrenalico. Ambienti caldi ed umidi e l'assunzione di alimenti ricchi di zuccheri e leiviti può peggiorare significativamente i sintomi.

La superinfezione intestinale è, spesso, la principale causa della ben conosciuta candidosi vaginale: i risultati clinici confermano che non si può eradicare le manifestazioni vaginali, senza normalizzare la situazione intestinale, che è sempre presente quando ci sono manifestazioni vaginali.


Il trattamento della candidosi, in qualunque area si manifesti, è sempre difficile e complesso, talvolta con crisi di guarigione e recidive, ma non può non essere considerato come un problema risolvibile nel breve periodo: la guarigione raramente avviene in meno di tre mesi di trattamento combinato con adeguate misure alimentari;

in genere occorrono almeno sei mesi di trattamento prima che si possano vedere risultati consistenti e duraturi:
fino a quando la superinfezione intestinale non viene sconfitta e la flora batterica intestinale ricostituita, le manifestazioni vaginali, a livello della bocca, della pelle o delle unghie tende a ripresentarsi sistematicamente.



I cambiamenti dietetci risultano molto importanti nell'eradicazione della candidosi:
l'eliminazione degli zuccheri in maniera radicale (saccarosio, destrosio, fruttosio ma anche succhi di frutta, miele, sciroppo d'acero, melassa, lattosio contenuto nei prodotti caseari), ma anche delle solanacee (patate, peperoni, melanzane, pomodori) e di gran parte dei frutti (ad esclusione delle bacche, dell'ananas e della papaia).

Tutte le sostanze utilizzate per i processi fermentativi che producono alcool dovrebbero essere evitate
(come ad esempio grano, malto, orzo, luppolo) così come i prodotti contenenti lieviti; anche i prodotti fermentati o contenenti muffe, possono rivelarsi fonte di ipersensibilità durante le superinfezioni di candida: è bene evitare, in genere, anche i funghi.
Talvolta anche le carni (in particolare maiale, vitello e pollame) possono creare problemi per i residui di antibiotico derivanti dall'alimentazione, così come i prodotti caseari spesso sono da evitarsi. L'uso di vegetali freschi, pesce, granaglie prive di glutine (quali miglio e riso) spesso possono essere d'aiuto; lo yogurt naturale o il kefir sono fonti di batteri simbionti utili per combattere la superinfezione.

Alcuni presidi igienici si rivelano utili come strategia preventiva: cambiare frequentemente lo spazzolino da denti, per evitare reinfezioni; utilizzare biancheria intima in cotone, da lavarsi separatamente rispetto ad altri capi.

La Candida non può vivere in ambienti ossigenati, pertanto un abbigliamento che favorisce la circolazione dell'aria è da consigliarsi come presidio igienico: le infezioni da Candida sono 3 volte più frequenti nelle donne che utilizzano biancheria di nylon o collant.

Acido Caprilico: noto anche come acido ottanoico, è un acido grasso a corta catena, dissolve la membrana cellulare della Candida albicans e di altri funghi; viene ben assorbito dall'intestino, distribuendosi poi in maniera uniforme anche nel colon, dove è più comune la colonizzazione da Candida albicans.

Allium Sativum (Aglio): sono state ampiamente dimostrate le proprietà antifungine, antibatteriche, antiparassitarie ed antivirali. L'Aglio è un potente antimicotico grazie all'azione dell'allicina; essa causa un blocco completo della sintesi dei lipidi e riduce la capacità di adesione di Candida albicans alle mucose. Altri composti candidicidi sono l'eruboside-B; l'acido ferulico; il geraniolo e il linalolo. Contiene anche fosfo-frutto-olisaccaridi, carboidrati indigeribili dall'uomo, che favoriscono lo sviluppo dei batteri probiotici come gli acidofili. La Candida albicans sistemica e le infezioni vaginali vengono inibite dall'azione dell'aglio, che si rivela in grado di prevenire le recidive a lungo termine, senza creare ceppi resistenti; la sua azione si esplica attraverso il blocco degli enzimi batterici o fungini, grazie alla sua azione sui tioli. Gli estratti di aglio sono in grado di stimolare il sistema immunitario, attivando l'azione delle cellule natural killer, i macrofagi e l'attività delle cellule B nella produzione degli anticorpi.

Lactobacillus Acidophilus: favorisce la ricolonizzazione da parte dei batteri simbionti dell'intestino, della bocca e della vagina. Promuove un miglioramento dei processi digestivi, attraverso la liberazione di lattasi che intervengono nella digestione degli zuccheri del latte, stimola le difese immunitarie e aiuta ad aumentare la resistenza alle infezioni. Produce acido lattico, perossidi d'idrogeno e acido acetico che promuove una normalizzazione acida dell'intestino ricreando un ambiente idoneo a prevenire le infezioni batteriche. Ci sono evidenze dell'azione dell'Acidophilus nel prevenire o combattere fenomeni diarroici causati da antibiotici, parassitosi o superinfezioni batteriche, attraverso la rigenerazione della flora batterica saprofitaria, riducendo la formazione di gas, il gonfiore e la fermentazione, e la tossicità sistemica causata dalla proliferazione della candida albicans.

L'Acidophilus è battericida
per il clostridium botulini, la salmonella e gli stafilococchi. Produce alcune vitamine B, la biotina, la vitamina K, ed enzimi nel tratto intestinale, facilitando i processi di detossificazione. Gli Acidofili sono in grado di produrre batteriocine, chiamate acidofiline, in grado di inibire la proliferazione batterica e fungina e danneggiare le cellule umane alterate (ma non quelle sane): a differenza degli antibiotici, le batteriocine dei batteri probiotici non interferiscono nella sintesi proteica e delle proteine di membrana dei batteri patogeni, ma sono in grado di degradare immediatamente il DNA e RNA microbico, provocando la morte cellulare.

Aloe Barbadiensis: contiene acemannani che svolgono un'azione cicatrizzante (rapidissimo cicatrizzante nella colite ulcerosa), antinfiammatoria, battericida, immunomodulante e citoprotettrice. Contiene fitormoni, fitoestrogeni, steroli e steroidi vegetali, in grado di promuovere la guarigione dei tessuti e la riparazione cellulare. Attiva la produzione umana in IL-1, TNF-A, IL-6 (di qui probabilmente la sua azione di riparazione delle ulcere). In studi ancora in corso si è dimostrata l'azione immunostimolante nell'AIDS, FIV, NDV, mentre l'effetto antitumorale è stato dimostrato in applicazioni sugli animali. Le viene attribuita un'azione stimolante le interleuchine e l'interferone. Risulta attiva nel trattamento di alcune parassitosi (Leishmaniosi), ed antifungina: la sua azione si esplica su funghi e batteri associati alle tricofitosi, nella Candidosi, nelle infezioni da Stafilococchi e Streptococchi dei Mycobacterium Tuberculosis. Svolge un'azione antivirale nei casi come l'herpes, morbillo e HIV-1, incrementando l'attività delle globuli bianchi che stimolano la produzione di interferone ed interleuchine.




Candiatox 60cps
Prezzo: € 32,00

Sinergia probiotica potenziata da formula di piante in toto con estratto di Lapacho titolato in naftachinoni


Candiatox
è una formula contenuta in capsule gastroresistenti che proteggono tutti gli ingredienti dagli acidi gastrici per liberarli nell’intestino tenue e intervenire efficacemente a riequilibrare la flora intestinale.
Il prodotto contiene
L. fermentum, un probiotico inibitore di Candida che neutralizza lieviti dalla struttura chimica simile a quella delle specie di Candida. La combinazione degli estratti di Tabebuia specie (Lapacho), Pistacia lentiscus (Mastica di Chio) e Juglans nigra (Noce mallo) conferiscono al prodotto una potente attività antimicrobica particolarmente antimicotica, neutralizzante di un vasto spettro di miceti. L’aggiunta di Glucomannano serve a legare le tossine fungine nell’intestino tenue che sono trasportate all’interno e, quindi, ad agevolarne l’espulsione dall'intestino crasso.

Ingredienti per 2cps:
Lapacho (Tabebuia specie L. cortex), estratto titolato 3% naftochinoni 200mg
Noce mallo (Juglans nigra L, fructi), estratto 150mg
Mastica di Chio (Pistacia lentiscus L., goma mastix), estratto 150mg
Glucomannano 100mg
Lactobacillus fermentum 1mld ufc
Eccipienti: magnesio stearato, calcio fosfato tribasico, gomma di gellano
Capsula di cellulosa vegetale.

Candiatox va abbinato al prodotto Sanliver, poiché le micosi croniche comportano epatotossicità, coinvolgendo, quindi, i tessuti e i meccanismi di detossificazione del fegato.

Candiatox e Sanliver sono complementi sinergici alla micoterapia nella detossificazione epatica, biliare, linfatica e tegumentaria.

La micoterapia è costituita da macro-funghi contenenti enzimi e sostanze nutritive in grado di catabolizzare i micro-funghi e le tossiemie micotiche, provocate da squilibri fisiologici oppure da sostanze esogene, come, ad esempio, da metalli pesanti.

Produzione e lavorazione italiana.


Avvertenze:

• Evitare in caso di allergia alle noci.
• Sospendere l’assunzione durante l’allattamento e la
gravidanza.
• Non superare la dose giornaliera consigliata.
• In dubbio si prega di rivolgersi al medico curante o ad
altro professionista della salute competente.
• Tenere fuori dalla portata dei bambini sotto i tre anni.



Candiatox nasce per abbassare la carica micotica
e ridurre l ’incidenza d’infezioni di numerosi parassiti e virus. Tra le infezioni microbiche più comuni, la prevalenza di candidosi nella popolazione è resa più probabile dall’abuso di farmaci, da un’alimentazione eccessivamente ricca di zuccheri, carboidrati raffinati, amidi, additivi, conservanti e da sostanze stimolanti, come ad esempio caffeina, cioccolato e fumo che creano dipendenza nel tentativo di sostenere stili di vita sempre più frenetici e stressanti.

COMPONENTI:
Il probiotico killer, Lactobacillus fermentum, produce una molecola chiamata batteriocina in grado d’inibire la crescita e lisare la parete cellulare delle specie Candida dalla struttura simile a quella dei lieviti, e quindi, la parete cellulare dei lieviti stessi. L’efficacia dell’attività biologica è stata rilevata in vitro per le specie C. albicans, C.glabrata, C. krusei e C.parapsilosis.



Il lattobacillo fermentato contiene gli acidi lattico e acetico, i quali migliorano la tolleranza al lattosio e liberano i monosaccaridi di ramnosio, sorbitolo e inositolo dalle qualità prebiotiche presenti nella dieta ricca di fibre solubili e integrali. L’effetto è di stimolare la digestione, ridurre l’infiammazione delle mucose e migliorare complessivamente la microflora intestinale. I benefici sono una minore predisposizione a candidosi, infezioni microbiche e sindromi del colon irritabile.


L. fermentum è stato scelto tra altre specie di Lactobacilli per la capacità marcata di inibire tutte le specie di Candida testate e può quindi essere utilizzato per ridurre l’infiammazione, la permeabilità intestinale “Leaky Gut Syndrome” causata dalle candidosi e dalle ife e pseudoife, forme comuni anche a tutti i lieviti, i quali penetrano tra le giunzioni strette (tight junctions) delle strutture della mucosa gastrointestinale, e così proliferando riescono a raggiungere anche il GALT (Gut Associated Lymphoid Tissue), entrando anche nel sistema linfatico e nella circolazione sanguigna portale, causando congestione epatica e del flusso biliare.



Diversi studi su donne trattate con Lactobacilli che includono L. fermentum dimostrano la capacità di correggere il pH delle mucose vaginali, migliorando vaginiti, vaginosi batteriche e, quindi, di inibire la crescita oppure lisare le pareti cellulari di diverse specie di Candida vulvovaginale, talvolta in pazienti immunodepresse e, dunque, predisposte maggiormente anche ad infezioni virali croniche.


Lapacho (Tabebuia sp. cortex), tit al 3% in naftachinoni

Le specie Tabebuia, Bignoniacee (Lapacho, Pau d’Arco), sono un gruppo di alberi sempreverdi che in Brasile sono chiamate “ipês”, comuni anche nelle foreste pluviali di tutta l’America Centrale, dove ne sono state contate 46 specie, tra le piu comuni ci sono T. impetiginosa, T. avellandea, T. argentea, T. alternata. L'efficacia di Lapacho in sinergia con gli altri ingredienti contenuti in Candiatox e attribuibile alla protezione delle mucose gastrointestinali da lesioni infettive micotiche. Le disbiosi intestinali sono comunemente caratterizzate da periodi di candidosi ricorrenti, accompagnate da infezioni frequenti opportunistiche debilitanti che nel tempo sopprimono il sistema immunitario. Sulla corteccia dei rami sono stati rilevati endofiti, dei funghi che vivono in simbiosi con la pianta, delle specie Aspergillus niger e Alternaria alternata, neutralizzanti di un vasto spettro di miceti.

La titolazione al 3% in naftachinoni (fattori-N) comprende i chinoni ƒÀ-lapachone, lapachone e xiloidone, dalla notevole azione antimicotica e antimicrobica contro virus e parassiti.

Oltre alla Candida albicans, l'attivita antimicrobica include Herpes simplex, molti virus influenzali e parassiti: Plasmodium falcarium (malaria), Schistosoma mansoni (schistosomiasi epatica) e Tryponosoma cruzi (morbo di Chagas). Gli altri chinoni (fattori-ƒ¿) nel prodotto includono l'antrachinone lapacholo, numerosi flavonoidi antiossidanti, antifungini e antivirali, e la quercetina, antistaminica e antinfiammatoria.

Il lapacholo e significativamente antibatterico e riduce l'incidenza di lesioni microbiche alle mucose gastrointestinali; a questo riguardo, uno studio suggerisce un impiego nel sostegno della terapia di eradicazione che combatte Helicobacter pylori, un batterio tra i piu aggressivi e persistenti, causa di ulcere duodenali, le quali predispongono al rischio di linfomi e adenocarcinoma delle mucose.
Oltre alle proprieta antimicrobiche, le Tabebuia sp. contengono una sinergia di tracce di minerali importanti: calcio, magnesio, fosforo, zinco, manganese, molibdeno, rame, ferro, potassio, sodio, cobalto, boro, oro, bario e nichel.

Noce Mallo (Juglans nigra, fructi)

La Juglans nigra, Juglandaceae, chiamata Noce mallo, è originaria delle foreste dell’America settentrionale e coltivata in Europa dal 1629, prevalentemente in Francia, Germania, Romania e Ungheria per l’uso alimentare del frutto.

Le Juglans nigra sono considerate un rimedio galenico, la cui attività è antibatterica, antifungina e antiparassitaria. Il principio considerato maggiormente attivo contenuto nell’estratto etanolico è lo
juglone, un naftochinone, dalle proprietà antimicrobiche di vasto spettro che potenzia la sinergia dei naftachinoni di Tabebuia sp. nella formula Candiatox. Vari studi in vitro confermano l’attività antimicotica dello juglone: inibizione di Candida albicans paragonabile al farmaco Nistatina, inibizione di Saccharomyces cervisiae, Cryptococcus neoformans, Aspergillus flavus e Aspergillus fumigatus; mentre l’attività antibatterica contro Staphylococcus aureus è attribuita ad altre sostanze fitochimiche.

La Mastica di Chio (Pistacia lentiscus, goma mastix)


La Pistacia lentiscus, Anacardiaceae, arbusto sempreverde è reputata per l’uso tradizionale galenico risalente all’antica Grecia nella cura di dolori gastrointestinali, calcoli renali, epatiti, tossi ed eczemi.

L’estratto di Pistacia lentiscus contiene prevalentemente resinoidi, flavonoidi, fenoli e flavoni dall’azione antimicrobica. In vitro, l’estratto inibisce significativamente la crescita di Candida albicans, Staphylococcus aureus, Pseudomonas aeruginosa e Salmonella typhi.



L’associazione dei prodotti Candiatox e Sanliver completa la regolazione gastrointestinale, permettendo una detossificazione completa, indispensabile nei casi di candidosi e della maggior parte delle tossiemie sistemiche croniche.


Sanliver 60 cps
Prezzo: € 32,00

Formula sinergica di piante in toto potenziata da estratti titolati in silimarina e curcuminoidi con enzimi. Sanliver è il sostegno indispensabile a liberare lo spazio dei dotti biliari e a facilitare l’espulsione di micotossine e grassi ossidati che si accumulano nei tessuti epatici, congestionando l’organo e compromettendo l’azione di ogni terapia farmacologica.
L’intera formula del prodotto Sanliver consiste in una
sinergia di estratti di Boldo, Cardo, Carciofo, Curcuma e Tarassaco, i quali contribuiscono all’aumento della produzione biliare, essenziale all’espulsione di micotossine, oltre a residui di infezioni microbiche e a sostanze di scarto solubili esclusivamente negli acidi grassi.
L’azione direttamente inibitrice delle candidosi è offerta dalle azioni sinergiche di Carciofo, Boldo, Curcuma e dalla bromelina, un complesso di enzimi digestivi, i quali aumentano la biodisponibilità gastrointestinale della Curcuma.

Produzione e lavorazione italiana.


Ingredienti per 2cps:
Carciofo (Cynara scolymus L. folia) 200mg
Boldo (Peumus boldo L. folia) 150mg
Tarassaco (Taraxacum officinalis L. radix) 150mg
Cardo mariano (Silybum marianus L. fructi) estratto titolato 80% silimarina 130mg
Curcuma (Curcuma longa L. radix) estratto titolato 95% curcuminoidi 33.7mg
Bromelina (Ananas camosus L.), enzimi 2400GDU/g 5mg
Vit B2 tit 33%, 4,4mg (100% RDA)
Vit B1 tit 33%, 4,2mg (100% RDA)
Eccipienti: magnesio stearato, calcio fosfato tribasico
Capsula di cellulosa vegetale.


Avvertenze:

• Il Prodotto è sconsigliato nei casi di tendenza emorragica e di ostruzione delle vie biliari, prima di un’operazione chirurgica, durante l’allattamento e la gravidanza.
• Non superare la dose giornaliera consigliata.
• In dubbio si prega di rivolgersi al medico curante o ad altro professionista della salute competente.
• Tenere fuori dalla portata dei bambini sotto i tre anni.
• Gli integratori alimentari non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata, equilibrata e di uno stile di vita sano.


Sanliver nasce dall’esigenza di sostenere il fegato, l’organo di detossificazione per eccellenza, responsabile di filtrare tutte le sostanze, quelle nocive in particolare, e di trasportarle attraverso la circolazione portale.

Il fegato immagazzina sostanze nutritive e produce fattori di coagulazione essenziali alla sopravvivenza, riciclando i numerosi metaboliti derivati da tutti i sistemi fisiologici e da commensali microbici intestinali.

Condizioni di disbiosi intestinale frequenti provocano candidosi croniche, le quali secernono settantanove micotossine. Le candidosi endogene producono prevalentemente acetaldeide e gliotossine, le quali si sommano nel fegato a veleni esogeni di resti di farmaci, sigarette, alcolici, eccessi di zuccheri, carboidrati raffinati e metalli pesanti.

L’espulsione dei sottoprodotti della candidosi necessita di quantità adeguate di bile prodotta nel fegato. Sanliver è il sostegno indispensabile a liberare lo spazio dei dotti biliari e a facilitare l’espulsione di micotossine e grassi ossidati che si accumulano nei tessuti epatici, congestionando l’organo e compromettendo l’azione di ogni terapia farmacologica.

L’intera formula del prodotto Sanliver consiste in una sinergia di estratti di Boldo, Cardo, Carciofo, Curcuma e Tarassaco, i quali contribuiscono all’aumento della produzione biliare, essenziale all’espulsione di micotossine, oltre a residui di infezioni microbiche e a sostanze di scarto solubili esclusivamente negli acidi grassi.



L’azione direttamente inibitrice della “Candida” è offerta dalla
sinergia di Carciofo, Boldo, Curcuma e Bromelina, un complesso di enzimi digestivi, i quali aumentano la biodisponibilità gastrointestinale della Curcuma. La protezione del collagene nella matrice degli epatociti è conferita dalle azioni sinergiche antinfiammatorie, antiossidanti, antifibrotiche e rigeneranti di Cardo mariano, Carciofo, Curcuma, Tarassaco e bromelina. La combinazione delle dosi dei singoli principi attivi potenzia l’efficacia del prodotto secondo le metodologie di formulazione tradizionali.

Gli eccessi di glucosio derivati da carboidrati, zuccheri raffinati in mancanza di ossigeno, anziché produrre energia cellulare (ATP), generano piruvati, prodotti del metabolismo che fermentano e si trasformano in acetaldeide. Quest’ultima è una tossina che contiene acidi grassi, i quali in eccesso, si ossidano, si accumulano, congestionando e ingrossando il fegato e, neiì casi più gravi, conducendo a steatosi epatica conclamata, manifestandosi con sintomi di flushing (rossore al viso), nausea, vomito, tachicardia, ipertensioni con livelli diastolici sostenuti e sensazione d’ubriachezza. Il fegato trasforma l’acetaldeide in etanolo (alcol), il quale conduce alla deplezione di folati e di tutte le vitamine del gruppo B.

Nel prodotto Sanliver sono state aggiunte le vitamine B1 e B2: la B1, la tiamina, serve alla produzione del neurotrasmettitore acetilcolina, la quale contribuisce a correggere i sintomi di depressione, stanchezza, insonnia e perdita di memoria; mentre la vitamina B2, la riboflavina, e essenziale per la riparazione giornaliera delle membrane cellulari costantemente danneggiate dall'alcol.

Il fegato ingrossato comporta ostruzione dei dotti che secernono bile, sostanza essenziale al trasporto e all'espulsione dell'eccesso di numerose micotossine che rimangono nella circolazione sanguigna, infiammando le mucose intestinali, istaurando la "Leaky Gut Syndrome": l'aumento della permeabilita delle pareti intestinali.

L'accumulo di micotossine e la riduzione della secrezione e del flusso biliare preparano un terreno acido, adatto alla proliferazione di batteri, i quali, danneggiando l'organismo, stimolano la proliferazione e la cronicizzazione della candidosi come effetto compensatorio all'eccesso di radicali liberi. Le gliotossine e i rimanenti sottoprodotti della Candida esauriscono cosi le riserve dell'antiossidante glutatione, sostenendo uno stato infiammatorio, rilevato misurando l'aumento dei livelli d'istamina, TNF-alfa, IL-1 e IL-8, importanti per le membrane delle mucose gastrointestinali, respiratorie e dei tessuti connettivi osteoarticolari, muscolari e tegumentari.

Sanliver migliora la secrezione e il flusso biliare al fine di sostenere l'eliminazione oppure la biodisponibilita di acidi grassi, preparando il terreno per alcalinizzare la digestione e migliorando l'assorbimento nella circolazione di sostanze che si sciolgono e sono trasportate solo negli acidi grassi attraverso le Placche di Peyer contenute nel GALT (Gut Associated Lymphoid Tissue).

In condizioni di salute, l'aumento di bile ha effetti prebiotici che nutrono ed equilibrano le proporzioni dei commensali buoni, inclusi quelli della Candida. Le tossiemie da candidosi trascurata producono anemie carenziali, correggibili con l'integrazione di folati e B12, e anemie macrocitemiche piu difficilmente correggibili per l'ingrossamento dei globuli rossi. L'acetaldeide, le gliotossine e gli altri sottoprodotti della Candida, una volta trasformati in alcol, alterano anche il DNA dei globuli bianchi, riducendo il numeroì di piastrine e di conseguenza, anche la capacita di coagulazioneì e di rigenerazione delle cellule immunitarie.

La candidosi cronica più grave produce sintomi d'intossicazione paragonabili all'alcolismo: ingrossamento della milza, organo di rigenerazione di cellule immunitarie, aumento della pressione sanguigna e trombosi della circolazione portale epatica. Similmente al tratto intestinale, anche le mucose della barriera ematoencefalica che filtrano il sangue che raggiunge il cervello diventano permeabili, producendo, confusione mentale, riduzione delle capacita di coordinazione, di concentrazione, vertigini, perdite d'equilibrio e di memoria, ansie, attacchi di panico e problemi ormonali.



L’associazione dei prodotti Candiatox e Sanliver completa la regolazione gastrointestinale, permettendo una detossificazione completa, indispensabile nei casi di candidosi e della maggior parte delle tossiemie sistemiche croniche.






Enzylife sostegno digestivo

confezione da 60 capsule
Prezzo: € 18,00

confezione da
120 capsule
Prezzo: € 28,00


Enzylife di Natural Point è una miscela a base di
enzimi digestivi naturali formulata per aiutare a digerire ogni tipo di alimento.


A differenza di altre miscele gli enzimi di questo integratore raggiungono la massima attività funzionale alle temperature tipiche del corpo umano e resistono in tutte le aree del tratto gastrointestinale.

La formula contiene anche un particolare enzima naturale (endofitasi) utile per l'assorbimento dei minerali, e lattasi per aiutare la digestione dei prodotti a base di latte.


sostiene la digestione
aiuta la regolazione intestinale
rinforza gli organi e il sistema immunitario
allevia la sensazione di fame



Per regolare le reazioni digestive, servono tanti tipi di enzimi, che in parte già si trovano nei cibi crudi, ed in parte sono sintetizzati dall’organismo, per esempio dal pancreas. La quantità di enzimi non è costante, infatti si riduce per effetto di cause esterne ed interne.
Esterne, come le cattive condizioni climatiche, o l’eccesso di caffè, alcolici, stress, sforzi fisici, che comportano un rapido consumo di enzimi.
Interne, come le molecole di molti farmaci e sostanze tossiche, che inibiscono gli enzimi, o l’eccesso di temperatura o di acidità nel sistema gastrointestinale.

Con l’avanzare dell’età, può divenire difficile digerire carboidrati come un buon piatto di pasta. Enzylife, con amilasi, enzima specifico per i carboidrati, ne facilita la digestione.

Mangiando pochi cibi crudi, si possono sviluppare inefficienze digestive, che riducono l’assorbimento degli elementi nutritivi, delle vitamine, dei microelementi, e producono effetti quali stipsi o rigonfiamenti.


Enzylife aiuta a migliorare l’assorbimento degli alimenti, contribuendo a normalizzare la funzione intestinale.
Quando c’è un rapido consumo di enzimi, il pancreas deve aumentare la produzione di succo pancreatico, che è ricco di enzimi digestivi. Se, nel lungo periodo, questa produzione sovraccarica il pancreas, esso può divenire ipertrofico. Enzylife apporta una ricca gamma di enzimi, contribuiendo ad alleggerire il carico della funzione pancreatica.
Digerendo male, ripetutamente, tutti i giorni, si immettono nel sangue particelle alimentari indigeste, che potrebbero anche scatenare reazioni allergiche. Enzylife aiuta a ridurre le particelle indigeste in circolo.

Tra le svariate ragioni di un’inarrestabile sensazione di fame, sicuramente ci può essere anche la scarsità di enzimi, in quanto il segnale di “stop” alla fame non viene dato, anche quando le calorie ingerite sono già abbastanza, se le ghiandole endocrine e il sistema nervoso non rilevano sufficienti enzimi digestivi.


Enzylife aumenta la quantità di enzimi, contribuendo a riequilibrare lo stimolo della fame


Digerire meglio latticini, proteine, carboidrati, grassi e fibre


Enzylife è stato formulato per digerire ogni tipo di alimento, e cioè proteine, carboidrati, grassi, fibre e latticini. È una formulazione a base vegetale, prodotta per fermentazione di maltodestrine (carboidrati idrosolubili derivati dalla scomposizione di amido di patata o di mais) con lieviti naturali Aspergillus niger e oryzae, purificata attraverso uno speciale processo, messo a punto dal dottor Edward Howell, biochimico e pioniere della ricerca enzimatica. Gli ingredienti di Enzylife sono privi di OGM e non sono trattati con radiazioni ionizzanti.

A differenza di altre miscele enzimatiche, ottenute da fonti animali (tripsina, pepsina, pancreatina) o da altre fonti vegetali (papaina, bromelina),
gli enzimi Enzylife raggiungono la massima attività funzionale alle temperature tipiche del corpo umano (tra 30 e 40°C) e resistono in tutte le aree del tratto gastrointestinale: acide, basiche e neutre (da pH 3.0 a 9.0), attivandosi in particolare nell’intestino tenue.

Enzylife contiene endofitasi, un enzima naturale utile a decomporre l’acido fitico. Questo acido, localizzato in molti alimenti di origine vegetale o negli alimenti integrali, ridurrebbe negativamente l’assorbimento gastrointestinale dei minerali, se non intervenisse prima l’endofitasi a neutralizzarlo.
Enzylife contiene anche lattasi, per aiutare la digestione dei prodotti a base di latte, che spesso comportano problemi digestivi a molte persone.

I laboratori indipendenti olandesi TNO, hanno misurato l’efficacia digestiva degli enzimi di Enzylife, senza ricorso a cavie animali o umane. Hanno simulato, con una sofisticata macchina specialistica computerizzata, il sistema biochimico gastrointestinale, sia in condizioni di funzioni digestive ideali (digestione “perfetta”), che ridotte (digestione “lenta”).

I risultati hanno mostrato che questi enzimi aumentano la digeribilità e la biodisponibilità dei carboidrati, nell’intestino tenue simulato, del
400-700%, sia in condizioni digestive ideali che ridotte. Aumentano anche la digestione delle proteine, nell’intestino tenue simulato, del 10-20% in condizioni digestive ridotte, e del 20-30% nell’ileo, in condizioni digestive ideali.

Vitalità e salute di una persona sana dipendono molto dalle condizioni della sua “pancia”. Per questo abbiamo messo a frutto la nostra conoscenza ed esperienza, per offirvi Enzylife, una miscela enzimatica efficace ad ampia azione, che dà effettivo sostegno alla funzione gastrointestinale e digestiva.

Approfondimento. pdf



Acido alfa-lipoico e coenzima Q10
ad elevata biodisponibilità



Solgar Nutri-Nano™ LIPOIC-COQUTEN è prodotto formulato con l’aiuto delle
nanotecnologie*, un processo brevettato che permette l’assorbimento di nutrienti lipofili, come l’acido alfa-lipoico e il coenzima Q10, direttamente nell’intestino (saltando i passaggi di emulsificazione e micellizzazione), determinandone una biodisponibilità superiore. L’acido alfa-lipoico e il coenzima Q10 sono degli antiossidanti importanti per il benessere dell’apparato cardiovascolare, coinvolti anche a livello mitocondriale nella produzione di energia. (*NovaSOL® Q è un marchio AQUANOVA, brevetto n. 10/323.732 e n. 7.094.804 B2).



Platinum Edition di Solgar è la prima linea di integratori alimentari sviluppata grazie alle nanotecnologie e in grado di apportare una biodisponibilità senza precedenti.

La biodisponibilità viene definita come la capacità di una sostanza di essere assorbita e utilizzata dall'organismo.

I nutrienti per poter essere assorbiti devono trovarsi nella forma idrosolubile. Ouindi sostanze lipofile, come ad esempio il Coenzima 010, per poter essere assorbite devono subire una pre-digestione da parte del nostro organismo.

Coperta da brevetto mondiale
Nutri-NanoTM® è la tecnologia che permette di rendere solubili in ambiente acquoso i nutrienti lipofili, in accordo con la fisiologia del sistema digerente umano. Grazie alle dimensioni ridotte e alla natura idrosolubile delle micelle Nutri-NanoTM, le molecole liposolubili vengono veicolate direttamente a livello intestinale dove verranno assimilate.

Il Coenzima
Q10 (Co010), noto anche come ubichinone, svolge un ruolo essenziale nella produzione di energia sotto forma di ATP (la molecola energetica cellulare). La biosintesi del CoQ10 awiene in tutte le cellule ma è un processo complesso e vulnerabile che richiede vitamine del gruppo B ed elementi traccia. Una carenza di CoQ10, che si osserva più facilmente nelle persone anziane o col cuore affaticato, può essere dovuta a scarsa sintesi, scarso apporto alimentare o elevato consumo, e si traduce in un deficit di sintesi di ATP. Inoltre il CoQ10 ha un'importante azione antiossidante che aiuta l'organismo a contrastare l'azione dannosa dei radicali liberi.


La speciale combinazione del coenzima Q10 con l'acido alfa-lipoico garantisce un'efficacia molto superiore alle formulazioni tradizionali.

Acido alfa-lipoico e coenzima Q10 ad elevata biodisponibilità 60 perle

Prezzo: € 89.00





Modo d'utilizzo: deglutire 1 perla al giorno, con acqua, preferibilmente al pasto. Confezionato in bottigliette da 60 Perle-Softgels.

Attenzione: non superare la dose consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.


Gli ingredienti presenti in questo prodotto sono tradizionalmente utili come coadiuvanti in caso di:
Arterie pulite
Cuore
Fertilità maschile
Pressione arteriosa alta
Astenia
Colesterolo
Convalescenza
Sport aerobico
Mal di testa
Stress fisico

Note
Lo zucchero, il sale, l'amido, il mais, il lievito, il frumento e i derivati del latte e, i conservanti, i coloranti e gli aromi artificiali non vengono utilizzati per la preparazione del prodotto.



Acido Alfa Lipoico nella riduzione del peso
Un numero sempre maggiore di persone presta attenzione al proprio peso. L'aspetto fisico infatti influenza l'auto-stima, l'accettazione da parte di colleghi e della società e forse purtroppo persino successi e fallimenti. Non tutti i soggetti sovrappeso tuttavia sono obesi. L'obesità è definita come eccesso di peso del 15% rispetto alla normalità per una determinata altezza e tipologia corporea. Le implicazioni per la salute a lungo termine negli obesi sono ben note: riduzione dell'aspettativa di vita, il rischio di patologie cardiache, ipertensione, ictus, vene varicose, stress psicologico, osteoartrite, ipercolesterolemia e diabete.ì
L'Acido Alfa lipoico è un antiossidante che diffonde sia nei tessuti idrofili che in quelli lipofili. Questa capacità di diffondere in diversi distretti dell'organismo gli permette di proteggere dallo stress ossidativo molti organi tanto che gli studiosi lo definiscono antiossidante 'universale'.

Koh EH et al. hanno ora valutato in uno studio la capacità dell'acido alfa lipoico di influenzare il peso corporeo in soggetti obesi. Lo studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, ha coinvolto 360 soggetti obesi con ipertensione, diabete mellito o ipercolesterolemia. I soggetti sono stati randomizzati per ricevere 1200 mg/die di Acido Alfa Lipoico o 1800 mg/die di Acido Alfa Lipoico o placebo per 20 settimane.
Nei soggetti trattati con 1800 mg di Acido Alfa-Lipoico è stata evidenziata una significativa riduzione ponderale rispetto a quelli trattati con placebo.
Secondo gli autori l'integrazione con 1800 mg/die di Acido Alfa-Lipoico comporta una riduzione del peso in soggetti obesi pertanto può essere considerato un utile supplemento in associazione alle terapie contro l'obesità.

Bibliografia: Koh EH et al. 'Effects of alpha-lipoic acid on body weight in obese subjects' Am J Med 2011; 124 (1): 85

Il prodotto non sostituisce una dieta variata. Deve essere impiegato nell'ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle 3 settimane, si consiglia di sentire il parere del medico.


Coenzima Q10 tre volte più biodisponibile


Solgar Nutri-NanoTM CoQuTen è prodotto con l'ausilio delle nano-tecnologie che hanno permesso di rendere un nutriente lipofilico come il Coenzima Q10 solubile anche in acqua. Grazie a questo processo brevettato si assicura un efficace assorbimento del CoQ10 direttamente nell'intestino senza necessità di emulsificazione da parte dei sali biliari. Ne risulta una biodisponibilità tripla rispetto alle forme tradizionali.



Coenzima Q10 tre volte più biodisponibile
50 SOFTGELS
Prezzo: € 84,00



Modo d'utilizzo:
deglutire 1 perla al giorno, con acqua, preferibilmente al pasto. Confezionato in bottigliette da 50 Perle-Softgels.

Attenzione: non superare la dose consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.



Gli ingredienti presenti in questo prodotto sono tradizionalmente utili come coadiuvanti in caso di:

Pressione arteriosa alta
Cuore
Fertilità maschile
Gengive e denti
Arterie pulite
Astenia
Colesterolo
Convalescenza
Sport aerobico
Mal di testa
Stress fisico




Enzylife sostegno digestivo

confezione da 60 capsule
Prezzo: € 18,00

confezione da
120 capsule
Prezzo: € 28,00


Enzylife di Natural Point è una miscela a base di
enzimi digestivi naturali formulata per aiutare a digerire ogni tipo di alimento.


A differenza di altre miscele gli enzimi di questo integratore raggiungono la massima attività funzionale alle temperature tipiche del corpo umano e resistono in tutte le aree del tratto gastrointestinale.

La formula contiene anche un particolare enzima naturale (endofitasi) utile per l'assorbimento dei minerali, e lattasi per aiutare la digestione dei prodotti a base di latte.


sostiene la digestione
aiuta la regolazione intestinale
rinforza gli organi e il sistema immunitario
allevia la sensazione di fame



Per regolare le reazioni digestive, servono tanti tipi di enzimi, che in parte già si trovano nei cibi crudi, ed in parte sono sintetizzati dall’organismo, per esempio dal pancreas. La quantità di enzimi non è costante, infatti si riduce per effetto di cause esterne ed interne.
Esterne, come le cattive condizioni climatiche, o l’eccesso di caffè, alcolici, stress, sforzi fisici, che comportano un rapido consumo di enzimi.
Interne, come le molecole di molti farmaci e sostanze tossiche, che inibiscono gli enzimi, o l’eccesso di temperatura o di acidità nel sistema gastrointestinale.

Con l’avanzare dell’età, può divenire difficile digerire carboidrati come un buon piatto di pasta. Enzylife, con amilasi, enzima specifico per i carboidrati, ne facilita la digestione.

Mangiando pochi cibi crudi, si possono sviluppare inefficienze digestive, che riducono l’assorbimento degli elementi nutritivi, delle vitamine, dei microelementi, e producono effetti quali stipsi o rigonfiamenti.


Enzylife aiuta a migliorare l’assorbimento degli alimenti, contribuendo a normalizzare la funzione intestinale.
Quando c’è un rapido consumo di enzimi, il pancreas deve aumentare la produzione di succo pancreatico, che è ricco di enzimi digestivi. Se, nel lungo periodo, questa produzione sovraccarica il pancreas, esso può divenire ipertrofico. Enzylife apporta una ricca gamma di enzimi, contribuiendo ad alleggerire il carico della funzione pancreatica.
Digerendo male, ripetutamente, tutti i giorni, si immettono nel sangue particelle alimentari indigeste, che potrebbero anche scatenare reazioni allergiche. Enzylife aiuta a ridurre le particelle indigeste in circolo.

Tra le svariate ragioni di un’inarrestabile sensazione di fame, sicuramente ci può essere anche la scarsità di enzimi, in quanto il segnale di “stop” alla fame non viene dato, anche quando le calorie ingerite sono già abbastanza, se le ghiandole endocrine e il sistema nervoso non rilevano sufficienti enzimi digestivi.


Enzylife aumenta la quantità di enzimi, contribuendo a riequilibrare lo stimolo della fame


Digerire meglio latticini, proteine, carboidrati, grassi e fibre


Enzylife è stato formulato per digerire ogni tipo di alimento, e cioè proteine, carboidrati, grassi, fibre e latticini. È una formulazione a base vegetale, prodotta per fermentazione di maltodestrine (carboidrati idrosolubili derivati dalla scomposizione di amido di patata o di mais) con lieviti naturali Aspergillus niger e oryzae, purificata attraverso uno speciale processo, messo a punto dal dottor Edward Howell, biochimico e pioniere della ricerca enzimatica. Gli ingredienti di Enzylife sono privi di OGM e non sono trattati con radiazioni ionizzanti.

A differenza di altre miscele enzimatiche, ottenute da fonti animali (tripsina, pepsina, pancreatina) o da altre fonti vegetali (papaina, bromelina),
gli enzimi Enzylife raggiungono la massima attività funzionale alle temperature tipiche del corpo umano (tra 30 e 40°C) e resistono in tutte le aree del tratto gastrointestinale: acide, basiche e neutre (da pH 3.0 a 9.0), attivandosi in particolare nell’intestino tenue.

Enzylife contiene endofitasi, un enzima naturale utile a decomporre l’acido fitico. Questo acido, localizzato in molti alimenti di origine vegetale o negli alimenti integrali, ridurrebbe negativamente l’assorbimento gastrointestinale dei minerali, se non intervenisse prima l’endofitasi a neutralizzarlo.
Enzylife contiene anche lattasi, per aiutare la digestione dei prodotti a base di latte, che spesso comportano problemi digestivi a molte persone.

I laboratori indipendenti olandesi TNO, hanno misurato l’efficacia digestiva degli enzimi di Enzylife, senza ricorso a cavie animali o umane. Hanno simulato, con una sofisticata macchina specialistica computerizzata, il sistema biochimico gastrointestinale, sia in condizioni di funzioni digestive ideali (digestione “perfetta”), che ridotte (digestione “lenta”).

I risultati hanno mostrato che questi enzimi aumentano la digeribilità e la biodisponibilità dei carboidrati, nell’intestino tenue simulato, del
400-700%, sia in condizioni digestive ideali che ridotte. Aumentano anche la digestione delle proteine, nell’intestino tenue simulato, del 10-20% in condizioni digestive ridotte, e del 20-30% nell’ileo, in condizioni digestive ideali.

Vitalità e salute di una persona sana dipendono molto dalle condizioni della sua “pancia”. Per questo abbiamo messo a frutto la nostra conoscenza ed esperienza, per offirvi Enzylife, una miscela enzimatica efficace ad ampia azione, che dà effettivo sostegno alla funzione gastrointestinale e digestiva.

Approfondimento. pdf



Acido alfa-lipoico e coenzima Q10
ad elevata biodisponibilità



Solgar Nutri-Nano™ LIPOIC-COQUTEN è prodotto formulato con l’aiuto delle
nanotecnologie*, un processo brevettato che permette l’assorbimento di nutrienti lipofili, come l’acido alfa-lipoico e il coenzima Q10, direttamente nell’intestino (saltando i passaggi di emulsificazione e micellizzazione), determinandone una biodisponibilità superiore. L’acido alfa-lipoico e il coenzima Q10 sono degli antiossidanti importanti per il benessere dell’apparato cardiovascolare, coinvolti anche a livello mitocondriale nella produzione di energia. (*NovaSOL® Q è un marchio AQUANOVA, brevetto n. 10/323.732 e n. 7.094.804 B2).



Platinum Edition di Solgar è la prima linea di integratori alimentari sviluppata grazie alle nanotecnologie e in grado di apportare una biodisponibilità senza precedenti.

La biodisponibilità viene definita come la capacità di una sostanza di essere assorbita e utilizzata dall'organismo.

I nutrienti per poter essere assorbiti devono trovarsi nella forma idrosolubile. Ouindi sostanze lipofile, come ad esempio il Coenzima 010, per poter essere assorbite devono subire una pre-digestione da parte del nostro organismo.

Coperta da brevetto mondiale
Nutri-NanoTM® è la tecnologia che permette di rendere solubili in ambiente acquoso i nutrienti lipofili, in accordo con la fisiologia del sistema digerente umano. Grazie alle dimensioni ridotte e alla natura idrosolubile delle micelle Nutri-NanoTM, le molecole liposolubili vengono veicolate direttamente a livello intestinale dove verranno assimilate.

Il Coenzima
Q10 (Co010), noto anche come ubichinone, svolge un ruolo essenziale nella produzione di energia sotto forma di ATP (la molecola energetica cellulare). La biosintesi del CoQ10 awiene in tutte le cellule ma è un processo complesso e vulnerabile che richiede vitamine del gruppo B ed elementi traccia. Una carenza di CoQ10, che si osserva più facilmente nelle persone anziane o col cuore affaticato, può essere dovuta a scarsa sintesi, scarso apporto alimentare o elevato consumo, e si traduce in un deficit di sintesi di ATP. Inoltre il CoQ10 ha un'importante azione antiossidante che aiuta l'organismo a contrastare l'azione dannosa dei radicali liberi.


La speciale combinazione del coenzima Q10 con l'acido alfa-lipoico garantisce un'efficacia molto superiore alle formulazioni tradizionali.

Acido alfa-lipoico e coenzima Q10 ad elevata biodisponibilità 60 perle

Prezzo: € 89.00





Modo d'utilizzo: deglutire 1 perla al giorno, con acqua, preferibilmente al pasto. Confezionato in bottigliette da 60 Perle-Softgels.

Attenzione: non superare la dose consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.


Gli ingredienti presenti in questo prodotto sono tradizionalmente utili come coadiuvanti in caso di:
Arterie pulite
Cuore
Fertilità maschile
Pressione arteriosa alta
Astenia
Colesterolo
Convalescenza
Sport aerobico
Mal di testa
Stress fisico

Note
Lo zucchero, il sale, l'amido, il mais, il lievito, il frumento e i derivati del latte e, i conservanti, i coloranti e gli aromi artificiali non vengono utilizzati per la preparazione del prodotto.



Acido Alfa Lipoico nella riduzione del peso
Un numero sempre maggiore di persone presta attenzione al proprio peso. L'aspetto fisico infatti influenza l'auto-stima, l'accettazione da parte di colleghi e della società e forse purtroppo persino successi e fallimenti. Non tutti i soggetti sovrappeso tuttavia sono obesi. L'obesità è definita come eccesso di peso del 15% rispetto alla normalità per una determinata altezza e tipologia corporea. Le implicazioni per la salute a lungo termine negli obesi sono ben note: riduzione dell'aspettativa di vita, il rischio di patologie cardiache, ipertensione, ictus, vene varicose, stress psicologico, osteoartrite, ipercolesterolemia e diabete.ì
L'Acido Alfa lipoico è un antiossidante che diffonde sia nei tessuti idrofili che in quelli lipofili. Questa capacità di diffondere in diversi distretti dell'organismo gli permette di proteggere dallo stress ossidativo molti organi tanto che gli studiosi lo definiscono antiossidante 'universale'.

Koh EH et al. hanno ora valutato in uno studio la capacità dell'acido alfa lipoico di influenzare il peso corporeo in soggetti obesi. Lo studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, ha coinvolto 360 soggetti obesi con ipertensione, diabete mellito o ipercolesterolemia. I soggetti sono stati randomizzati per ricevere 1200 mg/die di Acido Alfa Lipoico o 1800 mg/die di Acido Alfa Lipoico o placebo per 20 settimane.
Nei soggetti trattati con 1800 mg di Acido Alfa-Lipoico è stata evidenziata una significativa riduzione ponderale rispetto a quelli trattati con placebo.
Secondo gli autori l'integrazione con 1800 mg/die di Acido Alfa-Lipoico comporta una riduzione del peso in soggetti obesi pertanto può essere considerato un utile supplemento in associazione alle terapie contro l'obesità.

Bibliografia: Koh EH et al. 'Effects of alpha-lipoic acid on body weight in obese subjects' Am J Med 2011; 124 (1): 85

Il prodotto non sostituisce una dieta variata. Deve essere impiegato nell'ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle 3 settimane, si consiglia di sentire il parere del medico.


Coenzima Q10 tre volte più biodisponibile


Solgar Nutri-NanoTM CoQuTen è prodotto con l'ausilio delle nano-tecnologie che hanno permesso di rendere un nutriente lipofilico come il Coenzima Q10 solubile anche in acqua. Grazie a questo processo brevettato si assicura un efficace assorbimento del CoQ10 direttamente nell'intestino senza necessità di emulsificazione da parte dei sali biliari. Ne risulta una biodisponibilità tripla rispetto alle forme tradizionali.



Coenzima Q10 tre volte più biodisponibile
50 SOFTGELS
Prezzo: € 84,00



Modo d'utilizzo:
deglutire 1 perla al giorno, con acqua, preferibilmente al pasto. Confezionato in bottigliette da 50 Perle-Softgels.

Attenzione: non superare la dose consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata, equilibrata e di un sano stile di vita.



Gli ingredienti presenti in questo prodotto sono tradizionalmente utili come coadiuvanti in caso di:

Pressione arteriosa alta
Cuore
Fertilità maschile
Gengive e denti
Arterie pulite
Astenia
Colesterolo
Convalescenza
Sport aerobico
Mal di testa
Stress fisico


THYRO ACTIVE

Confezione da 50 compresse.
Prezzo: € 15.00


Thyro Active può essere utile come coadiuvante per ogni tipo di disturbo ghiandolare e lo si consiglia in particolar modo nei casi di problemi alla tiroide sia nell’iper che nell’ipotiroidismo.
Le erbe della formula di Thyro Active possono contribuire a bilanciare l’attività della produzione di tiroxina, incrementandola in caso di mancanza o diminuendone l’eccesso.
Può aiutare a ridurre l’ingrossamento del collo e del gozzo.
Può essere utile in caso di rigonfiamento dei linfonodi, adenite cervicale e scrofularia.
Può normalizzare la ghiandola mammaria; può essere di beneficio per limitare la sensazione di pesantezza e gonfiore al seno causato da sindrome premestruale o dall’assunzione di estroprogestinici. Può abbassare il livello della prolattina.

Thyro Active può avere un’azione decongestionante che aiuta l’eliminazione delle tossine ed elementi di rifiuto dal sistema linfatico.
Si può usare in caso di accumulo di Kapha nei tessuti, anche nei casi in cui Kapha sia particolarmente radicato.
Si consiglia l’assunzione di Thyro Active in associazione con Kishor guggul per una azione più decisa.
L’uso di Thyro Active è sconsigliato in gravidanza, durante l’allattamento e in caso di disidratazione corporea.
Modalità d’uso: si consiglia di assumere 2 compresse due volte al giorno preferibilmente a stomaco vuoto con acqua o una bevanda tiepida.
Precauzioni: come per molti altri prodotti, nei quali sono presenti componenti di origine vegetale, potrebbero proporsi manifestazioni allergiche assolutamente soggettive, al comparire delle quali è evidentemente necessario sospendere l’assunzione del prodotto.

Ingredienti:
Guggul (Commiphora mukul), amido di mais, Amalaki (Phyllantus emblica), Haritaki (Terminalia chebula), Bibitaki (Terminalia belerica), talco, fosfato bicalcico, pepe nero (Piper nigrum), pepe lungo (Piper longum), Bilwa (Aegle marmelos), zenzero (Zingiber officinale), magnesio stearato, cannella (Cinnamomum zeylanicum).






Melatonina Zinco Selenio Dr. Pierpaoli
60 compresse
Prezzo: € 15,00

OFFERTA
5 confezioni + 1 omaggio € 75.00

L'unica Melatonina prodotta su indicazioni specifiche e sotto il controllo scientifico del Dr. Pierpaoli.

Questa formulazione è nata da osservazioni scientifiche fondamentali emerse e maturate durante 35 anni di ricerche e studi clinici documentati del Dr. Walter Pierpaoli e collaboratori.



La Melatonina Zinco-Selenio Dr. Pierpaoli è stata sviluppata con la giusta selezione e combinazione di PRINCIPI ATTIVI ed ECCIPIENTI allo scopo di riprodurre nell'organismo il picco notturno fisiologico di Melatonina prodotta dalla Ghiandola Pineale, che è tipico dell'età giovanile! In tal modo il picco giovanile notturno così indotto mantiene i ritmi biologici che controllano ormoni e immunità.

Lo zinco è un componente essenziale per più di 200 enzimi ed è uno dei più importanti oligoelementi del corpo.
È quindi chiaro che si deve quotidianamente fornire dello zinco supplementare ad un organismo senescente, in modo che la melatonina possa svolgere meglio le sue attività anti-invecchiamento – in un organismo con un livello ridotto di zinco – sull’intero sistema endocrino e immunitario.

Anche il selenio è un elemento traccia fondamentale del corpo e possiede potenti effetti anticancerogeni.
L’agricoltura moderna e le nuove abitudini alimentari hanno drammaticamente ridotto l’assunzione quotidiana di selenio.
Il selenio é essenziale perché possa svolgersi la reazione enzimatica responsabile della sintesi del glutatione, una potente molecola fisiologica che costantemente protegge il corpo dai danni ossidativi.
Una carenza di selenio condurrà ad una diminuzione della capacità di disintossicazione del corpo, ad una immunodepressione.

Per questa ragione nella Melatonina Zn-Se sono riunite in un’unica combinazione sinergica tre fondamentali molecole anti-invecchiamento.

Tra queste la melatonina svolge un ruolo dominante per la riattivazione e il ristabilimento del picco melatoninico notturno a livelli giovanili, con il risultato di normalizzare tutte le funzioni immunologiche ed endocrine.

Questi effetti positivi-metabolici ed immunologici – della Melatonina Zn-Se, ritardanti l’invecchiamento, sono facilmente misurabili da tutti con un normale e periodico check-up.

Questi effetti ricostituenti diventeranno progressivamente sempre più visibili e ovvi nel corso degli anni, dopo l’inizio del trattamento con Melatonina Zn-Se, mentre ulteriori studi permetteranno di incrementare e di accelerare ulteriormente gli effetti ringiovanenti della melatonina notturna.


Fabbricazione, composizione e dose dei componenti attivi di ogni compressa
La Melatonina Zn-Se Dr. Pierpaoli viene prodotta esclusivamente mediante la cosiddetta
"buona pratica di fabbricazione" (Good Manufacturing Practise o GMP) e seguendo le severe regole internazionali che sono strettamente seguite anche per la produzioni di tutti i farmaci. Ogni lotto viene quindi controllato per purezza ed esatta concentrazione dei singoli elementi prima e dopo la produzione delle compresse.

Ogni compressa contiene:
1mg di melatonina sintetica, grado di purezza certificata >99.8% (HPLC)
50mg di orotato di zincox2H2O, corrispondenti a 8.7 mg zinco
50mcg di selenio da selenito pentaidrato di sodio

Dosaggio giornaliero raccomandato di Melatonina Zn-Se quale supplemento dietetico

Tra 40 e 50 anni d’età:
una compressa, sempre e solo di sera, all’ora di coricarsi (perentoriamente sempre alla stessa ora, con mezz’ora di tolleranza)
Dopo 50 anni, fino a 75 anni d’età: da 3 a 6 mg all’ora di coricarsi (come sopra)
A partire da 75 anni d’età: 6 mg all’ora di coricarsi (come sopra)

Dosaggi superiori sono inutili e sconsigliati, come pure l'uso durante il giorno.

Melatonina Zn-Se può essere assunta anche senza interruzioni: dopo i 60 anni, in presenza di malattie croniche degenerative e di cancro, oppure quale agente protettivo in condizioni di affaticamento e di stress (lavoro notturno, esposizione ad agenti velenosi e nocivi, viaggi, ecc.).

Talvolta si prende Melatonina Zn-Se
qualche settimana prima e dopo interventi chirurgici, per migliorare le condizioni generali (umore, ansia, immunità, ecc.) prima dell' intervento, e per accelerare la ricostituzione immunitaria, la guarigione delle ferite, la rigenerazione dei tessuti e il superamento degli effetti tossici dell’anestesia dopo un’ operazione.

Jet-lag (dovuto a un cambiamento sensibile di fuso orario): giunti a destinazione talvolta si prendono 3mg di melatonina al giorno per 3-4 giorni (sempre alla stessa ora prima di coricarsi con mezz’ora di tolleranza). Idem al ritorno.







un valido aiuto nell’integrazione nutrizionale dell’apparato visivo
Confezione da 60 compresse
Prezzo: € 29,00


Il modo d'uso è una compressa a sera prima di coricarsi.


Gli standard di vita di oggi mettono a dura prova le funzioni visive di buona parte della popolazione, l’utilizzo costante del computer, la televisione, i videogiochi, il continuo utilizzo di luci artificiali o il passare ore alla guida di autoveicoli, mettono in condizioni di stress gli occhi.
L’occhio umano, pur essendo uno strumento eccezionale, “non è stato creato” per sopportare queste condizioni, difatti si registra un aumento senza precedenti di problemi legati alla vista. Per questo abbiamo studiato una soluzione per un problema sempre più diffuso, abbiamo analizzato gli studi clinici e le pubblicazioni scientifiche più attendibili, abbiamo selezionato la qualità delle migliori materie prime e abbiamo creato un valido aiuto nell’integrazione nutrizionale dell’apparato visivo

Ricerca Svizzera – Qualità Italiana

PRO VISION è un integratore utile per il benessere della vista composto da: Luteina 6 mg, Vitamina A 100% razione giornaliera consigliata dalle autorità sanitarie, Mirtillo Nero estratto secco titolato in antociani 50 mg, Vitamina E 100% razione giornaliera consigliata dalle autorità sanitarie, Astaxantina 10 mg, Selenio 90% razione giornaliera consigliata, Melatonina 1 mg, Zinco 100% razione giornaliera consigliata dalle autorità sanitarie.

UTILITA' DEI COMPONENTI DI PRO VISION DR. PIERPAOLI


LUTEINA
La luteina è il principale carotenoide contenuto nell’area centrale della retina, detta macula. La luteina è stata correlata al miglioramento della salute dell'occhio, per la riduzione del rischio di degenerazione maculare, e della salute della pelle.

Può agire come un filtro che protegge la macula dalla luce solare. E’ una sostanza che si trova negli spinaci, nell’insalata, nei porri, e nei piselli. I soggetti che si nutrono di cibi ricchi di luteina sembrano avere una minore incidenza di degenerazione maculare.
Si ammalano di questa malattia associata all’età, i fumatori, le donne in postmenopausa e le persone con occhi chiari.

Una ricerca compiuta presso l'Università di Utrecht (Paesi Bassi), ha dimostrato che i supplementi di luteina naturale derivanti dagli esteri dei tageti (noti anche con il nome di garofani d'acqua) possono aumentare il pigmento maculare. Otto pazienti hanno partecipato allo studio ed hanno assunto 10 mg di luteina al giorno per 12 settimane. I controlli sono stati eseguiti ogni 4 mesi.
Dopo 4 settimane i livelli ematici medi di luteina sono aumentati da 0,18 a 0,90 microM e sono scesi a 0,28 microM 4 settimane dopo la sospensione del trattamento. La densità del pigmento maculare è aumentata del 10-17%, secondo il metodo di misurazione adottato. Questo gioca un ruolo importante nel ridurre il rischio di degenerazione maculare dell'età avanzata (AMD), la causa principale di cecità tra gli anziani.

La luteina oltre a combattere i radicali liberi che contribuiscono al processo di invecchiamento, aumenta la densità ottica del pigmento maculare.

Possiamo riepilogare le caratteristiche :
- salute generale dell'occhio
- riduzione del rischio di degenerazione maculare specie in età avanzata, causa principale di cecità tra gli anziani
- può agire come un filtro che protegge la macula dalla luce solare
- la luteina oltre a combattere i radicali liberi che contribuiscono al processo di invecchiamento, aumenta la densità ottica del pigmento maculare

VITAMINA A
Gli occhi sono validi indicatori di carenza di vitamina A. Uno dei primi sintomi è la cecità notturna e l’incapacità degli occhi di adattarsi al buio. Si può trovare nel fegato, olio di merluzzo, uova, latticini; nella frutta e negli ortaggi giallo-arancioni (pomodoro, carota, peperone, zucca, albicocca), ma anche in alcuni ortaggi a foglia verde (prezzemolo, spinaci, cicoria, beta) è presente il beta-carotene che è una provitamina, cioè il nostro fegato è in grado d trasformarla in vitamina A.

La vitamina A serve a:
• buon funzionamento della vista e quindi ne previene molti disturbi;
• combatte parecchi tipi di infezione in particolare dell'apparato respiratorio
• aiuta a mantenere la pelle e le mucose sane
• aiuta a prevenire le malattie cardiocircolatorie
• collabora al buon funzionamento del sistema immunitario
• è importante durante le fasi della crescita perché aiuta ad avere denti sani e ossa forti

La carenza di vitamina A può comportare:
• problemi alla vista: dal peggioramento della visione notturna fino al rischio di ulcere alla cornea
• pelle secca e precocemente invecchiata e maggiore predisposizione alle malattie dermatologiche
• disturbi nella crescita
• bassa resistenza alle infezioni


VITAMINA E
La vitamina E è una vitamina liposolubile (solubile cioè nei grassi) che si trova principalmente negli oli vegetali spremuti a freddo, in tutti i semi interi crudi, nelle noci e nella soia e in piccole quantità nella carne, nelle uova, nel pollame, nel pesce.
Originariamente fu ottenuta per la prima volta dall'olio di germe di grano. La vitamina E è un potente antiossidante, fondamentale nella lotta ai radicali liberi. Protegge la vitamina A dalla scomposizione, la vitamina C e quelle del gruppo B dall'ossidazione e migliora la trasportabilità dell'ossigeno da parte dei globuli rossi. È coinvolta anche nei processi energetici, aumentando la resistenza del soggetto. Dal punto di vista cardiovascolare, è un leggero vasodilatatore, svolge attività antitrombotica e rinforza le pareti dei capillari.

Protegge dall'ossidazione diversi ormoni e consente un corretto utilizzo da parte dell'organismo dell'acido linoleico; consente una riduzione del fabbisogno di vitamina A. Stimolando la diuresi, migliora la situazione di soggetti cardiopatici e/o ipertesi. Migliora infine la messa a fuoco della vista nelle persone di mezza età.


ASTAXANTINA (10 mg)
L’
ASTAXANTINA NATURALE è un carotenoide, un pigmento organico che si trova prevalentemente nelle alghe e nel fitoplancton. L’Astaxantina è il più potente antiossidante al mondo e proprio per questo motivo apporta innumerevoli benefici al corpo umano. Uno dei settori in cui l’astxantina ha trovato un impiego terapeutico consolidato è per alcune patologie oculistiche. I carotenoidi sono indispensabili per mantenere una buona salute degli occhi in tutti gli animali che hanno la funzione visiva.
I carotenoidi giocano un ruolo chiave nel processo visivo, sia assorbendo la luce per produrre immagini sia proteggendo la retina dal danno fotoindotto. Questa xantofilla può considerarsi un tool terapeutico acquisito soprattutto nei casi di AMD (Degenerazione Maculare legata all’età) una delle cause più diffuse di ipovisione, legata incontrovertibilmente allo stress ossidativo.

Uno studio Giapponese ha dimostrato come l’astaxantina diminuisca i sintomi tipici dell’astenopia (affaticamento oculare), aumentando le performance visive diminuendo considerevolmente sintomi associati a stanchezza visiva, vista annebbiata, secchezza oculare e dolore agli occhi.


MIRTILLO NERO
Le bacche del Mirtillo Nero contegono gli antocianosidi, preziosi principi attivi costanti oggetto di studio, dei quali finora sono stati isolati ben 15 tipi diversi; i più importanti sono i glicosidi di delfinidina, cianidina, petunidina e malvidina.
Gli antocianosidi rinforzano il tessuto connettivo che sostiene i vasi sanguigni, migliorandone così l'elasticità, hanno azione antiemorragica e di protezione dei danni da radicali liberi e da eccesso di lipidi nel sangue: ne conseguono effetti di aumento della tonicità delle vene, diminuzione della permeabilità capillare e prevenzione delle microemorragie, particolarmente pericolose a livello dell'irrorazione della retina.
L'altra importante funzione di queste molecole è quella di intervenire sui meccanismi della visione: esse sono in grado di aumentare la velocità di rigenerazione della porpora retinica, con effetto di miglioramento della capacità visiva, specie notturna.
Le bacche del Mirtillo Nero sono quindi validi coadiuvanti per problemi di circolazione venosa, di teleangectosie (dilatazioni dei vasi cutanei, evidenti soprattutto a livello degli inferiori, denominate impropriamente "capillari"), couperose ed emorroidi, anche per chi ne soffre in gravidanza o dopo il parto e nella prevenzione e trattamento dei disturbi della vista di qualsiasi origine.

L'estratto di Mirtillo é considerato un naturale nutrimento per gli occhi. Viene spesso consigliato per disturbi visivi generici, nelle difficoltà di adattamento a condizioni di scarsa luce.

Possiamo riepilogare le caratteristiche :
- rinforza i vasi sanguigni
- aiuta il microcircolo sanguigno, in particola modo l’irrorazione della retina
- miglioramento della capacità visiva, specie notturna
- naturale nutrimento per gli occhi. Viene spesso consigliato per disturbi visivi generici, nelle difficoltà di adattamento a condizioni di scarsa luce

MELATONINA
E' prodotta dalla ghiandola pineale, che è responsabile del picco melatoninico notturno. Il picco di melatonina notturno dà inizio a una sequenza di effetti che mantengono il corpo sincronizzato con la ciclicità fisiologica degli ormoni e delle cellule.
La melatonina notturna circadiana riporta la risincronizzazione dell’intero sistema ormonale e sostiene le funzioni metaboliche naturali.
È utile nella sincronizzazione dei cicli fisiologici dell’organismo e può risultare utile per favorire un corretto ritmo sonno-veglia.

SELENIO
L’agricoltura moderna e le nuove abitudini alimentari hanno drammaticamente ridotto l’assunzione quotidiana di selenio. Il selenio é essenziale perché possa svolgersi la reazione enzimatica responsabile della sintesi del glutatione, una potente molecola fisiologica che costantemente protegge il corpo dai danni ossidativi. Svolge autonomamente funzione anti-ossidante. Il selenio è un minerale molto importante, è coinvolto nel metabolismo degli ormoni tiroidei; contribuisce ad aumentare le difese immunitarie, aumentando la produzione di anticorpi, e inibendo anomalie di crescita cellulare. Protegge tutte le cellule e le membrane cellulari dai radicali liberi.
Il selenio, insieme ad altri enzimi, svolge una funzione antiossidante a livello delle membrane e delle cellule.

ZINCO
E' indicato per persone al di sopra dei 55 anni di età, per i soggetti che assumono diuretici con ipertensione e malattie epatiche, per le donne che assumono contraccettivi orali e persone che vivono in aree il cui suolo è carente di zinco. È un componente essenziale per più di 200 enzimi ed è uno dei più importanti oligoelementi del corpo. È un potente antiossidante, quindi protegge le cellule dall'invecchiamento. E' quindi utile in importanti processi quali: la sintesi di DNA e RNA e la regolarizzazione del livello ematico della vitamina A. Promuove una crescita e uno sviluppo regolare, promuove la divisione cellulare, la ripartizione e la sintesi. Ha una funzione protettiva delle pelle e stimola il rimarginarsi di ferite e ustioni, stimola la buona funzionalità del sistema immunitario.
Carenza di questo elemento può portare ad una maggiore esposizione alle infezioni, difficoltà delle ferite a rimarginare, senso di stanchezza, minor capacità di concentrazione, eruzioni cutanee, sterilità e alopecia.


ASCORBATO DI POTASSIO con RIBOSIO: straordinaria scoperta!!


Nell'organismo umano, i processi metabolici di base a livello cellulare sono di tipo bio-chimico-fisico. Il corretto funzionamento cellulare è regolato da quattro cationi: SODIO, CALCIO, POTASSIO e MAGNESIO, attraverso i processi di legami reversibili che influenzano le reazioni di ossidoriduzione.



In particolare il Potassio è considerato il catione guida
(cofattore) dei processi metabolici intracellulari. L'organismo sano si contraddistingue per il corretto funzionamento della pompa Sodio-Potassio. L'acido ascorbico, che è un fortissimo antiossidante, si comporta come "veicolo trasportatore" per il Potassio, mantenendo o riportando la sua concentrazione intracellulare ai valori corretti.

L'importanza del potassio per il metabolismo cellulare e la sua carenza nelle patologie degenerative è nota in letteratura fin dagli anni '30. Durante la degenerazione, c'è una perdita di potassio intracellulare avantaggio del sodio (alterazione della pompa sodio/potassio), con conseguente sbilanciamento elettrolitico.

Questo evento, che completa una catena di processi bio-chimico-fisici complessi, ha un peso decisivo nella proliferazione incontrollata delle cellule degenerate perchè il potassio è un elemento che gioca un ruolo decisivo nella regolazione dell'attività metabolica di enzimi e proteine.

La perdita di potassio è legata ad una degradazione di particolari strutture proteiche ed enzimatiche conosciute con il nome di anelli pirrolici
e l'unico modo per reintegrare questa perdita è attraverso la somministrazione di ascorbato di potassio. L'acido ascorbico, oltre all'effetto antiossidante, si comporta da veicolo di trasferimento intracellulare per il potassio ed è in grado di sostituire le strutture pirroliche degradate.



Nell'esperienza del biochimico
Dott. Gianfranco Valsè Pantellini questi fatti producono un arresto nel processo di proliferazione incontrollata, un riequilibrio degli elettroliti con ripristino del corretto metabolismo cellulare ed un ripristino del corretto funzionamento cellulare.
L'ascorbato di potassio non è una metodica alternativa perchè agisce sui meccanismi cellulari fondamentali e può essere considerata come una metodica biochimica di base. L'interesse per l'agente antiossidante ascorbato di potassio è legato appunto agli straordinari effetti contro le patologie degenerative, ed i tumori in particolare, perchè agisce per ripristinare il corretto equilibrio di potassio intracellulare, alterato dalla patologia intra cellulare.


ll
ribosio svolge un ruolo importantissimo nel metabolismo cellulare ed è lo zucchero che è implicato più direttamente nella sintesi dei nucleotidi. E' il precursore fondamentale nella biosintesi del RNA e dell'adenosina (elemento essenziale nella produzione di ATP e nell'ATP-asi sodio-potassio, la cosiddetta pompa Na/K) e, nella forma deossiribosio, nella sintesi del DNA. Il nostro corpo è in grado di produrre o, come si dice più precisamente, sintetizzare il ribosio (cosa che invece non è possibile per l'acido ascorbico, che deve quindi essere assimilato con la dieta alimentare o con integratori di vario tipo) ma in determinate condizioni questo processo di sintesi può essere limitato o, peggio, danneggiato (questo forse era già stato messo in evidenza in lavori scientifici pubblicati negli Stati Uniti negli anni '50).



Si tratta di una novità anche in campo internazionale. Con l'assunzione per via orale, viene metabolizzato e non interferisce (almeno ai dosaggi che la Fondazione utilizza) con la glicolisi.
Si tratta di una novità assoluta in campo internazionale, poiché questa sostanza non è mai stata impiegata a livello terapeutico né preventivo verso patologie oncologiche e/o degenerative.

L'impiego del 2% di ribosio rispetto all'acido ascorbico, è legato alla sua potenziale attività catalitica per velocizzare il processo di assorbimento di potassio nel citoplasma cellulare, anche perché non segue il destino della vitamina C (dopo pochissime ore dall'assunzione si trasforma in acido ossalico e se ne va dall'organismo per via renale), ma si "consuma" in modo diverso.


La pompa Sodio/Potassio
Grazie ad un meccanismo fisiologico detto "Pompa Na/K" (o pompa cationica), nel momento in cui intraprendiamo un'attività, l'intervento di un enzima attiva un processo osmotico, grazie al quale fuoriescono ioni (in realtà si tratta di cationi) K attraversando la membrana cellulare, mentre ioni Na vi entrano. Una volta terminata l'azione, K ritorna all'interno della cellula e Na fuoriesce.

Il Potassio determina quindi lo status, la nostra struttura, la costituzione biologica, mentre dal Sodio dipende l'attività fisica, il manifestarsi, il nostro divenire. Il Potassio ha proprietà espansive: disperde, raffredda, rilassa.

Il Sodio ha invece, proprietà contrattive: concentra, tonifica, riscalda.

Nutrendosi di alimenti ricchi in Potassio, si diventa più freddi, s'avrà un carattere più mansueto, saremo più rilassati, più lenti nel pensiero come nell'azione e nella reazione agli stimoli, risentiremo maggiormente della fatica e si allungheranno i nostri tempi di recupero: avremo bisogno di dormire di più e di un intervallo più lungo tra il risveglio e la piena efficienza.
Se, al contrario, scegliamo alimenti più ricchi in Sodio, saremo più caldi, attivi, dotati di maggiore forza, avremo una personalità più rude, movimenti più rapidi e capacità di recupero migliori, quindi, meno bisogno di sonno.
L'eccesso di Potassio porta all'inerzia, sia fisica che mentale; quello del Sodio, all'irrigidimento, alla mancanza di flessibilità e di capacità d'adattarsi.
I prodotti provenienti dal mondo animale sono più ricchi in Na, mentre il mondo vegetale è dominato da K.

La velocità e la scioltezza dell'azione, ma anche la resistenza e l'adattabilità, dipendono dalla funzione Sodio/Potassio.

"Sodio e Potassio sono necessari per rendere le terminazioni nervose sensibili agli stimoli e permettere agli impulsi nervosi di propagarsi ai muscoli per farli contrarre. Tutti i tipi di muscoli, compreso quello cardiaco, sono influenzati dal Sodio e dal Potassio." "Il Sodio e il Potassio lavorano pure di concerto con le proteine, i fosfati e i carbonati, per mantenere un equilibrio appropriato fra gli acidi e gli alcali nel sangue" (The Yearbook of Agricolture 1959).

Questa ed altre ragioni, legate al metabolismo e alla sintesi di elementi vitali, fanno dunque del Sodio e del Potassio, due elementi fondamentali per la vita, delle nostre cellule e nostra.



L'Ascorbato di potassio è un sale ottenuto dall'acido ascorbico, facilmente solubile in acqua, che si ottiene mettendo insieme acido L-ascorbico (Vitamina C) e bicarbonato di potassio in forma cristallizzata purissima.
I due componenti, già dosati, devono essere mantenuti separati e protetti dall'umidità e dalla luce, essendo igroscopici e fotosensibili (particolarmente l'acido ascorbico). L'Ascorbato di Potassio si ottiene sciogliendo i due componenti in 20 cc diacqua in un bicchiere di vetro. Per evitare possibili fenomeni di tipo ossidativo, si consiglia di
NON UTILIZZARE CUCCHIAINI METALLICI permiscelare la soluzione.In linea di principio, l'assunzione in senso preventivo deve essere fatta tutti i giorni la mattina a digiuno (15 minuti prima di una colazione leggera o 45 minuti prima di una colazione abbondante).
Il dosaggio medio di ascorbato di potassio consigliato a livello di prevenzione dipende dalla valutazione dei dati ematochimici, dell'anamnesi remota e dei fattoridi rischio di ciascun soggetto.











La Fondazione Internazionale Valsé Pantellini per la Ricerca e lo Studio delle Malattie Degenerative
(Valsé Pantellini International Foundation for research and Studies on Degenerative Diseases) è nata nel 1998 per onorare e continuare gli studi e le ricerche sull'ascorbato di potassio (sale derivato dall'acido ascorbico) iniziati alla fine degli anni '40 dal biochimico fiorentino Gianfrancesco Valsé Pantellini, deceduto a Vicchio del Mugello (Fi) il 19/12/99. La Fondazione Internazionale Valsé Pantellini è senza scopo di lucro (non-profit), ed i principali obiettivi definiti nello Statuto sono:

- Sviluppare lo studio dei meccanismi biochimici, biologici ed immunologici della patologia della malattia.
- Promuovere, coordinare e curare direttamente o indirettamente ricerche sperimentali e cliniche.
- Favorire rapporti di studio e ricerche coordinate a livello nazionale ed internazionale. ì
- Applicare a livello preventivo e terapeutico le indicazioni scientifiche.
- Approfondire e sviluppare le problematiche di primaria importanza salute-uomo-natura, con particolare attenzione agli aspetti medici, ecologici, sociali e culturali.
- Divulgare, direttamente o indirettamente, la pubblicazione dei risultati delle proprie ricerche nonché l'edizione di libri ed opere non editi o non rinvenibili nei circuiti librari- Operare con ogni mezzo per la tutela e la difesa della salute dell'uomo.












L'Ascorbato di Potassio
distribuito dal laboratorio chimico New Mercury di Firenze è testato dalla Fondazione per quanto riguarda il grado di purezza dei componenti, la conformità della formulazione rispetto al protocollo del Dott. Pantellini, la preparazione, e le procedure di confezionamento. Il prodotto è denominato NIKE R.C.K "Ascorbato di potassio con (o senza) D-ribosio" (integratore di acido ascorbico (vitamina C), potassio (K) e ribosio (D). Brevetto europeo N.EP-945.075

Ogni confezione contiene 100 dosi suddivise in: 100 bustine da 300 mg. di bicarbonato di potassio e 100 bustine da 150 mg. d'acido ascorbico e 3mg. di D - L - Ribosio.

NIKE RCK ® Ascorbato di Potassio con D-Ribosio


Brevetto europeo N.EP-945.075

Scatola da 100 dosi
Prezzo: € 49,50


Spedizione gratuita con pagamento anticipato





Per ulteriori approfondimenti visita la pagina:
FITOTERAPICI SPECIALI



Nike di Samotracia.. la vittoria trionfante!!
Si tratta di una scultura risalente al II secolo a.C, ritrovata a Samotracia, un'isola del Mare Egeo nel 1863 priva delle braccia e della testa (solo una mano venne ritrovata nel 1950). La statua rappresenta Nike, la giovane dea alata figlia di Zeus che porta l'annuncio delle vittorie militari, mentre si posa sulla prua di una nave di battaglia. l fascino di questa Nike è dato dalla sua leggerissima veste, il chitone, che un vento impetuoso sembra incollare, quasi dissolvendolo, al bellissimo corpo, lasciando intravedere i suoi seni prorompenti, le curve morbide del ventre, il leggero infossamento dell'ombelico.

Il potassio è un minerale essenziale che si trova principalmente nel fluido intracellulare (98%) dove costituisce la più importante forza ionica positiva. Se ne trovano piccole quantità anche nel fluido extracellulare. Il potassio costituisce il 5% del contenuto totale di minerali nell'organismo. Il sangue contiene dai 16 ai 22 mg di potassio e gli elettroliti ne contengono 420 mg. Il potassio e il sodio aiutano a regolare l'equilibrio idrico all'interno dell'organismo (il potassio passa più facilmente), ossia la distribuzione dei fluidi all'esterno e l'interno delle cellule, e conservano una giusta alcalinità dei fluidi corporei. Il potassio regola anche il passaggio delle sostanze nutritive alle cellule. Ha una funzione nell'attività chimica delle cellule e nella trasmissione degli impulsi elettrochimici.




Il potassio aiuta le reazioni enzimatiche necessarie per una crescita normale. Si unisce al fosforo per mandare ossigeno al cervello e agisce insieme al calcio nella regolazione dell'attività neuromuscolare. Il potassio è necessario per la sintesi delle proteine muscolari e delle proteine degli aminoacidi nel sangue, come pure per la sintesi degli acidi nucleici. Contribuisce a mantenere la pelle sana e a mantenere stabile la pressione sanguigna. Aiuta la trasformazione del glucosio in glicogeno, forma in cui il glucosio può essere immagazzinato nel fegato e poi usato dal corpo per il suo funzionamento. Il metabolismo dei carboidrati e delle proteine dipende dal potassio. Stimola nei reni l'eliminazione dei residui tossici. Il potassio agisce insieme al sodio per normalizzare il battito cardiaco.


Assimilazione ed immagazzinamento
Il potassio viene rapidamente assorbito dall'intestino tenue e il corpo ne utilizza quasi il 90%. Viene eliminato principalmente attraverso le urine. Dato che i reni sono in grado di mantenere i livelli sierici normali, la fluttuazione dei livelli nell'organismo è scarsa indipendentemente dalle quantità assunte con la dieta. Viene eliminato anche attraverso il sudore (meno della metà del sodio eliminato) e in piccolissime quantità con le feci. I reni sono in grado di mantenere livelli sierici normali, grazie alla loro capacità di filtrare, secernere ed eliminare il potassio. L'aldosterone, un ormone surrenale, stimola l'eliminazione del potassio.

Un eccessivo accumulo di potassio può essere causato da insufficienza renale o da grave mancanza di liquidi.
Poiché il sodio e il potassio devono equilibrarsi, un eccessivo uso di sale impoverisce l'organismo delle sue spesso scarse risorse di potassio. Inoltre il potassio può venire ridotto da forme prolungate di diarrea, da eccessiva sudorazione, da vomito o dall'uso di diuretici.


L'alcool e il caffè aumentano l'eliminazione del potassio attraverso le vie urinarie. L'alcool è un doppio antagonista poiché impoverisce anche le riserve di magnesio. Anche un eccessivo consumo di zuccheri va a detrimento delle riserve di potassio.
Se il tasso di zuccheri nel sangue è basso, le ghiandole surrenali vengono messe sotto sforzo, ciò causa un'ulteriore perdita di potassio attraverso le urine, mentre l'acqua e il sale vengono trattenuti nei tessuti. Un'adeguata dose di magnesio è necessaria per mantenere la riserva di potassio nelle cellule.

Dosaggio e tossicità
La dose dietetica consigliata per il potassio è di 2000 milligrammi al giorno per gli adulti e per i bambini tra i 10 e i 18 anni di età. Per i bambini da 1 a 2 anni la dose consigliata è di 1000 mg al giorno. Per i bambini dai 2 ai 5 anni è di 1400 mg al giorno mentre per quelli dai 6 ai 9 anni è di 1600 mg al giorno. Per i neonati sino a 6 mesi, la dose è di 500 mg, e dai 6 mesi a 1 anno 700 mg. La quantità di potassio nella dieta media americana è stata calcolata dai 2000 ai 6000 milligrammi al giorno, perché questo minerale si trova in molti cibi diversi.
Tra gli alimenti ricchi di potassio troviamo tutte le verdure, in particolare le verdure a foglia verde, il succo d'arancia, i cereali integrali, i semi di girasole e le foglie di menta. Notevoli quantità di potassio si trovano nelle patate, specialmente nelle bucce, nell'aglio, nel lievito di birra, nel riso integrale, nelle melasse, nei datteri, nei fichi, nella frutta secca, nell'uva passa, nelle albicocche e nelle banane. Le carni contengono da 0,3 ai 0,5 g di potassio per porzione.

Effetti da carenza e sintomi

Le persone con problemi ai reni che ostacolano lo svolgimento della funzione e di bilanciamento del potassio sono a grave rischio di carenza, come pure chi fa uso eccessivo di diuretici e lassativi. Questa situazione può essere realmente pericolosa e per farvi fronte è stata consigliata l'assunzione di 1,5 g di potassio al giorno. La diarrea diminuisce i livelli di potassio. Le riserve di potassio diminuiscono con l'età, quindi
gli anziani sono più esposti alla carenza. Un'eccessiva eliminazione di urina dovuta ad un aumentato consumo di sale ha reso comuni le carenze di potassio. L'esercizio fisico praticato in modo intensivo per tre ore al giorno può disperdere dai 700 agli 800 mg di potassio, eliminati con la sudorazione.


I prodotti a base di ormoni come il cortisone e l'aldosterone possono causare una carenza. La carenza di potassio può essere causata da un'alimentazione povera di frutta e verdure. Lo zucchero raffinato può rendere le urine alcaline, ciò impedisce ai minerali di essere trattenuti in soluzione.

La carenza può essere causata anche da una prolungata somministrazione endovenosa di soluzione salina, che favorisce l'eliminazione del potassio. Il vomito, la diarrea, l'uso cronico di diuretici e lassativi, il digiuno, la malnutrizione grave, lo stress, sia mentale che fisico, l'acidosi diabetica e le malattie renali croniche possono portare ad una carenza di potassio.
Tale carenza può causare disturbi nervosi, insonnia, stitichezza, battito cardiaco lento e irregolare e danni muscolari. Quando una carenza di potassio deteriora il metabolismo del glucosio, l'energia non è più disponibile per i muscoli e questi diventano semi-paralizzati. In caso di disidratazione grave, il potassio viene tolto dalle cellule e il tessuto proteico inizia a disintegrarsi.

Quando l'organismo è carente di potassio, aumenta il livello di sodio nel cuore e nei muscoli. I neonati affetti da diarrea possono presentare una carenza di potassio poiché il passaggio del contenuto intestinale è così rapido da diminuire l'assorbimento del minerale. I diabetici presentano spesso una carenza di potassio. La poliuria, causata da un diabete non curato, aumenta le perdite di potassio e sodio. Grandi dosi di potassio vengono perse anche in caso di acidosi diabetica. Si è riscontrata di frequente una carenza di potassio in persone affette da malattie del tratto digerente.

Tra i primi sintomi di una carenza di potassio troviamo
debolezza e deterioramento delle funzioni neuromuscolari, del sistema nervoso centrale, fragilità ossea, sterilità, riflessi scarsi, crescita stentata, muscoli flosci e senza tono, ipertrofia renale, battito cardiaco rallentato e nei casi più gravi, la morte. Negli adolescenti può manifestarsi l'acne, mentre le persone più anziane possono avere problemi di disidratazione della pelle.


Metodo Pantellini: l'ascorbato di potassio in oncologia



NIKE- M ® Cloruro di Magnesio
Scatola da 50 dosi Euro 16,50

Il magnesio rappresenta, dopo il Potassio, il secondo catione in ordine di presenza ( e di importanza ) a livello intracellulare. L'azione del magnesio è molto importante nelle funzioni metaboliche regolate dal Potassio, in cui partecipa come "mediatore", ma svolge anche un controllo diretto su circa trecento enzimi.

Nella corretta combinazione con gli altri elettrofili fisiologici è Indispensabile all'equilibrio biologico del corpo umano ed una sua carenza può essere la causa di numerosi disturbi (dai dolori muscolari ai disturbi respiratori fino presumibilmente alla stanchezza cronica ). Sembra anche implicato, insieme al potassio, nel rallentare i processi di invecchiamento cellulare.

Il cloruro di magnesio in forma cristallizzata è iscritto nella Farmacopea Ufficiale ed è un sale Incolore altamente solubile in acqua e molto sensibile all' umidità . Viene estratto principalmente dall'acqua di mare, a cui dà il caratteristico sapore amaro.


Posologia
Una dose giornaliera in bustine da 1 gr. somministrata a metà mattina oppure dopo cena può essere sufficiente ad integrare il quantitativo di magnesio assunto con l'alimentazione, soprattutto in abbinamento con ascorbato di potassio (anche nella formulazione con Ribosio ). In questultimo caso sono consigliati cicli di cloruro di magnesio di 10-15 giorni al mese.

Tipologia di prodotto
Integratore notificato al Ministero della Sanità ai sensi del D. Lgs del 27/01/92 n.111.

Composizione
Cloruro di Magnesio gr 1.


GRAVIOLA miracoloso albero dell'Amazzonia


La graviola si compone di elementi attivi a cui recenti ricerche hanno riconosciuto attive e potenti proprietà biologiche.
La graviola (Annona muricata) contiene 82 differenti
acetogenine, a cui se ne aggiungono altre 26 nella graviola di montagna (Annona montana).

Nella medicina popolare della foresta pluviale graviola veniva ed è tuttora usata per tumori, infezioni batteriche e da fungo sia interne che esterne, per parassiti e vermi, per l'alta pressione sanguigna, per depressione, stress e disordini nervosi in generale.

Mentre la gran parte delle ricerche sulla graviola sono focalizate sulle sue capacità anticancro, la pianta è usata da secoli dalla medicina popolare del Sud America per trattare un sorprendente numero di disturbi fra i quali:
ansia, ipertensione, influenza, tigna, scorbuto, malaria, eruzioni cutanee, nevralgia, dissenteria, artriti e reumatismi, palpitazioni, nervosismo, insonnia, diarrea, febbre, nausea, foruncoli, dispepsia, spasmi muscolari, ulcera.

Principi Attivi: Potenti sostanze antiossidanti e selettivamente citotossiche: bis-tetrahydrofuran acetogenins, neoannonin, desacetyluvaricin, bullatacin, asimicin, annoglaucin, squamocin, rollimusin etc


Interazioni con farmaci: Non è stata riscontrata nessuna interazione significativa. In ogni caso, la graviola può potenziare l'effetto di farmaci contro l'ipertensione, dei vasodilatatori (fluidificanti del sangue) e dei cardiodepressivi.


Altre indicazioni pratiche:
In seguito ad esperimenti in vitro, sono state riscontrate proprietà antimicrobiche. L'assunzione prolungata di questa pianta può condurre alla diminuzione dei batteri amici presenti nel tratto digestivo. Per questo, può essere utile assumere in concomitanza alla graviola enzimi digestivi.

Sono stati riscontrati nella Graviola molti composti bioattivi e fitochimici che gli scienziati studiano sin dal 1940 e i molti usi nella medicina naturale sono stati convalidati dalla ricerca scientifica.

La Graviola ha dimostrato di possedere
proprietà antibatteriche e antimicotiche. Esperimenti condotti alla fine degli anni ’70 dal National Cancer Institute (USA), mostrarono un’attiva citotossicità contro cellule tumorali presente nelle foglie e nello stelo della graviola, per cui i ricercatori hanno da allora proseguito gli studi fino a scoprire nella pianta composti chiamati annnonacee acetogenine i quali sembrano possedere la capacità di inibire la crescita delle cellule di alcuni tipi di tumore (colon, seno e polmoni). La ricerca sugli effetti della graviola sul cancro sta proseguendo e quattro nuovi studi sono stati pubblicati nel 1998 i quali sembrano confermare le acquisizioni degli studi precedenti.

Studi hanno dimostrato proprietà emetiche. Un dosaggio eccessivo può causare nausea o vomito. In questi casi, si consiglia di ridurre il dosaggio o assumere la graviola durante i pasti.
Si consiglia di bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno) per ridurre la reazione di Herxheimer (reazione da disintossicazione) ed eliminare le tossine dal corpo. Eventualmente, si può assumere Graviola Max contemporaneamente a Stomach-Ez

Uno dei tre meccanismi di azione documentati della graviola si esplicita nell'abbassamento dell'energia delle cellule anomale. Assumere supplemeti che accrescono l'energia cellulare (come il CoQ10) può contrastare o rendere inattivo questo meccanismo.



I prodotti della ditta Raintree Nutrition Inc. non sono più disponibili. A causa dell'inasprimento delle regole sugli integratori alimentari, la Raintree Nutrition non poteva più neppure accennare agli usi dei suoi integratori alimentari. Leslie Taylor, presidente della Raintree Nutrition Inc., ha deciso che diffondere le sue conoscenze sulle erbe della foresta pluviale è molto più importante che continuare a produrre e vendere integratori. Così, la Raintree Nutrition Inc. ha chiuso l'attività il 21/12/2012. Tuttavia le formulazioni della Raintree Nutrition Inc. e le conoscenze sulle erbe dell'Amazzonia non sono andate perdute. Graviola ed altri prodotti sono ora disponibili grazie a un nuovo produttore.

La formulazione e la qualità sono le stesse, cambia solo il formato.




Graviola 90 vegicaps HEF
Flacone da 90 caps. 350 mg
Prezzo: € 20,00


Ingredienti per capsula: 350mg di pure foglie e steli di graviola (Annona muricata). Non contiene conservanti, riempitivi, leganti o altri additivi.


Uso consigliato:
Come integratore alimentare, 3-5 capsule 3 volte al giorno 15-30 minuti prima dei pasti.

Graviola è diventata famosa per alcuni ingredienti attivi contenuti principalmente nelle foglie e negli steli della pianta, le Annonacee acetogenine.

ATTENZIONE ALL'ETICHETTA: Gli studi sulle acetogenine sono stati condotti usando estratti delle foglie e degli steli. Sebbene questi composti siano contenuti anche nei semi del frutto di graviola, tuttavia se ne sconsiglia l'utilizzo poiché alcune ricerche hanno documentato possibili effetti neurotossici dei semi del frutto in caso di assunzione prolungata. Allo stato attuale, si consiglia l'assunzione di integratori contenenti prevelentemente foglie e steli di graviola.

Graviola è un comune rimedio erboristico usato nella medicina popolare di tutti i tropici per differenti scopi. Differenti proprietà e usi sono attribuite alle diverse parti dell'albero. In generale, il frutto, il succo di frutta e i semi sono assunti per parassiti e vermi, per calmare la febbre, come lactagogo e come astringenti per diarrea e dissenteria. La corteccia, le foglie e le radici vengono invece considerate sedative antispasmotiche, ipotensive e nervine.

Precauzioni:

  • Non usare durante la gravidanza o l'allattamento
  • Alcuni studi hanno dimostrato proprietà ipotensive, vasodilatatorie e cardiodepressive. Si consiglia agli individui che soffrono di ipotensione di monitorare la propria pressione sanguigna. Potrebbe potenziare l'effetto di farmaci contro l'ipertensione e dei cardiodepressivi.
  • Potrebbe avere proprietà antimicrobiche. Se si assume per più di 30 giorni, si consiglia di integrare la dieta con fermenti lattici o enzimi digestivi a supporto della flora batterica intestinale.
  • Potrebbe avere proprietà emetiche. Un dosaggio eccessivo può causare nausea o vomito. In questi casi, si consiglia di ridurre il dosaggio o assumere la graviola dopo/durante i pasti.
  • Si consiglia di bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno) per ridurre le reazioni di Herxheimer (reazione da disintossicazione) ed eliminare le tossine dal corpo.
  • Uno dei tre meccanismi di azione documentati della graviola si esplicita nell'abbassamento dell'energia delle cellule anomale. Assumere supplementi che accrescono l'energia cellulare (come il CoQ10) può contrastare o rendere inattivo questo meccanismo.


Per quanto la ricerca sulla Graviola sia focalizzata sui suoi effetti di combattente del cancro, la pianta è stata usata da secoli dagli uomini della medicina del Sud America per curare uno strabiliante numero di indisposizioni, inclusi:

ipertensione
influenza
sfoghi
nevralgia
artrite
reumatismi
diarrea
nausea
dispepsia
ulcera
tricofizie
scorbuto
malaria
dissenteria
palpitaizoni
nervosismo
insonnia
febbre
bolle
spasmi muscolari


Triple Graviola: muricata, montana e cherimolia.
Flacone 120 ml
Prezzo: € 30,00




Triple Graviola è una potente miscela composta da tre specie di graviola, Annona muricata e Annona montana e Annona cherimolia.

Può essere considerato come un prodotto
simile a Graviola Max, attualmente non disponibile.

La graviola (
Annona muricata) contiene 82 differenti acetogenine, a cui se ne aggiungono altre 26 nella graviola di montagna (Annona montana) e tre particolari acetogenine trovate da alcuni studi solo nei semi dell'annona cherimolia.


Triple Graviola, combinando le tre specie di graviola (Annona muricata, annona montana e cherimolia), contiene 111 elementi attivi (acetogenine).

ATTENZIONE ALL'ETICHETTA: Gli studi sulle acetogenine sono stati condotti usando estratti delle foglie e degli steli. Sebbene questi composti siano contenuti anche nei semi del frutto di graviola, tuttavia se ne sconsiglia l'utilizzo poiché alcune ricerche hanno documentato possibili effetti neurotossici dei semi del frutto in caso di assunzione prolungata. Allo stato attuale, si consiglia l'assunzione di integratori contenenti prevelentemente foglie e steli di graviola.

Ingredienti:
graviola (Annona muricata e Annona montana) foglie e steli e 15 % di Annona cherimolia semi, estratte in rapporto 3:1 in acqua distillata e alcool.

Uso consigliato: Come integratore alimentare, 30-60 gocce 3- 4 volte al giorno poco prima dei pasti (15-30 min.).

Precauzioni:

  • Non usare durante la gravidanza o l'allattamento
  • Alcuni studi hanno dimostrato proprietà ipotensive, vasodilatatorie e cardiodepressive. Si consiglia agli individui che soffrono di ipotensione di monitorare la propria pressione sanguigna. Potrebbe potenziare l'effetto di farmaci contro l'ipertensione, degli antiaggreganti e dei cardiodepressivi.
  • Potrebbe avere proprietà antimicrobiche. Se si assume per più di 30 giorni, si consiglia di integrare la dieta con fermenti lattici o enzimi digestivi a supporto della flora batterica intestinale.
  • Potrebbe avere proprietà emetiche. Un dosaggio eccessivo può causare nausea o vomito. In questi casi, si consiglia di ridurre il dosaggio o assumere la graviola dopo/durante i pasti.
  • Si consiglia di bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno) per ridurre le reazioni di Herxheimer (reazione da disintossicazione) ed eliminare le tossine dal corpo.
  • Uno dei tre meccanismi di azione documentati della graviola si esplicita nell'abbassamento dell'energia delle cellule anomale. Assumere supplementi che accrescono l'energia cellulare (come il CoQ10) può contrastare o rendere inattivo questo meccanismo.






GRAVIOLA MAX 120 vegicaps
Miscela speciale di due specie di Graviola: Annona muricata e Annona montana foglie e steli. Apporta 108 acetogenine. Stessa formula di Raintree.

Prezzo: € 30,00


250mg Annona muricata foglie e steli e 250mg Annona montana foglie e steli. Coltivata ecologicamente


Graviola Max è una potente miscela composta da due specie di graviola: Annona muricata e Annona montana foglie e steli.
Graviola è diventata famosa per alcuni nuovi ingredienti attivi, contenuti principalmente nelle foglie e negli steli, chiamate Annonacee acetogenine.

La graviola (Annona muricata) contiene 82 differenti acetogenine, a cui se ne aggiungono altre 26 nella graviola di montagna (Annona montana) e tre particolari acetogenine trovate da alcuni studi solo nei semi dell'Annona cherimolia.

Graviola Max, combinando le due specie di graviola (Annona muricata e Annona montana),
contiene 108 elementi attivi (acetogenine).

ATTENZIONE ALL'ETICHETTA: Gli studi sulle acetogenine sono stati condotti usando estratti delle foglie e degli steli. Sebbene questi composti siano contenuti anche nei semi del frutto di graviola, tuttavia se ne sconsiglia l'utilizzo poiché alcune ricerche hanno documentato possibili effetti neurotossici dei semi del frutto in caso di assunzione prolungata. Allo stato attuale, si consiglia l'assunzione di integratori contenenti prevelentemente foglie e steli di graviola.

Questo integratore non verrà più prodotto dalla Raintree Nutrition Inc. A causa dell'inasprimento delle regole sugli integratori alimentari, la Raintree Nutrition non poteva più neppure accennare agli usi dei suoi integratori alimentari. Leslie Taylor, presidente della Raintree Nutrition Inc., ha deciso che diffondere le sue conoscenze sulle erbe della foresta pluviale è molto più importante che continuare a produrre e vendere integratori. Così, la Raintree Nutrition Inc. ha chiuso l'attività il 21/12/2012.

Tuttavia le formulazioni della Raintree Nutrition Inc. e le conoscenze sulle erbe dell'Amazzonia non sono andate perdute.

Graviola Max è ora disponibile grazie a un nuovo produttore. La formulazione e la qualità sono le stesse, cambia solo il formato. La buona notizia è che queste capsule sono più piccole e quindi più facili da deglutire.

Consigli d'uso: come integratore alimentare, 3-4 capsule 3-4 volte al giorno. Se si assume Graviola per più di 30 giorni, è consigliabile integrare la propria dieta con dei probiotici. Bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno). Non assumere assieme a integratori che aumentano l'energia cellulare (come il CoQ10).

Precauzioni: Non superare la dose giornaliera raccomandata. Questo prodotto è un supplemento nutrizionale che non deve sostituire un’alimentazione varia ed equilibrata. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Non usare durante la gravidanza o l'allattamento. Le persone che soffrono di bassa pressione, disturbi della coagulazione sanguigna, che assumono anti-ipertensivi, vasodilatatori o cardiodepressivi dovrebbero consultare un medico prima di assumere questo integratore. singoli dosaggi elevati di graviola potrebbero causare nausea o vomito in alcuni individui: ridurre il dosaggio o assumere ai pasti nel caso di nausea. Non assumere assieme a integratori che aumentano l'energia cellulare (ATP). Conservare al riparo dalla luce, da fonti di calore e dall’umidità.

Altre indicazioni pratiche:
In seguito ad esperimenti in vitro, sono state riscontrate proprietà antimicrobiche. L'assunzione prolungata di questa pianta può condurre alla diminuzione dei batteri amici presenti nel tratto digestivo. Per questo, può essere utile assumere in concomitanza alla graviola enzimi digestivi.

Studi hanno dimostrato proprietà emetiche. Un dosaggio eccessivo può causare nausea o vomito. In questi casi, si consiglia di ridurre il dosaggio o assumere la graviola durante i pasti. Si consiglia di bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno) per ridurre la reazione di Herxheimer (reazione da disintossicazione) ed eliminare le tossine dal corpo.

Tutte le parti della Graviola sono usate in fitoterapia, specie le foglie, la corteccia e le radici a cui sono attribuite diverse proprietà.
Sono stati riscontrati nella Graviola molti composti bioattivi e fitochimici che gli scienziati studiano sin dal 1940 e i molti usi nella medicina naturale sono stati convalidati dalla ricerca scientifica. Tre gruppi di ricerca separati hanno isolato i composti di acetogenina nella graviola e hanno dimostrato proprietà antitumorali ed anticancerogene significative (toxicity selettivo contro i vari tipi di cellule di cancro senza nuocere alle cellule sane). Sono stati pubblicati otto studi clinici sulle loro scoperte. Molte delle acetogenine hanno dimostrato il toxicity selettivo alle cellule tumorali a dosaggi molto bassi. Quattro di questi studi sono stati pubblicati nel 1998 e dimostrano la forte capacità antitumorale ed antivirale degli estratti di Graviola.

L'Università di Purdue, in Lafayette Occidentale, Indiana, ha condotto un'importante ricerca sull'acetogenine (grazie ad una sovvenzione dell'Istituto Nazionale sul Cancro e l'Istituto Nazionale di Salute americano - NIH) ed il suo personale ha analizzato almeno nove brevetti (americani ed internazionali).

La Graviola ha dimostrato di possedere proprietà antibatteriche e antimicotiche. Esperimenti condotti alla fine degli anni '70 dal National Cancer Institute (USA), mostrarono un'attiva citotossicità contro cellule tumorali presente nelle foglie e nello stelo della graviola, per cui i ricercatori hanno da allora proseguito gli studi fino a scoprire nella pianta composti chiamati annnonacee acetogenine i quali sembrano possedere la capacità di inibire la crescita delle cellule di alcuni tipi di tumore (colon, seno e polmoni). Uno studio alla Catholic University of South Corea pare abbia dimostrato che un'acetogenina della graviola sia 10.000 volte superiore a un farmaco chemioterapico come l'adriamicina.

La ricerca sugli effetti della graviola sul cancro sta proseguendo e quattro nuovi studi sono stati pubblicati nel 1998 i quali sembrano confermare le acquisizioni degli studi precedenti.



Graviola Plus
Flacone 120 ml
Prezzo: € 30,00


Ingredienti:
Miscela al 100% naturale di graviola, uncaria (unghia di gatto), pau d'arco, calaguala, curcuma
Uso suggerito: Come integratore alimentare. Assumere 30-60 gocce 2-3 volte al giorno 15-30 min. prima dei pasti.

Graviola Plus combina le più potenti piante della foresta pluviale in una formula sinergica. L'esclusiva formula di Graviola Plus contiene infatti il 50% di graviola unito ad altre 4 piante che hanno proprietà di supportto alla graviola. Le 5 piante che compongono Graviola Plus vengono tradizionalmente usate dai curatori della foresta pluviale per cancro, infezioni batteriche e virali, come stimolanti del sistema immunitario.

Controindicazioni:
Non usare durante la gravidanza e l'allattamento.
Alcuni studi hanno documentato possibili effetti estrogenici di alcune piante contenute nella formulazione. L'uso della formulazione è pertanto sconsigliato a chi soffre di tumori estrogeno-positivi (seno, ovaio, endometrio uterino)
Alcuni studi hanno segnalato le possibili proprietà ipotensive, vasodilatatrici e cardiodepressive di molti dei componenti di Graviola Plus. Si consiglia agli individui che soffrono di ipotensione un costante monitoraggio della pressione sanguigna.

Interazioni con farmaci: il prodotto può potenziare o aumentare l'effetto dei farmaci per l'ipertensione.

Altre indicazioni pratiche:
Da esperimenti in vitro sono state dimostrate le proprietà antimicrobiche di molti dei componenti di Graviola Plus. Si consiglia di supportare la dieta con probiotici (come l'acidophilus che si trova nello yogurt) nel caso di un uso prolungato a più di 30 giorni.

L'assunzione di CoQ10 e di altri integratori che accrescono il processo di rigenerazione cellulare (ATP) può ridurre gli effetti di Graviola Plus.





Graviola Estratto Liquido HEF
(Annona muricata, foglie e stelo) Flacone 120 ml
Prezzo: € 29,00
al momento non disponibile

estratto idroalcolico di foglie essicate di Annona Muricata (Graviola) provenienti solo da piante selvatiche o coltivate biologicamente.

Modalità d'uso: come integratore alimentare, 30-60 gocce 3- 4 volte al giorno poco prima dei pasti (15-30 min.).

Azioni principali (nell'ordine):
anticancerosa, antimicrobica, antiparassitaria, ipotensiva (abbassa la pressione del sangue).

Dettagli
E' un potente antivirale ed ottimo prodotto come prevenzione e sostengno nella terapia dell'influenza. La graviola si compone di elementi attivi a cui recenti ricerche hanno riconosciuto attive e potenti proprietà biologiche. Nella medicina popolare della foresta pluviale la graviola veniva e viene usata per una svariata quantità di patologie.
Anche se gran parte delle ricerche sulla graviola si sono focalizzate sulle sue capacità antitumorali, la pianta è usata da secoli nella medicina popolare del Sud America per trattare un variegato numero di disturbi fra i quali: ansia, ipertensione, influenza, malaria, eruzioni cutanee, nevralgia, dissenteria, artriti e reumatismi, palpitazioni, nervosismo, insonnia, depressione, diarrea, febbre, nausea, foruncoli, dispepsia, spasmi muscolari, ulcera.

Vari esperimenti condotti sin dalla fine degli anni 70 hanno dimostrato che la graviola possiede notevoli proprietà antibatteriche e antimicotiche ed un’intensa attività citotossica.
Alcuni studi hanno evidenziato la capacità degli alcaloidi presenti nella Graviola di avere effetti antidepressivi e, per questo motivo risultano in corso ricerche approfondite.

Principi Attivi della graviola

Potenti sostanze antiossidanti e selettivamente citotossiche per le cellule tumorali: bis-tetrahydrofuran acetogenins, neoannonin, desacetyluvaricin, bullatacin, asimicin, annoglaucin, squamocin, rollimusin etc

Proprietà pricipali della graviola

Antibatterico, antielmintico, antispastico, antitumorale, modulante dell'umore, antispasmodico, astringente, citotossico, febbrifugo, insetticida, antipertensivo, bechico espettorante, sedativo, stomachico, vasodilatatore.

Impieghi principali:
per il cancro (tutti i tipi)
come antimicrobica ad ampio spettro, per interno ed esterno, nella cura delle infezioni batteriche e micotiche
per parassiti e vermi interni per la pressione alta
per le depressione, lo stress e i disturbi nervosi

Proprietà / Azioni documentate dalla ricerca:
antibatterica, anticancerosa, anticonvulsivante, antidepressiva, antimicotica, antimalarica, antimutagena (protettore cellulare), antiparassitaria, antispastica, antitumorale, cardiodepressiva, emetica (causa vomito), ipotensiva (abbassa la pressione del sangue), insetticida, sedativa, utero-stimolante, vasodilatativa.

Altre proprietà/azioni documentate dall'uso tradizionale: antivirale, cardiotonica (tonifica, equilibra , rafforza il cuore), decongestionante, digestiva, antipiretica (riduce la febbre), nervina (equilibra o calma i nervi), pediculicida (uccide i pidocchi),vermifuga (espelle i vermi).

Attenzione: ha effetti cardiodepressivì, vasodilatatori e ipotensivi (abbassa la pressione sanguigna). Forti dosaggi possono causare nausea e vomito. Evitare l'uso concomitante di potenziatori dell'ATP, come il CoQIO.

Preparazione tradizionale
La dose terapeutica riferita è di 2 g tre volte al giorno in capsule o compresse. Se lo si desidera, è possibile sostituirle con un'infusione standard (una tazza tre volte al giorno) oppure una tintura standard 4:1 (2-4 ml tre volte al giorno). Se necessario, per le definizioni consultare la pagina Traditional Herbal Remedies Preparation Methods.

Controindicazioni
La graviola ha mostrato un'attività di stimolazione uterina in uno studio animale (ratti), e quindi non deve essere usata in gravidanza.
La graviola ha mostrato attività ipotensiva, vasodilatatoria e cardiodepressiva in studi animali, ed è controindicata per le persone con pressione bassa. Chi prende farmaci antiipertensivi dovrebbe consultare il proprio medico prima di assumere la graviola e tenere sotto controllo la pressione sanguigna (perché può rendersi necessario modificare il dosaggio dei farmaci).

- In vitro la graviola ha mostrato significative proprietà antimicrobiche. L'uso cronico, a lungo termine, di questa pianta può causare la scomparsa dei batteri "amichevoli" dall'apparato digerente, a causa delle sue proprietà antimicrobiche. Se questa pianta viene usata per più di 30 giorni è opportuno integrare la dieta con probiotici ed enzimi digestivi.

La graviola ha mostrato proprietà emetiche in un singolo studio su animali (suini). Grandi dosi singole possono causare nausea e vomito. Se ciò si verifica, ridurre l'uso di conseguenza. Un solo studio, condotto su ratti di cui era stato somministrato per via endogastrica estratto di fusto e corteccia (100 mg/kg) ha riscontrato un aumento dell'attività di dopamina, norepinefrina e monomine ossidasi, nonché un'inibizione del rilascio di serotonina in ratti in cui era stato indotto Io stress.

Gli estratti alcolici di foglia di graviola non hanno mostrato alcuna tossicità o effetti collaterali nei topi alla dose di 100 mg/kg; tuttavia alla dose di 300 mg/kg è stata osservata una riduzione del comportamento esplorativo e moderate costrizioni addominali. Se compare sedazione o sonnolenza, ridurre la quantità utilizzata.

Interazioni del farmaco: non ne sono state riferite; tuttavia la graviola può potenziare i farmaci antiipertensivi e cardiodepressivi. Può potenziare gli antidepressivi e interferire con gli I-MAO (inibitori delle MonoAminoOssidasi).

Altre indicazioni pratiche:
In seguito ad esperimenti in vitro, sono state riscontrate proprietà antimicrobiche. L'assunzione prolungata di questa pianta può condurre alla diminuzione dei batteri amici presenti nel tratto digestivo. Per questo, può essere utile assumere in concomitanza alla graviola enzimi digestivi.
Studi hanno dimostrato proprietà emetiche. In caso di alti dosaggi si consiglia di assumere la graviola durante i pasti. Si consiglia di bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno) per ridurre le reazioni di Herxheimer (reazione da disintossicazione) ed eliminare le tossine dal corpo.
Uno dei meccanismi di azione documentati della graviola si esplicita nell'abbassamento dell'energia delle cellule anomale. Assumere supplementi che accrescono l'energia cellulare (come il CoQ10) può contrastare o rendere inattivo questo meccanismo.
Queste indicazioni sono da intendersi come puro suggerimento per l'utilizzo del prodotto e non intendono sostituirsi ai consigli del medico. In presenza di patologie, prima dell'utilizzo del prodotto è meglio consultare il proprio medico curante.

La funzione principale della graviola grazie al suo principio attivo, la acetogenina, è quello di aiutare a inibire la crescita di cellule degeneranti. L’estratto liquido citato in svariati studi ha dimostrato di avere una elevata citotossicità selettiva. Le sostanze fitochimiche sono contenute soprattutto nelle foglie di questo frutto tropicale.

Precauzioni:

  • Non usare durante la gravidanza o l'allattamento
  • Alcuni studi hanno dimostrato proprietà ipotensive, vasodilatatorie e cardiodepressive. Si consiglia agli individui che soffrono di ipotensione di monitorare la propria pressione sanguigna. Potrebbe potenziare l'effetto di farmaci contro l'ipertensione e dei cardiodepressivi.
  • Potrebbe avere proprietà antimicrobiche. Se si assume per più di 30 giorni, si consiglia di integrare la dieta con fermenti lattici o enzimi digestivi a supporto della flora batterica intestinale.
  • Potrebbe avere proprietà emetiche. Un dosaggio eccessivo può causare nausea o vomito. In questi casi, si consiglia di ridurre il dosaggio o assumere la graviola dopo/durante i pasti.
  • Si consiglia di bere molta acqua (almeno 8 bicchieri al giorno) per ridurre le reazioni di Herxheimer (reazione da disintossicazione) ed eliminare le tossine dal corpo.
  • Uno dei tre meccanismi di azione documentati della graviola si esplicita nell'abbassamento dell'energia delle cellule anomale. Assumere supplementi che accrescono l'energia cellulare (come il CoQ10) può contrastare o rendere inattivo questo meccanismo.



N-Tense *HEF 180 Caps (470 mg per caps)
Prezzo: € 30,00


N-Tense combina le più potenti piante della foresta pluviale in una formula sinergica. L'esclusiva formula di N-Tense contiene infatti il 50% di graviola unito ad altre 7 piante che hanno proprietà e azioni simili alla graviola, tanto che spesso si ottengono risultati migliori attraverso l'utilizzo di questa miscela rispetto alla sola graviola. Le 7 piante che compongono N-Tense vengono tradizionalmente usate dai curatori della foresta pluviale per cancro, infezioni batteriche e virali, come stimolanti del sistema immunitario.

Ingredienti: c
ontiene erbe di primaria qualità come graviola foglie (Annona muricata), mullaca (Physalis angulata), guacatonga (Casearia sylvestris), espinheira santa (Maytenus ilicifolia) blended with bitter melon, vassourinha, mutamba, cat’s claw (Uncaria tomentosa).

Uso suggerito: Come integratore alimentare. Assumere 3-4 capsule 3 volte al giorno.

Controindicazioni: Non usare durante la gravidanza e l'allattamento.

Alcuni studi hanno documentato possibili effetti estrogenici di alcune piante contenute nella formulazione. L'uso della formulazione è pertanto sconsigliato a chi soffre di tumori estrogeno-positivi
Alcuni studi hanno segnalato le possibili proprietà ipotensive, vasodilatatrici e cardiodepressive di molti dei componenti di N-Tense. Si consiglia agli individui che soffrono di ipotensione un costante monitoraggio della pressione sanguigna.

Interazioni con farmaci:
il prodotto può potenziare o aumentare l'effetto dei farmaci per l'ipertensione.

Altre indicazioni pratiche:
Da esperimenti in vitro sono state dimostrate le proprietà antimicrobiche di molti dei componenti di N-Tense. Si consiglia di supportare la dieta con probiotici (come l'acidophilus che si trova nello yogurt) nel caso di un uso prolungato a più di 30 giorni.
L'assunzione di CoQ10 e di altri integratori che accrescono il processo di rigenerazione cellulare (ATP) può ridurre gli effetti di N-Tense.





Approfondimenti importanti su graviola (dal sito della ditta fornitrice)

approfondimento 1

approfondimento 2

approfondimento 3

approfondimento 4

bibliografia su graviola




Amazon Spiro 180 Caps. (470mg)
Prezzo: € 30,00


Miscela di erbe tradizionalmente usate per morbo di Lyme, leishmaniosi e infezioni batteriche.

Spiro è una miscela sinergica di 6 piante della foresta pluviale che vengono usate dagli sciamani del Sud America per il morbo di Lyme, leishmaniosi e altri problemi di origine batterica. Miscela al 100% naturale di erba intera di chanca piedra, corteccia di Bellaco caspi, corteccia di tamamuri, matico, corteccia di huacapu, e corteccia e foglie di ajos sacha

Come integratore alimentare. Assumere 4 capsule 2 volte al giorno

Adatto anche per animali.





Epaphit 500ml
Prezzo: € 22,00

Estratto in acqua energizzata a base di piante e gemmoderivati coadiuvante nel drenaggio e depurazione del fegato.

E' un prodotto esclusivo perchè macerato in acqua energizzata. Questa preziosa acqua ha riacquistato una gamma di frequenze vitali che potenziano l'assorbimento dei nutrimenti estratti da vegetali ed incrementano l'efficacia del prodotto. La delicata tecnica di estrazione a freddo tutela l'integrità dei principi attivi senza l'aggiunta di alcool, conservanti e coloranti.

Proprietà:
Coadiuvante in caso di problemi epatici. Contribuisce alla normalizzazione dei valori delle transaminasi. Utile in casop di fegato ingrossato, discinesie biliari,sonnolenza post prandiale,alcolismo, epatiti e dispepsie.

INGREDIENTI: Acqua; Cardo mariano semi E.S.; Carciofo foglie E.S.; Fumaria pianta; Tarassaco radice; Ginepro bacche; Bardana radice; Chtysantellum americanum pianta; Rabarbaro radice, Cardo mariano sommità,Malto d'orzo; Genziana radice, Juniperus communis germogli, Corylus avellana germogli; Rosmarinus officinalis germogli, Secale cereale germogli. Acidificanti: acido lattico, acido citrico stabilizzato. Aroma anice, aroma menta.

MODALITA' D'USO: si consiglia di assumere 1/2 misurino (10 ml) 3 volte al giorno lontano dai pasti, puro o diluito con acqua. Agitare prima dell'uso.




Da oggi è disponibile EPAPHIT 60 CAPSULE
Prezzo: € 16,90


Composto erboristico formulato con quattro piante detossificanti ad alta concentrazione. Favorisce la depurazione e la funzionalità epatica. P
uò risultare utile in caso di fegato ingrossato, discinesie biliari, sonnolenza post prandiale, alcolismo.

Come e quando usarlo
Si consiglia di assumere da 2 compresse prima di pranzo e 2 compresse prima di cena.
Contiene: Cardo mariano estratto secco 520 mg, Carciofo estr. secco 273 mg, Schisandra estr. secco 247 mg, Desmodium foglie 130 mg.





Emundren 500 ml
Prezzo: € 22,00


Estratto in acqua energizzata a base di piante e gemmoderivati, ricco di sostanze utili per favorire i fisiologici processi di
drenaggio e depurazione dell'organismo.

E' un prodotto esclusivo perchè macerato in acqua energizzata. La delicata tecnica di estrazione a freddo tutela l'integrità dei principi attivi senza l'aggiunta di alcool, conservanti e coloranti.

Proprietà: Grazie alla presenza di piante ed estratti secchi di piante ad azione drenante e diuretica, Emundren agisce come coadiuvante nell'attivazione generale degli emuntori. Favorisce la depurazione e il drenaggio dell'organismo

INGREDIENTI: Acqua; Bardana radice; Galium aparine; Fumaria sommità; Ortica foglie; Carciofo foglie; Elicriso E.S.; Eucalipto foglie; Salsapariglia radice; Orthosiphon foglie; Viola del pensiero E.S.; Frassino E.S.; Liquirizia radice; Malto d'orzo; Tarassaco E.S.; Carpinus betulus gemme, Ficus carica gemme; Fraxinus excelsior gemme; Juglans regia gemme; Prunus spinosa gemme; Tilia tomentosa gemme. Acidificanti: acido alttico, acido citrico stabilizzato. Aroma anice.

Modalità d'uso: 10 ml 3 volte al giorno lontano dai pasti, puro o diluito in acqua.
Conservare in frigo dopo l'apertura del flacone.





Flacone da 250 ml

Prezzo € 18,00

Integratore alimentare a base di piante, utile per il benessere dell'apparato urinario.


Uso suggerito:
10 ml 2/4 volte al giorno. Agitare prima dell'uso.


Cistifemm
è una preparazione liquida contenente, oltre a piante e gemmoderivati tradizionalmente utilizzati per le loro proprietà antibatteriche e antisettiche delle vie urinarie, come la Tecoma curialis, il Juniperus communis e la Calluna vulgaris, anche un particolare estratto di Hibiscus sabdariffa, chiamto UtiroseTM, che negli studi in vitro ha dimostrato possedere proprietà antibatteriche nei confronti di E. coli e Candida albicans.


Ingredienti :

Acqua energizzata

Sciroppo d'Agave bio
Juniperus communis:
giovani getti
Calluna vulgaris:
giovani getti
Tecoma curialis E.S.
UTirose







F5 Mirabilis Fluidofer
Flacone 100 ml
Prezzo: € 12,00

Il ferro è il minerale presente in maggiore quantità nel sangue ed è necessario per la sintesi dell’emoglobina: una carenza di ferro può portare ad una ridotta produzione di emoglobina e ad anemia microcitica e ipocromica.

F5 Mirabilis fluidofer
è una innovativa formulazione liquida a base di liposomi di ferro pirofosfato e geromoderivati di piante, appositamente studiata per stimolare l’assorbimento attivo del ferro e svolgere una naturale azione rimineralizzante, senza provocare reazioni indesiderate a livello gastrico e intestinale.

Dose giornaliera: 5 ml die da assumere puro o diluito in acqua. La dose di 5 ml contiene 14 mg di ferro, pari al 100% dell'RDA


Ingredienti :

Sciroppo d'agave biologico
Tamerice macerato glicerinato
Nocciolo macerato glicerinato
Abete bianco macerato glicerinato
Liposomi di ferro pirofosfato



Tamerice (Tamarix gallica L.) gemmoderivato: incrementa la formazione dei globuli rossi e delle piastrine agendo sia sul midollo osseo che sulla mflza.
Indicato in caso di anemie con diminuzibne dei globuli rossi e delle piastrine; anemie ipocromiche e normocromiche, piastrinopenia e leucopenia.

Nocciolo (Corylus avellana L.) gemmoderivato: grazie alla proprietà di stimolare il midollo, il tessuto connettivale, quello epatico e polmonare il nocciolo presenta vaste applicazioni. A livello del midollo osseo stimola l’eritropoiesi attivando gli eritroblasti. Viene utilizzato come antianemico, in caso di anemia ipocromica, microcitica, specie se da perdita e stillicidio in seguito a gastriti, ulcera o affezioni digestive.

Abete bianco
(Abies pectinata DC.) gemmoderivato: svolge un’efficace azione rimineralizzante e ricostituent La sperimentazione clinica ha infatti dimostrato che le gemme di Abies pectinata favoriscono la fissazione del calcio nelle ossa, stimolano l’eritropoiesi e l’accrescimento della statura. Indicato in caso di anemie, carenze minerali e decalcificazione.

Liposomi di ferro pirofosfato: composto unico e innovativo ottenuto grazie ad una nuova tecnologia che sfrutta le proprietà dei liposomi.
Si tratta di un complesso Lecitina-Pirofosfato ferrico preparato per assorbimento delle lecitine sulla superficie dei cristalli di ferro.
La presenza di lecitina incrementa la biodisponibilità del Ferro Pirofosfato, infatti l’affinità delle mucose per il liposoma consente un maggiore e più rapido assorbimento del ferro.

Grazie a questa tecnologia il ferro non viene mai a diretto contatto con la mucosa intestinale con evidenti vantaggi: non provoca reazioni a livello gastrico o intestinale, non colora le mucose, i denti o le feci.
I liposomi di ferro pirofosfato non hanno odore e gusto metallico e non presentano alcuna tossicità pur avendo una biodisponibilità molto elevata.



Prima dell'avvento degli antibiotici nel 1938 l'argento colloidale era considerato come uno dei fondamentali trattamenti per le infezioni. Alcuni studi affermano che è efficace contro più di 650 fra virus e batteri.
L'argento colloidale può essere preso per via orale, messo su una garza o cerotto e applicato direttamente su tagli, graffi, ferite aperte, ustioni, porri e verruche o usato su acne, eczema e irritazioni della pelle. Oppure, si possono fare gargarismi, mettere gocce negli occhi, per irrigazioni vaginali, anali, atomizzato o inalato dal naso, ecc.

«Ogni tipo di fungo, di virus, di batterio, streptococchi, stafilococchi e altri germi patogeni sono eliminati nel giro di tre, quattro minuti. Non è noto in effetti alcun batterio che non possa essere eliminato dall’argento colloidale nel giro di massimo sei minuti (…).»
Health Consciousness.

Oggi, l’argento colloidale viene venduto in qualità di integratore alimentare e viene impiegato da molti naturopati, omeopati ed esperti nel campo del naturale per le sue presunte proprietà antibiotiche, antivirali e antimicotiche.
Sebbene non siano stati eseguiti dei moderni studi a doppio cieco sulle proprietà dell’argento colloidale, questo integratore alimentare viene utilizzato da moltissime persone in tutto il mondo che lo impiegano anche per gli animali.

L’argento colloidale è conosciuto da molto tempo in ambito medico alternativo per le sue speciali proprietà. Già dai tempi dei greci e dei romani, le corti reali usavano banchettare con posate d’argento in recipienti dello stesso metallo, tanto che si diceva il sangue nobile blu, derivasse a causa delle minute tracce del puro metallo che assimilavano regolarmente.


L’argento è un metallo naturalmente presente nella crosta terrestre ed è il 67° elemento naturale più abbondante. Non è solubile in acqua e non si combina facilmente con altri elementi per formare dei composti, da cui il termine di
“metallo nobile”.

Il termine
“colloide” è stato usato per la prima volta dal padre della chimica colloidale, Thomas Graham (1805-1869), per indicare delle minuscole particelle sospese in un liquido o in un gel che non passano attraverso una membrana. Questa prima definizione è alquanto restrittiva e oggi con il termine “colloide” si fa riferimento piuttosto a qualsiasi sostanza solida, liquida o gassosa, presente in un mezzo disperdente (solido, liquido o gas) sotto forma di particelle troppo piccole per essere visibili.

L’argento colloidale è un tipo di colloide che consiste di particelle di argento metallico solide sospese in un liquido, cioè l’acqua. L’argento colloidale contiene anche un’altra forma di argento, ovvero gli ioni.

La ricerca biomedica ha dimostrato che nessun organismo conosciuto per causare malattie (batteri, virus e funghi) può vivere più di qualche minuto in presenza di una traccia, seppur minuscola, di argento metallico. Un antibiotico, tanto per fare un paragone, uccide forse una mezza dozzina di differenti organismi patogeni, ma l’argento ne elimina circa 650. Inoltre i ceppi resistenti non riescono a svilupparsi quando viene usato l’argento, mentre per il nostro organismo è virtualmente atossico.

Il medico Larry C. Ford, del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia alla Scuola del Centro di Medicina delle Scienze per la Salute dell’Università californiana di Los Angeles, ha scritto "Le soluzioni d’argento sono antibatteriche per concentrazioni di 10 organismi per ml di Streptococcus pyogenes, Staphylococcus aureus, Neisseria genorrhoeae, Gardnerella, Vaginalis, Salmonella typhi e altri patogeni enterici, e funghicide per Candida albicans, Candida globata e M.Furfur.

Il ricercatore biomedico Robert O. Becker dell’Università di Syracuse ha scoperto che "l’argento stimola profondamente la guarigione della pelle e in altri tessuti soffici, in un modo diverso da ogni processo naturale conosciuto e uccide le più pericolose infezioni di tutti i tipi, inclusi i batteri e i funghi che ci circondano". E conclude "Quello che abbiamo fatto in effetti, è stato di riscoprire il fatto che l’argento elimina i batteri, come si è saputo per secoli ....; quando furono scoperti gli antibiotici, venne smesso l’utilizzo clinico dell’argento come antibiotico."

L’argento colloidale è senza sapore, senza odore e non irrita i tessuti sensibili. Può essere assunto oralmente, come pure collocato su una garza e applicato direttamente su tagli, abrasioni, piaghe aperte e verruche.
Molti assumono l’argento colloidale a seconda della necessità. Chi assume più dosi durante la giornata, solitamente prende l’argento colloidale tre o quattro volte al giorno. Tuttavia, sarebbe consigliabile ripartire la dose giomaliera in dosi più piccole e frequenti usando l’argento colloidale ogni 15 minuti in un’ora per disturbi acuti. L’argento dovrebbe essere mantenuto sotto la lingua da 30 secondi a 3 minuti prima di deglutire. Non appena i sintomi scompaiono, di solito gli utilizzatori smettono di assumere l’argento colloidale.

Molti utilizzatori assumono l’argento colloidale come aiuto per disturbi cronici e sostengono che piccole dosi non sono efficaci e, pertanto, trovano una maggiore aiuto dall’ingestione di dosi più elevate e per periodi di tempo più lunghi.
Per i problemi cronici, è stato segnalato da alcuni utilizzatori che, assumendo fino a 500ml di argento al giorno, è necessario almeno un mese di utilizzo prima di notare dei cambiamenti significativi, soprattutto in disturbi che coinvolgono infezioni virali croniche. L’argento può essere assunto in maniera continuativa da un minimo di 3 settimane a un massimo di circa 4 mesi.

L’argento colloidale è spesso usato esternamente direttamente sulla pelle. Di solito, viene applicato a bisogno spruzzandolo sulla parte interessata oppure bagnando una garza e lasciandola sulla parte interessata fino all’asciugatura. Utilizzatori hanno riferito di averlo usato su tagli, graffi, ferite aperte, ustioni, porri, verruche, acne, eczema e irritazioni della pelle.
Alcuni utilizzatori applicano inoltre qualche goccia negli occhi o negli orecchi secondo necessità.

L’ente aerospaziale americano, NASA, ha ricercato ventitre differenti metodi per purificare l’acqua e ha scelto un sistema a base di argento per i suoi space shuttle. Non solo la NASA, ma più di metà delle compagnie aeree mondiali usano filtri all’argento per l’acqua al fine di proteggere i passeggeri da malattie e dissenteria.
L’acqua può essere purificata aggiungendo mezzo cucchiaio di argento colloidale da cucina ogni 3,5 litri, agitare bene e attendere sei minuti prima di bere.



Non esistono effetti collaterali all’uso dell’argento colloidale, ma E’ MOLTO IMPORTANTE aggiungere in contemporanea all’alimentazione, fermenti lattici per compensare la distruzione di batteri simbionti: ottimo il NUTRIFLOR Klamath, 2 capsule prima di pranzo e 2 prima di cena, o il succo di pane (VITAPAN) della Naturalpoint. Ma anche il succo di verdure della BIOTTA (un bicchiere prima di ogni pasto). (L’enterogermina ha il difetto di fermarsi molto prima della valvola ileo-cecale e quindi svolge il suo lavoro a metà, non entrando nell’intestino crasso)

E’ molto importante notare che, a differenza dell’antibiotico tradizionale, l’argento non indebolisce il sistema immunitario ma, al contrario, lo rinforza. Questi dati scientifici sono stati ottenuti negli USA e sono reperibili tramite motore di ricerca su innumerevoli siti Internet.


USO ESTERNO: applicare su verruche, herpes, psoriasi, acne, lesioni aperte come ulcere, e tutte le malattie cutanee. Ottimo anche per la disinfezione delle mani.

Argento Colloidale: il più importante antibatterico naturale



LA RISCOPERTA DEL PIU' POTENTE E SICURO ANTIBIOTICO DI LARGO SPETTRO CONOSCIUTO


Conosciuto come un potente antibiotico e antivirale, l'argento colloidale agisce su un ampio spettro di disturbi:



occhi:
oftalmia, blefarite, congiuntivite, cheratite
sistema respiratorio: influenza, polmonite, rinite, tubercolosi
cute: acne, dermatite, lupus, cancro, herpes simplex, herpes zoster, psoriasi, acne rosacea, orticaria
sistema nervoso: meningite, morbo di Ménière, nevrastenia
sistema digestivo: diarrea, gastrite, emorroidi
apparato motorio: artrite, reumatismi
malattie varie: diabete, ulcera, malaria, polio, tetano, tifo



Prima dell'avvento degli antibiotici nel 1938 l'argento colloidale era considerato come uno dei fondamentali trattamenti per le infezioni. E' stato provato essere efficace contro più di 650 differenti malattie infettive, a confronto degli antibiotici chimici che FORSE lo sono contro una mezza dozzina.

Quali caratteristiche ha il vero Argento Colloidale ?

Nel VERO Argento Colloidale (True Silver Colloidal) la maggior parte di contenuto è in forma di particelle di argento. In genere devono contenere almeno più del 50% di particelle di argento, per essere considerati tali. In media in un range dal 50 al 80%. La restante parte percentuale (inferiore) sono ioni di argento.

In realtà quando si parla di "argento colloidale" , il termine colloide significa particella .

Le due principali caratteristiche per determinare i veri "colloidi" sono:
- La percentuale di particelle di argento;
- La superficie delle particelle.


Fra tutti i prodotti commercializzati come prodotti colloidali solo i "VERI Colloidi" hanno la più alta misura di superficie della particella .
E' la superficie della particella di Argento che determina l'efficacia .
Più è piccola la particella, più ampia è la superficie in senso inversamente proporzionale

Le particelle nanometriche (anzi nei migliori prodotti inferiori al nanometro) restano in sospensione senza la necessità di aggiungere proteine o altri addittivi . E' la repulsione reciproca delle particelle create dalla carica "potenziale zeta" che mantiene le particelle uniformemente distribuite.

A causa dell'altissima concentrazione di particelle e della prevalenza rispetto ai semplici ioni (atomi privi di un elettrone) il VERO Argento Colloidale non è e può MAI essere trasparente come l'acqua.

Il VERO Argento colloidale con una sufficiente concentrazione (più del 50% rispetto alla percentuale ionica) non può trasparire come l'acqua, perchè le particelle di argento presenti anche se piccolissime bloccano il passaggio della luce e quindi rendono il liquido non trasparente ma ambrato , tendente al marrone (tipo il tè) o paglierino.

A causa della concentrazione inferiore di ioni di argento e data la prevalenza di particelle di argento di piccole dimensioni, il VERO Argento Colloidale non può causare l'argiria ed è il più sicuro ed efficace, spesso anche fino a 1000 volte degli altri prodotti di altro tipo e genere.



Come funziona l’argento colloidale?


La pubblicità dell’argento ionico lo descrive come un composto dotato di elevata biodisponibilità. Niente è più lontano dalla verità. Infatti la biodisponibilità è data dalla quantità di farmaco “immodificato” che raggiunge la circolazione sistemica dopo essere stato ingerito. Anche gli ioni argento (Ag+) possiedono l’attività antibatterica dell’argento colloidale, tuttavia essi sono molto reattivi e nell’organismo formano rapidamente sali di argento, come il cloruro. L’Argento Colloidale è l’unico antibatterico conosciuto che elimina tutti i tipi di virus, funghi e batteri. L’Argento Colloidale è altresì totalmente innocuo per il corpo. Mentre gli antibiotici danneggiano il fegato e i reni, l’Argento Colloidale attiva il processo di guarigione.

L’argento colloidale è atossico per mammiferi, rettili e tutte le forme di vita che non siano monocellulari.

L’argento è invece tossico come i più potenti disinfettanti chimici per le forme di vita primitive come i microrganismi. Le forme di vita monocellulari utilizzano processi chimici diversi per il metabolismo dell’ossigeno.

La presenza di argento, specialmente nella forma di nano particelle del colloide,
ne interrompe il ciclo metabolico enzimatico e ne provoca il soffocamento e la morte nell’arco di sei minuti; a quel punto il sistema immunitario, linfatico e depurativo si occuperanno della loro espulsione. L’azione dell’argento colloidale è così veloce che l’agente patogeno non ha il tempo di mutarsi in un ceppo resistente.

Tutti gli altri antibiotici di sintesi sono efficaci soltanto su cinque o sei tipi di germi, sempre che un particolare ceppo non sia diventato resistente. Ci sono casi di germi che hanno sviluppato resistenza a tutti gli altri antibiotici mentre, in sei minuti, l’Argento Colloidale debella qualsiasi germe monocellulare. Da quando si è in grado di fare questa valutazione non si conosce alcun agente patogeno che sia mutato in un ceppo resistente all’argento perché il tempo di replicazione dei batteri è molto superiore alla velocità d’azione battericida dell’argento.

L’argento colloidale non ha alcuna azione sugli enzimi del corpo umano, che sono molto diversi da quelli delle forme di vita monocellulari. Le particelle colloidali si diffondono gradualmente attraverso il sangue fornendo un’azione terapeutica prolungata nel tempo. Molte forme di batteri, funghi e virus utilizzano un enzima specifico per il loro metabolismo. L’argento agisce come catalizzatore disabilitando l’enzima.
I microrganismi in questo modo soffocano.


INTERAZIONE CON ALTRI FARMACI O PIANTE MEDICINALI
Non si sono riscontrate interazioni di alcun genere tra l’argento e altri farmaci. Le reazioni alle attuali prescrizioni farmaceutiche della medicina allopatica con l’argento presente nel corpo non saranno superiori alle reazioni con le potentissime piante medicinali da cui derivano e che sono state utilizzate per migliaia di anni parallelamente all’argento.
Non si sono riscontrate reazioni allergiche in migliaia di anni e non ne risultano nella storia dell’uso medico dell’argento. L’azione dell’Argento Colloidale interviene principalmente sulla velocità e/o sul manifestarsi della reazione metabolica dell’ossigeno di un germe, e blocca il funzionamento del polmone chimico utilizzato dagli agenti patogeni monocellulari nel metabolismo dell’ossigeno. Ma l’Argento Colloidale non attiva alcuna reazione chimica nel corpo.

COME FUNZIONA CONTRO I BATTERI
Gli organismi monocellulari chiamati batteri, per il metabolismo dell’ossigeno utilizzano un comune tipo di enzima, o polmone chimico. La presenza dell’Argento Colloidale disattiva l’enzima e causa il soffocamento. Tutti i batteri vengono eliminati entro sei minuti, senza alcun effetto sulle cellule tissutali circostanti.
Nel suo libro il Dr. Becker aggiunge: “L’Argento positivo elimina tutti i tipi di batteri; un fatto entusiasmante in quanto non c’è altro antibiotico che agisca su tutti i tipi di batteri.

COME FUNZIONA CONTRO I FUNGHI
I funghi sono una serie di singole cellule collegate l’una all’altra da minuscoli condotti di materia cellulare. Ad espansione lineare o, alternativamente, con modalità riproduttiva simile ad un tessuto, i funghi presentano comunque le caratteristiche di qualsiasi batterio monocellulare – con quel particolare tipo di polmone – che viene immediatamente e permanentemente disattivato dalla presenza dell’Argento Colloidale.
Qualsiasi tipo di fungo verrà eliminato entro sei minuti dal contatto con l’argento nel corpo. L’Argento Colloidale lo soffoca.

COME FUNZIONA CONTRO I VIRUS

Un singolo virus invade una cellula vivente o un tessuto corporeo, poi l’insidioso agente patogeno si impossessa del nucleo della cellula e ne altera il meccanismo produttivo/ riproduttivo per replicare se stesso piuttosto che l’enzima, l’ormone o l’altra sostanza chimica prodotta normalmente dal corpo in quella cellula. Successivamente il nuovo virus prodotto viene rilasciato nel circolo ematico da quella cellula. Ma c’è anche un altro evento interessante. Nel subire l’attacco del virus, quella cellula viva in parte reagisce ritornando ad una struttura cellulare e ad una chimica più primitiva. Subiscono una trasformazione anche gli enzimi di metabolizzazione dell’ossigeno, o polmone chimico, della cellula. Questa forma enzimatica più primitiva è vulnerabile all’effetto dell’Argento Colloidale.
L’effetto catalizzante dell’Argento Colloidale, per la semplice vicinanza alla cellula disattiva in modo permanente gli enzimi: non potrà funzionare per portare ossigeno nella cellula e pertanto la cellula produttrice di virus morirà. Soffocherà nell’arco di sei minuti e il corpo la eliminerà proprio come elimina ogni giorno gli altri milioni di cellule che hanno concluso di svolgere il loro compito.

(fonte. Dr. Graziani in Scienza e conoscenza n.41, 2012)

ATTENZIONE CODEX ALIMENTARIUS: sebbene la purezza certificata dei prodotti che rappresentiamo ne consentono l'assunzione per via orale, come avviene da molti anni in altri paesi, le leggi sanitarie italiane non ci consentono di consigliare la prescrizione per tale utilizzo. Il paese dell'Unione Europea più resistente al Codex Alimentarius è il Regno Unito.

Ai sensi del Regolamento Comunitario Europeo (L.1170/2009) che non include le sostanze argento e oro fra gli ingredienti inseribili nei prodotti "per uso interno" si informa che i prodotti colloidali proposti sono notificati al Ministero come "prodotti per uso esterno"




Nano Cristal Silver™ 10 ppm - 0,01 mg/ml

Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico
200 ml
Prezzo: € 33,00

Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico 500 ml
Prezzo: € 64.00


ll Silver 10 ppm 500 ml consente un sostanzioso risparmio per chi ne fa un utilizzo frequente: questo flacone da 500 ml costa meno di 2 flaconi tradizionali da 200 ml e si ha 100 ml in più.

Nano Cristal Silver™
il migliore Qualitativamente!
Notificato al Ministero della Salute


Il Nano Cristal Silver è classificato qualitativamente fra i migliori prodotti colloidali al Mondo. La Particella misura 0,63 nm ed è la più piccola mai prodotta.



Questo tipo di Argento Colloidale definibile anche
“True Silver Colloidal” si ottiene con un procedimento brevettato unico al mondo , capace di produrre particelle di argento di 0,63 nm (nanometri) le più piccole in assoluto .

L’efficacia dell’Argento colloidale è dovuta alle più piccola dimensione delle particelle e quindi ad una maggiore superficie . Il prodotto del tutto naturale ottenuto senza chimica e additivi aggiunti è una sospensione di particelle infinitesimali sospese in acqua pura .

Questo prodotto, in termini qualitativi è quanto di meglio oggi sia disponibile a livello Mondiale . E’ confezionato in Italia presso un laboratorio farmaceutico autorizzato ed è notificato al Ministero della Salute. Il prodotto è confezionato in bottiglie blu cobalto da 200 ml con astuccio esterno , misurino da 1 ml e pipetta contagocce graduata .

La concentrazione del Nano Cristal Silver™ è 10 ppm che corrisponde ad1mg/l

E’ un prodotto unico in grado di arrivare a risultati straordinari.

Analisi prodotto


Argento colloidale per la salute e bellezza



Se non hai provato il nostro Silver (VERO Argento Colloidale) non puoi dire di aver mai provato questa preziosa sostanza e testato la sua incredibile efficacia.

E' qualitativamente superiore a tutti gli altri prodotti colloidali di migliaia di volte.

Per uso esterno si può utilizzare goccia a goccia oppure con la pratica confezione spray.

Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in luogo fresco e asciutto e non in frigorifero. Non congelare.

In Italia una Legge del 2009 non fa rientrare fra gli ingredienti ammessi nei prodotti alimentari l’argento colloidale, cosa permessa invece in quasi tutto il resto del mondo. Lo stesso prodotto fino a qualche mese fa era commercializzato come integratore, oggi l’azienda produttrice, pur non cambiando le caratteristiche del prodotto, è stata obbligata a notificarlo per “uso esterno” nella categoria “igiene del cavo orale e del cavo nasale”, per questo motivo non è più possibile fornire dosaggi e posologie.


Possibili Utilizzi
L'Argento Colloidale è utilizzato in modo preventivo contro virus, batteri e funghi e viene anche applicato direttamente sulle ferite aperte o sulle piaghe per eliminare le infezioni di superficie. E non fa male, né brucia! Altri antisettici applicati sulle ferite bruciano perché oltre ad eliminare i germi, distruggono anche le cellule del tessuto circostante. L'Argento Colloidale, invece, agisce sui germi topici entro sei minuti ma non danneggia il tessuto circostante.

Acne: oltre ad una dieta in cui si evitano zuccheri, grassi e cioccolata, chi soffre di acne dovrebbe lavarsi e sciacquare con cura il viso quattro volte al giorno, e ogni volta, dopo essersi sciacquato, massaggiare un piccola quantità di Argento Colloidale sull'area che presenta il problema due o tre volte con le dita, utilizzando del cotone o un fazzoletto. Questa procedura del lavaggio-risciacquo-massaggio può essere continuata per tutti gli anni dell'adolescenza. Questa abitudine evita che il problema si ripresenti, mantenendo la pelle sempre pulita.

Tagli e Abrasioni: applicare l'Argento Colloidale direttamente sulla ferita e sulle fasciature.
L'Argento Colloidale può essere utilizzato da solo o con altre medicazioni.

Eczema o eruzioni cutanee: tamponare l'Argento Colloidale direttamente sulla zona, frizionando delicatamente. Ripetere spesso per mantenere umida la zona. Se preferite, bendare la zona mantenendo le bende umide di Argento Colloidale. Cambiare la fasciatura ogni giorno.

Verruche: coprire le verruche con un cerotto impregnato con alcune gocce di Argento Colloidale. Mantenere il cerotto umido. Le verruche dovrebbero sparire in qualche giorno. Eliminare le verruche più grandi potrebbe richiedere qualche giorno in più.

Depurazione dell'acqua: l'Argento Colloidale depura l'acqua in modo eccellente. Uno o due cucchiaini di Argento Colloidale per ogni 4 litri, manterrà l'acqua sicura e ne conserverà il gusto dolce per lunghi periodi. L'acqua contaminata da germi o sostanze chimiche non tossiche, diventerà bevibile con l'aggiunta di due o tre cucchiaini per ogni 4 litri.


Per evitare le malattie diffuse con l'acqua come la dissenteria, le compagnie aeree hanno messo in uso dei filtri per l'acqua che usano l'argento: British Airways, Swiss Air, Scandinavian Airlines, Lufthansa, Olympic, Air France, Canadian Pacific Airlines, Alitalia, KLM, Japan Airlines e Pan Am. Il Governo Svizzero ha approvato l'uso dei filtri per l'acqua che usano l'argento, ad uso domestico e commerciale. Inoltre, dopo aver testato ventitre diversi tipi di metodi di depurazione dell'acqua, la NASA, ha scelto per lo space shuttle il sistema che utilizza l'argento.

Cibi conservati fatti in casa: mezzo cucchiaino di Argento Colloidale per ogni litro nei barattoli preparati in casa, evita il fiorire di batteri, virus e funghi.

Consumando il cibo, la presenza dell'argento coadiuverà il processo digestivo, eviterà che gli amidi fermentino, che le proteine si decompongano o i grassi diventino rancidi nel tratto digerente. Inoltre, nell'intestino non si formeranno gas e il cibo non si decomporrà a causa di tossine andando a ridurre lo stato di benessere generale.



Nano Cristal Silver™ 10 ppm - 0,01 mg/ml
Flacone Blù Cobalto Pet Farmaceutico 100 ml
Formulazione spray

Prezzo: € 18.00


Il Silver spray 10 ppm 100 ml è concepito per la sua praticità, molto comodo da tenere in borsetta o nel borsello, pratico da usare in quanto lo spray lo rende molto versatile, molto comodo per tutte le applicazioni di disinfezione, il trattamento di ustioni e ferite, il trattamento su animali, piante, indumenti, oggetti.

Utile l'utilizzo in presenza di cute a tendenza acneica.

Stessa Qualità del Nano Cristal Silver
Stesso Prodotto


Supporta il sistema di difesa del corpo quando è sotto stress fisico

• Può distruggere agenti che causano malattie come batteri, virus e funghi
• Germicida naturale
• Insapore e non tossico

I prodotti della linea Santé Colloidal sono confezionati in flaconi in Pet senza scatola esterna. L'altissima qualità e la misura delle particelle ridottissime rendono un prodotto molto stabile che non necessita della conservazone in flaconi di vetro.
Il vetro è necessario per le soluzioni di Argento ionico.
Gli integratori Santé Naturels®sono notificati e registrati al Ministero della Salute Italiano.




Silver-C Gel . Airless 100 Grammi, 30 ppm
Gel a base di Argento e Vitamina C a PH Acido con Lavandula Angustifolia
Prezzo: € 25,00

Gel a base di Argento Colloidale
30 ppm e Vitamina C a ph acido. Ottimo aiuto per pelle e parti intime.

Santé Naturels® ha concepito un
rivoluzionario prodotto - unico nel suo genere - a base di Argento Colloidale 30 ppm e Vitamina C a Ph acido in flacone da 100 Grammi .

La sinergia di queste preziose sostanze è un grande aiuto per tutte le problematiche dell'epidermide e delle parti intime
sia per la donna che per l'uomo. Naturalmente favorisce una formidabile idratazione e igienizzazione cutanea.
All'interno è stato aggiunto un eccezionale componente la Lavandula Angustifolia che oltre a rendere il prodotto piacevolmente profumato lo arricchisce delle sue note proprietà.

Cliccando su questo file (
) è possibile leggere un interessante studio condotto dall'Università di Bari proprio sull'associazione dell'argento e Vit. C utile nel contrastare le Vaginosi.

Un Aiuto importante per:
- Vaginosi Batteriche;
- Psoriasi;
- Infezioni batteriche;
- Infezioni micotiche;
- Funghi cutanei;
- Verruche
- Dermatiti varie
- Punture insetti
- Ferite
- Rimargino cicatrici
- Eliminare gli odori da sudorazione
- Acne



Detergente Intimo all'Argento Colloidale
250 ml di Freschezza e Igiene Naturale
Per Donna e Uomo
Prezzo: € 14,00

Una nuova straordinaria formulazione a base di Argento Colloidale e altri ingredienti tutti naturali. Un prodotto sano, sicuro, senza chimica, efficace e come sempre naturale al 100%.

Componenti Principali:
Argento Colloidale, Camomilla, Malva, Propoli, Tea Tree Oil, Menta Pieprita e Aloe.

L'elevato contenuto di Argento Colloidale ad azione antibatterica e lenitiva ed altri ingredienti naturali tra i quali aloe, propoli, tea tree oil, menta piperita, ad azione antisettica, antibatterica, antimicotica ed igienizzante rendono questo prodotto particolarmente indicato per l'igiene intima quotidiana e coaudiuvante alla soluzione di piccoli problemi genitali sia femminili che maschili.

La sua formula è completamente naturale.

Questo nuovo prodotto non contiene: SLS, SLES, PEG, parabeni, coloranti, profumi, allergeni, cloruro di sodio, opacizzanti, derivati dal petrolio, texturizzanti, solventi e siliconici.


Ingredients/contains: Argentum Metallicum (Colloidal Silver 20-30 ppm), Centaurea Cyanus Flower Water, Chamomilla Recutita Water, Mentha Piperita Water, Malva Sylvestris Leaf Water, Aqua, Glycerin, Aloe Barbadensis Gel, Propolis, Magnesium Chloride, Cocomidopropyl Betaine, Lauryl Glucoside, Malva Sylvestris Leaf Extract, Cetraria Islandica Extract, Lavandula, Angustifolia Oil, Melaleuca Alternifolia Oil, Melaleuca Viridiflora Leaf Oil, Olea Europaea Oil, Tocopherol, Ascorbic Acid, Capryl/capramidopropyl Betaine, Sodium Chloride, Undecylenamidopropyl Betaine, Glyceryl Laurate, Lactic Acid, Cyamopsis Tetragonoloba, Xanthan Gum, Parfum, Potassium Sorbate*, Citric Acid*, Limonene**, Linalool**, Geraniol**.

*stabilizzanti presenti nel gel aloe - **presente naturalmente negli oli essenziali





Dall' Articolo del Dr. Graziani pubblicato su
Scienza e conoscenza,
rivista trimestrale, n. 41
III Trimestre luglio-settembre 2012.


Il dottor Graziani Gabriele, 71 anni, proviene da una famiglia di farmacisti. Ha conseguito la laurea in Farmacia nel 1964 con 110/110 e lode e la Laurea in Scienze Biologiche con 108/110, entrambe presso l’università di Bologna. Ha poi intrapreso la carriera di ricercatore farmacologo prima presso l’università, poi nell’industria farmaceutica.
Dopo un lungo periodo di formazione in Inghilterra nel Centro ricerche Glaxo, ha fondato e diretto i laboratori di ricerca farmaco-tossicologica del centro di ricerche Glaxo di Verona, ancor oggi prestigioso centro di ricerche in Italia.
È autore di oltre 60 pubblicazioni scientifiche ed è stato membro di prestigiose Associazioni quali la New York Academy of Sciences.

Per 25 anni è stato titolare dell’omonima farmacia rurale in provincia di Como, ora gestita dalla figlia. La sua conoscenza dell’argento colloidale (AC) deriva dallo studio personale e dall’esperienza quotidiana di farmacista territoriale.


L’argento colloidale è un tema che in ambito sanitario oscilla dal fideismo totale dei cultori della medicina alternativa allo scetticismo convinto dei discepoli della medicina accademica, tuttavia la crescente minaccia dei sempre più numerosi batteri resistenti ai più moderni antibiotici è una buona ragione per ripensare all’uso dell’argento colloidale.

Un antibiotico può uccidere, più o meno, una dozzina di organismi nocivi, mentre l'argento ne uccide centinaia se non migliaia e non sviluppa resistenza. Inoltre l'argento è praticamente "atossico".

L'argento colloidale è atossico per mammiferi, rettili e tutte le forme di vita che non siano monocellulari.

L'argento è invece tossico come i più potenti disinfettanti chimici per le forme di vita primitive come i microrganismi. Le forme di vita monocellulari utilizzano processi chimici diversi per il metabolismo dell'ossigeno. La presenza di argento, specialmente nella forma di nano particelle del colloide, ne interrompe il ciclo metabolico enzimatico e ne provoca il soffocamento e la morte nell'arco di sei minuti; a quel punto il sistema immunitario, linfatico e depurativo si occuperanno della loro espulsione. L'azione dell'argento colloidale è così veloce che l'agente patogeno non ha il tempo di mutarsi in un ceppo resistente

leggi tutto


Uwe Reinelt, Josef Pies
Il Grande Libro dell'Argento Colloidale
per la salute delle persone, degli animali e delle piante
Prezzo: € 10,80

Quest’opera è uno strumento unico in Italia: presenta l’efficacia di questo potente rimedio naturale, le terapie, le modalità di utilizzo e le esperienze di guarigione. L’argento colloidale è una dispersione microscopica di argento elementare in acqua distillata. Famoso già nei secoli passati, questo rimedio è in pratica privo di effetti collaterali, a differenza degli antibiotici.

Agisce su un ampio spettro di disturbi:
• occhi: oftalmia, blefarite, congiuntivite, orzaiolo;
• sistema respiratorio: influenza, polmonite, rinite, bronchite;
• cute: acne, dermatite, cancro, herpes simplex, herpes zoster, psoriasi, eczema, allergie cutanee;
• bocca e denti: afte, alitosi, mughetto, gengivite;
• sistema digestivo: diarrea, gastrite, emorroidi;
• apparato motorio: artrite, reumatismi;
• tratto urogenitale: cistite, vaginite;
• e molte altre malattie.

Arricchito da numerose testimonianze, questo accurato manuale comprende una preziosa sezione dedicata all’utilizzo delle sue proprietà nella cura delle piante e degli animali e, in appendice:
perché l'argento colloidale è privo di effetti collaterali.


Oro colloidale:
metallo prezioso per la nostra salute

L’ oro è un metallo prezioso, anche per la nostra salute. In forma colloidale, ha delle proprietà terapeutiche incredibili. L’ oro colloidale è un rinnovatore dell’ energia vitale sia a livello chimico che bio energetico.


Innanzitutto bisogna chiarire la differenza tra
Oro inorganico, quelli che tutti conosciamo è l’ Oro “organico” in forma colloidale, ossia utilizzabile dall’ organismo umano. L’oro colloidale è una sospensione colloidale di particelle d’oro di dimensione sub-micrometrica in un fluido. Il liquido ( tipicamente acqua )assume un intenso colore rosso (per particelle di dimensione inferiore a 100 nm), o un colore giallo sporco (per particelle di dimensioni maggiori).


L’ oro colloidale agisce a due livelli che si combinano tra di loro e ne giustificano l’ efficacia.

  • il piano fisico o cellulare, che tutti conosciamo. A livello cellulare, la sua presenza contribuisce a creare le condizioni ottimali affinché le cellule possano operare al meglio. In questo senso si comporta come un catalizzatore che facilita le fisiologiche funzioni. In caso di alterazione di questi processi, contribuisce a riequilibrare le funzioni. Comprensibile, quindi che sia utile in moltissime patologie, anche di tipo degenerativo.


  • Il piano energetico, Questo livello è sconosciuto ai più, tuttavia non se ne può ignorare ne l’ esistenza tantomeno l’ importanza come la stessa fisica quantistica ha dimostrato recentemente. L’ oro innalza la frequenza di risonanza propria delle cellule che lo ospitano. L’ acqua stessa energizzata in cui sono presenti le nano particelle di oro, hanno un effetto benefico su tutto il corpo e favorisce la distribuzione di una frequenza armonica che ottimizza la frequenza generale di risonanza armonica della cellula elevandola a livelli maggiori e più “sani”. A questo proposito invito a leggere questo articolo.


L’oro colloidale è uno dei maggiori rinnovatori della nostra forza vitale. Agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l’ambiente ottimale affinché il corpo possa reagire ed invertire le condizioni degenerative.


L’oro può essere usato per combattere moltissime malattie e tuttora nuovi studi riescono a fare luce sulle sue molteplici proprietà. Può essere usato per curare l’
artrite i reumatismi e la sifilide. Si è dimostrato utile contro la tubercolosi, la sclerosi multipla, disfunzioni sessuali, problemi spinali, lupus discoide, incoordinazione ghiandolare e nervosa, asma bronchiale. Nell’ Alzheimer in vitro si è visto che la combinazione di irradiazione a microonde e oro colloidale può distruggere le fibre e placche beta-amiloidi . L’oro colloidale ha un effetto diretto sulle cellule in particolar modo su quelle del cervello e nervose, ha proprietà sedative che tuttavia non intaccano la trasmissione degli impulsi nervosi.

L’ oro colloidale ed il Cancro
Il dott. Edward H. Ochsner, medico chirurgico ad Augustana, negli USA, ha scritto che l’oro colloidale può avere un effetto inibitorio sulla crescita dei tumori. Le sue ricerche hanno dimostrato che può contribuire a ridurre le dimensioni dei tumori, alleviare il dolore, migliorare l’appetito e la digestione, e aumentare il peso e la forza fisica". È insapore, non è tossico e viene preparato senza additivi, trasportatori né coloranti, con lo stesso processo con cui produciamo il nostro "argento colloidale originale".

L’oro colloidale originale è noto per le sue proprietà antiinfiammatorie.
Pare che sia efficace per alleviare il dolore e il gonfiore causato da artrite, reumatismi, borsite e tendinite. In passato veniva usato per placare il bisogno di assumere alcol, per disturbi digestivi, problemi circolatori, depressione, obesità e ustioni. Si ritiene che sia molto efficace per ringiovanire le ghiandole, nel prolungare la vita e migliorare le funzioni cerebrali.

Umore ed instabilità emotiva.

L’ instabilità emotiva, ansia paura angoscia e depressione trovano nell’ oro colloidale un valido nemico. Il suo effetto è di bilanciare ed armonizzare l’ equilibrio mentale, senza contare il suo effetto positivo sull’a attività del cuore
( migliora la circolazione sanguigna).

L'oro ha effetti benefici sugli organi pigri,
in particolare sul sistema digestivo e il cervello. È stato usato in casi di incoordinazione ghiandolare e nervosa, poiché contribuisce a ringiovanire le ghiandole, stimolare il sistema nervoso e alleviare la pressione nervosa. Il meccanismo di riscaldamento del corpo può trarre beneficio dall'oro, in particolare per i colpi di freddo, le vampate di calore, e il sudore notturno. Usato quotidianamente con l'argento colloidale, l'oro colloidale originale può coadiuvare il sistema di difesa naturale del nostro organismo, combattere le malattie e favorire una rinnovata vitalità e longevità.

Gli usi dell’ oro in medicina e per la salute
L’ oro è stato utilizzato per secoli in svariati campi. In medicina per alcuni strumenti chirurgici e nella medicina tradizionale cinese per aghi usati in agopuntura. l’oro colloidale viene anche usato utilizzato in un particolare tipo di elettroforesi ed in odontoiatria (ponti).
In sospensione colloidale può essere utilizzato anche in creme e balsami per aumentare l’ efficacia della formulazione.


Fonti:
Uso Terapeutico dell’Argento Colloidale – Prezioso Antibiotico naturale -Colloidal Sillver the hidde truths Alessandro di Coste www.naturopataonline.org

FORMULA ORIGINALE DELL'ORO COLLOIDALE
La formula originale dell'oro colloidale unisce le qualità benefiche naturali dell'elemento oro in tracce ai più recenti ritrovati della tecnologia colloidale per sostenere la capacità naturale del corpo a raggiungere uno stato di salute e di benessere. L'oro colloidale originale è anche un integratore alimentare nelle diete a basso contenuto calorico, in quelle ad alto contenuto di fibre, e nell'esercizio fisico quotidiano.
L'oro colloidale originale può aiutarvi ad avere una salute perfetta nel mondo stressante di oggi. L'oro è stato usato nei secoli per le sue qualità ricostituenti e perché favorisce il benessere generale. È di giovamento in molte affezioni gravi. La presenza dell'oro nell'acqua non ne altera il colore. Impurità saline ed altri elementi contaminanti sono dovuti alle tecniche di produzione imperfette di alcuni prodotti che si trovano sul mercato. Oggi il progresso delle ricerche e delle tecniche di produzione garantiscono che il nostro oro colloidale originale è il più puro e di più alta qualità che si possa trovare sul mercato.

Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione.


BOOSTER DEL DNA, RINNOVATORE DELL'ENERGIE DELLA FORZA VITALE

L'energia vitale è compromessa dall'esposizione ad elementi tossici, sia materiali che emotivi. L'oro colloidale originale è uno dei maggiori rinnovatori della nostra forza vitale, poiché agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l'ambiente interno necessario per aiutare il corpo ad invertire le condizioni degenerative.
Favorisce inoltre la produzione di una frequenza armonica specifica che ottimizza il funzionamento del DNA e aiuta il corpo a correggere stati degenerativi quali il cancro, l'artrite, ed altri tipi di squilibri autoimmuni. Contribuisce inoltre ad alzare la frequenza generale di risonanza armonica della cellula. Gli elementi naturali dell'acqua energizzata contenuti in questa formula sono noti per il loro ruolo nella produzione di energia nel corpo, poiché consentono di mantenere e stabilizzare le frequenze elettromagnetiche ed i modelli specifici dell'oro colloidale.


Quando il DNA della cellula vibra alla sua frequenza ottimale, si crea una "danza alla quale nessuna malattia può prendere parte" e il corpo rimane in uno stato di equilibrio e di salute ottimale. Molte altre informazioni sono disponibili su Internet. Sta al lettore decidere sulla veridicità di tali informazioni. Nella mia esperienza personale con i colloidali, posso dire di aver raggiunto molti risultati positivi per me stesso, la mia famiglia,i miei amici,gli animali e di aver avuto lo stesso tipo di messaggio da molte altre parti del mondo.

Max Heindel ha affermato che l'oro simboleggia lo spirito universale nella sua perfetta purezza. Perciò, purifica il corpo fisico, che è denso. (Max Heindel, "Rosicrucian Christianity Lectures", Oceanside, California, 1972, pagina 272).

Alice Bailey ha scritto che l'oro simboleggia i nostri desideri in vari campi. (Alice Bailey, "Esoteric Astrology", Lucis Publishing Co., New York, 1979, pagine 378-379).

Cayce ha detto che l'oro ricostruisce il sistema nervoso e fa bene per la sclerosi multipla ("Medicines for the New Age", Virginia Beach: Va: Heritage Publications, 1977, pagine 27-28).

Steiner afferma che tutto l'oro un tempo faceva parte dell'etere solare (Rudolf Steiner, "At the Gates of Spiritual Science", Londra, Rudolf Steiner Press, 1976, pagina 146).

L'oro è ampiamente usato nella medicina antroposofica.
Migliora la circolazione e la respirazione e aumenta il calore. Può essere indicato per colpi di freddo, febbre, vampate di calore, e sudore notturno. È in grado di favorire la digestione ed è un buon unguento per il lupus.

L'oro può influire sul senso di responsabilità e la coscienza. Può essere necessario nei conflitti dell'ego, per il senso di frustrazione, e se si è sovraccarichi di responsabilità. È utile anche per coloro che sono depressi che tendono a rimproverarsi troppo e hanno tendenze suicide. Può far bene anche alle persone maniacali che tendono alla megalomania, o che sono eccitabili e colleriche.
È ottimo da somministrare alla fine di una psicoterapia. L'oro è stato usato anche per il cancro cutaneo, specie se dovuto ad eccessiva esposizione alle radiazioni.

In omeopatia, l'oro è indicato per le depressioni gravi e le tendenze al suicidio. Il paziente potrebbe sentirsi insicuro, accusare un senso di inferiorità, di ipersensività sessuale, accusare nevralgie o mancanza di esposizione ai raggi solari, specie durante le lunghe notti invernali. Possono insorgere anemie, problemi alla vista, mal di testa, incubi notturni, paralisi, polmonite, sifilide o malattie vascolari.

Nella medicina occidentale, da tempo l'oro è considerato utile per diversi disturbi, come artrite, reumatismi e sifilide.

È stato utilizzato anche per la tubercolosi, malattie cardiache, atassia locomotoria, disfunzioni sessuali, affezioni cutanee come la lebbra e il lupus, problemi spinali, o per stimolare il cervello e la digestione.

Altri hanno usato l'oro per innesti ossei, strumenti chirurgici e aghi da agopuntura.


Si dice che le origini dell'oro risalgano ad Atlantide, dove i maestri guaritori ne ammiravano le proprietà terapeutiche. Era usato essenzialmente per sviluppare il chakra del cuore, ma anche per la sua capacità di amplificare il pensiero: la purezza dell'oro conserva i pensieri più elevati rendendoli accessibili per il futuro.

Essendo un buon conduttore di elettricità e di forme di pensiero, era un metallo molto costoso e veniva utilizzato nelle poche procedure chirurgiche praticate in quella società. L'oro veniva usato anche per aprire il terzo occhio (v. tradizioni vediche). La sua resistenza agli acidi e al deterioramento rendeva l'oro un metallo perfetto da usare per impiantare vari talismani direttamente sul corpo fisico. La resistenza dell'oro al calore e a forme di vita estranee consentivano questi impianti nel corpo. Tali impianti sono stati trovati nei resti mummificati di diverse civiltà: cinese, egizia, inca, maya e persino in Europa. Le proprietà terapeutiche dell'oro sono sempre state perseguite e ben documentate in tutte le grandi culture. Naturalmente l'oro è stato spesso l'unità standard con cui vari sistemi monetari misuravano il proprio valore. La colorazione dell'oro favorisce la guarigione e lavora in profondità nell'inconscio collettivo dell'umanità a livello sia genetico che telepatico. L'oro è diventato un simbolo universale dominante nella coscienza di tutti gli uomini e le donne.

L'oro è il grande bilanciatore del chakra del cuore, che è forse il chakra più potente. Spesso si ritiene erroneamente che i chakra superiori siano i più importanti. Il chakra del cuore ha bisogno del metallo più puro che agisca da grande bilanciere. Per questo l'oro è sempre stato il grande legame alchemico con l'uomo. Non a caso il campo energetico che avvolge ogni essere vivente si chiama campo AURICO, che deriva dall’oro. Si racconta che a Gesù vennero offerti oro, incenso e mirra.

Naturalmente il cuore è fondamentale per i flussi circolatori del corpo fisico.
Solo questo basterebbe a renderlo un maestro guaritore. L'oro tuttavia è anche collegato al timo. Grazie a questa proprietà aggiuntiva, riteniamo che l'oro abbia proprietà benefiche per l'intera forma fisica.
Le attività del cuore e del timo sono intese a bilanciare la struttura psicofisica durante i primi sette anni di vita e possono penetrare nell'intero sistema endocrino e ringiovanirlo. Tutto ciò avviene grazie a questo elisir colloidale o in presenza di un supplemento di oro fisico nella dieta quotidiana.

L'oro si trova nei seguenti vegetali:
tuberi, camomilla, tarassaco, fuco, alghe, nel grano, specie se coltivato su terreno con tracce d'oro. L'elisir d'oro facilita l'assorbimento di oro, magnesio, ossigeno, fosforo, argento, e vitamine A, B, D e E.

La carenza d'oro nell'organismo è una delle cause principali della sclerosi multipla e di molti disturbi neurologici. La carenza d'oro tende infatti a sconvolgere la capacità di assimilare minerali e vitamine, specie da parte dei tessuti muscolari e del sistema nervoso. Ingerendo oro attraverso il cibo o usando l'oro colloidale si può rigenerare il corpo.


migliora la focalizzazione mentale e la capacità di concentrazione;
migliora la capacità di apprendimento, rendendola più veloce;
migliora la vista;
aumenta la funzione cognitiva;
aumenta l'acutezza mentale;
aumenta la capacità psichica;
aumenta la forza di volontà;
provoca un senso generale di benessere;
migliora l'energia, l'attenzione, la capacità di concentrazione e di meditazione;
migliora la stabilità emotiva;
migliora la pazienza;
aumenta la libido;
riduce la dipendenza da: caffeina, nicotina, alcol e carboidrati;
riduce lo stress e l'ansietà;
riduce, fino ad eliminarla, la depressione;
migliora il coordinamento motorio ed il coordinamento mentale sul motorio;
riduce il dolore causato da artrite;
riduce il senso di stanchezza;
migliora la coordinazione cervello-mano-occhio con migliori risultati in campo sportivo.

Approfondimento


Ai sensi del Regolamento Comunitario Europeo (L.1170/2009) che non include le sostanze argento e oro fra gli ingredienti inseribili nei prodotti "per uso interno" si informa la clientela che i nostri prodotti colloidali sono notificati al Ministero come "prodotti per uso esterno"



Oro Colloidale Nano Cristal Gold
10 ppm

Flacone 200 ml Blù Cobalto Pet Farmaceutico
Prezzo: € 45,00



Prodotto nella Comunità Europea.

Concentrazione Totale 10 ppm - 0,01 mg/mL

Flacone con chiusura inviolabile contagocce e pipetta contagocce acclusa nell'astuccio

Qualitativamente il primo al Mondo.

Nuovo confezionamento con chiusura inviolabile.

Normativa Europea sui metalli e minerali colloidali

Rame Zinco Platino Silicio





Nel corpo umano avvengono milioni di reazioni chimiche controllate da molecole chiamate ENZIMI che, per funzionare a bassa energia, hanno bisogno della presenza dei MINERALI. I minerali funzionano da Attivatori Enzimatici!

Platino Oro Rame Silicio Zinco sono metalli dalle
STRAORDINARIE proprietà, prevengono l’ossidazione cellulare e agiscono anche come potenti anti rughe.
I colloidali MINERALI sono la nuova frontiera della bellezza. Il nostro consiglio è quello di utilizzare i nostri colloidali puri nebulizzandoli sul viso pulito.



Rame 100% Colloidale 200 ml
Prezzo: € 33,00

Caratteristiche Rame colloidale
Concentrazione di 5 ± 1 ppm
Dimensione delle particelle: 20 nm


La ricerca ha mostrato che il rame colloidale può uccidere oltre 600 microbi

Usato insieme all'argento, all'oro, può bilanciare ulteriormente le energie del corpo e aiutare a mantenere la stabilità ed il benessere della composizione chimica del sangue e delle strutture cellulari e ad allineare tutti i corpi sottili.
- promuove la salute della pelle
- supporta la cartilagine sana e la rigenerazione del tendine
- svolge un ruolo cruciale nella produzione di energia cellulare
- aiuta tutti di tessuto connettivo, aiuta l'attività cardiaca, vasi sanguigni per mantenere una buona circolazione emo-linfatica
- svolge un ruolo importante nella formazione dell'osso
- svolge un ruolo nel metabolismo dei neurotrasmettitori noradrenalina, adrenalina e dopamina
- agisce come antiossidante
- necessario per il metabolismo del ferro normale e la formazione dei globuli rossi
- il rame è conosciuto per giocare un ruolo importante nello sviluppo e manutenzione del sistema immunitario
- il rame aumenta la capacità del corpo di incorporare ferro



Uno dei primi segni di carenza di rame è l'osteoporosi. Il rame è essenziale per la formazione del collagene di cui è composto il tessuto connettivo.

Si sta ricominciando ad usare il rame colloidale nella
prevenzione della canizie, per rafforzare i vasi sanguigni e le arterie, debellare i parassiti, prevenire le rughe.

Il rame può essere usato per affezioni infiammatorie come artrite, reumatismi, infiammazioni della corteccia cerebrale, problemi all'orecchio interno, e disordini intestinali. Diverse disfunzioni legate al diaframma, come una respirazione insufficiente, possono essere trattati con il rame, che rafforza le funzioni neurologiche.

Consente inoltre di rendere più flessibile il tessuto osseo, le cartilagini, i legamenti, i tendini, e i tessuti delle lacune ossee. Il rame può essere usato per disturbi cerebrali come autismo, dislessia, epilessia, problemi di coordinazione fisica, e problemi alla vista.

Inoltre rafforza la ghiandola pineale e l'ipofisi.


Il rame allevia anche l'anemia perniciosa, e l'assunzione di rame colloidale aiuta a combattere gli effetti delle radiazioni delle microonde.
Non ci sono reazioni dannose nell'uso di questo rame in micron. Ricordiamo che un tempo alcune persone indossavano rame ai polsi o alle caviglie per assorbire il rame nel corpo. Il rame colloidale originale è circa 40 volte più forte e circa 400 volte più fine in micron.

Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione.


I ricercatori affermano che tra le tante proprietà del Rame vi siano le sue capacità antimicrobiche in particolare nei confronti di lieviti e funghi. La sintomatologia più frequente legata alla carenza di rame è la calvizie, diarrea, debolezza generale, compromissione della funzione respiratoria, ferite che si chiudono con difficoltà, aumento dei livelli ematici dei grassi ed anche l’anoressia nervosa. Lo squilibrio tra rame e zinco corporeo può favorire l’insorgere di problemi tiroidei.
In omeopatia il rame viene usato per curare crampi,disturbi nervosi, squilibri sessuali, esaurimento fisico e mentale da stress o carenza di sonno.

Approfondimento


Il rame è un minerale fondamentale per il corretto funzionamento del nostro organismo e la salute in quanto è presente in tutti i tessuti ed è richiesto per la formazione di ossa, pelle e tendini e per il buon funzionamento del sistema nervoso. In un organismo adulto sono presenti circa 100 mg di rame, concentrati in fegato, cervello, reni e cuore.

La quantità di rame assunto con la dieta è generalmente sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero, stimato per l'adulto tra gli 1.5 e i 3 mg.
Gli alimenti più ricchi di rame sono il fegato, i cereali integrali, le mandorle, le verdure a foglia verde, i molluschi, i crostacei, i rognoni, le noci, le melasse, il cavolfiore, gli avocado, le interiora, le uova, il pollame e i legumi secchi (in particolare la soia).

I principali sintomi di carenza da rame sono:
ipercolesterolemia, leucopenia, demineralizzazione ossea, anemia, fragilità delle grosse arterie e demielinizzazione del tessuto nervoso. Al contrario la sindrome da eccesso si manifesta con febbre, nausea, vomito e diarrea. Il Rame è essenziale per il corretto impiego della Vitamina C , contribuisce a proteggere il nostro organismo dall'aggressione dei radicali liberi causa primaria del processo di invecchiamento, partecipa alla formazione dell’emoglobina e dei globuli rossi , facilita l'assorbimento del ferro (utile in presenza di alcuni tipi di anemia), svolge un ruolo importante nel metabolismo del colesterolo e delle proteine, contribuisce alla conversione della tirosina in un pigmento scuro che colora i capelli e la pelle, è dotato di proprietà cicatrizzanti.

Vale la pena ricordare che il fegato ha una delle maggiori concentrazioni di rame del corpo umano; oltretutto proprio il fegato svolge la funzione di regolare il contenuto di rame nel corpo umano attraverso un processo chiamato
omeostasi. Il rame si trova un po' ovunque nel corpo: è richiesto per la formazione e il mantenimento della mielina, lo strato protettivo che copre i neuroni; enzimi a base di rame intervengono nella sintesi dei neurotrasmettitori, i messaggeri chimici che permettono le comunicazioni attraverso le cellule nervose. Il rame attraverso la superossido dismutasi, combatte l'ossidazione cellulare, aiutando a neutralizzare i radicali liberi che altrimenti causerebbero danni alle cellule stesse.

Il rame è importante anche per la pelle e lo scheletro. Infatti attraverso l'enzima tirosinasi catalizza la formazione della melanina e attraverso la lisil ossidasi ha un ruolo importante nella formazione del collagene, proteina pressoché ubiquitaria nel nostro organismo: da qui alterazioni a carico dello scheletro, cutanee ecc.

Il rame è coinvolto nella funzionalità del sistema immunitario. La carenza di rame ha notevoli ripercussioni su certi tipi di cellule, come i macrofagi e i neutrofili. È stato rilevato che l’attività dei fagociti (cellule che inglobano materiale estraneo) è aumentata dopo l'assimilazione di rame. Oltre che per il collagene, la lisil ossidasi entra in gioco anche per
l'elastina ed entrambe le proteine sono importanti per il cuore e i vasi sanguigni.

Tra gli effetti collaterali dovuti alla carenza di rame si registrano anche l'ingrossamento cardiaco, le arterie con muscolatura liscia degenerata e aneurismi alle arterie ventricolari e coronariche. Il rame influenza anche il metabolismo del colesterolo: adulti sottoposti ad una dieta povera di rame hanno registrato un aumento dei livelli del colesterolo LDL (Low Density Lipoprotein quello 'cattivo') e una diminuzione del colesterolo HDL (High density Lipoprotein quello 'buono').

Basse assunzioni di rame influenzano negativamente il corretto metabolismo del glucosio e la pressione sanguigna. Il Rame Colloidale ha la stessa capacità battericida dell’Argento Colloidale, ma è meno conosciuto per questo tipo di applicazioni. In azione sinergica con l'argento e l'oro, può aiutare i meccanismi di omeostasi dell’organismo, a regolare la biochimica del nostro sangue e delle nostre molecole. Il rame è stato sperimentato clinicamente per una serie di patologie risolte in maniera positiva e questo ha incentivato ulteriori ricerche sulla sua efficacia in ambito medico.






Zinco Colloidale 200 ml
Prezzo: € 33,00


Applicazioni di zinco colloidale

- Agisce come antiossidante

- Promuove la salute della pelle, sintesi di cheratina e collagene, se carente: macchie bianche, fragilità delle unghie, smagliature da rottura del collagene cutaneo, strie bianche, carenza assoluta: strie rosse; odore eccessivo ai piedi.

- Supporta la rigenerazione della cartilagine sana
- Promuove un migliore metabolismo cellulare
- Supporta la rigenerazione del tessuto sano
- Può contribuire a mantenere la normale funzione delle cellule


-
Sostiene il miglioramento delle performance maschile: in particolare la carenza di zinco provoca uno sperma poco mobile, spesso sterile, carenza di androgeni, progesterone, ormoni corticosteroidi, ipertrofia prostatica

- Sostiene il sistema immunitario sano
- Necessario per produrre insulina e per immagazzinarla
- Facilita la riparazione del DNA e migliora l’ attività del sistema immunitario e del sistema ormonale e vascolare

- lo zinco è un inibitore naturale dell’aromatasi, causa più comune dello squilibrio estrogeni/testosterone.


Caratteristiche Zinco colloidale
Concentrazione di
15 ± 1.5 ppm 100% colloidale
Dimensione delle particelle:
20 nm


Lo zinco e' un oligominerale essenziale utilizzato in molti processi corporei.

Nell'uomo, influenza lo sviluppo degli organi sessuali e la funzione prostatica.


• Funziona come anti-ossidante.
• Regolarizza il gusto e l'odorato.
• Promuove una crescita e uno sviluppo regolari.
• Favorisce la cicatrizazione delle ferite.
• Promuove una crescita regolare del feto.
• Favorisce la sintesi del DNA e RNA.
• Promuove la divisione cellulare, la riparazione e la sintesi.
• Regolarizza il livello ematico della vitamina A


In particolare, la sua carenza puo' favorire cambiamenti dannosi nella misura e struttura della prostata, che contiene piu' zinco di qualsiasi altra parte del corpo umano. Nei casi di disturbi alla prostata, in particolare il cancro alla prostata, i livelli di zinco nella ghiandola scendono.

Nell'ipertrofia prostatica, la sua somministrazione e' in grado di ridurre la dimensione della ghiandola stessa e di alleviare i sintomi ad essa collegati.

L' integrazione di zinco e' particolarmente appropriata nelle ipertrofie di medie dimensioni con IPSS di 2 classe (sintomi da lievi a moderati). L'organismo umano contiene circa 2 g di zinco e la necessita' giornaliera e' di 20mg nell'adulto e il suo dosaggio giornaliero dovrebbe essere di 10, 15, 25 mg a seconda delle necessita'. Non sono segnalati casi di tossicita.

La degenerazione della ghiandola prostatica, della vescicola seminale e dello sperma sono reversibili. Le degenerazioni testicolari da carenza di zinco non sono invece reversibili.

Piccole carenze di zinco provocano una diminuzione dell' interesse sessuale, una minore concentrazione di spermatozoi e impotenza (fonte: www.breasrl.it)

In carenza di zinco si evidenziano problematiche della pelle, perdita di capelli, unghie deboli, scarsa fertilità e addirittura perdita del gusto e dell'odorato.

Lo zinco promuove la divisione cellulare favorendo il rinnovamento del tessuto cutaneo e la cicatrizzazione di ferite; favorisce le difese immunitarie, aiutando ad affrontare le "insidie" del freddo, promuove il turn-over del tessuto osseo e coadiuva l'accrescimento corporeo.



Bibliografia
Lo zinco nella prostata umana
Larue JP; Morfin RF; Charles JF
J Urol (Paris) 1985; 91 (7): 463-8
The quantities of zinc naturally present in prostatic epithelial cells determine the human prostate to be a zinc-rich gland. Since the growth of the prostate depends on androgenic steroid hormones, interrelationships between steroids and zinc were investigated. It appears now that zinc in hyperplastic prostates is bound to cytoplasmic citrate. Metabolic homeostasia in prostatic secretory cells may be insured by inhibition of cis-aconitase by free zinc and its binding to accumulating citrate. The yields of bound zinc are decreased by androgenic steroids (testosterone, 5 alpha-dihydrotestosterone, 5 alpha-androstane-3 alpha, 17 beta-diol) which increase in turn the levels of free zinc, the uptake and the reduction of testosterone and citrate accumulation. In dedifferentiated hormono-independent neoplastic cells, there is less reduction of testosterone and a drastic decrease in zinc levels due to the sole presence of a metallothionein for binding.


Zinco e memoria

Non è la prima volta che il potente antiossidante, noto soprattutto per la sua azione di supporto nei confronti del sistema immunitario, viene associato al buon funzionamento delle attività cognitive.

Adesso una collaborazione tra la Duke University (Durham) e il Massachusetts Institute of Technology (Cambridge) ha permesso di comprendere in che modo lo zinco svolga un ruolo essenziale per i processi di apprendimento e memoria.

In uno studio pubblicato su Neuron, condotto su modello animale, il team di esperti ha per la prima volta scoperto come il minerale regoli la comunicazione tra i neuroni dell’ippocampo, area del cervello deputata al controllo di apprendimento e memoria.
Utilizzando una sostanza chimica in grado di eliminare lo zinco dalle regioni cerebrali delle cavie, i ricercatori hanno infatti verificato una notevole diminuzione dell’attività di comunicazione tra neuroni:
“Abbiamo scoperto che lo zinco è essenziale per l’efficienza di due fondamentali popolazioni di cellule neuronali nell’ippocampo”, afferma James McNamara, coordinatore dello studio.

Più di 50 anni fa, fanno notare gli autori, alcuni scienziati scoprirono che alte concentrazioni di zinco erano presenti in specifici compartimenti cellulari a forma di sacca, denominati vescicole, al cui interno sono contenuti i neurotrasmettitori, le sostanze chimiche che i neuroni rilasciano per trasmettere un segnale al neurone successivo del circuito. Le concentrazioni più elevate furono individuate proprio nella regione dell’ippocampo. La presenza di zinco in queste vescicole fece ipotizzare un suo ruolo nella comunicazione tra neuroni, ma finora nessuno studio aveva confermato tale ipotesi.

I supplementi di zinco sono comunemente suggeriti per il trattamento di numerosi disturbi cerebrali, depressione compresa, spiega McNamara, il quale sottolinea peraltro una possibile implicazione del minerale nel regolamento delle crisi epilettiche. Infatti, un eccessivo stimolo della comunicazione – mediata dallo zinco – tra le cellule nervose è un fenomeno di frequente riscontrato nell’epilessia: “Una regolare attività dello zinco nella comunicazione tra le cellule nervose è centrale sia per la formazione della memoria sia, probabilmente, per evitare il verificarsi di crisi epilettiche”, conclude McNamara.

J. McNamara et al., “Vesicular zinc promotes presynaptic and inhibits postsynaptic long-term potentiation of mossy fiber-CA3 synapse” (fonte: Berocca)






Platinum 100 ml
Platino Colloidale 5 ppm
Flacone Pet 100 ml

Prezzo: € 33,00


Questo metallo esiste in quantità infinitesimali nella struttura degli organismi viventi. Anche se al giorno d’oggi non se ne considera necessario un apporto giornaliero nel corpo umano per i processi biologici, la sua presenza anche se in piccole dosi può svolgere un ruolo importante per i suddetti processi.

Le ricerche moderne hanno scoperto che il platino esercita una serie di azioni significative in ambito biologico.
Così, i composti del platino, per es. il cisplatino, sono usati nei trattamenti di chemioterapia in caso di tumore, sfortunatamente con forti effetti collaterali, così come avviene nel caso di tutti metalli “nobili” quando usati sotto forma ionica, soprattutto con valenza 3.

A differenza di questi composti, l’utilizzo diretto di questo metallo nobile, in soluzione colloidale, si dimostra non tossico a parità di quantità.

Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione. Nella medicina occidentale, il platino viene somministrato per curare il cancro. Coadiuva inoltre il corretto funzionamento del tratto digestivo e migliora l'assimilazione delle sostanze nutritive. Il platino colloidale facilita l'assorbimento di vitamine e minerali da parte del corpo.

Il platino 5ppm: è l'unico che favorisce il processo di distruzione catalitica delle cellule tumorali e il rinnovamento delle cellule deformi (ad esempio della pelle).


Tra gli effetti benefici più importanti si evidenziano: antiossidante 20 volte più forte della catalasi (un enzima appartenente alla classe delle ossidoreduttasi, coinvolto nella disintossicazione delle cellule da specie reattive dell’ossigeno, che catalizza nell’interno delle cellule la scissione dell’acqua ossigenata in acqua e ossigeno molecolare), rigenerante del sistema nervoso, antitumorale, anticancerogeno, aiuta nella corretta rigenerazione dei tessuti del cuore, del timo, e dell’intero sistema endocrino, contribuisce alla riparazione del DNA, favorisce l’apparizione dei sogni lucidi.

Il platino in forma di nano particella, è soggetto a una intensa ricerca per via delle sue proprietà antiossidanti sia nelle nanotecnologie, che in medicina e nella sintesi di nuovi materiali con proprietà uniche. L’assorbimento di vitamine e minerali è facilitato dall’azione sinergica del platino colloidale che ristabilisce anche il corretto funzionamento dell’apparato digestivo. L’esposizione dell’essere umano agli agenti atmosferici ed ambientali con i suoi elementi tossici fa sì che il patrimonio cellulare sia esposto a possibili degenerazioni. L’elemento platino sembra agisca sulle strutture cellulari del corpo fisico stimolando la memoria delle singole cellule a ripristinare la condizione di buona salute e di conseguenza innalzare il potenziale del sistema immunitario. Aiuta anche a rigenerare i tessuti cardiaci e il sistema endocrino.

Il sistema nervoso ne trae un gran beneficio soprattutto a livello di riparazione di danni ai tessuti neurologici.
La trasmissione delle sinapsi aumenta in proporzione all’uso del platino colloidale. Migliorano così le facoltà intellettive, migliora la memoria .

Per molti il platino somiglia all'argento. In omeopatia è un importante rimedio femminile. È stato usato per stitichezza, sordità, mal di testa, problemi mestruali, spasmi nervosi, paralisi, intorpidimento, irritabilità, ed eccessivo interesse per la sessualità. I sintomi possono essere: arroganza, ansia, paura, isteria, choc, profonda delusione, prolungato eccitamento, e forte senso di superiorità. Le persone che possono aver bisogno di questo elemento spesso nascondono le loro emozioni e hanno un'aria di superiorità.


RINNOVATORE DELL'ENERGIA E DELLA FORZA VITALE

Il platino aiuta a rigenerare il tessuto cardiaco, il timo e l'intero sistema endocrino. Aumenta la trasmissione elettrica attraverso le sinapsi all'interno del cervello; facilita dunque la rigenerazione generale dei tessuti neurologici. Le vertebre vengono allineate e c'è un aumento nell'efficienza delle informazioni ricevute attraverso tutto il tessuto neurologico.

Il platino è un antidepressivo. Migliora la memoria, specie nel caso di perdita di memoria dovuta a choc, ansia o simili. Il platino può essere usato per l'amplificazione generale del pensiero, in questo senso le sue qualità eguagliano quelle del quarzo. Ciò avviene perché questa sostanza metallica ha la capacità di trattenere le proprietà magnetiche.

Il platino mantiene alto il livello energetico migliorando i risultati e il raggiungimento dei propri obiettivi.

Il platino colloidale originale può aiutarvi ad avere una salute perfetta nel mondo stressante di oggi. Il platino è stato usato nei secoli per le sue qualità ricostituenti e perché favorisce il benessere generale. È di giovamento in molte affezioni gravi.

Curiosità sul Platino Colloidale

Pare che l’elemento platino colloidale abbia una spiccata capacità di aprire e riequilibrare tutti i cinque chakra, i meridiani e i nadi vengono attivati riuscendo così anche a risvegliare facoltà paranormali quali telepatia e chiaroveggenza grazie all’amplificazione generale del pensiero.

Il platino è la “pietra” di cui parlò Archimede, quando era alla ricerca di una situazione che “centrasse”, riequilibrasse. Credeva che questa “pietra” fornisse le capacità che consentissero di “muovere la terra”.

Poco conosciuto e anche un po’ sottovalutato il platino colloidale è in realtà un rimedio senza pari che gode di straordinarie virtu’. Ma innanzitutto: che cosa si intende per platino colloidale? Ebbene trattasi di una soluzione a base acquosa, acqua bidistillata per la precisione, contenente ioni e nanoparticelle di questo prezioso elemento.

Approfondimento



SILICIO: proprietà e benefici

Il silicio è un metalloide di colore blu-grigio fragile e di lucentezza metallica. Essendo un semiconduttore intrinseco, la conducibilità termica ed elettrica dipende dalla temperatura e dalla presenza di impurezze contenute nei cristalli del minerale.

È l’elemento più abbondante sulla crosta terrestre dopo l'ossigeno, non si trova mai allo stato elementare ma combinato soprattutto sotto forma di silice e di silicati (in particolare il quarzo e il calcedonio), ed entra nella composizione di un grande numero di rocce eruttive, metamorfiche e sedimentarie.
Il silicio organico reso biodisponibile in natura dalle piante come l’equiseto è famoso per le proprietà rigeneranti e rimineralizzanti. Non si concentra in nessun organo in particolare del corpo umano, ma si trova principalmente dentro i tessuti e negli organi connettivi.


Silicio: effetto sul corpo
Il silicio stimola il metabolismo del calcio, favorisce la formazione del collagene e fortifica le ossa e i tessuti connettivi. Utile in caso di demineralizzazione, decalcificazione e osteoporosi. Previene l’invecchiamento delle cellule e migliora l’elasticità dei vasi sanguigni. Indicato nel trattamento dell’arteriosclerosi, delle malattie cardiovascolari e dell’ipertensione, contrasta inoltre l’atonia cerebrale, la perdita di concentrazione e di memoria.

Il silicio stimola il sistema immunitario, attenua gli stati infiammatori e si rivela particolarmente utile in caso di raffreddore. Favorisce l’attività dei linfonodi, della milza e dei polmoni. Ha un ruolo di controllo nei confronti degli effetti tossici dell’alluminio e protegge dal morbo di Alzheimer.

La carenza di silicio provoca un ritardo nella crescita e nella ricomposizione delle fratture ossee, atrofia di numerosi organi, disturbi e invecchiamento precoce della pelle, unghie, capelli, smagliature e perdita di elasticità dei tessuti.

Non se ne conoscono effetti tossici, tranne quando viene inalato. L’intossicazione da silicio è conosciuta col nome di silicosi, una malattia respiratoria caratterizzata da un’eccessiva produzione di collagene nei polmoni.

Silicio: effetto sulla psiche e sullo spirito
Il silicio promuove il benessere interiore e allevia il senso di insicurezza, la paura e la stanchezza. Rende l’individuo più stabile e deciso e lo apre a nuove esperienze. Focalizza l’attenzione e aiuta a comprendere la situazione attuale e ad armonizzarsi con se stessi e con il proprio ambiente.

Silicio: modalità d’impiego
Un’alimentazione moderna a base di pane bianco, zucchero raffinato, frutta e legumi consumati senza buccia, è povera in Silicio. La quantità totale di Silicio si riduce progressivamente con l’età. Secondo l’oligoterapia, l’assunzione sotto forma di elemento colloidale permette all’organismo di ristabilirne l’equilibrio, senza carenze o eccessi. L’assorbimento del silicio è maggiore in presenza di calcio, potassio, magnesio, manganese e boro. In cristalloterapia si usa mettere a contatto diretto con il corpo i minerali ad alto contenuto di silicio, come il calcedonio, il cristallo di rocca e l’ossidiana, per ottenere i risultati desiderati.

Il fabbisogno giornaliero di silicio è compreso tra 20 e 50 mg, normalmente soddisfatto da un'alimentazione equilibrata. Non sono però ancora note le condizioni connesse ad un maggiore consumo.

Recenti pubblicazioni hanno posto l'attenzione sulla necessità di condurre nuove indagini a riguardo. In età avanzata, ad esempio, si deve supporre un maggiore fabbisogno, che non può più essere soddisfatto dalla normale assunzione quotidiana di alimenti, anche perché la riduzione dell'appetito può portare ad un'alimentazione insufficiente.

Per non parlare poi dell'alimentazione squilibrata prodotta dal cambiamento delle abitudini d'acquisto e culinarie tipico della vecchiaia. Gli alimenti precotti delle mense non possono senz'altro soddisfare il fabbisogno di vitamine e oligoelementi.

La forma di somministrazione colloidale, cioè micronizzata, consente un buon assorbimento da parte dell'organismo dell'acido silicico attivo. Contrariamente a quanto avviene per i solidi, difficili da assorbire da parte dell'intestino,
la soluzione colloidale può facilmente attraversare le pareti, consentendo nello stesso tempo l'uso sia interno che esterno.


La silice minerale (Si) è sempre più nota per le sue importanti funzioni. A volte chiamato il
"minerale della bellezza", perché migliora l'elasticità della pelle , la crescita dei capelli e delle unghie.




Silice Colloidale 200 ml 300 ppm
Prezzo: € 33,00


Silica Santè è una sospensione colloidale di nanoparticelle di silice in acqua pura. Queste piccole particelle permettono al silice colloidale un ottimale assorbimento da parte del corpo .

Il silicio colloidale Santè ha una dimensione delle particelle eccellente: se troppo grande non è un efficace colloide, se troppo piccola diventa instabile.
Silica Santè è perfettamente equilibrata, Silica Santè è un ossido di silicio. Nella crosta terrestre, il silicio è il secondo elemento più abbondante. Silica Santè è silicio colloidale puro

Ingredienti:

99,9% particelle di silice pura
Acqua Purificata deionizzata (processo di osmosi inversa)
diametro particelle 6 nm .
Silica rapporto dell'acqua sia almeno 300ppm
Sapore di acqua naturale

Una correlazione positiva è stata identificata tra alti livelli di silicio (silice) e ad alta densità della massa ossea; bassi livelli di alluminio, più bassi livelli di malattia di Alzheimer, una riduzione del tempo per la guarigione di ustioni, e una minore incidenza di aterosclerosi

La silice minerale (Si) è sempre più nota per le sue importanti funzioni. A volte chiamato il "minerale della bellezza", perché migliora l'elasticità della pelle ,regola la crescita dei capelli e delle unghie.

Il silicio contribuisce a garantire l'elasticità del collagene e di tutti i tessuti del corpo, tra cui tendini e cartilagini. Questo riduce i dolori e mantiene la flessibilità del corpo. È stato inoltre recentemente stabilito che alti livelli di silice nel siero sanguigno allontanano la placca arteriosa che va ad ostruire i vasi sanguigni.

È noto che la silice è una parte importante della costruzione di materia ossea. Senza di essa, il calcio va altrove a calcificare potenzialmente nei tessuti molli delle pareti delle arterie interne e il cuore.
La Silice è di vitale importanza per mantenere ossa forti e un sistema cardiovascolare sano.

Questa qualifica di silice come un elemento essenziale anti-invecchiamento minerale è molto più importante dell'effetto anti age del silicio.

INCREMENTA
LA FORZA VITALE!




C’è una precisa qualità che distingue le cose viventi da quelle non viventi.

Questa qualità, che può essere definita
“forza vitale”, fluisce da organo ad organo nel nostro corpo integrandone le funzioni in un unico “vedere”, respirare, in una persona viva.
L'esistenza di una forza vitale è stata riconosciuta per secoli dalla medicina orientale e più recentemente in occidente attraverso il lavoro di coraggiosi pionieri come Nordenstrom e Becke.


La forza vitale è elettrica.


La forza vitale fluisce attraverso i nervi ma anche attraverso i vasi sanguigni e da cellula a cellula in ogni tessuto.
L’energia vitale mantiene l’ambiente elettronico che tutte le cellule vitali hanno bisogno di avere per funzionare in armonia. Inoltre, l’energia vitale è anche chimica. L’energia vitale procura l’energia chimica che guida le circa 100.000 reazioni chimiche che il metabolismo mette in opera.

L' energia vitale è continuamente reintegrata di momento in momento dal processo di conversione elettrochimico.
Questo è il meccanismo attraverso il quale l’energia del cibo viene convertita in energia chimica della quale le cellule hanno bisogno per mantenersi vitali. E l’ossigeno che conduce questo processo di conversione elettrochimico.

L' energia vitale viene generata dall’energia contenuta negli elettroni delle molecole del cibo.
Enzimi e coenzimi catalitici lavorano in stretta collaborazione per estrarre l’energia dalle coppie di elettroni derivati dalle molecole del cibo. Quando c’è un dispendio della loro energia gli elettroni sono collocati in combinazione con ioni idrogeno ed ossigeno a formare acqua. Il processo è accelerato o rallentato in base alla quantità di ossigeno disponibile per quest’ultima tappa. Più ossigeno è disponibile più è veloce la conversione dell’energia del cibo in energia vitale.

AIDE incrementa l’azione dell’ossigeno nel generare la forza vitale attraverso meccanismi che ancora non si comprendono.
La connessione tra l’ossigenazione dei tessuti e la salute tissutale sembra completamente diretta poiché il rifornimento di ossigeno è generalmente il fattore limitante nei confronti del funzionamento e della sopravvivenza tissutale.

Attraverso la spinta sull’efficienza dell’ossigeno nel collocare gli elettroni spesi è probabile che il
Ge-132 abbia un profondo effetto energizzante potendo virtualmente rifornire energicamente (di combustibile) tutte le funzioni vitali del corpo.


La forma nutrizionale di Germanio più conosciuta è il Ge-132 il cui nome tecnico è Bis-Beta Carboxietil Germanio o Germanio Sesquiossido. Il Ge-132 è stato sintetizzato nel 1967 dal Dr. Asai e benché successivamente siano stati fatti tentativi di preparare altri composti organici, il sesquiossido resta attualmente il più utilizzato e sperimentato.

Il Germanio nella forma organica di sesquiossido (GeCH2CH2COOH)2O3 è arricchito da carbonio, idrogeno e ossigeno. La forma cristallina del composto consiste in una struttura reticolare formata da un ponte —Ge—O—Ge in cui 3 atomi di Ossigeno sono attaccati a 1 atomo di Germanio.

Il Germanio sesquiossido si presenta in forma di polvere bianca, parzialmente solubile in acqua

Negli ultimi anni si è diffuso rapidamente nella ricerca ed applicazione dei trattamenti medici, come energizzante e protettivo per la salute, come tonificante e regolatore. Nelle righe seguenti si esporrà la farmacocinetica del Ge-132 riferendosi al composto liquido per via
orale. Questa è infatti la forma di somministrazione più utilizzata, per i suoi ovvi vantaggi e non perché altre forme siano state considerate pericolose o non siano state provate.

Il Ge-132 può avere attività
antiproliferativa e antiossidante. Le ricerche effettuate in questo senso, così come L’esperienza clinica avuta in Giappone, Europa, Cina e Stati Uniti hanno dato risultati incoraggianti nel miglioramento e nella cura di diverse malattie, come l’artrite reumatoide, le allergie alimentari, l’ipercolesterolemia, la candida, le infezioni viralì ed alcuni tipi di cancro.


Dai dati risulta che il Ge-132 agisce nell’organismo umano a tre livelli:

  • come “attivatore” della risposta immunitaria normale; probabilmente questa è la funzione fondamentale del Ge-132 e può risultare molto utile in malattie come il cancro e l’AIDS.
  • come “trasportatore” di molecole di all’interno di tessuti e cellule, in alternativa alla funzione svolta dall’emoglobina.
  • come “accaparratore” e depuratore di radicali liberi i quali sembra abbiano una funzione fondamentale nei processi di invecchiamento e nelle malattie autoimmuni.



Il meccanismo della possibile azione antiproliferativa non è ancora conosciuto. Si è ipotizzato che l’attività antiproliferativa sia dovuta ad un potenziamento immunitario. Ci sono prove che il Ge-132 stimoli l’attività delle cellule natural killer (NK) e linfociti T citotossici, così come un incremento della produzione di interferone.


E' stato dimostrato che il potenziamento della risposta immunitaria negli esseri umani si attua nei modi seguenti:

a) Aumento dei livelli di interferone gamma che svolge un ruolo di immunoregolazione
La cinetica dell'interferone gamma indotto dal Ge-132, presenta un picco intorno alle 24 ore dopo la sua somministrazione orale e mostra una curva direttamente proporzionale al dosaggio usato. Quanto detto può spiegare l’effetto sinergico sulla produzione dei macrofagi. E' importante, inoltre, notare che l’interferone gamma indotto dal Ge-132 ha un’azione antivirale simile a quella normalmente prodotta dal corpo umano.

b) Attivazione delle cellule “Natural Killer”
Si ottiene una citotossicità superiore a quella delle NK normali, sia in prove in vitro che in vivo con animali da laboratorio. Ciò può spiegare l’attività antitumorale di questo composto nell’essere umano.

c) Potenziamento dell’attività e del numero dei macrofagi
Nelle prove in vivo si è dimostrata un’alta sopravvivenza di cavie (più del 50%) a cancro inoculato con cellule del tipo FM3 e con associazione di titoli alti di macrofagi attivati da Ge-132. Prove simili a quella esposta sono state realizzate con cellule cancerogene di polmone tipo Lewis, di adenocarcinoma tipo Walker, o anche con ceppi AH 66 e AH 44.
Tutte sono state statisticamente significative ed hanno dato risultati incoraggianti, sia nell’inibizione del tumore originale come anche delle sue metastasi. L'attività antitumorale si completa con l’ossigenazione a livello tissutale della zona e l’allontanamento dei radicali liberi. E stato anche dimostrato che il Ge-132 incrementa la produzione di anticorpi del tipo lgG - IgM.
Chiaramente, anche questa attivazione immunitaria è strettamente connessa con la risposta antitumorale.

Per quanto riguarda l’azione del Ge-132 sul
controllo e miglioramento del dolore, probabilmente essa è connessa con l’ossigenazione tissutale e con la pulizia di radicali liberi.

Il Ge-132
viene assorbito nella prima parte del duodeno, anche se piccole quantità si diffondono nei tratti inferiori del tubo digerente. La somministrazione del composto prima o dopo i pasti non ha dato variazioni misurabili dell’assorbimento. La concentrazione ematica raggiunge il picco 2-3 ore dopo la somministrazione, per scendere della metà in un periodo di 4 ore.

La
distribuzione del Ge-132 nell’organismo a 3 ore dalla somministrazione orale mostra una densità maggiore nella tiroide, dopo la 4a ora si presentano valori del composto nei reni e nella vescica. Dalle 6 alle 12 ore dalla somministrazione si trovano quantità di Ge-132 nel pancreas, nei reni, nella prostata e nei testicoli. Notiamo che ancora oggi si ignora perché questo composto abbia dei luoghi di ‘predilezione” a seconda del tempo di somministrazione.

Dopo 12 ore dalla somministrazione non si trovano residui neppure in periodi di assunzione superiori ad un anno.

L'escrezione
del Ge-132 inizia circa tre ore dopo la somministrazione e si realizza soprattutto per via renale, mentre il 15-18% si verifica attraverso le feci. Praticamente il 100% della quantità del composto viene eliminato nelle prime 24 ore successive alla somministrazione orale. Sebbene il Ge-132 puro non sia stato ancora associato ad alcuna complicazione renale, ne dovrebbero evitare l’utilizzo bambini, donne incinte, mamme che allattano, persone con rischi di problemi renali oche assumono farmaci potenzialmente nefrotossici.

Non c’è una dose raccomandata; sono state usate dosi dai 10mg ogni 24 ore fino ai 100 mg per Kg di peso corporeo (in un uomo di 75 Kg = 7500mg al giorno). E' certo che la risposta immunitaria aumenta in modo direttamente proporzionale alla dose.

Di solito si utilizzano da 50 a 250 mg al giorno, indipendentemente dal peso del paziente a secondo della gravità della malattia (dosaggio medio 50mg di Ge-132). In ogni caso sembra non ci sia alcuna ragione per somministrarne più di 500mg al giorno, visto che l’effetto prodotto arriva ad un livello stabile nella curva dose-risposta, anche somministrando successivamente il composto.


Regolatore, sintonizzatore di energia e catalizzatore di ossigeno. È molto probabile che il Ge-132 agisca cataliticamente in modo tale che piccole quantità possano avere effetti benefici. Il Ge-132 ha un effetto energizzante anche a dosaggi estremamente bassi.


Sebbene debbano essere fatti gli esperimenti definitivi, le evidenze suggeriscono che il Ge-132 agisce su funzioni vitali ad un livello fondamentale: quello della produzione dell’energia cellulare.

Per comprendere meglio come il Ge-132 possa intensificare questo processo è necessario considerare il ruolo centrale giocato dall’ossigeno. L'ossigeno è la sostanza più essenziale per la sopravvivenza umana. A lungo termine l'abilità individuale di ottenere ed inviare adeguate quantità di ossigeno alle cellule dei propri tessuti ed organi è il maggiore determinante nell’aspettativa di vita.

Il Ge-132 inoltre, in aggiunta alle sue proprietà catalitiche per l’ossigeno potrebbe avere ulteriori
proprietà antiossidanti. Gli antiossidanti derivati dagli alimenti (particolarmente la vitamina C, il betacarotene, la vitamina E, il selenio, il manganese e lo zinco) rappresentano insieme i bulloni di un sistema altamente sofisticato ed adattabile di difesa nei confronti dello stress operato sul corpo.
I radicali liberi rubano elettroni dalle molecole biologiche: gli antiossidanti neutralizzano i radicali liberi donando loro elettroni. Gli agenti antiossidanti proteggono le cellule aiutando il processo di trasferimento di elettroni, antagonizzando le ben note conseguenze dello slittamento di singoli elettroni verso molecole d’ossigeno: questa dislocazione di singoli elettroni durante il trasferimento di coppie di elettroni può produrre radicali liberi di ossigeno che sono in grado di determinare considerevoli danni biologici e clinici.

In teoria per contrastare questi effetti tossici, il Ge-132 può migliorare l’efficienza del trasferimento di elettroni.


Altro argomento che suggerisce le sue proprietà catalitiche nei confronti dell’ossigeno è la proprietà di essere attivo nei confronti di malattie della
circolazione periferica.



20 stick bevibili da 10 ml
Ogni stick contiene 50 mg di Ge-132

Prezzo: € 34,50


NORMALMENTE:
1 stick bevuto al mattino appena svegli
AZIONE D’URTO: 2 stick bevuti al mattino appena svegli.

Altre somministrazioni a discrezione del terapeuta.

Dalle ricerche effettuate risulta che il Ge-132 agisce nell’organismo umano a tre livelli: - come "attivatore" della risposta immunitaria normale - come "trasportatore" di molecole di O2 - come "accaparratore" e depuratore di radicali liberi.

Il prodotto Aide è puro, sicuro e non ha effetti tossici. ll Germanio organico è anche frequentemente utilizzato in Giappone
per controllare il dolore.

Il Germanio sembra agire con molteplici meccanismi: si lega all’ossigeno per migliorare la respirazione cellulare. Ha una attività antivirale e antifungina propria. E’ capace di attivare i macrofagi e le cellule Killer naturali (le famose Natural Killer Cells). Permette anche, e forse soprattutto, di accrescere la produzione naturale di interferone, e dunque la proliferazione di cellule generatrici di anticorpi. La teoria prevalente presso i ricercatori è che il Germanio organico
agisce principalmente stimolando le difese naturali dell’organismo. E’ anche un prodotto sicuro che è interamente escreto dall’organismo in meno di 48 ore dopo il suo assorbimento.

E’ preferibile l’uso dietro consiglio del terapeuta in quanto la dose va stabilita in base allo stato del paziente e all’esperienza nel caso specifico.
Controindicazioni: Sebbene il Ge-132 puro non è stato ancora associato ad alcuna complicazione renale, ne dovrebbero evitare l’utilizzo bambini, donne incinte, mamme che allattano, persone con rischi di problemi renali o che assumono farmaci potenzialmente nefrotossici.


Le molteplici virtù del germanio organico liquido, lo rendono utile per svariate applicazioni.
Di seguito, si segnalano solo alcuni dei casi in cui si è dimostrata l’utilità del Ge-132, con i dosaggi raccomandati.


Acufeni-Vertigini:
2 stick/die primi 15 gg. 1 stick/die per mese succ.
Essenziale per migliorare l’ossigenazione cerebrale

Alimentazione sportiva:
1 stick/die. Utile per migliorare la resistenza e apportare ossigeno cellulare

Arteriosclerosi-Demenza senile-Sindrome di Alzheimer:
2 stick/die.
Importante per diminuire i livelli di colesterolo, aumentare l’ossigenazione dei tessuti e delle cellule cerebrali


Herpes zooster-Immunodeficienza-Infezioni virali-Infiammazioni:
4 stick/die.
Utile per migliorare il sistema immunitario e attivare l’interferone

Il Germanio organico è considerato una delle sostanze
più sicure dal punto di vista della tossicità ed effetti collaterali anche ad alte dosi (10 g/giorno).

Moltissimi studi clinici condotti dimostrano che:

  • migliora le condizioni dell’artrite reumatoide;
  • migliora il sistema immunitario grazie alla sua capacità di aumentare il trasporto di ossigeno (anche in caso di infezioni virali);
  • aiuta a combattere la candidosi;
  • a livello ematico abbassa il livelli di glucosio nel sangue, dei trigliceridi, migliorando anche il rapporto del colesterolo HDL e LDL e aumentando l’emoglobina;
  • è d’aiuto in caso di ischemie e infarti;
  • molti articoli sono stati scritti riguardo al Germanio Organico e le sue proprietà di combattere anche allergie, immunodeficienze, ipertensione e cancro.


Riguardo questo ultimo punto la questione non è ancora chiara, non viene confermato o smentito niente come di routine, ma si possono trovare studi e ricerche su internet che confermano i molti effetti benefici: aumento di interferone gamma, attivazione di macrofagi, cellule natural killer e granulociti, aumento di emoglobina, diminuzioni dei leucociti, migliorata attività immunomodulatoria dei linfociti B e T, fattori chemiotattici.

Negli alimenti
: esaminando diverse piante famose per il loro meraviglioso valore nutrizionale si è scoperto come queste contengano Germanio Organico, Ge 132: possiamo parlare di aglio, clorella, ginseng, crescione d’acqua, funghi, funghi shiitake, funghi Reishi, cipolle, broccoli, orzo perlato, molte qualità di semi, vari tipi di aloe tra cui l’aloe vera, glicine e suma.




Oleamax è l'innovativo integratore alimentare a base di foglie di ulivo, papaya e melograna, prodotto in Australia. Tutti gli ingredienti sono sottoposti a fermentazione particolare e ad un processo probiotico che impiega numerosi ceppi: lactobacillus acidophilus, plantarum bifidus, lactobacillus bulgaricus, saccharomyces boulardii e cerevisiae, per citare i principali.

È un prodotto unico nel suo genere, come uniche sono le sue proprietà benefiche.


Secondo lo studio di Benavente-Garcia et aI. (1999), nelle foglie di olivo, sono presenti principalmente 5 gruppi di composti fenolici:

  • Oleuropeosidi (oleuropeina e verbascoside),
  • Flavoni ( luteolin-7-glucoside, apigenin-7-glucoside, diosmetin-7-glucoside, luteolina e diosmetina ),
  • Flavonoli (rutina),
  • Flavan-3-oli (catechina),
  • Fenoli sostituiti (tyrosolo, idrossityrosolo, vanillina, acido vanillico e acido caffeico),
  • oltre a l’elenolide, l’N-pentatriacontano, l’acido oleanolicoin, l’Omo-oleastranolo, un chinone, vitamina K2-simile, acidi malico, tartarico, glicolico, lattico,
  • Glucosidi: oleoside, steroleoside,
  • Enzimi: lipasi, perossidasi, emulsina, Colina, Tannino pirogallico, Glucosio, Saccarosio, Mannitolo, olio essenziale.


Il composto più abbondante è l’oleuropeina, seguita da idrossityrosolo, dai flavon-7 glucosidi di luteolina e apigenina e dal verbascoside ed esplicano un’azione antiossidante superiore a quella delle vitamine C ed E, grazie alla sinergia tra flavonoidi, oleuropeosidi e fenoli. Tra le molecole più importanti presenti nell’olivo c’è I’IDROSSITIROSOL, un polifenolo naturale che è il migliore antiossidante che agisce come radical scavenger coinvolto nell’inibizione dei processi di ossidazione collegati ai fenomeni di alterazione cellulare tipici delle malattie degenerative e dell’invecchiamento (aterosclerosi, artriti, problemi cardiovascolari). E’ ritenuto in grado di attivare la formazione di glutatione, un forte agente antiossidante prodotto dalle nostre cellule. L’idrossitirosolo viene estratto in forma “industriale” con processi molto laboriosi che richiedono l’uso di notevoli quantità di solventi organici nocivi e infiammabili e adeguate apparecchiature di estrazione e di purificazione, dalle olive, dall’olio di oliva e dalle acque di vegetazione.

Relazione



OLEA MAX 500 ml
Ulivo foglie, papaya fermentata e melograna
Prezzo: € 35,00


I principi attivi dell‘Olivo sono caratterizzati dai flavonoidi (apigeina) che hanno azione protettiva su cuore e arterie, dai triterpeni, dai tannini che presentano una’zione antiossidante e astringente, dal glucoside amaro oleuropeina che ha azione fludificante del sangue; inoltre ritroviamo acido oleico, acido linoleico, acido palmitico, vitamine, proteine, carboidrati.

Le foglie dell’olivo hanno azione ipotensiva, ipocolesterolemizzante, ipoglicemizzante.

Ingredienti: Acqua, Olivo (olea Europea) foglie, Papaya fermentata (Carica Papaya) frutto e foglie, Melograna (Punica Granatum) frutto e semi, glicerina vegetale (dolcificante).

Valenza Fisiologica:
OLEAMAX contribuisce al corretto metabolismo dei lipidi e dei carboidrati. Aiuta a regolarizzare la pressione arteriosa e normalizzare la circolazione del sangue. Utile per favorire un'azione antiossidante contro gli effetti dei radicali liberi e favorisce il benessere e le difese dell'organismo.

Consigli per l'uso:
Assumere 15 ml al giorno, preferibilmente in tre dosi giornaliere (5ml) ai pasti. Agitare prima dell'uso. Per ottenere il massimo beneficio consumare il prodotto entro 6 settimane dall'apertura del flacone. Conservare in frigo dopo l'apertura.

Tutti gli ingredienti sono coltivati in Australia senza uso di erbicidi, pesticidi, o altri prodotti chimici. Non contiene glutine, lattosio, conservanti, stabilizzanti o coloranti.
Certificato biolaogico in Australia.

Tenore medio ingredienti caratterizzanti per dose massima giornaliera (15ml):
Ulivo Foglie 5,56 gr
Apporto Oleuropein 75 mg
Papaya fermentata frutto e foglie 4,5 gr
Melograna frutto e semi 240 mg

Olea europaea


Azione ipotensiva: è conosciuto soprattutto per la sua azione ipotensiva, cioè capace di abbassare la pressione arteriosa. Essa è di tipo periferico e consiste in una spiccata vasodilatazione. Quest'ultima è dovuta al rilasciamento della muscolatura liscia dei vasi arteriosi per un'azione di riduzione della capacità di contrazione delle cellule muscolari lisce della pareta vasale.

Inoltre l'Olivo è capace di ridurre i livelli di rame nel sangue, e poichè gli enzimi che producono le catecolamine necessitano di rame per funzionare correttamente, il risultato consiste in una riduzione della produzione di catecolamine, che sono sostanze capaci di aumentare la pressione sanguigna.



Uno studio clinico ha valutato trenta pazienti ipertesi, dei quali 12 non avevano mai ricevuto alcuna terapia, mentre gli altri 18 avevano già fatto cure con farmaci anti-ipertensivi. Tutti ricevevano un estratto acquoso di Olivo per bocca per tre mesi. Alla fine del trattamento si è notato un calo della pressione arteriosa statisticamente significativo e una riduzione anch'essa significativa della glicemia e della calcemia. Non sono stati osservati effetti collaterali in nessun paziente. La vasodilatazione indotta dall'Olivo avviene anche a livello renale, e ciò spiega in parte l'azione diuretica posseduta da questa pianta.

Azione antiradicalica: si è notato che alcune sostanze presenti in questa pianta sono dei validi antagonisti dei radicali liberi. L'Olivo combatte varie specie reattive dell'ossigeno e contrasta bene anche i danni causati dai radicali liberi alle cellule (fenomeno chiamato perossidazione lipidica). E’ noto che le LDL esposte ai radicali liberi vanno incontro ad un processo ossidativo, e questo è il meccanismo che scatena l’evoluzione della malattia aterosclerotica. Altri studi suggeriscono che gli antiossidanti presenti nell’olivo potrebbero avere, grazie alle attività suddette, azione cardio e vasoprotettiva nell’uomo.



PVB® n°23 Di Leo Flacone 50 ml
Prezzo: € 17,80

Favorisce le fisiologiche funzionalità dell’attività digestiva, sostenendo le secrezioni digestive e la motilità dello stomaco e dell’intestino.

Composizione: Alcool, acqua. Estratti di: PARIETARIA (Parietaria officinalis L.) parti aeree, PIANTAGGINE (Plantago major L.) foglie, QUERCIOLA (Ajuga chamaepitys L.) foglie, CENTAUREA (Centaurium erythraea Rafinesque) sommità fiorite, FINOCCHIO (Foeniculum vulgare Miller) semi, IPERICO (Hypericum perforatum L.) sommità fiorite, MARROBIO (Marrubium vulgare L.) fiori e foglie, CAMOMILLA (Matricaria chamomilla L.) fiori.

Coadiuvante in caso di: fegato grasso (steatosi), difficoltà della digestione anche da cause nervose, disturbi biliari (fango e calcoli) e gastrointestinali.

Consigli d’uso:
La dose consigliata per un’eventuale esigenza di integrazione della dieta è: 30 gocce per 3 volte al giorno, in mezzo bicchiere di acqua 10 minuti prima dei pasti.




PVB® n°22 Di Leo Flacone 50 ml
Prezzo: € 17,80

Favorisce il rilassamento psico-fisico. Per alleviare le tensioni interiori che influenzano la qualità del sonno ed il relativo recupero.

Composizione: Alcool, acqua. Estratti di: MELISSA (Melissa officinalis L.) foglie, PASSIFLORA (Passiflora incarnata L.) fiori e foglie, PRIMULA (Primula veris L.) fiori, LUPPOLO (Humulus lupulus L.) coni, ROSOLACCIO (Papaver rhoeas L.) petali, PIANTAGGINE (Plantago major L.) foglie, VALERIANA (Valeriana officinalis L.) radice, ALCHEMILLA (Alchemilla vulgaris L.) foglie, LAVANDA (Lavandula officinalis Chaix) fiori, VERBENA (Verbena officinalis L.) parti aeree.
Coadiuvante in caso di: eccitazione del sistema nervoso di relazione e del cuore, insonnia di origine nervosa accompagnata da cefalea tensiva e digestiva, angoscia nervosa e forme nervose gastriche, insonnia dei bambini e dell'anziano.
Consigli d’uso: La dose consigliata per un’eventuale esigenza di integrazione della dieta è: 60-90 gocce in mezzo bicchiere di acqua alla sera.


PVB® n°12 Di Leo Flacone 50 ml

Prezzo: € 17,80

Coadiuvante in caso di:
prevenzione della formazione di calcoli renali (non usare in caso di colica renale in corso), drenaggio epato-renale, scarsa diuresi, scarsa funzionalità epatica.

Composizione:
Alcool, acqua. Estratti di: TIGLIO (Tilia platyphyllos Scopoli) alburno, VERGA D’ORO (Solidago virga aurea L.) sommità fiorite, ONONIDE (Ononis spinosa L.) foglie con radice, VERBASCO (Verbascum thapsus L.) parti aeree, PARIETARIA (Parietaria officinalis L.) foglie, CENTINODIO (Polygonum aviculare L.) parti aeree, SAMBUCO (Sambucus nigra L.) fiori e foglie.

Consigli d’uso: La dose consigliata per un’eventuale esigenza di integrazione della dieta è: 30 gocce per 3 volte al giorno, in mezzo bicchiere di acqua 10 minuti prima dei pasti.




Camomilla Composta S18® Di Leo 50ml
Prezzo: € 17,80

Coadiuvante in caso di: spasmi del tratto digestivo, crampi e disturbi spastici del tratto gasto intestinale e delle vie biliari, infiammazione della mucosa gastrica, intestinale, della cistifellea e degli organi ureterici, dolori mestruali.

Composizione: Alcol, acqua. Estratti di: Matricaria camomilla L. fiori 21%, Hamamelis virginiana L.rametti, Calendula officinalis L. fiori e foglie, Arnica montana L. fiori, Achillea millefolium L. sommità fiorite, Centaurium erythraea Rafinesque sommità fiorite.

Consigli d’uso

INTERNO:
la dose consigliata per un’eventuale esigenza di integrazione della dieta è di 25 gocce per 3 volte al giorno, in mezzo bicchiere di acqua, 10 minuti prima dei pasti.


ESTERNO: 1-2 cucchiaini per ogni mezzo litro d'acqua (per lavature o impacchi).

Coadiuvante in caso di: infiammazione della pelle e delle mucose, foruncoli, acne, eczemi umidi, dermatiti, ematomi, contusioni, eczema del neonato.

Principi attivi CAMOMILLA: il più importante è il camazulene, antinfiammatorio, bisabololo, colina, inositolo, mucillagini, apigenina-7-glucoside, apigenina, acetilglucoside, apigenina, luteolina, quercitina, rutina, flavonoidi, cumarine, acido caprilico, acido monilico,azulene

( L'olio essenziale contiene il camazulene è responsabile della colorazione blu)

Trifoglio Fibrino Composto S14® Di Leo 50ml

Prezzo: € 17,80

Aiuta e stimola la funzione fisiologica del fegato e dello stomaco promuovendone il naturale ritmo di svuotamento inducendo effetti positivi sulla fase biologica dell’assimilazione.


Composizione: Alcol, acqua. Estratti di: Matricaria camomilla L. fiori, Rheum officinale Ballino rizoma, Arctostaphylos uva ursi L. foglie, Herniaria glabra L. parti aeree, Nasturtium officinale R.Brown parti aeree, Peumus boldus Molina foglie, Taraxacum officinale Weber foglie e radice, Menyanthes trifoliata L. 1,65%, Berberis vulgaris L. foglie e radici, Rhamnus frangula L. corteccia, Cardus mariano L. frutto, Achillea millefolium L. sommità fiorite, Artemisia absinthium L. sommità fiorite, Gentiana lutea L. radice.


Consigli d’uso: la dose consigliata per un’eventuale esigenza di integrazione della dieta è di 20 gocce in mezzo bicchiere di acqua, dopo i pasti principali.

Melissa composta S6® Di Leo 50 ml
Prezzo: € 17,80

Contro le insonnie occasionali dopo una fatica eccessiva; per calmare l’organismo da agitazione, irritabilità, insonnia.

Composizione: Alcool, acqua. Estratti di: MELISSA (Melissa officinalis L.) fiori e foglie 13%, AVENA (Avena sativa L.) parti aeree, LUPPOLO (Humulus lupulus L.) fiori, PASSIFLORA (Passiflora incarnata L.) fiori e foglie, VALERIANA (Valeriana officinalis L.) radice.

TENORE PER DOSE GIORNALIERA DEGLI INGREDIENTI VEGETALI:
90 gocce rendono disponibili Melissa 150 mg, Avena 143 mg, Luppolo 38 mg, Passiflora 37 mg , Valeriana 7 mg.

CONSIGLI D’USO: La dose consigliata per una eventuale esigenza di integrazione della dieta è di 90 gocce in mezzo bicchiere d’acqua, alla sera prima di coricarsi.

IL LAPACHO, UN VALIDO AIUTO PER CANDIDOSI, DISBIOSI INTESTINALE, INTOLLERANZE ALIMENTARI E ALLERGIE



Recenti ricerche hanno dimostrato che il Lapacho (tabebuia impetiginosa) è efficace nella riduzione di infiammazioni, dolori ed impurità, nella funzione antimicrobica, antiparassitaria ed antifungine, stimola il sistema auto-immunitario.


ll Lapacho (Tabebuia impetiginosa) è un’ albero sempre verde, originario delle foreste pluviali dell’ America Latina, ma cresce ad altitudini in cui poche piante possono sopravvivere e dove l`atmosfera ha un elevato contenuto di ozono come le montagne del Paraguay, Argentina, Brasile e le zone montagnose della Bolivia e del Perù. Il Lapacho ha così sviluppato un sistema enzimatico, unico in natura, che, attraverso un considerevole numero di passi intermedi, permette alla pianta di resistere agli attacchi ossidativi dell`ozono ed alla formazione dei radicali liberi.
Questo suo potere antiossidante, sviluppato nel corso dei secoli, ha selezionato le sostanze vegetali e gli oligoelementi necessari a questo scopo, per cui il Lapacho è uno scrigno che contiene un tesoro per l`uomo:
il sistema antiossidante, e quindi antidegenerativo, più potente, totalmente biodisponibile, esistente in natura..........


Gli indigeni sudamericani raccolgono da migliaia d’anni la parte interna della corteccia di un albero chiamato appunto Lapacho (Tabebuia Avellanadae). Questo albero che cresce nelle foreste amazzoniche e nelle montagne di Paraguay, Argentina e Brasile ha la particolarità che la sua corteccia appena tolta ricresce molto velocemente senza arrecare alcun danno alla pianta stessa.

Recenti ricerche hanno dimostrato che il Lapacho è efficace nella riduzione di infiammazioni, dolori ed impurità, nella funzione antimicrobica, antiparassitaria ed antifungine, stimola il sistema auto-immunitario, ha un’azione antiossidante con un utilizzo simile a quello dell’Echinacea e del Ginseng e non contiene caffeina.

Questa pianta contiene
grandi speranze per l`effettivo trattamento di alcuni tumori, tra cui la Leucemia, della Candida e di altre fastidiose infezioni, così come di malattie debilitanti (incluso l`artrite) e una moltitudine di altri disturbi.

Il Lapacho può essere usato periodicamente come prevenzione durante la stagione fredda e tutte le volte che la possibilità di infezioni è elevata. La nostra salute sia fisica che mentale dipende esclusivamente dallo stato dei liquidi del nostro corpo e cioè sangue, linfa e liquidi cellulari che se vengono danneggiati portano i nostri organi ad ammalarsi.

La maggior parte delle cause delle malattie vanno ricercate nella contaminazione e avvelenamento dei liquidi del nostro corpo dovuto a una nutrizione non corretta e a un modo di vivere sbagliato; infatti la cattiva alimentazione, il digiuno prolungato e l`uso di troppa carne portano lo stomaco e l`apparato digerente in generale a uno stato di affaticamento tale per cui si ha un calo della forma fisica.

Attraverso una cattiva digestione, dovuta anche al mangiar in fretta, si arriva alla formazione di feci dure e ad un aumento dei microbi parassiti che con la produzione dei loro veleni alterano la flora intestinale; per cui in un certo senso l`intestino diventa la fabbrica dei veleni per il nostro corpo che poi raggiungono il fegato ed entrano nelle cellule di tutto l`organismo. E` quindi necessario disintossicare l`organismo e ripristinare la flora batterica.

Il Lapacho
è una delle piante migliori per la purificazione dell`organismo, senza richiedere un grosso dispendio di energia; esso infatti aiuta a ristabilizzare le difese del proprio corpo rafforzando il sistema immunitario.

Il nostro corpo è, almeno apparentemente, insensibile agli agenti patogeni e ai materiali velenosi che però giornalmente disturbano l`equilibrio dell`organismo. Esso è anche in grado di sviluppare anticorpi, se necessari, ma la vera difesa è data dalla salute che è strettamente legata al corretto funzionamento del fegato, reni e sistema linfatico.

II Lapacho è per il fegato e il sistema linfatico la pianta migliore, mentre i reni possono migliorare la loro attività con Solidago, Ortosiphon, Barbe del mais e altre piante, arrivando cosi a ridurre il rischio di malattie.
Ricordiamo che le piante ad azione purificante e disintossicante spesso sono più efficaci di qualsiasi altra terapia.

Il Lapacho contiene anche una speciale combinazione e concentrazione di sali minerali abbastanza rari o elementi in tracce: calcio, magnesio, fosforo, zinco, cromo, silicio, manganese, molibdeno, rame, ferro, potassio, sodio, cobalto, boro, oro, argento, stronzio, bario, nichel.

II Lapacho può essere utilizzato nelle
infiammazioni della prostata, diabete, infiammazioni midollari, morbo di Parkinson, reumatismo, vene varicose, problemi di pelle, anemia, arteriosclerosi, asma, bronchite.

Il Lapacho
rafforza il sistema immunitario e può essere consigliato a tutti, poiché con esso il fegato e il sistema linfatico raggiungono condizioni ottimali, senza sforzi e senza effetti collaterali.


Mentre non ci sono dubbi che il Lapacho sia altamente tossico per molti vari tipi di virus, batteri, funghi, parassiti e altri tipi di organismi, questa sostanza sembra non possedere alcun tipo di tossicità significativa per le cellule umane sane.


Lapacho® Di Leo 30ml
Tintura madre spagirica
Prezzo: € 29,00

Lapacho® Di Leo 50ml
Tintura madre spagirica
Prezzo: € 41,00

Caratteristiche: Antiossidante. Utile per contrastare i processi di invecchiamento cellulare e gli effetti dannosi sulle strutture cellulari cutanee indotti dai radicali liberi. E' adatto a tutti coloro che sono interessati ad aumentare la protezione degli antiossidanti per difendersi dal danno provocato dai radicali liberi causato da stress, alcolici, esposizione al sole (radiazioni UV) o zone altamente inquinate.


Composizione: Acqua, alcol, estratto di Tabebuja Impetiginosa corteccia 15% ( Lapacho).

Consigli d'uso: per almeno sei mesi: 21 gocce in acqua tre volte al dì, prima dei pasti.
Mantenimento: 7 gocce in acqua tre volte al dì, prima dei pasti.


Approfondimento 1
Approfondimento 2
Approfondimento 3

Clorofilla liquida Di Leo®
Confezione: Flacone 50 ml
Prezzo: € 22,60


Coadiuvante in caso di: anemie iposideremiche; scarso rendimento sportivo e di relazione; convalescenza dopo malattie debilitanti e lunghe degenze a letto, influenze ecc.; necessità di migliorare l'apporto di ferro e magnesio; metabolismo lento.


Consigli d'uso: 30 gocce in acqua prima di colazione e 30 gocce prima di pranzo
Composizione: Acqua, alcol, clorofilla 14% (ottenuta da festuca pratensis Huds.)
Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e un sano stile di vita. Tenere il prodotto lontano dalla portata dei bambini piccoli.


Ha una composizione molto simile al sangue umano e come tale è molto utile per rinforzare l’organismo o agire come un vaccino se assunta preventivamente.

Può essere utile dopo una influenza o dopo aver assunto antibiotici per ripristinate le difese immunitarie o come ricostituente in caso di anemia.

La CLOROFILLA è estremamente utile nelle patologie degenerative che hanno come una delle cause la carenza di ossigeno nelle cellule; apportanto ossigeno alle cellule si combatte e si didende il corpo da queste patologie e ne rallenta l’invecchiamento.
Naturalmente, in questo caso, la CLOROFILLA sarà associata ad altri prodotti.


LA CLOROFILLA AUMENTANDO IL METABOLISMO CELLULARE, RALLENTA IL PROCESSO DI INVECCHIAMENTO E ACCELLERA LE REAZIONI CHIMICHE ALL'INTERNO DELLE CELLULE, QUINDI ASSOCIATA AD ALTRI RIMEDI NE AUMENTA L'EFFICACIA (CATALIZZATORE).





Nel corpo umano la clorofilla è necessaria per molte sue attività tra cui:

E` un potente supplemento anabolico naturale: alcuni studi hanno infatti dimostrato che l`assunzione di clorofilla da parte di sportivi permetteva di ottenere una maggiore produzione naturale di ormoni coinvolti nella produzione di massa muscolare
E` un tonico ricostituente sia a livello fisico che mentale
Aumenta l`ossigenazione delle cellule e quindi accresce il contenuto di ossigeno nel sangue permettendo una maggiore resistenza allo sforzo fisico
Migliora la resistenza del corpo umano nei confronti di patologie degenerative e rallenta il processo di invecchiamento
E` antianemica
Normalizza la flora intestinale batterica disintossicando ed eliminando le tossine dal corpo
Agisce contro i radicali liberi
Protegge il muscolo da eccessivi danni durante la contrazione muscolare (indolenzimento muscolare) e accelera i tempi di recupero
Aumenta i globuli rossi, porta ferro agli organi e migliora le condizioni anemiche
Aiuta a purificare il fegato e porta miglioramento nel caso di epatite;
Regolarizza le mestruazioni;
Porta miglioramento ai diabetici e nei casi di asma;
Migliora il drenaggio nasale e diminuisce il gocciolamento del naso;
Utile per i tessuti ulcerosi e le emorroidi;
Rivitalizza il sistema vascolare nelle gambe
e migliora le vene varicose;
Migliora la depressione per il suo effetto tonico;
Favorisce l’assorbimento del calcio;
Porta sollievo in caso di
colite, gastrite, ulcera
Migliora l`azione del cuore riducendo in modo significativo l`alta pressione sanguigna e migliora lo stato di salute generale.

Tra i numerosi effetti benefici della clorofilla ve ne è anche uno che riduce gli effetti delle radiazioni sull’organismo.
- Scrive il Dr. Hagiwara: “La clorofilla aumenta la resistenza dell’organismo contro le radiazioni”.
- Studi condotti dall’esercito degli Stati Uniti nel 1959 hanno mostrato che la clorofilla è in grado di ridurre del 50% gli effetti delle radiazioni. I complessi della clorofilla sono una possibilità interessante nell’ambito dei trattamenti in caso di “stress radioattivo”.
- La Signora Schlabitz del circolo lavorativo ricerche Seins bio-energetici ASB (Arbeitskreis Seinsforschung Bioenergetik ASB) definisce la clorofilla come “l’antimateria alla radioattività!”


C 2000 Integratore a Base di Piante e di Vitamina C


LA VITAMINA C è un importantissimo antiossidante alimentare che oltre alla sua funzione nel metabolismo del collagene è vitale per la sua funzione immunitaria, fra cui la funzionalità e l’attività dei leucociti, aumenta i livelli di interferone, le risposte anticorpali, la secrezione degli ormoni timici e l’integrità della sostanza fondamentale del connettivo. Ha inoltre un’azione antiemorragica.

Durante i periodi di stress (chimico, emotivo, psicologico e fisiologico) la secrezione urinaria aumenta, segnalando un maggior fabbisogno di vitamina C.

Viene distrutta all’esposizione all’aria, è consigliato mangiare alimenti freschi raccolti e preparati da poco tempo. Si trova nell’acerola, nei peperoni rossi, nel cavolo, nei cavolini di Bruxelles, nei broccoli oltre che negli agrumi.


VITAMINA C 2000® Di Leo
30 tavolette masticabili quadripartite
Prezzo: € 18,60

Agisce favorevlmente su tutti i processi metabolici che possono richiedere un'integrazione di Vitamina C.

Composizione: ACEROLA frutto-polvere, zucchero di canna, fruttosio, vitamina C, amido di Manioca, antiagglomerante: stearato di calcio, estratto secco di LAMPONE frutto, LIMONE frutto, ROSA CANINA cinorroidi, RIBES NERO frutto, PEPE VERDE frutto.

Dose giornaliera consigliata:
1/4 di pastiglia (154 mg vitamina C)


Il C 2000 è un prezioso aiuto per lo sportivo.


-
Combatte lo stress fisico e mentale
- E` un potente
disintossicante, riduce il colesterolo e i trigliceridi
-
Favorisce l`assorbimento del ferro e ripara i tessuti accelerando i processi di cicatrizzazione e di guarigione
-
Rafforza le difese immunitarie spesso indebolite da uno sforzo fisico prolungato
-
Favorisce la sintesi della carnitina, aminoacido che trasporta gli acidi grassi nelle cellule dove vengono metabolizzati come energia
-
Agisce contro i radicali liberi, aiutando cosi il recupero muscolare post allenamento e quindi aiuta l`eliminazione di acido lattico
-
Concorre alla salute delle arterie periferiche poichè possiede un`azione antiemorragica
-
Forma le cartilagini ossee per cui è di utilissima importanza in caso di fratture
- Ha proprietà
anti-allergiche e anti-coagulanti
-
Migliora il funzionamento del cervello e quindi la concentrazione
-
Indispensabile per chi fuma (per ogni sigaretta si consumano 25mg di Vitamina C)




Polivitaminico® Di Leo 100 cpr
Prezzo: € 45,00

ll POLIVITAMINICO NATURALE è un integratore di vitamine necessarie per un'eventuale integrazione della dieta; agisce favorevolmente come tonico dell'attività fisica e intellettuale, contribuendo a definire le naturali condizioni di equilibrio della pelle sana

L'azione del POLIVITAMINICO naturale sul ripristino dello spessore della parete intestinale è di vitale importanza in quanto, una volta ripristinato il giusto spessore della parete intestinale, le tossine che si formano nell'intestino, a causa della putrefazione e della fermentazione, non entrano più in circolazione nel sangue.

Il POLIVITAMINICO NATURALE può essere di grande aiuto nelle patologie dermatologiche, contiene le vitamine liposolubili A-D-E-F.

Nelle malattie della pelle, le vitamine A – E sono molto importanti.


La Vitamina A, la Vitamina C e la Vitamina D, attivano la rigenerazione dei tessuti favoriscono la cicatrizzazione, stimolando la proliferazione del tessuto connettivo. Rallentano l'invecchiamento della pelle e ne conservano la vitalità.

Favoriscono la formazione del collagene e quindi migliorano l'elasticità dei tessuti.

Contiene:
Estratto secco di acerola su maltodestrine (vit. C naturale, oligoelementi, flavonoidi…)
Estratto secco di rosa canina su maltodestrine (vit. C naturale, oligoelementi, flavonoidi…)
Olio di ippoglosso jecoris (vit. A e D naturali)
Olio di germe di Cartamo (vit. F naturale)
Olio di Lino (vit. F e vit. E naturale)
Lievito di birra (vit. Gruppo B)




RBC Life Sciences è un'azienda che opera a livello globale nel campo della salute e del dolore. La sua linea di integratori alimentari è tra le più annoverate, come la qualità dei materiali utilizzati per la cura delle ferite e prodotti per la gestione del dolore, utilizzando le più recenti scoperte scientifiche e tecnologiche. La società ha inoltre una linea di prodotti medici gestita dalla MPM Medical, Inc. MPM offre in specifico soluzioni per la cura delle ferite e prodotti per la gestione del dolore che stanno ricevendo l'acclamazione della critica di tutto il mondo. In Italia è la Royal Coral Club srl l'Importatore ufficiale della linea di integratori per la salute e lo sport, della RBC Life Sciences, e tutti i prodotti venduti sono stati certificati dal ministero della salute italiano.



Microhydrin®PLUS

Microidrina l'energetico naturale, l'antiossidante piu' potente in commercio, a base di Idrogeno, potenziato da otto tipi di antiossidanti,
e reso più potente di ben
828 volte rispetto la formula iniziale.





Microhydrin® Plus è il primo integratore di idrogeno stabile che non produce scorie di altri radicali. E’ il diretto percursore dell'ATP, raddopia la tua energia senza creare altri effetti collaterali... Il potenziale di questa nuova scoperta ha valso al suo creatore Patrick Flanagan il premio come migliore scienziato dell'anno in America. Microhydrin Plus combina tutte le qualità positive di Microhydrin con la potenza di 8 diversi antiossidanti, di conseguenza la sua azione favorevole aumenta notevolmente. Inoltre Microhydrin è un antiossidante con un maggiore raggio d'azione rispetto a Microhydrin.
Microhydrin® Plus un esercito di antiossidanti
confezione da 60 capsule (300 mg) utili per un ciclo di un mese

Prezzo: € 39,00


Si consigliano cicli di 2 confezioni 2/3 volte all'anno.

Posologia e consigli d'uso:
1 capsula al mattino appena sveglio,con un grande bicchiere d'acqua, fate colazione dopo 15 minuti, e una capsula al pomeriggio con un grande bicchiere d’acqua.
Nel caso d'intolleranza alla capsula è possibile aprendola, scioglierne il contenuto in un bicchiere d'acqua naturale da 250 ml. Ricordarsi di bere sempre molta acqua.

Quali sono le caratteristiche piu’ salienti di Microhydrin®Plus :

  • Raddoppia la disponibiltà della tua energia duplicando la quantità di ATP senza altro apporto calorico.
  • Aumenta l'idratazione cellulare dal 150% fino al 300%, ammorbidendo la pelle, eliminando la secchezza cutanea e convogliando attraverso l'acqua i nutrienti ingeriti.
  • Previene ed elimina molte intossicazioni cellulari.
  • Una capusla di Microhydrin Plus contiene il potere antiossidante di 14000 spremute di agrumi.
  • Riduce le lesioni organiche causate dai radicali liberi.
  • Riduce l'acido lattico nell'attività sportiva fino al 50%.
  • Previene l'invecchiamento aumentando la vita delle cellule fino al 50%. La Microidrina è il segreto della longevità degli Hunza che vivono in media fino a 120 anni.
  • Distribuisce l'acqua nel corpo in maniera uniforme.
  • Favorisce un migliore assorbimento dei nutrienti nella cellula.
  • Possiede un azione anticatabolica muscolare naturale.
  • Non produce cascate di altri radicali liberi. Nessun altra sostanza al mondo naturale o chimica puo fare questo... integrare ciò di cui siamo fatti (Idrogeno) grazie alla nanotecnologia applicata alla nutrizione.



Nessun altra sostanza al mondo naturale o chimica puo' fare questo...integrare cio’ di cui siamo fatti IDROGENO grazie alla nanotecnologia applicata alla nutrizione.

Microhydrin Plus è attualmente il più potente nemico della vecchiaia, ci sono 2 cose che contano nella vita per vivere davvero:
1) quanta consapevolezza abbiamo nell'affrontare il nostro destino,
2) quanta energia abbiamo a disposizione per sostenere tutto questo. E’ questo il binario della vita “Energia/Consapevolezza”.

Composizione: Silicia idrata idrogenata, carbonato di potassio, solfato di magnesio, farina di riso, olio di riso scuro (non contiene nessuna derivato animale). Ancora più potente del precedente Microhydrin , Microhydrin Plus contiene 300 mg. di principi attivo.

Una porzione di Microidrina disciolta nell’acqua ha il potere di ridurre la tensione superficiale dell’acqua da 73 a 45 dyn. In questo modo si può ridurre la tensione superficiale dell’acqua potabile allo stesso livello dell’acqua extracellulare del corpo.

La debole tensione superficiale dell'acqua è una differenza vitale. Perché l'acqua penetri nelle cellule del corpo e ci sia interscambio di sostanze ci vuole una tensione superficiale di 45 dine, l'acqua ordinaria è 73 dine. Una dina è un'unità di forza molto piccola, esprimendo in questa misura la forza necessaria per penetrare la "pelle" dell'acqua. Una tensione superficiale minore rende l'acqua "più bagnante".

E' per questo motivo che bisogna prendere dell'acqua bollente per scioglierci una purea di patate liofilizzata, che nell'acqua fredda fa grumi e non si scioglie. l'acqua bollente ha una tensione superficiale più debole o minore.

Microidrina così aiuta a migliorare la biodisponibilità dell’acqua.

Sicurezza

Microhydrin®Plus è una fonte sicura di minerali naturali. Ciascuna capsula di Microhydrin una volta consumata, rilascia ioni negativi di idrogeno, gli stessi che normalmente troviamo nella frutta e verdura fresca, ma nella quantità tale da garantire quell'energia che le diete moderne non offrono. I nostri corpi per funzionare al meglio hanno bisogno di questi elettroni per mantenere in forza il terreno biologico.

Per verificarne la tossicità acuta, i test eseguiti da un laboratorio indipendente , hanno mostrato un modesto livello di intossicazione con dosi estremamente alte pari a circa 5 gr per kg. Per una persona di quasi 70 Kg questo equivale a più di 1000 capsule. Essendo la dose notevolmente più alta delle quattro capsule al giorno, dimostra che
Microhydrin è un antiossidante estremamente sicuro.






Un'Ampia Difesa è la Vostra Miglior Difesa

Ci sono varie tipologie di antiossidanti che puliscono altrettanti tipi di radicali liberi. Ci sono antiossidanti classificati a base d'acqua e quelli classificati oleosi. È importante consumare entrambi i tipi perché sono specifici per determinati tipi di radicali liberi. Per esempio, un radicale libero oleoso potrebbe attacare la membrana della vostra cellula perché la parete delle cellule è composta di grasso.

Com'è noto, l'olio e l'acqua non si mescolano. Così, per proteggere la vostra cellula da questi tipi di radicali liberi, avete bisogno degli antiossidanti oleosi. Dall'altra parte, nella circolazione sanguigna ci sono radicali liberi a base d'acqua pronti ad attacare le cellule del sangue. Avrete quindi bisogno di un antiossidante a base d'acqua.

Oltre agli antiossidanti che lavorano direttamente, ci sono anche quelli indiretti. Abbiamo bisogno di entrambi. Gli antiossidanti diretti, come la vitamina C ed E, neutralizzano i radicali liberi.

In questo processo, un antiossidante diretto, avvolge il radicale libero, rendendolo inoffensivo e protteggendo quindi le cellule dai danni. Una volta che un antiossidante reagisce con un radicale libero, l'antiossidante non è più disponibile a meno che riceva un nuovo elettrone e quindi riciclato. Microhydrin è stato indicato per riciclare la vitamina C.*

Gli antiossidanti indiretti, lavorano come un catalizzatore. Non neutralizzano direttamente i radicali liberi, ma stimolano i sistemi antiossidativi del corpo. Ciò dà loro un ampio spazio di operatività, che ripetutamente aggredisce molti radicali liberi. Questo gruppo di antiossidanti per neutralizzare i radicali liberi stanno in attesa per un determinato periodo di tempo. Continuano ad essere efficaci anche quando gli antiossidanti indiretti hanno lasciato il corpo.

Il vostro Esercito di Antiossidanti

Acido Alpha Lipoico (ALA) neutralizza i radicali liberi sia di natura liquida che oleosa. È stata dimostrata una particolare protezione per il sistema vascolare e per il cuore. 3* Aumenta i livelli di glutathione, che rappresenta un importante disintossicante del fegato.2*

N-Acetyl, L-Cysteine aiutano a disgregare il muco nei polmoni e giocano anche un ruolo protettivo per il fegato. Inoltre contribuisce a proteggere i reni ed il sistema cardiovascolare. Questo importante antiossidante non è disponibile nei normali alimenti.*

Estratto di Tè Verde aiuta ad aumentare le difese del sistema immunitario, dell'esofago, intestini, pelle, fegato e dei cromosomi.* 4

Estratto di Siero del Latte (Silymarin) è un toccasana per il fegato.* 5

Acido Ascorbico è la Vitamina C. Aumenta le funzioni dei globuli bianchi, la produzione dell'interferone e la reattività del sistema immunitario agli anticorpi.

L' Ascorbato di Niacinamide è una forma non-flush di niacina che è necessaria per la formazione degli ormoni sessuali, del cortisone, dell'ormone tiroideo e dell'insulina. Promuove la giovinezza della pelle ed aumenta l'energia.*

Selenio L-Methionine è una forma biodispinibile di Selenio. Lavora in sinergia con la vitamina E ed aiuta il sistema cardiovascolare.7 Mantiene la pelle elastica ed è importante per la salvaguardia della prostata.*

Quercitina è un antiossidante bioflavonoide, che protegge nello specifico dai danni dei radicali liberi, le cellule beta pancreatiche. Apporta beneficio a molti enzimi.*

Tutti questi antiossidanti sono stati studiati per i loro numerosi benefici. Sarebbe una grande sfida poterli reperire individualmente, ma ora sono stati tutti aggiunti a Microhydrin nel dosaggio efficace e senza nessun incremento di costi!

Microhydrin Plus è diventato un antiossidante a largo spettro .

Bibliografia:
1) Purdy Lloyd, KL, Wasmund W, Smith L, Raven PB. Clinical Effects of a Dietary Antioxidant Silicate Supplement, Microhydrin, on Cardiovascular Responses to Exercise. Journal of Medicinal Food 2001, 4;3; 151-159.
2) Hagen, TM, et al. Feeding acetyl-l-carnitine and lipoic acid to old rats significantly improves metabolic function while decreasing oxidative stress. Proc. National Academy of Science USA 2003,99,4; 1870-5.
3) El Midaoui A et al. Prevention of hypertension, insulin resistance, and oxidative stress by alpha-lipoic acid. Hypertension. Feb 2002; 39(2): 303-7.
4) Yang CS, Maliaka. P, Meng X. Inhibition of carcinogenesis by tea. Annu Rev Pharmacol Toxicol 2002,42.25-54.
5) Wellington K, et al. Silymarin: a review of its clinical properties in the management of hepatic disorders. BioDrugs. 2001,15; 7, 465-89
6) Ross,D, et al. Ascorbate 6-palmitate protects human erythrocytes from oxidative damage. Free Radical Biology Med. 1999, 26(1-2); 81-9.
7) De Lorgeril M, et al. Dietary and blood antioxidants in patients with chronic heart failure. Insights into the potential importance of selenium in heart failure. European J Heart Fail. 2001,58,14.2108-16.

* Queste dichiarazioni non sono state valutate dal Food and Drug Administration. Questo prodotto non è inteso per diagnosticare, trattare, curare o prevenire qualsiasi malattia.

Approfondimenti in .pdf

Potenziale Ossido-riduttivo


Microidryn = acqua viva

Come il Radicale Peroxyl Danneggia le Cellule?

Effetti Clinici dell'Integratore Antiossidante Microhydrin®, alle Risposte Cardiovascolari sotto Esercizio

Estratto degli Studi di Microhydrin® Un Nanocolloide Funzionale Silicato

Risultati di una valutazione del Terreno Biologico su 14 Soggetti Prima e Dopo i test con un Integratore Contenente Silicio legato a Ioni di Idrogeno Ridotto

Microhydrin un Integratore Minerale Silicato, Intrappola Idrogeno Ridotto Fornendo Proprieta' Biologiche Antiossidanti in Vitro

Pillole di vitalità





HYDRACEL® (6CL)
Prezzo: € 25,00


La qualità dell'acqua ha un profondo effetto sulla salute e sul benessere. È di vitale importanza bere acqua della più alta qualità . È il trasporto di tutti i nutrienti ed è il veicolo per l'eliminazione delle tossine.

HydraCel aumenta la qualità dell'acqua e fornisce alla salute i seguenti benefici :

  • Riduce la tensione superficiale dell'acqua
  • Aumenta l'idratazione




Potenzia l'Assorbimento
Questo prodotto unico è il risultato di decenni di ricerca sulla dinamica dei fluidi ed un lungo studio per scoprire i segreti su come vivere più a lungo in salute.
HydraCel è la soluzione liquida. Riduce la tensione superficiale dell' acqua potabile, rendendola più efficiente. Rende realmente l'acqua più bagnata. La capacità dell'acqua di idratare gli alimenti determina la capacità ad aiutare l'assimilazione delle sostanze nutrienti.

I NanoClusters riducono la tensione superficiale della vostra acqua potabile. L'acqua del rubinetto ha tipicamente una tensione superficiale di 73 dine. L'acqua che circonda le nostre cellule è di circa 45 dine; quindi, il corpo deve lavorare per abbassare la tensione superficiale della nostra acqua potabile al fine che le sostanze nutrienti possano passare attraverso le pareti cellulari. HydraCel accellera questo processo abbassando la tensione superficiale dell' acqua potabile a circa 59 dine, generando una soluzione e un agente umettante più efficiente. In un organismo vivente è la natura solvente dei liquidi che gli permette di assolvere le sue funzioni.

Aumenta la vostra Idratazione Cellulare
Gli esperti stimano che il 75% degli Americani siano cronicamente disidratati. Anche una leggera disidratazione può rallentare il metabolismo, causare affaticamento, ridurre la memoria di breve termine e contribuire a molte sfide alla salute.
Bere più acqua è importante, ma bere l'acqua giusta è ancor più importante. Aggiungendo HydraCel alla vostra acqua, gli infinitamente piccoli colloidi di NanoCluster ristruttureranno l'acqua, permettendogli di idratare le cellule ed effettuare le sue numerose funzioni vitali con più effecacia.

Rimanere idratati è una delle misure più importanti che potete prendere per migliorare la vostra salute.





H-500 (60 caps)

L' antiossidante nato dall'evoluzione di Microhydrin
A base di boro
1,8 mg per capsula
Utilissimo per chi pratica sport, anche a livello amatoriale


Prezzo: € 32,00


H-500 si aggiunge alla nostra linea di prodotti dalle proprietà antiossidanti.
Fornisce una ancor più esclusiva protezione dai radicali liberi, aiutando a ripristinare le normali prestazioni del corpo.
Aumenta la resistenza, accelera il recupero muscolare, migliora il metabolismo, favorisce l’impiego dei grassi, svolge un’azione antiossidante.

Ingredienti: boro, potasiso citrato, magnesio citrato, potassio ascorbato, biossido di silicio.



H-500 è:

  • Energia vitale
  • Resistenza e recupero immediato
  • Capacità fisica e mentale
  • H-500 aumenta la resistenza durante qualsiasi attività fisica, sportiva o dove sia richiesto un forte sforzo fisico. Riduce il livello dell’acido lattico e stimola l’immediato recupero muscolare accelerandone le tempistiche.
  • utilissimo integratore per chi pratica sport, anche a livello amatoriale


Questo effetto benefico può essere raccomandato a tutte quelle persone che sono sottoposte ad una forte attività mentale e fisica, come pure ad atleti professionisti o amatoriali.

Il suo dosaggio standard - 1-2 capsule al giorno. Tuttavia, in casi urgenti che necessitano di aiuto serio, la dose può essere aumentata previa valutazione.

H-500 è infatti un semplice trasformatore del sovraccarico fisico; aumentando la flessibilità e il tono muscolare, agisce abbattendo l'affaticamento.



Questo prodotto aumenta il potenziale energetico del corpo, stimolandone la produzione dell’energia cellulare. L’energia cellulare è costituita dalla scissione di proteine e carboidrati, molto importanti per la nostra salute globale e per un adeguato apporto energetico fisico e mentale. Anche il metabolismo ne sarà beneficiato, rendendolo più resistente a svariati fattori debilitanti.

H-500
impedisce nel nostro corpo l'ossidazione delle cellule sane e ripristina un ambiente favorevole di natura alcalina. Contribuisce quindi anche al miglioramento della nutrizione e del metabolismo cellulare.

Per beneficiarne maggiormente delle sue caratteristiche si consiglia di versarne il contenuto della capsula in un bicchiere di acqua naturale.

Il boro è un elemento chimico (simbolo B), numero atomico 5, peso atomico 10,811, punto di fusione 2.076 °C. Il boro appartiene alla serie dei metalloidi.

Come anione borato influenza il metabolismo di calcio (ne migliora l'assorbimento) e di magnesio (ne riduce la perdita); intervenendo su questi due metabolismi, il boro innalza i livelli di estrogeni e di vitamina D; resta da capire come funzioni tale meccanismo.
In linea teorica il boro potrebbe essere un integratore interessante per la prevenzione dell'osteoporosi e per la correzione degli squilibri elettrolitici;

  • interviene nello sviluppo e nel mantenimento di una normale strutture delle ossa e dei denti, influenzando il metabolismo del calcio, del magnesio, del fosforo e della vitamina D ;
  • è fondamentale nel prevenire l’osteoporosi legata alla menopausa;
  • riduce il rischio di ammalarsi di artrite;
  • modula la produzione degli ormoni, in particolare aumentando la produzione degli estrogeni e del testosterone.
  • l’assunzione di boro può risultare particolarmente utile agli atleti in quanto, grazie alla capacità di questo minerale di aumentare la produzione di testosterone, è in grado di mantenere efficiente il trofismo muscolare.


Nel corpo umano il boro è presente nella milza, nelle ossa e nella tiroide.

Il boro non viene sintetizzato dall'organismo umano e deve quindi essere assunto tramite la dieta; gli alimenti più ricchi di boro sono i cavolfiori, i datteri, i fagioli, i funghi, i legumi verdi, le mandorle, le pere, le prugne e l'uva.
Una dieta equilibrata dovrebbe contenere da
1,5 a 3 mg di boro al giorno.


AKTIVE TUTTA L'ENERGIA DELL'ORZO IN UNA FORMULA PRE-GERMOGLIATA

Confezione da 620 grammi
Prezzo: € 29,00


Confezione da 300 g in polvere
Prezzo: € 16,00



La formula d'orzo pregermogliato è un prodotto che ha un'ottima combinazione di vitamine, minerali, micro-minerali, carboidrati e proteine, tra cui tutti gli aminoacidi essenziali; tutto quello che serve al nostro corpo per affrontare i momenti in cui la vita ci mette alla prova!
Aktiv è una polvere d'orzo dalla grande versatilità e altamente biodisponibile, a base di ingredienti tutti naturali.

Oltre a un'elevata assimilabilità,
Aktiv, in virtù del suo contenuto di carboidrati complessi, rappresenta una fonte immediata di energia, che dura da 3 a 4 ore.
La ricchezza dei principi attivi, così altamente disponibili, gli ha fatto meritare il titolo di "nutriente per eccellenza".

Versatile, buono, leggero, digeribile e soprattutto ATTIVO, Aktiv conquista già alla prima assunzione!

Si può consumare dolce o salato in vari momenti della giornata, a seconda della base scelta.
È ottimo a colazione frullato con latte di riso (soia, mandorle ecc.), oppure con succo di mela, ananas, pera, o ancora con aggiunta di frutta, per dare una sferzata d'energia alla giornata.
Diventa una deliziosa crema di caffè scekerato con caffè d'orzo o di cereali, latte di riso o soia e una punta di sciroppo d'acero.
Aggiunto allo yogurt o a una mousse di frutta diventa una merenda energetica e sana per bambini, completa di vitamine e proteine.
È gradevolissimo stemperato in brodo vegetale, per addensare zuppe, vellutate di verdure e minestroni.


Il campo d'impiego di Aktiv è molto vasto:
Prima o dopo attività fisiche, quando è richiesto un grande impegno mentale, per un metabolismo istantaneo, come supporto importante durante la convalescenza, come coadiuvante nelle diete e nello svezzamento dei bambini, come sostitutivo del fastfood, per una colazione dinamica e nutriente, alla sera per stimolare un buon sonno ristoratore (grazie ai principi rilassanti dell'orzo) e in tutti quei momenti in cui si corre un pò troppo in fretta. Ecco perchè Aktiv è davvero un alimento INSOSTITUIBILE, per tutte quelle persone che vogliono vivere la vita con forza, leggerezza e grande vitalità!

IL SEGRETO PER IL FUTURO CHE VIENE DAGLI ANTICHI
Le grandi civiltà
(cinesi, egizi, sumeri e assiri) conoscevano bene l'orzo e i metodi per coltivarlo. Gli antichi greci si alimentavano prevalentemente d'orzo; il rancio dei gladiatori romani era la zuppa d'orzo. La tsampa, farina d'orzo tostata, è il cibo tradizionale dei tibetani e li sostiene e protegge dal rigido clima del "tetto del mondo". La birra, bevanda tradizionale celebrata dai celti (e non solo), si ricava dall'orzo. Insomma, da 6.000 anni le grandi tradizioni riconoscono e celebrano l'alimento orzo.

Energetico e facilmente digeribile, l'orzo ha una composizione molto equilibrata di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e microelementi minerali, che lo rendono indicato nella prevenzione e cura di affezioni polmonari e cardiocircolatorie, diabete, ricalcificazioni, disturbi dell'apparato digerente e delle vie urinarie. La ricerca moderna conferma tutto ciò. Recenti studi scientifici condotti in molte nazioni documentano le proprietà benefiche di questo cereale e ne identificano quegli elementi che maggiormente contribuiscono a prevenzione e cura.

Cuore e colesterolo - L'ottimo apporto di fibra alimentare dell'orzo e l'elevata presenza di betaglucani, zuccheri complessi (polisaccaridi) che si trovano naturalmente nell'orzo, riducono selettivamente il colesterolo "cattivo" (LDL) nel sangue, senza rubare colesterolo buono (HDL). Sono state documentate diminuzioni notevoli del livello di colesterolo anche dopo solo poche settimane di dieta ricca d'orzo nella sua formulazione alimentare più concentrata (orzo pregermogliato). L'orzo è anche utile per ridurre il sovrappeso, che è un altro fattore di rischio per il cuore.

Diabete - Gli zuccheri complessi dell'orzo stabiliscono un effetto regolatore del livello d'insulina nel sangue. Ciò avviene in quanto gli zuccheri complessi, a differenza del comune zucchero bianco, sono assorbiti più lentamente e quindi gravano di meno sul pancreas, che così è meno costretto a produrre insulina per regolare il livello di zucchero nel sangue.


Sportivi - I carboidrati complessi contenuti nell'Aktiv rilasciano energia duratura senza fluttuazione dei livelli di zuccheri e di insulina. In questo modo lo sportivo, l'atleta possono gestire meglio la loro energia accusando meno la fatica durante l'attività fisica.

Ricalcificazioni - L'orzo, in particolare nella sua formulazione pregermogliata, contiene fosforo e altri minerali indispensabili al processo di calcificazione ossea del corpo.

Sovrappeso e fame nervosa - La fibra alimentare solubile che è contenuta nell'orzo contribuisce a dare un senso di sazietà e a mobilitare l'intestino. L'Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) raccomanda un maggior consumo di cereali, come l'orzo, preferibilmente in forma integrale o poco raffinata, per aumentare la fibra e aiutare a ridurre il peso. Numerosi studi medici documentano anche l'efficacia dei betaglucani nel rafforzamento del sistema immunitario, quindi contro tutte le affezioni più comuni.

Per le sue ottime proprietà energetiche, nutritive e curative, l'orzo è
adatto a tutte le età, dai bambini in crescita, agli adulti, agli anziani e a tutte le attività, da quella in ufficio, a quella in casa, allo sport. La lunga storia dell'orzo accanto a popoli e tradizioni testimonia le sue virtù curative, che la ricerca moderna conferma rispetto a cuore e circolazione, diabete, ricalcificazioni, sovrappeso, sistema immunitario.

Per saperne di più:
1. Aktive Polvere d'orzo
2. L'orzo pregermogliato rivoluzione nutrizionale
3. Aktiv: formula d'orzo attivato
4. Un successo con Aktiv (testimonianze)





BIOPAN cereali fermentati
Confezione da 250 grammi
Prezzo € 7,30

La polvere di cereali Biopan contiene pane integrale biologico (frumento, segale, avena, acqua della fonte di Herbch e sale) e cereali germogliati con trattamento termico e fermentati con acido lattico. Il prodotto è tratto dalla fermentazione dell'acido lattico, proveniente da pane integrale.
Da questa fermentazione si ottiene un alimento completamente naturale, di colore beige, dall'odore pungente, ricco di enzimi, fermenti lattici vivi ed acido lattico.

L'acido lattico è considerato una scintilla di rigenerazione, di sopravvivenza che, ha un ruolo dominante nelle fasi di moltiplicazione delle cellule e della crescita.
La sua funzione nelle cellule che vivono, crescono e si rigenerano determina la continuazione della vita sulla terra.
Da qui si comprende il ruolo importante che giocano i fermenti e gli enzimi all'interno del corpo.

Dose consigliata: due cucchiaini da tè al giorno.

Consigli per l'uso: La polvere di Biopan è di facile utilizzo, uno o due cucchiaini da tè spolverati sulle insalate e sulle pietanze aggiungono un gusto leggermente acido e pungente, in alternativa al solito succo di limone o all'aceto, che sono anche loro acidi, ma non sono fermentati e quindi sono privi del valore benefico dei fermenti attivi.



Un uso interessante e particolare del Biopan è per la
preparazione dei "salatini", che sono verdure fatte fermentare in modo naturale. Si possono preparare con tanti tipi di verdure diverse e sono utili all'intestino e in generale all'organismo, in quanto sono ricchi di fermenti attivi. Preparate una carota a fettine sottili, oppure un quarto di cavolo bianco, o un cetriolo, o una verdura che vi piace, mettetela in un barattolo, aggiungete un pizzico di sale (circa 1% del peso) e 1-2 cucchiaini di Biopan. Mescolate, coprite con un piattino ed un peso che schiacci il piattino e quindi la verdura. Lasciatelo così per alcune ore (6-12 o più a seconda della durezza della verdura impiegata), controllando che la verdura emetta il suo succo che deve andare a coprirla completamente. Consumate i salatini freschi, in piccole quantità, come contorno. Si possono conservare in frigo, ma non per lungo tempo.


Per saperne di più:
VITAPAN PLUS E BIOPAN (documento completo)
VITAPAN PLUS E BIOPAN (documento ridotto)


VITAPAN PLUS
Confezione è da 750 ml, in bottiglia di vetro trasparente.
Prezzo: € 7,80


Vitapan plus è una bevanda di pane integrale, panificato con apposite tecniche e fermentato in ambiente lattico che contiene per ogni suo ml (la dose di due cucchiaini da caffè), una colonia di
5 milioni di lattobacilli con un ph di 2,9 che, resistendo agli acidi presenti nello stomaco, sopravvivono tranquillamente nel tratto gastro-intestinale.
La bevanda di pane Vitapan contiene pane integrale, da cereali biologici selezionati (frumento, segale, avena), pasta acida, acqua dalla fonte di Herbch e sale.
Da questa fermentazione si ottiene un alimento completamente naturale,
ricco di enzimi, fermenti lattici vivi e acido lattico.
Vitapan ha un
potere disinfettante, digestivo, disintossicante, regolatore su ipercolesterolemia, sulla microcircolazione, agisce nel potenziamento del sistema immunitario, è protettiva a livello gastro-intestinale, riequilibrante in relazione a varie problematiche dermatologiche, antinfiammatoria, antiallergica, antidepressiva e agisce in modo diretto sulle micosi e sulla Candida albicans.

Dose consigliata: da 1/2 a 1 bicchiere durante i pasti o la colazione
Consigli per l'uso: è possibile diluire con acqua o altre bevande.



Bevanda di pane

Vedi anche gli altri prodotti Natural Point







Il polline


Tra i rimedi popolari usati da secoli dagli apicoltori c'è sempre stato l'uso del polline; la scienza dietetica ha scoperto da poco in esso una somma tale di sostanze benefiche, da definirlo un iperalimento, un “alimento miracolo”.

Il polline e' costituito da strutture microscopiche alle quali le piante affidano il trasporto delle proprie cellule germinali. E' composto prevalentemente da proteine, glucidi e vitamine.
Le api lo raccolgono e lo utilizzano soprattutto per l'alimentazione delle api piu' giovani quale unica fonte di proteine concentrate, nonche' di tutti gli altri principi attivi.
Per l'uso alimentare il polline naturale viene essiccato e conservato senza alcun trattamento.

La ricchezza delle sostanze contenute rendono il polline un ottimo alimento naturale. Puo' essere consumato tal quale o in aggiunta ad altri prodotti (per esempio allo yogurt o al miele).
Una delle caratteristiche più importanti del polline è che le sue sostanze nutritive vengono immediatamente assimilate dall'organismo. Inoltre il polline viene tenuto in grande considerazione per le sue caratteristiche curative.
Agisce sul ringiovanimento delle cellule, stimola gli organi ed aumenta la vitalità. È considerato per eccellenza il nutrimento perfetto che la Natura ci offre. Contiene inoltre 16 vitamine diverse, micro-sali ed enzimi, co-enzimi, acidi grassi e vegetali, idrati di carbonio, proteine ed aminoacidi.


E' un prodotto delle api. E ' una delle sostanze piu' ricche che la natura ci offre.
E' un alimento completo. Ha grossa presenza di sostanze azotate. Contiene proteine e aminoacidi tra cui arginina, metionina, lisina, vitamine, oligoelementi,enzimi, ormoni, fattori antibiotici e sali minerali.

Utilizzato negli stati di affaticamento, agisce migliorando lo stato generale dell'organismo.
Combatte l ' affaticamento intellettuale, astenia, nevrastenia, anemia, astenia sessuale. Agisce contro l'ipertrofia prostatica. Utilizzato anche in geriatria.
E' un tonico generale per l'organismo e assiste in tutti i processi di sviluppo e crescita, contribuendo così al generale benessere dell'organismo. .


Caratteristiche e proprietà:
Il polline delle api si trova in ogni parte del mondo. Il polline non è elaborato dalle api, ma semplicemente raccolto da esse sui fiori e costituisce la materia prima per la produzione della pappa reale.
Il polline è considerato da molti l'alimento più perfetto sulla terra in termini di gamma completa di sostanze nutrienti.

Ogni granello di polline è una unità biologica che contiene tutto ciò che è necessario alla vita:
vitamine, proteine (è composto al 35% da proteine - tanto quanto nei fagioli e nelle lenticchie - da cinque a sette volte più proteine che nella carne), ventuno dei ventitre aminoacidi noti, carboidrati, enzimi, coenzimi, zuccheri, ormoni di crescita, sali minerali, oligoelementi (più di 25 oligoelementi compongono il 3,8 per cento del polline, e comprendono ogni oligoelemento essenziale), lipidi [la maggior parte dei grassi sono acidi grassi essenziali--70 per cento alfa-linoleico (omega 3), 3-4 per cento I linoleico (omega 6), 16-17 per cento monoinsaturi e saturi].
Nel nucleo della sua cellula, il polline racchiude il segreto della vita: le molecole DNA e RNA che stabiliscono la funzione di tutte le cellule viventi.

Composizione media per 100 gr: acqua 60,5 gr, proteine 20gr, grassi 4,5 gr, zuccheri 15 gr, vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, D, E, PP, K (praticamente tutte le vitamine conosciute, anche se la B12 è presente in basse percentuali), sali minerali (calcio, manganese, fosforo, ferro, sodio, potassio, aluminio, magnesio, rame), enzimi e coenzimi, acido pantotenico, acido nicotinico, tiamina, riboflavina, acido ascorbico (Vitamina C), pigmenti, xantofilla, carotene, e steroli.

Il polline è uniformemente ricco di carotenoidi, bioflavonoidi e fitosteroli, ma il profilo esatto è variabile secondo la fonte delle piante e le condizioni di crescita. Tuttavia,
il betacarotene, il licopene, il beta-sitosterolo, la quercetina, la isoramnetina, la rutina sono sempre presenti in analisi del polline.

I
bioflavonoidi sono una ragione principale delle molte virtù salutari del polline. I bioflavonoidi sono una grande classe di fitoestrogeni che sono ampiamente distribuiti nel cibo e nelle piante medicinali. Lo "scheletro di base a tre anelli" di tutti i flavonoidi consiste di due anelli di benzene collegati a un anello di pyran. Ci sono migliaia di variazioni, basate sui diversi componenti che sono legati in posizione attorno agli anelli.
Studi epidemiologici hanno mostrato che maggiore è l'assunzione di bioflavonoidi, minore è il rischio di malattie cardiovascolari.
Molti bioflavonoidi sono potenti antiossidanti. I bioflavonoidi abbassano il colesterolo, stabilizzano e rafforzano i capillari, riducono le infiammazioni, combattono i radicali liberi e sono antivirali, antibatterici e anticancerogeni.

La
quercetina è un antistaminico, antiallergenico e antiasmatico, ed è quindi molto utile nella cura dell'asma, di malattie polmonari croniche ostruttive, bronchiti, sinusiti, raffreddori, influenza, e allergie.

La
rutina tonifica i capillari, aiutando le vene varicose, l'insufficienza venosa, le emorroidi e l'ipertensione.

Il polline ha quindi molte proprietà, essendo:

tonico, nutritivo e rinvigorente - rafforza e nutre l'intero organismo. E' usato per dare resistenza e forza. Usato dagli atleti per aumentare l'energia, la forza e la resistenza alla fatica e allo sforzo muscolare. Efficace nel combattere la fatica, la stanchezza, l'esaurimento, la depressione. Può ridare vitalità e vigore - utile nella convalescenza e nel recupero dopo la malattia o operazioni chirurgiche.

anti-allergenico - il polline è utilissimo nel debellare le allergie; si inizia a prendere in dosi omeopatiche aumentando gradualmente finché le allergie scompaioni. Usato anche nella cura della febbre da fieno.

utile contro l'ipertensione e il nervosismo

corregge e regola gli squilibri endocrini

anti-microbico

disintossicante - Gli estratti di polline aiutano il fegato a disintossicarsi e lo proteggono dai danni.

In un esperimento di laboratorio, a dei topi sono state date dosi letali di acetaminoefene, con o senza estratti di polline, e li si è osservati per 72 ore. Tutti i topi a cui non era stato dato il polline sono morti in 24 ore, mentre una proporzione significativa di quelli a cui era stato dato il polline sono sopravvissuti.

Il polline si rivelava più protettivo se somministrato un'ora dopo la dose di acetaminofene, invece di un'ora prima. In uno studio prolungato, dei topi sono stati esposti a vapori di solventi organici 30 ore alla settimana per tre mesi, simulando un'esposizione industriale. Ciò ha causato un significato aumento degli enzimi del fegato, a indicazione del fatto che le capacità disintossicanti del fegato erano sotto stress. I topi a cui erano stati dati estratti di polline avevano livelli di enzimi significativamente più bassi dei topi del gruppo di controllo.

L'esposizione ai solventi aumentava anche il colesterolo (104 per cento) e i trigliceridi (37 per cento) nei topi del gruppo di controllo; questi aumenti erano quasi inesistenti nei topi trattati con polline.

aiuta contro il colesterolo alto e i trigliceridi alti

usato nel trattamento del cancro - vari studi sono stati fatti in proposito: estratti standardizzati di polline sono stati valutati un trattamento efficace per l'ingrossamento della prostata e la prostatite in test clinici a doppio cieco e con controllo placebo. Non si sono verificati effetti collaterali significativi. Il polline contiene licopene, beta-sisterolo e numerosi flavonoidi che hanno dimostrato un'azione nell'inibire la crescita di tessuto della prostata e nel ridurre il dolore, l'infiammazione e il rischio di cancro alla prostata. Topi a cui sono stati impiantati carcinomi polmonari sono sopravvissuti quasi il doppio di tempo se curati con estratti di polline rispetto ai gruppi di controllo non trattati. Il polline aumenta anche l'efficacia delle cure di chemioterapia se somministrato contemporaneamente. Al contrario delle medicine, il polline non attacca direttamente il tumore, ma piuttosto stimola il sistema immunitario.


Storia e curiosità:
Il polline è una fonte principale di alimentazione per le api. Le api operaie viaggiano di fiore in fiore raccogliendo il polline in speciali "cesti" posti sulle loro gambe. Le operaie raccolgono più di quello che serve all'alveare, per cui gli apicoltori hanno inventato degli schermi per grattare del polline quando le api entrano nell'alveare.

Alcuni pollini sono leggeri e asciutti, e destinati ad essere dispersi dal vento. Altri pollini sono più pesanti e appiccicosi e destinati ad attaccarsi agli insetti che visitano i fiori. Questi granelli di polline sono come microscopici "autostoppisti" che vengono raccolti dalle api di passaggio, e sono principalmente il tipo che si trova nel polline di api. Mentre le api raccolgono, eseguono il compito di impollinare le piante. I pollini portati dal vento sono responsabili delle maggiori allergie da polline, non i pollini appiccicosi.


In realtà, un consumo regolare di polline può dare significativo sollievo dalle allergie.

Il polline delle api venduto in granuli è di solito il meno lavorato. I granuli dovrebbero essere morbidi e malleabili, e con un profumo e un gusto fiorito e dolce, simile al miele grezzo. Il caratteristico sapore "fiorito" del miele grezzo è dovto alle piccole quantità di polline nel miele. Una certa lavorazione del polline è necessaria perché i grani di polline hanno due gusci esterni duri che circondanto i contenuti nutritivi. I sistemi digestivi delle api sono progettati per far fronte a questi gusci, ma quelli degli umani, dei gatti, e dei cani no. Di conseguenza, i migliori produttori di polline rompono delicatamente i grani prima di impachettarli. Il polline venduto in sacchetti di plastica deve essere sempre tenuto in frigorifero; i contenitori sigillati devono essere messi in frigorifero una volta aperti. Il polline fresco grezzo è in effetti un prodotto fresco, e deve essere trattato come tale.
I granuli possono essere incapsulati, pressati in compresse o in tavolette masticabili o finemente macinati per essere usati in cibi e bevande (
fonte: anagen.net/polli.htm).

POLLINE IN GRANI
Barattolo da 250 grammi
Prezzo: € 22,00

Per il suo contenuto proteico e vitaminico il polline è un utile complemento della dieta umana con benefici effetti ad ogni età:

nel bambino stimola la crescita, elimina problemi di anemia, svolge azione ricostituente e calmante;
nella persona adulta è un ottimo tonificante e stimolante delle funzioni gastriche, stimola l’appetito, aiuta nel lavoro intellettuale e negli stati di affaticamento; combatte l’impotenza e l’astenia sessuale;
agisce contro l’ipertrofia prostatica;
nella persona anziana è utile per l’azione regolatrice di tutto l’organismo;
in gravidanza agisce beneficamente sul metabolismo.
Il polline preferibilmente va preso al mattino a digiuno nelle dosi di circa 20 grammi per gli adulti (un cucchiaio da minestra) e di 5 grammi per i bambini (un cucchiaino da caffè ricolmo). La modalità di assunzione consigliata consiste nel lasciarlo sciogliere in bocca allo stato naturale oppure, per renderlo più accettabile, specialmente per i bambini, miscelato al miele, allo yogurt oppure al latte addolcito con il miele.





Manuka oil OLIO ESSENZIALE LEPTOSPERMUM SCOPARIUM 5ml
Prezzo: € 13,00


antimicrobio ad ampio spettro
infiammazioni del cavo orale, 2 gocce 2 volte al giorno con un po’ di miele
infiammazioni vaginali 10 gocce nell’acqua del bidè ed operare dei lavaggi

Fin dalla nascita la vita di un uomo ha luogo in stretta simbiosi con un universo di microrganismi, tra cui virus, batteri e funghi.
Essi vivono nella nostra cavità orale, nelle gengive, nella nostra gola, nei polmoni, nell’intestino e nei nostri organi genitali. Alcuni di essi sono utili altri dannosi, in delicato equilibrio tra loro.


Alcuni sono coinvolti in processi fisiologici, come la degradazione dei pigmenti biliari nell’intestino, la produzione di vitamina K, la protezione delle nostre mucose: un ruolo chiave è svolto dal nostro sistema immunitario che permette la proliferazione, fino ad un certo livello, dei microrganismi utili e blocca quello di quelli dannosi.

Molti microrganismi utili necessitano condizioni di crescita piuttosto definite per poter riprodursi: la loro presenza è comunque assolutamente necessaria per evitare l’eccessivo proliferare di microrganismi dannosi. Spesso microrganismi presenti in piccole colonie all’interno del nostro organismo, l’Escherichia colii nell’intestino o la
Candida albicans sempre presente in minime quantità nelle mucose del tratto alimentare, possono quando dimiinuiscono i microrganismi utili, prendere il sopravvento e riprodursi fino a diventare un serio problema per la nostra salute. Una volta che questo accade essi proprio perché presenti da sempre nelle nostre mucose tendono ad abituarsi a una eccessiva proliferazione dando origine a disturbi cronici di difficile eradicazione.ù

Le sostanze naturali proprio perché costituite da più sostanze in grado di operare su più organismi e in maniera completa sul terreno su cui proliferano, tendono ad esser utili e a possedere un effetto più duraturo nel ristabilire le condizioni di equilibrio necessarie al nostro organismo ad evitare la proliferazione di agenti nocivi.
Tra queste quella senza dubbio a maggior efficacia è l’olio essenziale di una pianta della Nuova Zelanda, il Leptospermum scoparium, noto nella lingua Maori come Manuka Oil.

Vi sono
tre ecotipi chimici di Manuka Oil, quello che cresce nel Nord dell’Isola ricco in monoterpeni e sesquiterpeni, quello che cresce nell’Est, ricco in tnchetoni, le sostanze a maggior attività antimicrobica e quello del resto dell’isola.



RENACO GARANTISCE CHE IL PROPRIO MANUKA OlE POSSIEDE UNA CERTIFICAZIONE DI ORIGINE DALLA ZONA EST DELLA NUOVA ZELANDA, DOVE CRESCE
L’OLIO DI MANUKA PIÙ PREGIATO IN QUANTO A MAGGIOR CONTENUTO IN TRICHETONI TIPICI DI QUESTA PIANTA.


I SEGUENTI DATI MICROBIOLOGICI VALGONO SOLAMENTE PER IL MANUKA OIL DELLA RENACO CON UN CONTENUTO IN TRICHETONI ATTORNO AL 33°/o (a scopo comparativo vengono paragonati alle concentrazioni necessarie per ottenere una inibizione della crescita — livelli di minima concentrazione inibitoria o MIC in 0/ow/v attraverso un metodo di cultura in terreno liquido- dell’olio essenziale di Melaleucatea tree oil e di olio essenziale di Pino, essendo quest’ultimo uno dei più attivi olii essenziali europei contro i vari microrganismi).



CONCLUSIONI
Alla luce dei test di laboratorio:
Batteri:
L’Olio di Manuka risulta più attivo dell’Olio di Melaleuca di 20-30 volte che a sua volta è più potente dell’Olio Essenziale di Pino.
Lieviti:
L’attività dell’Olio di Manuka contro la
Candida albicans è simile a quella dell’Olio Essenziale di Pino è più potente rispetto a quella dell’Olio di Melaleuca.
Funghi:
L’Olio di Manuka, con una concentrazione minima attiva dello 0.625°/o, risulta più attivo dell’Olio di Melaleuca.
Tali dati valgono solo per l’Olio di Manuka del Capo Est della Nuova Zelanda commercializzato da RENACO. Essi dimostrano la superiorità dell’Olio di Manuka rispetto agli altri olii essenziali utilizzati normalmente come antimicrobici.

Approfondi mento





Manuka Honey UMF 20+ Confezione da 250 gr.
Prezzo: € 65.00

Manuka Honey UMF
10+ Confezione da 500 gr.
Prezzo: € 39,00

Manuka Honey UMF 5+ Confezione da 250 gr.
Prezzo: € 19,00


Che cos'è il fattore UMF?
-
UMF è il nome che indica la proprietà antibatterica in alcuni tipi di miele di Manuka (Unique Manuka Factor). Non tutti i mieli di Manuka hanno UMF e, quindi, risultano privi di proprietà antibatterica;
-
UMF è sia la garanzia, sia la misura della proprietà antibatterica del miele di Manuka,
- più è alto il fattore
UMF, più sono alte le proprietà curative del miele di Manuka
-
UMF è un brevetto industriale e sta ad indicare le proprietà curative del miele di Manuka in tutto il mondo.



Manuka Honey può essere usato sia per via orale che topica:
per via orale si consiglia di assumere il miele con un pezzetto di pane o di frutta, in maniera tale che l’organismo possa assimilare al meglio tutte le sue preziose qualità.


Si consiglia inoltre
di non bere nei 20 minuti successivi all’assunzione, per mantenere il miele nella concentrazione ottimale per la sua azione salutare, il più a lungo possibile. L’uso topico di Manuka Honey scaturisce dalle evidenze di efficacia antibatterica su ferite aperte infettate da alcuni batteri. Si consiglia di non utilizzare nei bambini al di sotto di un anno di età, in caso di diabete o allergie verso questo alimento.




Il miele è stato usato per scopi medici dagli antichi Egizi per migliaia di anni.

Con l'avvento recente degli antbiotici, la maggior parte delle persone ha cominciato ad usare il miele come un semplice rimedio casalingo. Studi recenti hanno indicato che un tipo speciale di miele prodotto in Nuova Zelanda chiamato Miele di Manuka , in Inglese Manuka Honey, ha un'altissima componente antibatterica.

Il miele di Manuka è prodotto dalle api che si nutrono dei fiori dell'albero di Manuka (Leptospermum Scoparium) che è una pianta indigena che cresce nelle distese incontaminate e prive di qualsiasi tipo di inquinamento della Nuova Zelanda.


Questo miele è oramai riconosciuto dai medici come una valida alternativa alle forme convenzionali di medicina.

E' un potente e naturale antibatterico, antivirale, antiossidante, antisettico, antinfiammatorio;
Sulle ferite crea un ambiente di guarigione che permette alle nuove cellule della pelle di crescere a filo della ferita, prevenendo deformità della pelle e cicatrici;
Cancella rapidamente le infezioni e distrugge i batteri;
La sua azione antibatterica ha portato a risultati contro l'
H.Pylori e lo Staffilococco;
Possiede un'azione antinfiammatoria che allevia il dolore;
Ha proprietà
antifunginea che può curare la tigna, il piede d'atleta ed i funghi in generale;


Il Miele di Manuka è completamente naturale e biologico;

Indicazioni: mal di gola, ulcere dello stomaco (helycobacter pylori), ulcere esofagee, reflusso gastrico, bruciore di stomaco, sindrome dell'intestino irritabile, benessere della pelle (secchezza, eruzioni cutanee, eczema), punture d'insetti, psoriasi, acne, tagli, graffi, ferite, bruciature (solari o da altre radiazioni). Infezioni da funghi.


Approfondimento .pdf



Amaro alle Erbe Svedesi (Schweden Bitter)

Flacone 200 ML
Prezzo: € 15,00


Amaro alle erbe svedesi (Schweden Bitter)
formulato secondo la ricetta originale di Maria Treben
Importato in esclusiva in Italia da ERBAVITA


Utile per contrastare qualsiasi tipo di malessere

Componenti: le erbe che vengono utilizzate secondo un'antico manoscritto sono: agrimoniae herba, angelicae radix, anisi stellati fructus, aurantii pericarpium dulcis, aurantii pericarpium amari, cardui benedicti herba, carlianae acaulis radix, caryphylli flos, centaurii herba, chamomillae anthodium, cubebae fructus, galangae radix, gentianae rhizoma et radix, liquiritiae rhizoma et radix, manna, menthae piperitae folium, myristicae semen, myrrha, rosmarini folium, trifoliifibrini folium, verbasci folium, zedoriae rhizoma, zingiberis rhizoma. Naturalmente, tali erbe vengono fatte digerire in alcool e zucchero.

CONTROINDICAZIONI:
USO ESTERNO: Contenendo alcool, si consiglia di non applicarlo in zone intime o particolarmente irritate della pelle.
USO ORALE Contenendo alcool, si consiglia di non assumerlo in caso di irritazioni gastro-esofagee e nelle epatopatie.

Maria Treben (Austria, 1907-1991) era una specialista nel campo della cura con le erbe. Il libro "La salute dalla farmacia del Signore" è stato pubblicato in più di 20 lingue e ha venduto oltre 3 milione di copie.
Ha praticato per molto tempo la Fitoterapia, studiandone le varie applicazioni. Si è esercitata in Austria e in Germania ed ha raggiunto la popolarità in tutto il mondo come autorità nella campo delle cura con le erbe. Per Maria Treben, profondamenmte cristiana, le erbe e le cure derivanti erano un'espressione di Dio


STORIA

La seguente ricetta fu trovata, dopo la sua morte, fra gli appunti del celebre medico svedese e rettore della facoltà di medicina, Dr. Samst. Il Dr. Samst era deceduto all'età di 104 anni in seguito ad un incidente mentre cavalcava.

Anche i suoi genitori ed i suoi nonni avevano raggiunto un'età patriarcale.Ciò che vi dirò suonerà proprio come una favola; invece è accaduto veramente. Da giovane giunsi gravemente ammalata nei pressi di Lembach nel Mühlviertel. Dopo essere stata espulsa dalla mia patria nei Sudeti e sistemata in un campo profughi bavarese, mi ero ammalata di tifo addominale, di intossicazione di carne alla quale si aggiunse un'epatite e un'occlusione intestinale.

Rimasi in ospedale più di sei mesi. Allorché mio marito fece venire in Austria me, il bambino e le nostre due madri, io ero ancora molto debole sulle gambe. di notte ero colpita da dolori che trafiggevano il mio corpo come spade. In quei momenti non riuscivo a stare né seduta né in coricata e contemporaneamente mi assalivano accessi di vomito e di diarrea.


Ero proprio ridotta a mal partito. Il medico diagnosticò postumi di tifo che spesso si manifestano per lunghi anni dopo la malattia. Un giorno una signora mi portò una bottiglietta contenente un liquido bruno scuro molto profumato. Aveva saputo della mia malattia e voleva aiutarmi.

Queste Erbe Svedesi avevano liberato anche lei da un male gravissimo. Nella copia che portava con sé di un "Antico Manoscritto" veniva spiegato in 16 punti come queste gocce avrebbero guarito ogni sorta di infermità.

La ricetta, diceva, proveniva dalle opere postume di un celebre medico svedese il quale, come gli altri membri della famiglia, aveva raggiunto un'età straordinariamente avanzata. Secondo il punto 43, le gocce di Erbe Svedesi guarivano persino "ulcere pestose e bubboni anche se avevano ormai raggiunto la gola". In un primo momento riposi le gocce nella farmacia di casa.

Non volevo proprio credere che queste, dall'aspetto così modesto, potessero restituirmi la salute visto che nemmeno il mio medico vi era riuscito. Ma presto mi ricredetti. Ero seduta davanti ad un cesto enorme di pere più che mature che dovevano essere sistemate senza indugio ed utilizzate, quando mi colpì un nuovo attacco. Poiché mi avevano assicurato che le gocce potevano essere prese sia per via interna che esterna sotto forma di impacchi, non esitai ad applicare sulla mia pancia del cotone bagnato con le gocce coprendolo con un foglio di plastica e, legatomelo addosso col reggicalze me ne tornai al mio lavoro. Una sensazione meravigliosa di calore pervase tutto il mio corpo e improvvisamente ebbi l'impressione come se qualcuno, con un unico gesto della mano, mi liberasse da ogni male.

Vi assicuro che con quest'unico cataplasma portato per tutta la giornata sotto il reggicalze avevo allontanato tutti i disturbi degli ultimi mesi. La malattia era come volatilizzata; mai più ebbe neanche un solo attacco.


QUESTE SONO LE 46 PROPRIETA' TERAPEUTICHE DELL'AMARO SVEDESE RIPORTATE NELL'ANTICO MANOSCRITTO ORIGINALE DI MARIA TREBEN


I 46 punti del "Antico Manoscritto" rivelano Il grande e miracoloso potere terapeutico dl questo miscuglio dl erbe. SI può asserire a ragion Veduta che praticamente non vi sia malattia contro la quale questo Erbe Svedesi non giovino; sono comunque valide come base per qualsiasi cura.

ATTENZIONE: TUTTI I QUANTITATIVI DESCRITTI E' CONSIGLIABILE INGERIRLI IN TISANE O ACQUA.

1. Aspirandole o fiutandole ripetutamente, inumidendo con le Erbe Svedesi la prima vertebra cervicale, applicata una pezzuola bagnata con esse, scompariranno dolore e vertigini e si rinforzeranno la memoria ed il cervello.

2. Giovano nell'offuscamento della vista, tolgono il rossore e tutti I dolori persino quando gli occhi sono Infiammati, torbidi e annebbiati. Rimuovono le macchie e la cataratta quando con esse vengono inumiditi gli angoli dell'occhio o quando si applica sulle palpebre degli occhi chiusi , una pezzuola bagnata coni esse.

3. Il vaiolo e gli sfoghi di ogni genere, anche le croste nel naso o in qualsiasi parte del corpo guariscono inumidendo le parti spesso e bene.

4. Contro il mal di denti si diluisce un cucchiaio di queste gocce in un po' d'acqua trattenendole in bocca per qualche tempo oppure inumidendo il dente dolente con una pezzuola. Il dolore svanirà e il marciume regredirà.

5. Con le gocce s'inumidiscono ripetutamente le vesciche sulla lingua o altre ferite; la guarigione non tarderà.

6. Quando la gola è arrossata o piagata per cui cibo e bevande causano dolore alla deglutizione, le gocce andranno ingerite al mattino, a mezzogiorno e alla sera; toglieranno il calore e guariranno la gola.

7. Chi soffre di crampi allo stomaco ne prenda un cucchiaio durante l'attacco.

8. Contro le coliche si prendano tre cucchiai, lentamente uno dopo l'altro; presto sentirete sollievo.

9. Le gocce annullano l'effetto dei venti nel corpo e rinfrescano il fegato, eliminano tutte le malattie dello stomaco e quelle Intestinali e giovano contro la stitichezza.

10. Sono anche un ottimo rimedio per lo stomaco quando questo digerisce male e rifiuta i cibi.

11. Giovano altrettanto contro i dolori alla cistifellea. Un cucchiaio ogni giorno, mattina e sera; di notte impacchi imbevuti di gocce elimineranno presto tutti i dolori.

12. Contro l'idropisia se ne prenda mattina e sera un cucchiaio nel vino bianco per la durata di sei settimane.

13. Contro dolori e ronzii all'orecchio si inumidisca con le gocce un batuffolo di cotone da introdurre nell'orecchio. Gioverà assai e restituirà persino l'udito perduto.

14. Ad una donna sofferente di dolori uterini se ne dia al mattino per tre giorni dl fila un cucchiaio nel vino rosso; dopo una mezz'ora le si faccia fare una passeggiata e poi la colazione, ma senza latte. Le gocce non vanno prese insieme a latte.

15. Prendendone un cucchiaio mattina e sera durante gli ultimi 15 giorni della gravidanza, il parto sarà facilitato. Per liberare più facilmente la placenta, si somministri alla puerpera un cucchiaino da dessert ogni due ore fino a che la placenta non si stacchi senza doglie. (sotto controllo medico NdS)

16. Se dopo il parto si verificano infiammazioni alla mammella con l'inizio dell'allattamento, esse spariranno rapidamente applicando degli impacchi dl gocce.

17. Liberano i bambini dalla varicella. Si somministri al bambino delle gocce, a seconda dell'età, diluite in un po' d'acqua. Quando le vescicole cominciano a seccarsi, inumidirle ripetutamente con le gocce; non rimarranno cicatrici.

18. Sono efficaci contro vermi nei bambini e negli adulti; eliminano persino le tenie, solo che al bambino occorre somministrarle a seconda dell'età. Legare una pezzuola imbevuta di gocce sull'ombelico mantenendola sempre umida.

19. Nell'itterizia spariscono presto tutti i disturbi prendendo un cucchiaio dl gocce tre volte ai giorno ed applicando dei cataplasmi dl gocce sul fegato ingrossato.

20. Sbloccano tutte le emorroidi, guariscono i reni, eliminano dal corpo, senza altre cure, i liquidi ipocondriaci, tolgono la malinconia o le depressioni e stimolano l'appetito e la digestione.

21. Aprono anche internamente le emorroidi se le bagniamo ripetutamente e se le rendiamo molli ingerendo le gocce, soprattutto prima di coricarci. Per via esterna si applica un batuffolino di cotone bagnato con le gocce. Renderà fluido anche il resto dei sangue e gioverà contro i bruciori.

22. Se qualcuno è svenuto, gli si apra eventualmente la bocca somministrandogli un cucchiaio di gocce, e il malato ritornerà in se.

23. Prese per bocca allontaneranno anche li dolore dei crampi sordi fino a che col tempo non cessino del tutto.

24. Contro la tisi polmonare si prendano ogni giorno a digiuno e per la durata di sei settimane.

25. Quando una donna perde la sua depurazione mensile o questa sia troppo abbondante, è bene che prenda queste gocce per tre giorni ripetendo l'operazione per venti volte; il medicamento calmerà quanto è in eccedenza e rimedierà a quanto è insufficiente.

26. Questo medicamento giova anche contro le perdite bianche.

27. Se qualcuno è affetto dal mal caduco (epilessia), occorre somministrargliene immediatamente. Il malato continui poi a prendere esclusivamente questo medicinale in quanto esso rinforzerà sia i nervi affaticati che tutto il fisico allontanando ogni malattia.

28. Guariscono le paralisi, scacciano le vertigini e la nausea.

29. Guariscono anche i bruciori del vaiolo e della erisipela.

30. Se qualcuno avesse la febbre, calda o fredda che sia, e fosse molto debole, gli si dia un cucchiaio, e l'ammalato, se non ha caricato il proprio corpo con altri rimedi, tornerà presto in sè, e il suo polso riprenderà a battere; fosse anche stata altissima la sua febbre, li malato migliorerà presto.

31. Le gocce guariscono cancro, vaiolo e verruche di vecchia data nonché le screpolature delle mani. Se una piaga è vecchia e purulenta o se presenta delle escrescenze, la si lavi accuratamente con del vino bianco, coprendola poi con una pezza imbevuta di gocce. Esse elimineranno ulcere e dolori nonché l'escrescenza carnosa, e la ferita inizierà a guarire.

32. Tutte le ferite dovute a colpi o punture guariscono senza complicazioni quando vengono bagnate con le gocce. Immergete una pezza nelle gocce coprendo con essa le ferite. In brevissimo tempo elimineranno il dolore provenendo ogni cancrena o putrefazione e guariranno anche ferite dl vecchia data dovute ad arma da fuoco. Se ci sono buchi iniettate le gocce nella ferita che non occorre necessariamente pulire in precedenza; mediante l'assidua applicazione di una pezza Imbevuta, la guarigione avverrà in breve.

33. Fanno scomparire tutte Io cicatrici, anche quelle più annose, tutte le piaghe e tutti i tagli se queste vengono inumidite con le gocce fino a 40 volte;. tutte le ferite curate con queste gocce non lasceranno cicatrici.

34. Esse guariscono completamente tutte le fistole anche se sembrano inguaribili e indipendentemente dalla loro età.

35. Curano tutte le ferite da ustioni; che siano prodotte da fuoco, acqua bollente o grasso, quando queste vengano assiduamente bagnate con le gocce. Non si formeranno vesciche; il calore ne verrà estratto. Persino vesciche purulente guariranno totalmente.

36. Le gocce giovano contro tumori e macchie dovuti a urti o colpi.

37. Se qualcuno non riesce a mangiare con appetito, esse restituiranno il sapore perduto.

38. A chi è molto anemico ridonano il colore quando vengano ingerite al mattino per un certo periodo di tempo. Esse purificano il sangue formandone del nuovo e ne favoriscono la circolazione.

39. I dolori reumatici scompaiono prendendo le gocce per bocca o applicando sugli arti Infiammati delle pezze imbevute con le gocce stesse.

40. Curano mani e piedi congelati anche se piagati. Si consiglia dl applicarvi il più spesso possibile delle pezze imbevute soprattutto la notte.

41. Sui calli applicate un batuffolo di cotone imbevuto di gocce inumidendo con esso costantemente il punto dolente. Dopo tre giorni i calli si staccheranno da soli oppure potranno essere levati senza alcun dolore.

42. Curano anche morsi dl cani arrabbiati e di altri animali, prese per bocca, in quanto distruggono tutti i veleni. Coprite le ferite con un panno imbevuto.

43. In caso di peste o altre malattie contagiose è opportuno ingerirne ripetutamente durante la giornata poiché curano ulcere pestose e bubboni anche se insediati nella gola.

44. Chi di notte non dorme bene prenda queste gocce prima dl coricarsi. Nel caso di insonnia nervosa applichi sul cuore un panno imbevuto dl gocce diluite.

45. Somministrato in quantità di due cucchiai ad un ubriaco, fanno scomparire gli effetti della sbornia.

46. Chi prende queste gocce quotidianamente mattina e sera, non avrà bisogno di alcun'altra medicina, poiché esse rinforzano il corpo, rinfrescano i nervi ed il sangue, liberano dal tremore mani e piedi. In breve, allontanano ogni specie dl malattia. Il corpo rimarrà ben elastico, il viso manterrà la sua giovanilità e bellezza.


Le informazioni riportate in questa pagina sono solo a scopo informativo, tratte da un'ampia sitografia presente in internet. L'unica finalità è quella di mantenere il valore e la natura della rete: la facile reperibilità di informazione.
Le informazioni sui principi attivi dei singoli componenti dei prodotti e sui prodotti stessi, desunte tutte da un'ampia sitografia presente in rete, e dai siti delle ditte fornitrici, non intendono trattare, curare alcuna malattia o patologia. Queste potrebbero, inoltre, riportare errori e/o omissioni. Pertanto ogni utilizzo improprio è a proprio rischio e pericolo. Si ricorda, altresì, che gli integratori alimentari non sono prodotti curativi e pertanto non possono vantare alcuna proprietà terapeutica. Le indicazioni, presenti sul sito, fanno riferimento all'impiego per il sostegno dell'organismo in periodi particolarmente difficili.


Home Page | INFORMATIVA | Condìzioni di VENDITA | Novità | PROMOZIONI | Idee REGALO | Curiosità | Contatti | Dove siamo | Dicono di noi | | | Acqua | Acqua e Sale | Acqua e Sapone | Alcalinizzanti | Alimentari | Alga KLAMATH | Alghe marine | Allergie | Aloe | Aminoacidi e Proteine | Animali | Antidolore | Antiossidanti | Antinfluenza | Antizanzare | Ansia e stress | AntiAge | Arcobaleno BIMBI | Argan olio | Argento Oro... Colloidi | Aromaterapia | Articolazioni | Attivatori energetici | Auricoloterapia | Ayurveda | Baobab | Bevanda Biologica CHI | Biopan e Vitapan | BIOTTA succhi | CAISSE formula | Calcolosi renale | Canapa | Candida | Capelli CURA | Capelli Professional | CAPELLI RICRESCITA | CELLFOOD | Cerotti LIFEWAVE | Colesterolo | Colostro | Cosmeceutica | Cura del corpo | Cristalloterapia | Depurazione | Digest | DIETA ZERO | Dolcificanti naturali | Erbario | Essenze DONNA | Essenze UOMO | Estratti SPAGIRICI | Fibromialgia | Floriterapia | FitoDETERSIVI | Fitoterapici | Fosfatidilcolina | Glicemia | Guam | Gruppi sanguigni | Helix | Incensi | Infertilità | Infiammazione | Integratori Salini | Ipertensione | Lei | Lei cellulite | Lei cistite | Lei cura della pelle | Lei gambe | Lei menopausa | Lei Sex | Lei SPM | Lui e Lei | Lui | Magnetoterapia | MELATONINA | Memoria | Micoplasmi | Micoterapia | MICROIDRINA | NONI | Nutraceutica | Oggettistica | OLI vegetali | Oligoelementi | Olivo | Omega 3-6-9 | PAPAYA | Propoli | Saponi Aleppocolors | Semi di Pompelmo GSE | Solari | Sovrappeso e obesità | Stitichezza | Supporto oncologico | TEA TREE oil | Tè accessori | Tè e Infusi | Tè MACTHA | Tè TULSI | Termoterapia | Tiroide | Vitamine e Minerali | Zeolite | | | DITTE E PRODOTTI | AVD | ALEPPO COLORS | ANTICHE FRAGRANZE | BIOLOERBE | BIOS LINE | DERBE | DENPAS | Dott.WOLZ | ELICINA | EOS | ERBAVITA | ERBOLARIO | FARMADERBE | FITOMEDICAL | FGM04 | FREELAND | GUAM | JAMIESON | INNERLIFE | Laboratorio Di LEO | LEPO | MAGENTINA | MONTHERM | NATURAL POINT | NATURE'S | NATURVITAE | NEW MERCURY | NONIFORLIVE | NUTRIGEA | NUTRIVA | PRODECO | RE.NA.CO. | SOLGAR | SOLIME' | SPECCHIASOL | STAR BENE | VIVIDUS | ZUCCARI | | | ACMOS | ENERGIA sottile | Diagnosi dal volto | Ritmi Circadiani | Intimo HITECH | Test della ballerina | Dr. Filippo Ongaro | Link Amici | Pubblicità | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu