Erboristeria Arcobaleno

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Informazioni Cellulite

Lei > Cellulite

La cellulite è un fenomeno con un aspetti patologici alquanto complessi, la sua origine è influenzata da molteplici fattori di notevole rilevanza soggettiva. Ormai risulta appurato, studi scientifici hanno chiarito che la cellulite non è un semplice accumulo di grasso, la cellulite è infatti causa di processi infiammatori a carico del tessuto adiposo, interstiziale e dei vasi sanguigni. Sono stati poi individuati diversi gradi di alterazione che compongono quadri di evoluzione che partono dalla classica buccia d'arancia, fino a fenomeni più complessi definiti: cute a materasso. Detto questo è bene chiarire che la cellulite non può essere legata al sovrappeso, la sua origine è da ricercarsi in primo luogo agli aspetti genetici, stile di vita, alterazioni endocrine e squilibri della microcircolazione. Con il termine cellulite si indica un fastidioso disturbo estetico dovuto all'accumulo di grasso negli strati sottocutanei, accompagnati da ritenzione idrica e cattiva circolazione del sangue. Le parti più interessate dalla cellulite sono i glutei, le cosce, ginocchia, caviglie; più raramente, addome e arti superiori. Il fastidioso e tanto odiato inestetismo è dovuto ad un'infiammazione dei tessuti che porta alla trasudazione di liquidi negli spazi intercellulari, quindi il primo danno è a livello di capillari, che per cause varie, quali stress, stipsi, fattori ereditari, fumo, sedentarietà, abuso di medicinali, cause ormonali ma soprattutto cattiva alimentazione perdono la loro tonicità causando un rallentamento del flusso sanguigno particolarmente evidente negli arti inferiori.

Cause della cellulite

Il suffisso "ite" nel linguaggio medico indica un processo infiammatorio, ma nel caso della cellulite, intesa come inestetismo caratterizzato da un processo degenerativo che interessa diversi strati della pelle, tale termine non è corretto, questa patologia in termini scientifici è meglio definita come: "Panniculopatia Edemato- Fibrosclerotica"
La cellulite ha origine da un insieme di cause, che vanno da predisposizioni genetiche, a cause ormonali, deposito di grasso nel tessuto sottocutaneo ad alterazioni vascolari che possono produrre ritenzione idrica a livello degli arti inferiori. Molto spesso la situazione patologica della cellulite è aggravata dal tipo di vita condotta, alimentazione scorretta, diete incongrue, disturbi intestinali (stipsi), patologie caratterizzate da una ritenzione idrica marcata, vita sedentaria, fumo, alcool, sono tutte concause della cellulite. Di certo esiste una predisposizione genetica legata alla cellulite, in particolare certi geni possono enfatizzare la sensibilità agli effetti ormonali e proferire una più marcata fragilità capillare, che come abbiamo visto gioca un ruolo fondamentale nei processi di trasudazione di liquidi nei tessuti sottocutanei. Successivamente comportamenti alimentari scorretti e vita sedentaria ne enfatizzano l'insorgenza. Gli ormoni femminili svolgono un'azione fondamentale nella comparsa della cellulite, si potrebbe dire che sono strettamente legati a questo inestetismo, in quanto favoriscono il deposito di grasso nel tessuto sottocutaneo in special modo nelle regioni delle cosce, glutei, ginocchia caviglie e in minor misura sull'addome. Gli ormoni possono essere anche causa di ritenzione dei liquidi e quindi contribuire all'insorgere della cellulite. Una scarsa efficienza della circolazione localizzata negli arti inferiori produce ritenzione idrica ed edemi.

Di notevole importanza risulta la dieta, difatti frequentemente per combattere la cellulite si agisce in primo luogo modificando l'alimentazione aumentando il consumo di frutta e verdura poiché per il loro alto apporto di fibra si favorisce l'attività intestinale, bere molta acqua per eliminare le sostanze tossiche, evitando però quella ricca di sodio in quanto tale elemento é capace di trattenere liquidi all'interno dei tessuti, impedendo un corretto scambio di liquido tra la cellula e l'esterno. Anche lo stress può essere causa della cellulite, la vita frenetica, affaticamento psichico e lo scarso riposo notturno, sono tutte condizioni che, associandosi ad altri fattori, contribuiscono a determinare delle modificazioni metaboliche che possono portare all'insorgenza della cellulite. Molte sono le cause che danno origine alla cellulite, spesso dipendente da vari fattori che si sommano fra loro. È causata da un'alterazione del microcircolo. Alcuni fattori non sono causati da noi e quindi non sono eliminabili. Questi li definiamo primari (ad es. il sesso, la razza o la familiarità). Gli altri fattori che sono collegati all'andamento della nostra vita li definiamo secondari. Sono collegati a patologie particolari o all'assunzione di farmaci. Infine esistono fattori aggravanti dovuti al nostro stile di vita che sicuramente potrebbero essere controllati adottando uno stile di vita diverso (ad es. cattiva alimentazione o sedentarietà).

FATTORI PRIMARI

  • L'essere donna e di razza bianca è molto sfavorevole, perché nella donna prevale l'azione degli ormoni femminili, cioè gli estrogeni, sui recettori specifici e la conformazione delle donne "a pera" fa si che si abbia un accumulo di chili in eccesso nella zona dai fianchi fino al ginocchio, una ritenzione idrica e una sofferenza circolatoria.
  • Un'altra causa molto importante per la quale non è possibile fare nulla è la componente familiare, l'ereditarietà. Il problema comincia con l'adolescenza, periodo in cui vi è una vera e propria tempesta ormonale che segna il passaggio dall'infanzia all'età adulta.


FATTORI SECONDARI
I fattori secondari sono causati da due aspetti:

  • Il ciclo mestruale, infatti l'aspetto a buccia d'arancia nel periodo premestruale si accentua
  • Durante la gravidanza; quando aumenta il livello degli estrogeni ormoni femminili, a causa di questo abbiamo fattori positivi e fattori negativi, questi sono:

1. aumento l'appetito
2. miglioramento dell'umore
3. ristagno dei liquidi
4. aggravamento della circolazione sanguigna
Di norma, la cellulite diminuisce dopo la menopausa, in assenza di trattamento ormonale sostitutivo.


FATTORI AGGRAVANTI
Ci sono molti fattori aggravanti della cellulite come:

  • Vita sedentaria o dimagrimento eccessivamente rapido il tessuto muscolare cede e quindi si aggrava la situazione visiva della cellulite. Per avere meno problemi di cellulite bisogna essere sempre in movimento,Il moto infatti aiuta a mantenere efficiente muscolatura, circolazione e metabolismo aiutando a bruciare i grassi e a prevenire la stasi circolatoria.
  • Causa un'alimentazione sbagliata, cioè troppo piena di calorie e di cibi ricchi di grassi e di sale,si forma un accumulo di adipe localizzato, ritenzione dei liquidi.
  • Postura sbagliata e con gambe accavallate, contribuisce ad aggravare la circolazione sanguigna e quindi la cellulite perché comprime i vasi.
  • Troppo tempo in piedi immobili causa una cattiva circolazione sanguigna, perché il sangue fa fatica a risalire dagli arti inferiori, con conseguente stasi circolatoria.
  • L'abbigliamento troppo stretto causa cattiva circolazione perché comprime i vasi.
  • Scarpe troppo strette o con tacco troppo alto, ostacolano il ritorno venoso e linfatico e impediscono il corretto funzionamento dell'importantissima "pompa venosa".
  • Stress e fumo sono altri fattori che aggravano lo stato della cellulite perché: Lo stress aumenta il livello degli ormoni dello stress e invece il fumo ha un'azione vasocostrittrice e aumenta i radicali liberi che peggiorano il microcircolo e aiutano ad accelerare l'invecchiamento cutaneo.
  • Essere in soprappeso quindi chili di troppo causano la cellulite.

Rimedi per eliminare e prevenire la cellulite


Molti pensano che la cellulite possa essere debellata con diete drastiche e tanta attivita' fisica o con le tipiche cure miracolose, ma non e' così facile in quanto la cellulite e' un malfunzionamento del microcircolo.

Il primo passo e' una corretta prevenzione della cellulite , spesso pero', nonostante gli accorgimenti presi, la cellulite e' sempre presente in maniera piu' o meno accentuata. Al giorno d'oggi sono molti i possibili rimedi per contrastarla o addirittura ELIMINARLA!

I rimedi sono molteplici, spesso alcuni sono mirati a specifici casi: cosmetici, automassaggio, fanghi e bendaggi, idromassaggio, cerotti anti cellulite, cellulite reduction, elettrostimolatori, impacchi, agopuntura, omeopatia, cellulite massage treatment, linfodrenaggio, pressoterapia, endermologia, massaggio mass mar, mesoterapia, microterapia, ultrasuoni, elettroliposi, ossigenoozonoterapia, ionoforesi, crioelettroforesi, lipoaspirazione, liposcultura, liposuzione, laserlipolisi, dieta, movimento e sport.


I prodotti in commercio sono davvero tanti e le case di cosmetici e farmaceutiche hanno una soluzione per ogni tipo di cellulite. Ma le creme anticellulite funzionano? Gli spray, i gel, i cerotti, i fanghi ? Si! Fortunatamente funzionano! Ovviamente come tutto cio' che e' in vendita e tra la miriade di prodotti ci sono prodotti anticellulite piu' efficaci e meno efficaci, quello che da risultati migliori ed in minor tempo. Sia che si scelga un prodotto che abbia azione drenante o azione riducente e' fondamentale essere costante ed applicare il

medicamento come descritto dalle istruzioni.



Creme e Gel
Esse devono essere applicati seguendo attentamente le indicazioni dello specifico prodotto, questo e' importante per poter ottenere i risultati promessi. Spesso l'applicazione avviene tramite apposite spugne o guanti, e' sempre bene applicare la crema del basso verso l'alto, strofinando per bene per assicurarsi che avvenga la penetrazione dei principi attivi. In una successiva applicazione si puo' pensare di stimolare ulteriormente la circolazione praticando un leggero automassaggio e proseguendo con leggere frizioni.

I cerotti anticellulite

I Cerotti anticellulite sono dedicati alle persone piu' pigre perche' basta applicarli la sera prima di andare a letto sui punti critici ed il gioco e' fatto. Infatti, una volta applicati, rilasciano in modo graduale i principi attivi anticellulite (gli stessi presenti nelle creme): questi passano attraverso la barriera cutanea e, grazie alla circolazione venosa, raggiungono i tessuti. Le sostanze presenti nei cerotti sono ginko biloba, edera, quercia marina, tutte sostanze in grado di riattivare la circolazione sanguigna, proteggere e rinforzare la parete dei vasi sanguigni, favorire il drenaggio.





I fanghi

I Fanghi erano una prerogativa dei centri estetici ma oggi sono in vendita diversi prodotti ad uso casalingo. La grande diffusione di questo tipo di trattamento anticellulite e' dovuto alla grande comodita', infatti dopo l'applicazione generalmente e' ncessario lasciar agire i fanghi per un periodo di circa 20-30 minuti durante i quali si puo' tranquillamente continuare a fare cio' che si stava facendo. Nella quasi totalita' dei casi i fanghi sono a base di alghe, acqua marina e principi termali e dopo il periodo di attesa vengono lavati via con acqua tiepida. Un piccolo trucco ormai molto conosciuto e' quello di avvolgere la parte interessata con la pellicola trasparente con il vantaggio di favorire l'assorbimento e ridurre la possibilita' di sporcare.





Fitoterapia

La fitoterapia si basa sul principio che alcune erbe contengono principi attivi in grado di riattivare la circolazione, favorire la diuresi, aumentare il catabolismo dei grassi, stimolare il fegato e i reni, organi essenziali per lo smaltimento delle tossine. Dalle piante si estraggono semi, radici, foglie, gemme, disponibili poi in erboristeria sottoforma di estratti secchi o di tintura madre. Questo trattamento e' più indicato per la cellulite di recente insorgenza. Hanno proprietà diuretiche e drenanti il tarassaco, la gramigna, la bardana, la rosa canina, la regina dei prati e la betulla. Rusco, ippocastano, biancospino, amamelide e mirtillo nero invece sono indicati nel riattivare il microcircolo. Infine la quercia marina, la centella e il ginko biloba stimolano i processi metabolici e migliorano la resistenza del tessuto connettivo (tessuto che forma la parete dei vasi).







Aromaterapia
L'aromaterapia si basa sull'utilizzo di oli essenziali, estratti da erbe, piante e fiori, in grado di passare la barriera cutanea e raggiungere la circolazione sanguigna e linfatica. Per favorire il drenaggio dei liquidi e riattivare il microcircolo sono indicati le essenze di rosmarino e limone; per casi di forte stasi venosa e' preferibile invece utilizzare la cannella. Se la cellulite e' agli stadi iniziali e' sufficiente sciogliere alcune gocce nella vasca da bagno e immergersi per un tempo di circa 30 minuti: l'azione e' leggera ma efficace. Se invece i cuscinetti sono piu' ostinati e' preferibile un massaggio locale con gli oli essenziali disciolti nella crema anti-cellulite.



Omeopatia

Omeopatia: parte dal principio che il simile cura il simile e dall'utilizzo di sostanze naturali che riassestano l'equilibrio energetico dell'organismo. I rimedi omeopatici sono sotto forma di gocce o granuli, da assumere piu' volte al giorno, anche per periodi lunghi. Per la cellulite sono utili il Thuya, per i cuscinetti localizzati al bacino e alla pancia, e il Natrum Sulphuricum, per i cuscinetti diffusi o localizzati alle cosce. L'assunzione dei rimedi omeopatici va fatta lontano dai pasti per non ostacolarne l'assorbimento. Si possono acquistare in farmacia, senza prescrizione medica, ma e' sempre bene rivolgersi all'omeopata.


Talassoterapia
La Talassoterapia sfrutta le proprietà benefiche degli elementi presenti nell'ambiente marino, cioè l'acqua salata, ricca di micronutrienti e minerali (che assorbono i liquidi), la sabbia, con argilla e oligoelementi, e le alghe, caratterizzate da proprietà depurative. Viene praticata in centri estetici e idroterapici dislocati in località balneari. Ogni centro offre trattamenti specifici basati su bagni, massaggi e impacchi. I trattamenti in acqua consistono in immersione completa in acqua di mare, in vasche riscaldate a una temperatura di circa 37°, pari a quella corporea. I sali disciolti nell'acqua, presenti in alte concentrazioni, attraggono per osmosi i liquidi carichi di tossine presenti nei tessuti, riducendo di conseguenza il gonfiore e levigando la cute. Il leggero movimento dell'acqua inoltre riattiva la circolazione e ha un effetto rassodante sulla pelle. All'acqua possono essere anche aggiunte le alghe, soprattutto le Laminarie, le più indicate contro la cellulite, perché ricche di iodio che stimola il metabolismo. Dopo il bagno segue un massaggio manuale conclusivo. Gli impacchi e massaggi rappresentano un altro trattamento della Talassoterapia. La seduta inizia con l'applicazione di uno scrub, di un'emulsione di microgranuli leggermente abrasivi che, grazie allo sfregamento, rimuovono lo strato superficiale di cellule morte. A pori aperti la pelle e' in grado di assorbire meglio i principi attivi presenti nelle alghe, che vengono raccolte in sacchetti porosi e poi appoggiati sulle zone da trattare, oppure sottoforma di fanghi. Le aree trattate vengono avvolte in garze in modo da creare un effetto sauna che facilita la penetrazione dei principi attivi. Dopo circa 35-40 minuti si rimuove tutto e si passa al massaggio, effettuato con oli essenziali a base di estratti marini dall'effetto drenante o lipolitico.


Rimedi alimentari

Alla base di qualsiasi trattamento anticellulite deve esserci una corretta dieta. Qualsiasi rimedio, per quanto efficace, se non associato ad un corretto regime alimentare, è destinato a dare risultati di breve durata. Questo non significa necessariamente mettersi a dieta, ma e' sufficiente eliminare da tavola cibi grassi e iper-conditi, che facilitano la ritenzione idrica. Avere la cellulite, infatti, non equivale ad essere sovrappeso. La dieta deve vertere soprattutto su alimenti che favoriscono l' eliminazione dei liquidi in eccesso, rafforzano i capillari e migliorano la circolazione del sangue. È inoltre indispensabile eliminare gli alimenti che causano la ritenzione idrica, portano alla formazione della cellulite e delle adiposità e che, quindi, costituiscono la base per gli inizi della cellulite o per rendere più seria una situazione preesistente. Una dieta ricca di sapori ma povera di sodio, non oltre 1,5 g al giorno (come raccomandato dall' Autorità europea per la sicurezza alimentare EFSA) rappresenta senza dubbio uno delle migliori soluzioni per il problema della cellulite. Prevede un basso consumo di cloruro di sodio (comune sale da cucina) e di cibi contenenti alte quantità di sodio (insaccati, cibi in scatola, conserve, salse, piatti pronti o surgelati,ecc..). Ecco di seguito alcuni consigli per mangiare sano senza rinunciare al gusto.


4 regole per disintossicarsi:

1. scegliere cibi leggeri
Dato che la cellulite e' il risultato di accumulo di scorie nei tessuti, eliminare le tossine e' indispensabile. Quindi bisogna prediligere i cibi leggeri, come pesce, carne bianca, formaggi magri, cereali, ortaggi e legumi, tutti cibi che non costringono l'apparato digerente ad un lavoro eccessivo perché più facili da digerire e addirittura disintossicanti.

2. ridurre il sale
Il sodio trattiene i liquidi, che occupando gli interstizi tra le cellule, ostacolano la circolazione. È meglio quindi evitare cibi ricchi di sale, come quelli conservati e stagionati, i formaggi stagionati, gli insaccati.

3. mangiare frutta e verdura
Frutta e verdura sono ricche di fibre, liquidi e potassio (minerale che contrasta l'azione del sodio), quindi stimolano la diuresi e disintossicano. Inoltre questi alimenti contengono vitamine e altri principi attivi, come gli antociani dei mirtilli, che rinforzano la parete dei capillari e rendono la circolazione più efficiente. Se frutta e verdura gonfiano si possono consumare sotto forma di succhi e frullati. Evitare però i frutti più dolci, tipo uva, fichi e banane.

4. bere molto
In questo modo si stimola l'attività' dei reni ed e' favorita la diuresi. Bisognerebbe assumere almeno due litri di acqua al giorno, che però possono essere sostituiti anche con te' o tisane, rigorosamente non zuccherati






Dieta e circolazione sanguigna
Una buona circolazione e vasi tonici ed elastici, che contribuiscono a ridurre o eliminare ritenzione e cellulite, dipendono anche da una buona alimentazione.

La nostra dieta è invece per lo più basata sul consumo di pasta, pane e zucchero raffinati, così come grassi saturi, idrogenati e transidrogenati, che sono le prime cause di acidosi, una condizione di eccesso di tossine nel sangue che porta allo sviluppo di numerosi problemi: dalla cellulite al sovrappeso, dalla colite alla candidosi, dalla stanchezza alla gastrite...

Frutta e verdura, ricche di minerali, vitamine e antiossidanti, sono invece necessarie per un sangue pulito e per la prevenzione della maggior parte delle malattie.


Vene sane e gambe snelle mantenendo l'equilibrio acido alcalino
La principale causa di acidosi è rappresentata dal consumo eccessivo di alimenti acidificanti, non sempre identificabili dal gusto (che spesso non è affatto acido), il cui effetto acidificante viene parzialmente compensato dal consumo, nello stesso pasto, di alimenti alcalinizzanti. Ma questo è vero solo fino a che le quantità consumate di alimenti acidificanti e alcalini si equivalgono. Ma poiché i principali alimenti di cui si nutre la maggior parte delle persone è acidificante, l'aumento nella dieta quotidiana della quantità di frutta e verdura - cibi alcalinizzanti (ottimi i centrifugati e ne bastano un paio di bicchieri al giorno) - è fondamentale, così come l'astensione dal consumo di sostanze acidificanti superflue, come i dolci ricchi di zucchero e grassi, l'alcol e il fumo.

Gli antiacidi naturali: vitamine & Co.
La carenza di vitamine e minerali è un altro importante fattore di acidificazione. Molti acidi infatti sono dovuti all'incompleta trasformazione degli alimenti durante la digestione. Affinché tali trasformazioni si compiano correttamente sono necessari vitamine e oligoelementi che hanno il compito di attivare gli enzimi che permettono lo svolgimento di tali reazioni chimiche. Senza vitamine e minerali gli enzimi non funzionano, le reazioni non arrivano a termine e si formano metaboliti (scorie) acidi. Dal momento che le procedure di raffinazione e i processi di conservazione e preparazione del cibo impoveriscono il contenuto di vitamine e minerali, occorre scegliere prodotti freschi, integrali e bio e optare per il crudo o le cotture rapide (scottatura, al vapore ecc.). Questo è il metodo migliore per ridurre il rischio di mangiare cibi "vuoti" e acidificanti.




Le informazioni riportate in questa pagina sono solo a scopo informativo, tratte da un'ampia sitografia presente in internet. L'unica finalità è quella di mantenere il valore e la natura della rete: la facile reperibilità di informazione.
Le informazioni sui principi attivi dei singoli componenti dei prodotti e sui prodotti stessi, desunte tutte da un'ampia sitografia presente in rete, e dai siti delle ditte fornitrici, non intendono trattare, curare alcuna malattia o patologia. Queste potrebbero, inoltre, riportare errori e/o omissioni. Pertanto ogni utilizzo improprio è a proprio rischio e pericolo. Si ricorda, altresì, che gli integratori alimentari non sono prodotti curativi e pertanto non possono vantare alcuna proprietà terapeutica. Le indicazioni, presenti sul sito, fanno riferimento all'impiego per il sostegno dell'organismo in periodi particolarmente difficili.


Home Page | INFORMATIVA | Condìzioni di VENDITA | Novità | PROMOZIONI | Idee REGALO | Curiosità | Contatti | Dove siamo | Dicono di noi | | | Acqua | Acqua e Sale | Acqua e Sapone | Alcalinizzanti | Alimentari | Alga KLAMATH | Alghe marine | Allergie | Aloe | Aminoacidi e Proteine | Animali | Antidolore | ANTIOSSIDANTI | Antinfluenza | Antizanzare | Ansia e Stress | AntiAge | Arcobaleno BIMBI | Argan olio | Argento Oro... Colloidi | Aromaterapia | Articolazioni | Attivatori energetici | Auricoloterapia | Ayurveda | Baobab | Biopan e Vitapan | BIOTTA succhi | CAISSE formula | Calcolosi renale | Canapa | Candida | Capelli CURA | Capelli Professional | CAPELLI RICRESCITA | CELLFOOD | Cerotti LIFEWAVE | Colesterolo | Colostro | Cosmeceutica | Cura del corpo | Depurazione | Digest | Dieta ZERO | Dolcificanti naturali | Enzimi | Erbario | Essenze DONNA | Essenze UOMO | Estratti SPAGIRICI | Fibromialgia | Floriterapia | FitoDETERSIVI | Fosfatidilcolina | Glicemia | GUAM Anticellulite | Gruppi sanguigni | Helix | Incensi | Infertilità | Infrared | Infiammazione | Integratori Salini | Ipertensione | Lei | Lei cellulite | Lei cistite | Lei cura della pelle | Lei gambe | Lei menopausa | Lei Sex | Lei SPM | LUI e LEI | Lui | MELATONINA | Memoria | Meristemo-Terapia | Micoplasmi | Micoterapia | MICROIDRINA | NONI | Nutraceutica | Oggettistica | OLI vegetali | Oligoelementi | Olivo | Omega 3-6-9 | PAPAYA | Prodotti DI LEO | Prodotti Lepo | Prodotti RE.NA.CO. | Propoli | Saponi Aleppocolors | Saponi Dr. Bronners | Semi di Pompelmo GSE | SOLARI | Sovrappeso e obesità | Stitichezza | Supporto oncologico | TEA TREE oil | Tè accessori | Tè e Infusi | Tè MACTHA | Tè TULSI | Termoterapia | Tiroide | Tisane TMG | Vitamine e Minerali | ZEOLITE | | | ACMOS | TAOPATCH | CLARK zapper | ENERGIA sottile | Diagnosi dal volto | Ritmi Circadiani | Intimo HITECH | Test della ballerina | Dr. Filippo Ongaro | Link Amici | Fito Merismatici | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu