Erboristeria Arcobaleno

Cerca

Vai ai contenuti

Menu principale:


Antidolorifici

Fitoterapici






Un sollievo naturale al dolore

Un rimedio innovativo, prodotto secondo i principi della fisica quantistica e della medicina bioenergetica

Q-DOL® 50 ml Di Leo
Prezzo: € 19,50

Q-DOL® 100 ml Di Leo
Prezzo: € 32,00

Un rimedio innovativo, prodotto secondo i principi della fisica quantistica e della medicina bioenergetica, nel quale all'azione classica si aggiunge quella energetica, data dall'armonizzazione delle vibrazioni elettromagnetiche delle molecole contenute nella formula.

INGREDIENTI:
Alcol, acqua. Estratti di Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens D.C) radice; Curcuma (Curcuma longa L.) rizoma; Lapacho (Tabebuja impetiginosa L.) corteccia; Verga d'oro (Solidago virga aurea L.) parte aerea ; Uncaria (Uncaria tomentosa D.C.) corteccia; Iperico (Hypericum perforatum L.) sommità fiorite; aromi naturali.


Agisce favorevolmente sul mantenimento delle condizioni fisiologiche dell`apparato osteoarticolare contribuendo ad alleviare le tensioni dolorose della testa e della schiena.

Consiglio d`uso:
la dose consigliata per una eventuale esigenza di integrazione della dieta è di 30 gocce per 3 volte al giorno, in mezzo bicchiere d`acqua, 10 minuti prima dei pasti. La dose può essere aumentata a seconda elle necessità.


Q-DOL® crema lenitiva ai fiori di bach 100 ml - Di Leo

Prezzo: € 14,00




Agisce favorevolmente sul mantenimento delle condizioni fisiologiche dell`apparato osteoarticolare contribuendo ad
alleviare le tensioni dolorose della testa e della schiena.



INGREDIENTI: acqua, Cl2-20 acid Peg-8 ester, ethilexyl palmitate, glyceril stearate, glycerin, Amica montana extract, Harpagophytum procumbens extract, cera alba, Rosmarinus officinalis essenti al oj], citric acid, Centaurium umbellatum Bach flower extract, Ceratostigma wilmottiana Bach flower extract, Gentiana amarella Bach flower extract, Mimulus guttatus Bach flower extract, Olea europaea Bach flower extract, sodium benzoate, sodium dehydroacetate, potassium sorbate.

Consiglio d`uso: si applica favorendo l'assorbimento con leggero massaggio.


La floriterapia e la fitoterapia come aiuto per lenire il dolore





Eos Curcuma

Integratore alimentare di Meriva® estratto ad alta biodisponibilità di curcuminoidi
Confezione 30 compresse
Prezzo: € 19,00


Meriva® è un pregiato estratto di curcuminoidi ad altissima biodisponibilità.

La curcuma ha spiccata attività antiossidante, antinfiammatoria ed anti-virale. Si rende quindi particolarmente indicata in caso di:
- Gastrite: azione protettiva della mucosa gastrica.
- Infiammazioni epatiche: potente azione antiossidante e coleretica, ha dimostrato di inibire i danni causati dalle cellule stellate epatiche che portano a steatosi e fibrosi epatica e cirrosi
- Forme neurodegenerative senili
- Artrosi e forme reumatiche: possiede azione antinfiammatoria paragonabile ai FANS pur non presentando effetti collaterali.

- Infiammazioni intestinali: detiene una spiccata azione antinfiammatoria; promuove la protezione ed il ripristino della mucosa intestinale e vanta una potentissima azione antiossidante.

Dal 1994 il NCI (National Cancer Institute) ha indicato Curcuma come efficace agente chemiopreventivo in quanto inibisce l’iniziazione, l’angiogenesi e la proliferazione di cellule tumorali.
Piperina
induce l’inibizione dell’enzima responsabile del decadimento dei curcuminoidi.Ciò permette di elevare e mantenere più a lungo l’azione degli stessi con una conseguente maggiore efficacia



INGREDIENTI
Meriva® ( Curcuma longa L. e.s. fosfolipidi di soia) rizoma e.s. titolato 20% in curcumina, Agenti di carica: calcio fosfato, cellulosa microcristallina, idrossipropilmetilcellulosa, Agenti antiagglomeranti: magnesio stearato, biossido di silicio, Pepe nero (Piper Nigrum L.) frutti e.s. tit 95% in piperina.

AVVERTENZE
Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni; non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata e di uno stile di vita sano.

MODALITÀ D’USO
Per un uso adeguato consigliamo l’assunzione di 1 compressa ogni 12 ore per un ciclo di 30 giorni


Curcumina nella lotta contro il cancro (fonte: my-personaltrainer.it)

La curcumina è un pigmento vegetale di colore giallo-arancio acceso (E100), abbondantemente rappresentato nel rizoma di varie specie di curcuma, in particolare Curcuma longa (o Curcuma domestica).

La "radice" (rizoma tuberizzato) di queste piante è particolarmente sfruttata nella cucina indiana ed asiatica per preparare il curry e varie salse tipiche locali, mentre la medicina ayurvedica la utilizza da secoli per il trattamento di una grande varietà di disturbi.

Secondo alcuni studi, il contenuto medio di curcumina nella radice polverizzata di curcuma si aggira attorno al 3%, un valore che varia sensibilmente (1.06% - 5.70%) in relazione alla specie, al terreno e alle condizioni ambientali in cui cresce la pianta. Modeste e ancor più variabili le concentrazioni di curcumina nel curry e negli altri prodotti derivati.

La curcumina appartiene al gruppo dei curcuminoidi, composti polifenolici che conferiscono alla curcuma il classico colore dorato, simile allo zafferano; tra tutti, rappresenta il curcuminoide più abbondante ed è generalmente considerata il più attivo e rappresentativo dal punto di vista farmacologico.

Le proprietà della curcumina più interessanti, e potenzialmente utili nella cura di un ventaglio piuttosto ampio di patologie, sono quelle antiossidanti, antinfiammatorie ed anticancro.

Curcumina nella lotta contro il cancro

Insieme a licopene (pomodori), genisteina (soia), resveratrolo (vino rosso), quercetina (cipolle, capperi, molti altri vegetali) ed epigallocatechina-3 gallato (tè verde), la curcumina rappresenta una delle molecole vegetali più studiate per le potenziali proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e chemopreventive nei confronti di diversi tipi di cancro. In particolare, mentre licopene e genisteina hanno dimostrato potenziali applicazioni contro il cancro alla prostata,
il resveratrolo e la curcumina sembrano più attivi contro il cancro al colon.

Studi clinici condotti su esseri umani rivelano come la curcumina sia una molecola scarsamente biodisponibile quando assunta per via orale; più precisamente, la curcumina viene rapidamente coniugata a livello epatico ed intestinale in curcumina glucuronide e curcumina solfato, oppure ridotta ad esaidrocurcumina; questi metaboliti esplicano un'attività biologica inferiore rispetto alla curcumina.

Studi di farmacocinetica hanno dimostrato che se la curcumina viene assunta a dosaggi inferiori a 3.6-4 g/die, la curcumina stessa ed i suoi metaboliti possono risultare irrilevabili nel plasma.

Esistono delle evidenze scientifiche secondo cui la curcumina somministrata oralmente tende ad accumularsi nei tessuti dell'apparato digerente, dove non a caso esplica le sue più interessanti e dimostrate attività biologiche e terapeutiche. Al di fuori di questo tratto la limitata biodisponibilità della sostanza pone maggiori dubbi sulle potenziali applicazioni cliniche, assai promettenti in vitro e su modelli animali ma difficilmente trasferibili all'essere umano in toto. Non a caso, l'abilità della curcumina di indurre la morte di vari tipi di cellule tumorali in vitro, ha poi suscitato interesse soprattutto nella prevenzione di alcuni tipi di cancro, come quello orale, gastrico, epatico, pancreatico e soprattutto colon-rettale.

Allo stadio attuale della scienza l'integrazione con curcumina può assolutamente essere presa in considerazione dal medico sia nell'ottica di prevenire lo sviluppo di tumori gastro-intestinali in soggetti predisposti, sia come coadiuvante di chemioterapici tradizionali come il 5-fluorouracile e l'oxaliplatino.

Altre potenziali applicazioni terapeutiche della curcumina

La curcumina si è rivelata particolarmente utile per la sua attività
antinfiammatoria, perfettamente sovrapponibile a quella di farmaci come il cortisone ed il fenilbutazone nella fase acuta dei processi flogistici. Nell'infiammazione cronica, l'effetto della curcumina è invece meno pronunciato, circa la metà inferiore rispetto ai farmaci succitati. Ad alte dosi la curcumina sembra stimolare i surreni a secernere più cortisone, esplicando quindi anche una potente azione antinfiammatoria indiretta.

A differenza dei FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei, come l'aspirina e l'ibuprofene), la curcumina
non causa effetti collaterali significativi. Per esempio la curcumina non è considerata gastrolesiva, anzi, in alcuni studi clinici la curcuma in toto ha dimostrato di migliorare significativamente la sintomatologia associata ad ulcera gastrica. Anche la sindrome del colon irritabile può trovare giovamento dalla somministrazione di curcuma.

Pur non presentando un'azione analgesica di rilievo, la curcumina può essere un valido aiuto in presenza di
dolori articolari ad eziologia artrosica od artritica. Secondo uno studio clinico la sua efficacia sarebbe del tutto sovrapponibile a quella dell'ibuprofene.

Un altro interessante campo di applicazione terapeutico, riguarda l'utilità della curcumina come coadiuvante del trattamento del morbo di Alzheimer in fase precoce, per contrastare i processi degenerativi neurologici tipici della malattia, e nella prevenzione del danno epatico da composti epatotossici come l'etanolo (alcool etilico).

Sebbene alcuni trials clinici supportino l'attività terapeutica della curcumina in presenza di varie malattie, è bene non perdersi in eccessivi entusiasmi, almeno fino a quando saranno disponibili ulteriori e più convincenti evidenze scientifiche. E' quindi sconsigliabile abbandonare la terapia farmacologica tradizionale senza aver prima consultato il medico.

Dosi di assunzione, effetti collaterali e controindicazioni

Per migliorare l'assorbimento intestinale di curcumina, in genere se ne consiglia l'assunzione durante i pasti; in alternativa la sua biodisponibilità può essere aumentata a digiuno dall'associazione di curcumina ed enzimi proteolitici, come la bromelina, o di
piperina.

Negli ultimi anni sono sorte diverse forme di curcumina brevettate, dove la sostanza si trova lavorata in modo tale e/o coniugata ad altre molecole allo scopo di favorirne l'assorbimento. Considerato che l'emivita dopo somministrazione orale varia dalle due alle otto ore, è auspicabile l'assunzione di curcumina in dosi multiple (3 o 4) durante la giornata. Le dosi normalmente consigliate variano da 400 a 800 mg, da ripetere tre volte al giorno.

Fino ad otto grammi/die la curcumina ha dimostrato di non avere effetti tossici. Gli effetti indesiderati più comuni riguardano la comparsa di disturbi gastro-intestinali, quali nausea e diarrea. Riguardo ai potenziali effetti collaterali della curcumina, si ricorda come essa abbia dimostrato di inibire l'aggregazione piastrinica in vitro, suggerendo un potenziale aumento del rischio emorragico in pazienti in cura con antiaggreganti piastrinici (Plavix, Aspirinetta, CardioAspirin), eparine ed anticoagulanti orali (Coumadin, Sintrom).

L'utilizzo della curcumina da parte di donne in cura chemioterapica contro il tumore della mammella, risulta controindicato. Analogo discorso per i soggetti affetti da calcoli alla colecisti o da processi ostruttivi a carico delle vie biliari in genere. La piperina spesso aggiunta agli integratori di curcumina per migliorarne l'assorbimento può aumentare la biodisponibilità e ridurre l'escrezione di diversi farmaci, tra cui fenitoina, propanololo e teofillina.



EOS BOSWELLIA

Integratore alimentare a basedi estratto secco ad alta titolazione di acidi boswellici

Confezione da 30 compresse
Prezzo: € 15,00


Si rende particolarmente indicata in caso di:

-
Artrosi e forme reumatiche: inibisce la 5-lipossigenasi e la COX2 bloccando quindi la produzione di leucotrieni e pro staglandine di tipo 2. Blocca l’enzima elastasi responsabile della distruzione della cartilagine. Evidente effetto sinergico con glucosamina e condroitina.


- Bronchite asmatica: è l’unico composto riconosciuto come regolatore allosterico della 5-lipossigenasi. Ciò comporta uun’inibizione degli agenti responsabili della bronco costrizione e della formazione di edemi. Inibisce anche l’enzima elastasi responsabile della produzione di muco a livello dell’apparato respiratorio.
- Colite ulcerosa e morbo di Crohn: blocca i processi infiammatori portando a completa remissione dei sintomi di tali patologie.
- Infiammazioni intestinali: contribuisce al ripristino dell’epitelio intestinale favorendone il funzionamento ottimale.

INGREDIENTI Boswellia ( Boswellia serrata Roxb ) resina gommosa e.s. tit 65% in acidi boswellici (Supportata su maltodestrine), Agenti di carica: calcio fosfato, cellulosa microcristallina, idrossipropilmetilcellulosa, Agenti antiagglomeranti: magnesio stearato, biossido di silicio. *
MODO D'USO: Per un uso adeguato consigliamo l'assunzione di 1 compressa ogni 12 ore per un ciclo di 30 giorni.

Nel 2002 l'EMEA ha introdotto Boswellia Serrata nell'elenco dei farmaci orfani per il trattamento dell'edema nei tumori cerebrali. Boswellia manifesta una spiccata attività antinfiammatoria ed antiproliferativa caratterizzata da un'azione rapida e pronta.



L'acido boswellico ha un'azione inibente sulla produzione di leucotrieni e sulla via lipossigenasica, con un'azione anticomplemento. Della boswellia è stata dimostrata anche un'attività antitumorale, tuttavia soltanto in vitro su cellule leucemiche.

Gli estratti di boswellia trovano indicazione nelle patologie infiammatorie croniche a patogenesi immunologica o allergica: asma bronchiale, coliti infiammatorie, artrite reumatoide, dermatiti, periartriti, reumoartropatie, morbo di Crohn.
La ricerca su Boswellia Serrata ha dimostrato che esso ha una specifica attività anti-infiammatoria legata ad un ingrediente: l’acido boswellico. Aiuta a ridurre l’infiammazione in vari modi. Boswellico è un triterpene pentaciclico che aiuta a ridurre l’elastasi fra le cellule infiammatorie nell’infiltrazione del tessuto danneggiato. In questo modo, aumenta il flusso sanguigno alle articolazioni.

Queste sostanze contribuiscono inoltre a bloccare le reazioni chimiche che fissano le basi per l’infiammazione in caso di patologie croniche intestinali come il morbo di Crohn e la colite ulcerosa. La Boswellia aiuta nel ridurre i sintomi dell’osteoartrosi e dell’artrite reumatoide. Può essere assunta per via orale o l’applicazione topica sulle articolazioni colpite. Questo aiuta a ridurre l’infiammazione associata a disturbi articolari.

Possono anche aiutare a diminuire la rigidità mattutina e aumentare così la mobilità delle articolazioni. A differenza di altri FANS (farmaci antiinfiammatori non-steroidei) come l’ibuprofene, Boswellia non causa irritazione dello stomaco. E’ efficace anche nel trattamento del mal di schiena.

Boswellia serrata, meglio conosciuto come Shallaki, è nota anche per aiutare lotta contro i tumori, la digestione e l’asma. Si combatte il cancro in modo dose-dipendente e attraverso l’applicazione topica. E’ con il meccanismo anti-infiammatorio che l’acido boswellico combatte gli
effetti antiproliferativi e apoptotici nelle cellule del tumore del colon. Un estratto di Boswellia è meglio di mesalazina, un farmaco di prescrizione che è derivato da acido salicilico per il trattamento della colite ulcerosa e morbo di Crohn.

Boswellia serrata è noto anche per ridurre la disabilità delle piaghe e dei dolori da rigidità connesse con le lombalgie.

Un altro beneficio medico di Boswellia è che aiuta a migliorare i sintomi della colite ulcerosa (una malattia infiammatoria intestinale), che comprende l’eliminazione di dolori addominali, perdita di feci e la presenza di muco e sangue nelle feci.



E ‘stato dimostrato che l’uso prolungato di Boswellia non ha nessuno degli effetti indesiderati sulla pressione arteriosa, ulcere e la frequenza cardiaca o irritazione gastrica che sono associati con l’uso prolungato di molti anti-infiammatori e anti-artriti.

Boswellia è stato dimostrato essere efficace nel
ridurre l’ipertensione, come anche ridurre i livelli di colesterolo e trigliceridi. La frazione non fenolica di Boswellia ha anche mostrato l’azione sedativa e analgesica. La maggior parte dei FANS che vengono utilizzati per l’artrite può aiutare ad alleviare il dolore da artrite e l’infiammazione, ma accelerano la degenerazione della cartilagine. Nel caso di Boswellia, niente del genere accade.

Controindicazioni
Ipersensibilità accertata verso uno o più componenti.

Effetti positivi nel cane
Uno studio condotto su 24 cani che soffrivano di osteoartrite alle giunture o alla spina dorsale, trattati con un estratto di Boswellia al 50% di acidi terpenici alla dose di 400 mg/10 kg p.v./die per 6 settimane, ha evidenziato una buona o ottima riuscita nel 70% dei casi a 2-6 settimane di trattamento.

Boswellia - Interazioni farmacologiche
FANS e cortisonici: questa è un'interazione positiva, cioè un potenziamento sinergico dell'effetto antinfiammatorio dei farmaci, peraltro senza gastrolesività. Con questo meccanismo la boswellia consente di ridurre la somministrazione dei farmaci antinfiammatori.








Lifewave IceWave PATCH

PER IL SOLLIEVO rapido DEL DOLORE
CONFEZIONE: 15 cerotti bianchi + 15 marroni (15 applicazioni)
(si usano in coppia quando se ne ha bisogno)

Prezzo: € 89,00

Offerta prova:
pacchetto 3 applicazioni (2 coppie Icewave + 1 coppia Energy)
Prezzo: € 20,00



Lifewave IceWave esercita un effetto benefico nell’alleviare il dolore.

Il suo effetto
onde di ghiaccio è consigliato per infiammazioni o lesioni gravi, per esempio lesioni sportive quali distorsioni, per il trattamento delle contusioni, tendiniti, lussazioni, dei lividi e in caso di gonfiore.

Energia, l'essenza della vita
Tutto dipende dall'energia, senza energia qualsiasi parte del nostro corpo non funziona. Se c'é energia il nostro cervello tramite il midollo spinale e i nervi la conduce ai vari organi e tutto funziona.
Quando invece i nostri livelli di energia diminuiscono, "la batteria si scarica", tutte le funzioni del corpo ne sono indebolite e la nostra salute peggiora. "Siamo malati".
Un deterioramento continuo provoca dei danni nel nostro corpo. Per ereditá genetica o a cuasa di una maggior usura i punti piú deboli del corpo si danneggiano e questo impedisce il normale flusso energetico (corto circuito) provocando cosí dolore.
I cerotti IceWave migliorano il flusso delll'energia. In questo modo si ha il sollievo dal dolore. Questa é anche la ragione dell'uso, nell'applicazione dei cerotti, della medicina orientale.
I principi della medicina orientale e dell'agopuntura infatti stimolano delicatamente i punti del corpo che per migliaia di anni sono stati utilizzati per equilibrare e migliorare il flusso di energia nell'organismo.

Le immagini mostrano la riduzione dei "punti caldi" dopo l'applicazione
Questo effetto termico locale significa che il calore prodotto in eccesso si è ridotto all'area della lesione da cui ne consegue un minor dolore ed indolenzimento ed un ripristino del movimento in corrispondenza della sede della lesione.
I cerotti IceWave, prodotti dalla LifeWave, sono strumenti estremamente potenti per il sollievo di piccoli dolori. Da un punto di vista elettrico, le zone infiammate e doloranti del corpo hanno una conduttività ridotta. In un qualunque momento, quindi, alcune parti del corpo avranno una conduttività elettrica maggiore rispetto ad altre aree.
Come analogia, si pensi ad una catena montuosa che ha picchi e valli: i picchi rappresentano le aree con alta conduttività e le valli rappresentano aree con una conduttività elettrica bassa. L'idea è che, applicando adeguatamente
i cerotti IceWave, si possa riequilibrare la conduttività ed il flusso di energia nelle aree che sono al di sotto del livello normale di conduttività.

Le fotografie agli infrarossi mostrano aree di infiammazione a livello del collo, delle spalle e della parte bassa della schiena.
Entro 5 minuti dall'applicazione dei cerotti LifeWave per il sollievo del dolore è possibile osservare una notevole riduzione della temperatura e dell'infiammazione.
Queste fotografie sono state scattate nel contesto di uno studio in doppio cieco con placebo.
I risultati complessivi hanno dimostrato che 34 soggetti su 36 hanno avuto una risposta simile a quella di cui sopra grazie ai cerotti IceWave.

Studi clinici dimostrano l'efficacia di Lifewave
Studi in doppio cieco placebo-controllati facenti uso di immagini cliniche agli infrarossi dimostrano chiaramente gli effetti termoregolatori davvero singolari dei cerotti IceWave.

Basta applicare il cerotto bianco IceWave al centro del torace ed il cerotto marrone chiaro IceWave in corrispondenza della sede del dolore. L'applicazione può durare fino a 12 ore.

Sollievo
rapido
dal dolore


LifeWave ha progettato e prodotto dei cerotti che contengono cristalli biomolecolari nanostrutturati che inviano istruzioni specifiche al corpo attraverso i punti di agopuntura. I cerotti Icewave di LifeWave usano la radiazione ad infrarossi ad ampio spettro emessa dal corpo come una sorgente di energia che attiva i nano-cristalli all’interno dei cerotti. I cerotti agiscono come antenne molecolari e centri di trasmissione di informazioni. I cerotti Icewave di LifeWave non sono transdermici, cioè non trasmettono alcun componente chimico al corpo.

APPLICAZIONE PARTICOLARE CEROTTI ICEWAVE

La
Croce di Haltiwanger è un metodo valido per il posizionamento dei cerotti che funziona davvero!



Dolore cronico
Invertire il collocamento dei cerotti MARRONE CHIARO e BIANCO, ponendo il cerotto BIANCO sul punto dolente. Ripetere i passaggi da 1 a 6. Questo metodo per cui si inverte la posizione dei cerotti è necessario talvolta nel caso del dolore cronico.Questa procedura si è dimostrata ripetutamente molto valida nel ridurre velocemente il dolore. Per ulteriori informazioni su altri metodi d’uso dei cerotti LifeWave, consultare il libretto di istruzioni.

Il Direttore sanitario e scientifico di LifeWave, Dr. Steve Haltiwanger, ha sviluppato il metodo noto come
Croce di Haltiwanger per il posizionamento dei cerotti IceWave che offre il sollievo più veloce ed efficace contro il dolore localizzato.

Questo metodo è molto seguito grazie all’approccio ordinato e alla capacità di produrre
risultati in tempi rapidi. Per utilizzare questo metodo, seguire ciascuno dei passaggi riportati a seguire fino a trovare il posizionamento che funziona meglio nel produrre il sollievo del dolore.

Inoltre, si consiglia di bere da 8 a 16 once (da 250 a 500 ml ca.) di acqua prima di collocare i cerotti. Applicare i cerotti nella prima posizione, poi attendere almeno da 15 a 20 secondi prima di provare i posizionamenti nuovi. Dopo aver trovato il posizionamento giusto, si rimuove l’adesivo dai cerotti per applicarli alla pelle o agli indumenti.

Per dolori ai glutei, ginocchio ed anca
Applicare i cerotti alla parte bassa della schiena, con il cerotto marrone a circa 5 centimetri a sinistra della colonna vertebrale e il cerotto bianco a circa 5 centimetri a destra.
L’energia della parte bassa della schiena si propaga alle estremità inferiori. Se si attiva l'energia di questa potente sorgente, allora l’intero sistema si attiva.
Da un punto di vista neurologico, i nervi spinali della parte bassa della schiena alimentano le gambe. Quando sono energizzati e funzionano, l’intero sistema funziona. Immaginateveli come un grande fusibile per l'estremità inferiore.

Mal di schiena

Il segreto per ottenere risultati ottimali è di trovare la posizione più adatta a ciascuno.

Ad esempio, le persone con dolore alla parte bassa della schiena spesso ottengono benefici dai cerotti IceWave posti sotto il piede,
sul punto Rene 1.

Vorremmo portare alla vostra attenzione una nuova particolare posizione dei cerotti, che sta avendo risultati incredibili per coloro che hanno dolori in tutta la schiena. È stata individuata dal Dr. Ana Tao, un medico di Taiwan, che la ha utilizzata con effetti sorprendenti.

Posizionare un cerotto IceWave
MARRONE CHIARO alla base della colonna vertebrale (sull'osso sacro) e un cerotto IceWave BIANCO sulla vertebra C7.

La vertebra C7 è facile da individuare. Chinate la testa in avanti fino a toccare lo sterno con il mento. La vertebra C7 è l'osso che sporge alla base del collo.




Dolore alle spalle

Il dolore alle spalle può essere debilitante e spesso porta ad irrigidimento e mancanza di movimento. Alla fine, un’attività semplice come il sollevare il braccio sopra la testa diventa troppo dolorosa. Potete usare i cerotti IceWave per ridurre il dolore alla spalla usando le posizioni indicate in figura.

1° passaggio:
applicare un cerotto IceWave MARRONE CHIARO sulla spalla, nell’area dolorante.

2° passaggio:
applicare un cerotto IceWave BIANCO sul punto Stomaco 38 (ST38 mappa) dallo stesso lato del corpo.


PROTOCOLLO ALLERGIE (POLLINI-GRAMINACEE)

- una coppia di cerotti ICEWAVE nelle fossette sopra la clavicola (bianco a destra);
- un cerotto
GLUTATIONE sul punto CV22, alla base del collo, nella depressione fra le
clavicole.

Riduzione della lacrimazione (glutatione) e miglioramento capacità di respirazione (Icewave). La posizione descritta dei dispositivi antidolore Icewave non corrisponde a punti precisi di agopuntura, ma è stata individuata con la pratica e con l'esperienza.

Utile anche in caso di raffredore, mal di gola, abbassamento di voce...

Un
altro protocollo per le allergie, che corrisponde ai punti di agopuntura, prevede una coppia di dispositivi ENERGY su POLMONE 1 ed un dispositivo GLUTATIONE sempre sul punto CV22.


DOLORE INTENSO DIFFUSO



Per secoli, agopuntori hanno trovato che
Rene 1 è un punto molto efficace per affrontare tutto il dolore del corpo , motivo per cui vi consigliamo questo punto per l'uso con cerotti IceWave.

In caso di dolore intenso
, abbiamo spesso trovato che due serie di cerotti LifeWave può fornire sollievo al dolore più veloce di uno solo.


Ecco un opzione che si può provare per un intenso, tutto il dolore del corpo su:

Collocare una serie di cerotti IceWave su
Rene 1 e un secondo su Cuore 3 (TAN a sinistra, BIANCO a destra).





PROTOCOLLO UTILIZZO PER IL MAL DI TESTA (scarica pdf)


ALTRI PROTOCOLLI








Come funziona lceWave se nulla penetra nell'organismo?

Si tratta di un cerotto non transdermico basato su una nuova tecnologia che stimola delicatamente i punti dell'agopuntura per migliorare il flusso di energia nell'organismo per alleviare il dolore di lieve entità. Non vengono utilizzati stimolanti, magneti o aghi.

Come mai non ho provato una riduzione del dolore?

Il motivo più comune è la disidratazione. Beva uno o due bicchieri d'acqua ed aspetti 20-30 minuti prima di applicare i cerotti. Un altro motivo comune è il collocamento dei cerotti in posizioni errate. L'utilizzo dei cerotti IceWave per il controllo del dolore richiede una certa pratica. Segua le istruzioni del metodo ad orologio. Se, pur seguendo le istruzioni, non ha notato alcun sollievo dal dolore, provi a collocare i cerotti sotto ai piedi; (Rene 1, vedere l'opuscolo).

Quando bisogna usare il cerotto bianco sul punto dolente invece del cerotto marrone chiaro?

Collocare il cerotto BIANCO sul punto dolente solo DOPO aver provato a collocare il cerotto MARRONE CHIARO sul punto dolente con il metodo dell'orologio. Ora, seguire le istruzioni relative al metodo dell'orologio utilizzando il cerotto BIANCO sul punto delente al posto di quello MARRONE CHIARO.

Come vanno applicati i cerotti in caso di dolore in tutto il corpo?

Collocare il cerotto BIANCO sotto il piede DESTRO ed il cerotto MARRONE CHIARO sotto il piede SINISTRO. (Rene 1, vedere l'opuscolo).

Quanti cerotti posso applicare per alleviare il dolore?

Si possono utilizzare fino a due serie di cerotti. Collocare una serie di cerotti sotto al piede in corrispondenza di Rene-1 (BIANCO a DESTRA, MARRONE CHIARO a SINISTRA) ed una serie di cerotti sui gomiti in corrispondenza di Cuore-3 (BIANCO a DESTRA, MARRONE CHIARO a SINISTRA).

Quanto è sicuro l'utilizzo dei cerotti?

L'agopuntura viene utilizzata da migliaia di anni come metodo per alleviare il dolore e migliorare la qualità di vita. Sebbene abbiamo dimostrato la sicurezza dei nostri prodotti, nel caso dovesse avvertire una sensazione spiacevole in qualsiasi momento, rimuova i cerotti e beva altra acqua.

I cerotti LifeWave sono stati testati clinicamente?

Sì, gli studi clinici basati su immagini agli infrarossi confermano un alleviamento del dolore significativo e rapido con IceWave. Per ulteriori informazioni vedere lasezione ricerche.

Quanto a lungo posso indossare una serie di cerotti?

Si consiglia di tenere applicati i cerotti fino a 12 ore al giorno. Non riutilizzare i cerotti, ma usare una nuova serie ogni giorno.

IceWave può essere usato da chiunque?

Se ha una patologia particolare o nel caso di dubbi, Le consigliamo di rivolgersi al Suo medico prima dell'utilizzo di IceWave. Non utilizzare in gravidanza o durante l'allattamento.

Dove devo collocare i cerotti nel caso di dolore al ginocchio?

Collocare il cerotto MARRONE CHIARO all'interno del ginocchio e quello BIANCO all'esterno del ginocchio.
Per ulteriori informazioni su IceWave, clicca qui:
APPROFONDIMENTO ICEWAVE

Scarica istruzioni

Mal di testa

Cefalee primarie e Agopuntura

EMICRANIA
Cos’è il mal di testa?
Mal di testa, più correttamente cefalea, è un termine generico con il quale si possono descrivere cefalee, emicranie e nevralgie dei nervi cranici. La cefalea costituisce il problema più comune nel mondo: si stima infatti che almeno il 64% della popolazione maschile e il 78% di quella femminile ne soffra in modo cronico e ricorrente.

Si distinguono numerose forme di cefalea. Nella maggior parte dei casi si tratta di cefalea di forma primaria, nella quale non è possibile individuare una causa precisa, mentre sono molteplici le cause di cefalea secondaria. Il mal di testa nella sua forma più comune insorge generalmente al mattino e raggiunge il picco dell’intensità in circa mezz’ora. Se non viene bloccato al suo esordio, può durare anche fino a 1-2 giorni.
Spesso il riposo è un utile rimedio per porre fine ai sintomi dolorosi.

Quali tipi?

L’emicrania è la forma più grave di cefalea e colpisce il 12% delle persone, in particolar modo le donne.

L’ipotesi più attendibile che spiega l’insorgenza dell’emicrania è l’eccessiva contrazione di un’arteria della testa, con la conseguente riduzione del flusso sanguigno nelle aree cerebrali. A questa fase ne segue una di forte dilatazione delle arterie, con la comparsa del dolore.

Il 60% delle donne che soffre di emicrania assiste al riacutizzarsi degli attacchi in corrispondenza del ciclo mestruale. Nell’emicrania, inoltre, si è evidenziato il ruolo delle intolleranze alimentari nei confronti di numerosi alimenti. I più comuni sono latte di vacca, frumento (in particolare il glutine), cioccolato, uova, agrumi, formaggi fermentati, pomodori e altri. 

Oltre all’emicrania, esistono altre tipologie di mal di testa: la cefalea di natura tensiva, molto comune e scatenata per lo più da situazioni di stress eccessivo e la cefalea a grappolo.

La cefalea tensiva o muscolotensiva
Si presenta con un dolore che interessa tutta la testa e ha un andamento continuo, in alcuni casi sembra che il cranio venga compresso. Generalmente il dolore non è molto intenso e, anche quando è forte, non impedisce le normali occupazioni, per esempio mangiare, bere, lavorare e persino guardare la TV (cosa invece raramente possibile nel corso di un attacco di emicrania).
E’ invece possibile che renda difficile addormentarsi o continuare a dormire. Anche nell’ambito della cefalea tensiva si distinguono diverse forme. Una delle distinzioni più interessanti è tra forma episodica e forma cronica. Si parla di cefalea tensiva cronica quando si ha mal di testa per più di 15 giorni al mese e per più di 6 mesi l’anno.

La cefalea a grappolo
E’ caratterizzata da un dolore molto intenso, capace di svegliare nel cuore della notte il paziente e di indurlo a camminare reggendosi fronte e collo con le mani. Il dolore si presenta sempre nella zona della fronte e dell’orbita, e sempre nello stesso lato, mentre nell’emicrania può variare, fortunatamente non dura più di tre ore.

La definizione
"a grappolo" è dovuta al fatto che gli attacchi si raggruppano nel tempo; infatti, la cefalea a grappolo può presentarsi magari per un mese di seguito ma solo due volte l’anno, e tende a ripresentarsi sempre nello stesso periodo dell’anno. Nella maggioranza dei pazienti questa cefalea si presenta per uno o due mesi continuativamente, con uno o due attacchi al giorno.
Per ridurre i sintomi del comune mal di testa è necessario riposo, assenza di stimoli visivi e uditivi ridurre al minimo situazioni fonti di stress.

Come e Perchè


Che cosa scatena gli attacchi?
Per l’emicrania si distinguono diversi fattori scatenanti:

  • Dietetici, ormonali e sistemici:
  • Alcuni alimenti e additivi alimentari (cioccolato, formaggio, glutammato di sodio)
  • Alcol
  • Eccesso di caffeina, astinenza dalla caffeina
  • Mestruazioni
  • Rialzo della pressione arteriosa
  • Uso di contraccettivi orali
  • Mal di denti e altri dolori localizzati al volto
  • Stress emotivi (ansia, forti emozioni, depressione…)
  • Stress fisici (viaggi faticosi, eccessivi sforzi o superallenamento, privazione del sonno)
  • Stimoli esterni (cambiamenti climatici e di altitudine, odori intensi, luci e rumori molto forti)


Spiegare le cause del mal di testa non è semplice, anche perché solo recentemente sono stati accettati alcuni "punti fermi". Una cosa però è certa da tempo: non sono né il cervello né le ossa del cranio a dolere, in quanto sono prive delle terminazioni nervose (nocicettori) nelle quali si genera il particolare segnale nervoso che interpretiamo come dolore. Questi nocicettori sono invece presenti in altre strutture anatomiche circostanti il cervello, per esempi le meningi.


Emicrania

La spiegazione più antica si basava sull’alterazione del flusso sanguigno nel cervello, quindi su fenomeni di costrizione e dilatazione dei vasi. Successivamente ci si soffermò invece sull’attività nervosa, basandosi sul riscontro che in occasione delle crisi si assiste a una alterazione dell’attività nervosa della corteccia cerebrale, che a sua volta avrebbe provocato altri cambiamenti chimici nel cervello, che a loro volta avrebbero coinvolto i vasi sanguigni dando luogo a diversi sintomi. Infine, le due teorie, nel 1987 sono state unificate, ipotizzando che sarebbero le interazioni tra il nervo trigemino e i vasi delle meningi a determinare il disturbo. In seguito si è invece pensato a un fenomeno infiammatorio, poi all’esistenza di una particolare struttura nervosa, battezzata "generatore dell’emicrania". Quando questa struttura va incontro a irregolarità di funzionamento si presenta l’attacco. In realtà molti problemi rimangono aperti (per esempio, come po’ uno stimolo esterno produrre la vasocostrizione cerebrale, o l’alterarsi dell’attività nervosa). Una delle acquisizioni più recenti, e immediatamente pratiche, è l’identificazione del ruolo della serotonina nella meccanica dell’emicrania e proprio sul ruolo della serotonina si basano gli ultimi farmaci. La serotonina è un neurotrasmettitore coinvolto nei processi cerebrali e, quindi, in molti disturbi (per esempio la depressione), e nel caso dell’emicrania agirebbe sulla funzionalità dei vasi cerebrali.

Cefalea tensiva
In questo caso sembra che a entrare in gioco siano i muscoli che fanno capo al cranio (pericraniali) e quelli del collo. Il crearsi di una tensione continua di questi muscoli farebbe scattare il dolore. A sua volta, la contrazione muscolare potrebbe essere attivata da diverse cause, anche di tipo psicologico: in reazione allo stress o all’ansia si assume spesso postura scorretta delle spalle e del collo. Un'altra causa può essere la cattiva occlusione dentaria, che tiene sempre in contrazione la regione della mandibola e del collo e altro ancora. Vero è che attualmente si riconosce che possa esserci cefalea tensiva anche senza contrazione muscolare rilevabile, quindi probabilmente di sola origine psicologica.

Cefalea a grappolo
Valgono in parte le stesse spiegazioni fornite per l’emicrania, anche se l’accento viene posto proprio sulle alterazioni nella produzione/smaltimento della serotonina.



CEFALREM 60ml
Preparato di fitocomplessi in gocce che aiutono a prevenire il mal di testa.


Prezzo: € 14,90


Cefalrem è il preparato in gocce che offre sollievo in caso di emicranie e cefalee, ripristinando l’equilibrio dell’organismo e lenendo il dolore. Non contiene conservanti chimici e i suoi ingredienti sono naturali al 100%.


INDICAZIONI:
mal di testa

PRINCIPALI INGREDIENTI: ribes nero, rosa canina, partenio, carciofo, tiglio

ALTRI INGREDIENTI:ì alcool

CONSIGLI D'USO: Cefalrem è proposto in boccetta da 60 ml; si consigliano 40 gocce tre volte al giorno con un po’ d’acqua lontano dai pasti. Tenere in bocca 3 minuti circa, poi ingerire.

NON CONTIENE:
zucchero

CONTROINDICAZIONI: nessuna







Bios Line Migralen 10 bustine
10 bustine orosolubili
Prezzo: €7.50

Il sollievo naturale contro il mal di testa, quando serve. A base di estratti vegetali, si scioglie in bocca senz'acqua.

Migralen è un prodotto erboristico a base di estratti vegetali di Partenio, Melissa, Agnocasto, Noci di Cola, Zenzero e Vitamina B2 che può favorire un fisiologico rilassamento ed attenuare le tensioni fisiche e nervose.


Modo d'uso: sciogliere una bustina sotto la lingua; se si sente la necessità, assumere una seconda bustina dopo 1-2 ore








MQC

confezione da 50 capsule.
Prezzo: 14,80 euro


MQC è una formula composta da MSM, Coenzima Q10 UltrasomeTM e vitamina C.

L'azione di questo prodotto trova il suo impiego in
diverse situazioni: lupus, artrite, artrite reumatoide, russare cronico, diabete, acidità di stomaco, allergie ambientali, da cibi, dolori cronici, di denti, herpes zoster, nevralgie, distorsioni, mal di testa, emicrania, problemi di pelle, scottature solari, acne, capelli e unghie fragili, è utile per il recupero delle energie muscolari negli sportivi (soprattutto nella sindrome da affaticamento dopo uno sforzo), crampi, bruciori di stomaco, iperacidità, forme di rinite, debolezza polmonare, ulcere, colite, costipazione, lesioni oculari, sindrome del tunnel carpale, aiuta nella circolazione, è un ottimo antiossidante e aiuta la disintossicazione dell'organismo, ha un'azione antiparassitaria, oltre che una marcata attività antimicotica e antibatterica. La carenza di zolfo può ridurre la produzione di insulina, pare quindi che l'Msm bilanci anche la concentrazione di zucchero nel sangue e normalizzi l'attività pancreatica. Quanto alla sua tossicità, questo prodotto è considerato una delle sostanze meno tossiche in biologia, simile all'acqua.
MQC è un ottimo antiossidante, aiuta l'organismo a eliminare le tossine e a difendersi contro parassiti e batteri patogeni, che possono portare a malattie.

Dose consigliata:
da 1 a 2 capsule al giorno.




IL NUOVO INTEGRATORE SPECIFICO UTILE NELLA TERAPIA ANTIEMICRANICA

Dalla sinergia di tre piante medicinali antiche e molto utilizzate sin dal passato nasce un nuovo rimedio naturale: il suo nome è CAPO DOLCE

Ansia, stress lavorativo, irritabilità, preoccupazioni che ci accompagnano anche nel momento di riposo, disturbi del sonno, incapacità ad approfittare di momenti di pausa, umore che stenta a risalire, accompagnati dai classici mal di testa del fine settimana o da surmenage psico-fisico sono ormai disturbi che circondano la nostra realtà quotidiana e lentamente ci fanno scivolare verso un’anergia psico-fisica da cui fatichiamo a riprenderci, il tutto a discapito del nostro bagaglio emozionale che stenta poi a farci vivere momenti sereni nelle relazioni col prossimo.


CAPO DOLCE
prova ad aiutarci proprio nei periodi e nei momenti di forte stress mentale, magari accompagnati dai soliti terribili mal di testa del dopo pranzo o del ritorno al lavoro.

CAPO DOLCE offre, grazie ai suoi componenti, un attento equilibrio nel dosaggio degli estratti e la presenza di sole sostanze di origine naturale rende il prodotto estremamente tollerabile.

Il profilo applicativo di CAPODOLCE è mirato principalmente al sistema nervoso e come le ultimissime ricerche confermano, non solo per quanto riguarda l’umore, lo stress, il sonno, la mancanza di regolarità nel “fare” quotidiano, ma anche nei problemi cefalalgici, nondimeno nelle condizioni neurodegenerative e di depressione.


CAPODOLCE
grazie alla presenza di Teobromide®, (estratto brevettato di Theobroma cacao) e di estratto di Stachys oftìcinalis è indicato per apportare un miglioramento della sintomatologia dolorosa negli attacchi di tipo primario del “mal di testa”, per un miglioramento del tono dell’umore, per garantire una maggior reattività fisica ed aumentare la capacità di affrontare situazioni di stress e per un miglioramento della qualità del sonno.


Teobromide® è un estratto brevettato ricavato da una miscela selezionata di fave di Theobroma cacao.
Il fitocomplesso è caratterizzato, oltre che da componenti flavonoidiche di notevole importanza antiossidante sia a livello cardiaco che neurologico, anche dalla presenza di molecole neurotrope attive che garantirebbero un miglioramento del tono dell’umore. Molecole come la Serotonina, la Clovamide, la Tetraidro 13-carboline, l’Anandamide (in tracce), le Tetraisochinoline, la Teobromina, agiscono come sostanze ad effetto neuro farmacologico mirato al sistema serotoninergico favorendo:
- l’inibizione delle monoamminossidasi (MAO)
- l’inibizione della tiroxina idrossilasi e dell’uptake delle catecolamine
- il rilascio delle ß-endorfine
(queste azioni si concretizzano in un effetto antidepressivo)
- la riduzione di cAmp intracellulare con “up” regolazione dell’ATP intracellulare che garantisce un effetto tonico.

E’ comunque interessante notare più nello specifico che Serotonina, Tetraidroisochinoline, Anandamide e Tetraidro B-carboline agiscono sinergicamente in neuro modulazione sia attivando i recettori del 5-HT1 che inibendo le monoamminossidasi, ma cosa ancor più interessante, aumentando la sintesi di melatonina.

L’estratto secco di Stachys officinalis altro non è che l’estratto dell’erba Betonica, un’erba considerata panacea sin dall’epoca classica. Antonio Musa, medico dell’imperatore Augusto (63 a.C. - 14 d.C.), sosteneva che la Betonica può curare 47 differenti malattie. La pianta è sempre stata particolarmente apprezzata come rimedio per il mal di testa e deve forse il suo nome alla parola celtica betony che significa “buona testa”.

I costituenti principali sono alcaloidi (stachidrina e betonicina), betaina, colina, flavonoidi in forma glucosidica, iridoidi, tannini, saponine. Tutta la pianta contiene inoltre sostanze resinose e mucillaggini. Per quanto riguarda le attività terapeutiche la betonica era una volta il rimedio supremo per tutte le malattie della testa e infatti il suo uso e’ ancora ammesso. E’ un blando sedativo, riduce lo stress nervoso e la tensione, utile nell’isterismo, nelle palpitazioni, nevralgie, disturbi premestruali.



La sinergia tra Teobromide® e Stachys ofiìcinalis
permette una maggior efficacia di CAPO DOLCE nei confronti degli attacchi emicranici, favorendo una riduzione della sintomatologia in tempi assai brevi.
Capodolce facilitando l’omeostasi a livello delle terminazioni nervose implicate negli attacchi cefalalgici (ad esempio quelle del plesso avventiziale trigeminale) favorisce una efficace riduzione del dolore.




A livello Farmacodinamico con l’uso di Teobromide® si riduce l’espressione di iNOS (che favorisce la sovraproduzione di ossido nitrico implicato negli attacchi di emicrania), si regolano nei neuroni del ganglio trigeminale i percorsi MAPK (implicati nella promozione dell’infiammazione) e quelli MKP (nel ripristino dell’omeostasi neurologica alterata), si faciliterebbe la riduzione del peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP). Inoltre, aumentando i livelli di MKP, si riducono sostanzialmente le succitate noxe lesive nei confronti dei neuroni implicati negli attacchi emicranici.
Teobromide® in sinergia con Stachys officinalis garantirebbe a livello clinico una riduzione del dolore cefalalgico anche a lungo termine.

Il frutto di Carica papaya, similmente a quello del cacao, ha la peculiarità di essere offerto dal tronco stesso del suo albero. La Papaya, che viene utilizzata in forma di liofilizzato da frutto fresco, regala a CAPO DOLCE una nota antiossidante in più e una miglior biodisponibilità grazie alle vitamine e al complesso di enzimi proteolitici contenuti.

CAPO DOLCE 20 CAPSULE DA 500 MG
Prezzo: € 16,00


Quando si utilizza CAPO DOLCE?

Sicuramente nei momenti di stress acuto, negli attacchi di emicrania, come coadiuvante nel trattamento del miglioramento del tono dell’umore, nelle dissonnie e, attualmente ancora in fase di studio, come preventivo della senescenza neurologica.

Per favorire un miglior assorbimento e garantire un’attivita farmacocinetica migliore si consiglia di assumere CAPO DOLCE
dopo i pasti (soprattutto dopo cena) o dopo aver consumato uno snack.

SI CONSIGLIANO 2-4 CAPSULE AL GIORNO DAASSUMERE DOPO I PASTI PRINCIPALI

CAPO DOLCE è privo di effetti collaterali e/o controindicazioni se non a persone con ipersensibilità aduno dei componenti.

Avvertenze e precauzioni:
per mancanza di adeguata documentazione si consiglia di non somministrare ai bambini al di sotto dei
12 anni. Sconsigliato l’utilizzo in gravidanza e durante l’allattamento. Non utilizzare in caso di assunzione di barbiturici, benzodiazepine, inibitori della ricaptazione della serotonina, IMAO, o antidepressivi di origine vegetale.
Il prodotto è privo di zuccheri, sale, amido, latte e lattoderivati, glutine, lievito, soia, coloranti e aromi artificiali, OGM.
Adatto a VEGETARTANI e ai VEGANS.



PIANTA OFFICINALE CACAO FAVE
(Theobroma Cacao L.) 200 grammi
Fave intere di cacao sgusciate
Prezzo: € 14,60

Le fave di cacao hanno un effetto antidepressivo, stimolanado le sensazioni di euforia e attenuando il dolore, hanno un effetto protettivo sul muscolo cardiaco che è doppio rispetto a quello procurato dal vino rosso e quattro volte superiore a quello procurato dal tè verde. Inoltre l’acido stearico, che costituisce dal 40% al 50% dei grassi saturi del cioccolato, non aumenta i livelli del colesterolo nel sangue.
Contiene antiossidanti che svolgono una funzione protettiva nei confronti dell’invecchiamento, dell’Alzheimer, dell’artrite, dell’asma e dei processi infiammatori.

Le fave di cacao tostate, dal gusto intenso e gradevole, vengono comunemente impiegate come "spezza fame" per il loro basso apporto calorico (100 Kcal/100 gr) e la contemporanea ricchezza di minerali e vitamine.
Secondo letteratura i semi di Theobroma Cacao possono essere di ausilio per la loro l'azione
stimolante del sistema nervoso e come leggero diuretico.
Per il suo contenuto in Teobromina il Cacao può contribuire ad aumentare la fisiologica concentrazione e prontezza di riflessi.
Sembra anche avere azione
riducente dello stress e favorente il buon umore, probabilmente grazie al contenuto di feniletilamina, precursore delle catecolamine.


Sostanze funzionali:
Cacao (Theobroma cacao L.)

Usi tradizionali: mancanza di concentrazione , Energetico , Tonico

Modalità d'uso: si posono consumare tal quali, sgranocchiandole per meglio gustarne il sapore, secco, intenso ma non sfacciato, ricco dell'aroma di cioccolato. Sono inoltre impiegate in cucina in abbinamento ad alcuni piatti esotici e sfiziosi.

Avvertenze:
si consiglia di non consumarne più di 2-3 fave al giorno, per l'effetto stimolante dovuto alla caffeina ed alla teobromina.
Il cacao ed i sui derivati possono causare reazioni allergiche in individui predisposti, con manifestazioni cutanee ed emicrania.



Artidol capsule
60 capsule da 450 mg cad. Blister
Prezzo € 12,50


Per dolori intensi, cronici e costanti.

Indicato per:

  • Diminuire il livello di infiammazione articolare
  • Alleviare il dolore e migliorare le capacità motorie compromesse
  • Ripristinare il corretto funzionamento del sistema immunitario


Ingredienti: Estratti secchi di Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens) radice (1% di arpagoside), Boswellia serrata, al 95% di acidi boswellici, Noni (Morinda citrifolia) frutto (40% di polisaccaridi), Salice bianco (Salix alba) corteccia (3% salicina), Spirea ulmaria (Filipendula ulmaria) sommità (0.2% acido salicilico), Uncaria (Uncaria tomentosa) corteccia (3% di alcaloidi ossindolici totali), Ribes (Ribes nigrum) foglie (D/E=4:1), Acerola (Malpighia punicifolia) bacche (25% vitamina C). Involucro: gelatina naturale.

Modo d'uso: si consiglia l'assunzione di 2 capsule, 2 volte al giorno, lontano dai pasti. Per ottimizzare il trattamento si consiglia l'assunzione in sinergia con gli altri prodotti della LINEA ARTIDOL.



Vedi anche la pagina Termoterapia




Silice Organica® Freeland
Flacone da 1 litro
Prezzo: € 44,00


Componenti:
Water
Monomethylsilanetriol
Potassium Phosphate
E214-218

I conservanti della Silice E214 ed E218 (Ethylparaben e Methylparaben), esteri dell'acido p-Idrossilbenzoico, sono usati in quasi tutti gli integratori liquidi nella quantità più piccola possibile per garantire la sicurezza del prodotto una volta aperto.

Tutti gli studi li indicano tali conservanti come innocui, salvo se uno è allergico agli stessi.


Silice Organica® SENZA CONSERVANTI
flacone da 500 ml
Prezzo: € 30,00 su ordinazione

Il
nuovo G5® in flacone da 500ml contiene la stessa formula del G5® liquido attualmente disponibile, ma senza aggiunta di conservanti.

In seguito alla richiesta sempre maggiore dei consumatori di G5® di assorbire del Silicio Organico il più naturale possibile, il Laboratorio LLR-G5 Irlandese è riuscito a mettere a punto una formula non soltanto dal pH adeguato e privo di qualsiasi stabilizzatore, ma anche privo di conservanti.

Dopo oltre 3 anni di intensa ricerca effettuata da scientifici di fama internazionale, il "Silicio Organico G5® senza conservanti" è ora disponibile.

Il periodo di conservazione del prodotto è di 30 giorni dopo l’apertura. Va conservato in frigo.



Silice G5 Gel 150ml
Prezzo: € 38,00

per Articolazioni e la rigenerazione della cartilagine

Il gel G5 agisce efficacemente sul mantenimento della flessibilità delle articolazioni e la rigenerazione della cartilagine. Questo gel conviene in particolare per le affezioni della pelle, in quanto la sua rigenerazione cellulare favorisce l’elasticità e la struttura della pelle. Il gel G5 è ipoallergenico. La sua grande capacità di assorbimento è molto apprezzata da fisioterapisti, osteopati, chinesiterapeuti e dermatologi. Sono numerose anche le applicazioni nel mondo dell'estetica.

Si consiglia di utilizzare il gel G5 associato ad una cura di Silicio organico G5 liquido.
Indicazioni d’uso: applicare il gel G5 sulla zona interessata 3 o 4 volte al giorno, o più se necessario. Spalmare uno strato sottile di gel sulla pelle, poi attendere circa quindici minuti senza toccare. In seguito massaggiare leggermente fino al competo assorbimento.

Il corpo umano possiede da 5 a 7 g di silicio, quantità che diminuisce nel corso degli anni, come diminuisce la capacità di assorbimento; la diminuzione di silicio è legata all'invecchiamento ed alle patologie correlate.

La presenza di silicio aiuta la fissazione del calcio, fornisce robustezza alle ossa e flessibilità a muscoli e tendini.
Partecipa alla sintesi di elastina e del collagene contribuendo così alla salute della pelle, dei capelli, delle unghie e delle pareti dei vasi.

La capacità di assorbimento diminuisce con l'aumentare dell'età, e comunque l'organismo non è in grado di trasformare il silicio minerale ingerito in silicio organico. Il silicio assunto dai vegetali (es. Equisehtm arvensis) è in forma colloidale ossia è formato da colloidi in sospensione in acqua ed è difficilmente assorbibile (3%) oltre che irritante per i reni e possibile causa di calcoli renali; per poter superare la barriera intestinale deve essere legato ad un trasportatore.

Solo il silicio organico ha una biodisponibilità che ne permette l'assimilazione.

Il silicio viene metabolizzato da microrganismi che lo rendono organico ed idrosolubile. Grazie alla sua idrosolubilità e agli aminoacidi trasportatori che ad esso si legano durante la fase di predigestione il silicio organico ha un tasso di assorbimento del 70% e non affatica i reni.

La silice organica (monomethylsilanetriol) agisce in primo luogo sui processi infiammatori è un antidolorifico e la sua efficacia è percepibile dopo qualche minuto. Per questo motivo nei Caraibi è stata chiamata "pain killer".

La molecola della silice organica è caricata di ioni positivi e negativi instabili e quindi può intervenire nell'organismo per ristabilire la polarità delle cellule rilasciando a seconda del caso ioni positivi o negativi. L'omeostasi cellulare, infatti, deriva da un fenomeno di polarizzazione (proprietà dipolari delle membrane cellulari); uno squilibrio elettrico cellulare può portare ad alterazioni cellulari

Il silicio si concentra negli osteoblasti a livello mitocondriale, assieme alla vitamina C assicura la formazione del collagene ed è indispensabile per la formazione dei glucosaniinoglicani della cartilagine. Il suo utilizzo nelle patologie osteoarticolari ha evidenziato il recupero della mobilità e la regressione del dolore, e nell'osteoporosi una remineralizzazione delle zone decalcificate.

La parete dei vasi principali contiene il 40% di elastina, abbondanza di collagene e mucopolisaccaridi. La diminuzione del silicio nell'anziano determina diminuzione della tonicità vascolare, le lesioni ateromasiche progrediscono e si riduce la concentrazione di silicio nelle pareti arteriose.

Il silicio è importante anche per la conservazione dell'integrità del tessuto connettivo che contiene 30/40% di elastina e 2-3% di mucopolisaccaridi.


L'elastina infatti contiene da 200 a 500 mcg/g di silicio e i mucopolisaccaridi da 300 a 1250 mcg/g e la carenza di silicio dopo i 40 anni provoca secchezza cutanea e formazione di rughe, smagliature e invecchiamento cutaneo.


Può essere utilizzato come liquido o gel e assunto per via orale
(5-20 ml x 3 die) o topica.

LA SILICE ORGANICA

  • non presenta tossicità
  • è in grado di attraversare il derma diffondendosi nell'organismo
  • non interferisce con alcuna terapia
  • non provoca effetti collaterali


INDICAZIONI:
• artrosi, artrite

• osteoporosi
• fratture ossee
• tendinite
• invecchiamento pelle, capelli e unghie
• affezioni infiammatorie
• prevenzione disturbi coronarici
• psoriasi
• ferite, ulcerazioni e afte del cavo superiore
• accelera i processi di cicatrizzazione
• varici
• affezioni epatiche
• cefalee ed emicranie
• ipertensione
• radioprotezione




Effetti della Silice Organica

Svolge un ruolo importante nei tessuti di sostegno dell’organismo.
E’ indispensabile nella sintesi delle fibre elastiche e Collagene (nel processo di formazione del reticolo).
Ha un ruolo primario nella mineralizzazione ossea.
Ha azione antalgica rapida e antinfiammatoria nel processo d’artrosi, d’artrite e nei postumi da trauma.
Produce effetti positivi rigeneranti nei problemi d’invecchiamento della pelle e attiva la cicatrizzazione.
Ha il potere di lottare contro l’invecchiamento cellulare a causa della sua azione antisclerotizzante e antiossidante.

I suoi benefici effetti antisclerosi possono manifestarsi per la sua azione di fissazione nei tessuti al posto del Calcio.
Mantiene flessibili (elastiche) le pareti del sistema vascolare.
Attiva il metabolismo in generale e rinforza le difese dell’organismo.
Particolarmente Malattie cardio-vascolare e epatico, cisti, asma, bronchite, cancro, ecc…
Atonico e ipo-allergico senza effetti collaterali e controindicazioni, anche se abbinato ad altri trattamenti, dopo molti anni di utilizzo.
Ristruttura le fibre di Elastina e di Collagene.
Gioca un ruolo importante nel mineralizzare il metabolismo generale dell’organismo ristrutturando le ossa e la cartilagine.
Potente anti-infiammatorio e anti-dolorifico
Protegge e rinforza disintossicando il metabolismo cellulare, agendo sull’organismo interno, riequilibrando gli organi e il loro funzionamento dalle loro carenze.
Accelera la cicatrizzazione.
Ristora e rinforza il sistema immunitario e ha un’azione preponderante nel bilanciamento endocrino.
Può essere usato su ogni tipo di animale in numerose patologie (sugli uomini e su ogni tipo di animali).



SILICE ORGANICA UTILIZZO INTERNO ED ESTERNO
una molecola con straordinarie proprietà!

La Silice organica ricarica l'organismo perche’ ricca di ioni negativi e positivi che permettono di ristabilire l'equilibrio ionico (osmosi) delle cellule danneggiate o indebolite e ripristinare lo scambio cellulare.

Protegge e rinforza disintossicando cellule e tessuti; agendo sull'organismo interno, riequilibra gli organi e la loro funzionalita’ derivata da carenze alimentari e nutrizionali.
Accelera la cicatrizzazione delle ferite anche interne. Rinforza il sistema immunitario e ha un'azione preponderante nel bilanciamento endocrino.

L'elasticità della cartilagine è essenziale perché protegge le ossa anche dai piccoli urti costanti provocati dai movimenti, diminuendo l'attrito costante nell'articolazione, perche’ riduce ed in certi casi elimina i minerali che vi si sono insediati, che sono i maggiori responsabili delle infiammazioni alle articolazioni.

La Silice organica
è dopo l'ossigeno il principale elemento; essa è vitale per la sintesi delle fibre di collagene presenti nelle cartilagini delle nostre articolazioni. Più invecchiamo più è difficile per noi assimilare la Silice, anche perche’ l'alimentazione moderna è povera di Silice. Sfortunatamente più invecchiamo meno il nostro stomaco fabbrica l'acido necessario all'assimilazione della Silice ed invecchiando siamo tutti carenti di Silice.

Ha la stessa efficacia per gli animali, utile anche per i bambini e le donne in gravidanza.

MODO DI UTILIZZO:
Il liquido a seconda delle esigenze può essere utilizzato per via orale o per applicazioni esterne (ad esempio per impacchi, come collirio, nelle orecchie, per lavaggi vaginali, ecc.).
È compatibile con qualsiasi terapia eventualmente in corso, ma per una migliore efficacia è consigliabile assumere il prodotto e l’altro medicamento separatamente, a distanza di un’ora l’uno dall’altro.
Dopo alcuni minuti dall’assunzione si possono avvertire formicolii o sensazioni di calore diffusi nel corpo. Questo fenomeno è normale ma significativo, e sarebbe opportuno memorizzare la zona così evidenziata perché potrebbe indicare un possibile disturbo.
È inoltre consigliabile prima di ingerire il liquido
tenerlo in bocca da uno a tre minuti per favorirne l’assorbimento, e assumerlo a stomaco vuoto (o almeno 20 min. prima o un’ora e mezza dopo i pasti).

Qualsiasi problema o deficienza dell’organismo può essere combattuta attraverso un apporto di silicio organico. Un’assunzione per via orale o un’applicazione esterna può , quindi, portare ad un miglioramento e alla risoluzione del problema.
È importante assumerlo per almeno un mese (per persone che non hanno problemi di salute). L’ideale sarebbe prendere regolarmente questo prodotto, in modo da dare all’organismo un apporto costante di silicio organico, permettendo di mantenere un ottimo stato di salute.

USO ESTERNO :
è possibile aspergere con il liquido un batuffolo di cotone o una compressa di garza e ricoprire la superficie da trattare per un tempo vario da mezz’ora a tutta una notte

ESEMPI DI TRATTAMENTI :
Stanchezza, nervosismo, mancanza di appetito, insonnia, disturbi della memoria, menopausa, depressione:
assunzione del liquido Artrosi, reumatismi, osteoporosi, dolori articolari, decalcificazione, morbo di Dupuytren, sclerosi multiplia, morbo di Parkinson, Alzaihmer: utilizzare il liquido + impacchi sulla zona dolente
Acne, eczema, herpes, vitiligine, psoriasi, micosi, fuoco di sant’Antonio:
liquido + spruzzature
Problemi cardiovascolari, emorroidi, gambe pesanti, varici, ecc. :
liquido
Cefalea, emicrania: l
iquido + applicazione sulla parte dolente

Per saperne di più clicca qui




Oro colloidale:
metallo prezioso per la nostra salute

L’ oro è un metallo prezioso, anche per la nostra salute. In forma colloidale, ha delle proprietà terapeutiche incredibili. L’ oro colloidale è un rinnovatore dell’ energia vitale sia a livello chimico che bio energetico.


Innanzitutto bisogna chiarire la differenza tra
Oro inorganico, quelli che tutti conosciamo è l’ Oro “organico” in forma colloidale, ossia utilizzabile dall’ organismo umano. L’oro colloidale è una sospensione colloidale di particelle d’oro di dimensione sub-micrometrica in un fluido. Il liquido ( tipicamente acqua )assume un intenso colore rosso (per particelle di dimensione inferiore a 100 nm), o un colore giallo sporco (per particelle di dimensioni maggiori).


L’ oro colloidale agisce a due livelli che si combinano tra di loro e ne giustificano l’ efficacia.

  • il piano fisico o cellulare, che tutti conosciamo. A livello cellulare, la sua presenza contribuisce a creare le condizioni ottimali affinché le cellule possano operare al meglio. In questo senso si comporta come un catalizzatore che facilita le fisiologiche funzioni. In caso di alterazione di questi processi, contribuisce a riequilibrare le funzioni. Comprensibile, quindi che sia utile in moltissime patologie, anche di tipo degenerativo.


  • Il piano energetico, Questo livello è sconosciuto ai più, tuttavia non se ne può ignorare ne l’ esistenza tantomeno l’ importanza come la stessa fisica quantistica ha dimostrato recentemente. L’ oro innalza la frequenza di risonanza propria delle cellule che lo ospitano. L’ acqua stessa energizzata in cui sono presenti le nano particelle di oro, hanno un effetto benefico su tutto il corpo e favorisce la distribuzione di una frequenza armonica che ottimizza la frequenza generale di risonanza armonica della cellula elevandola a livelli maggiori e più “sani”. A questo proposito invito a leggere questo articolo.


L’oro colloidale è uno dei maggiori rinnovatori della nostra forza vitale. Agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l’ambiente ottimale affinché il corpo possa reagire ed invertire le condizioni degenerative.

L’oro può essere usato per combattere moltissime malattie e tuttora nuovi studi riescono a fare luce sulle sue molteplici proprietà. Può essere usato per curare l’
artrite i reumatismi e la sifilide. Si è dimostrato utile contro la tubercolosi, la sclerosi multipla, disfunzioni sessuali, problemi spinali, lupus discoide, incoordinazione ghiandolare e nervosa, asma bronchiale. Nell’ Alzheimer in vitro si è visto che la combinazione di irradiazione a microonde e oro colloidale può distruggere le fibre e placche beta-amiloidi . L’oro colloidale ha un effetto diretto sulle cellule in particolar modo su quelle del cervello e nervose, ha proprietà sedative che tuttavia non intaccano la trasmissione degli impulsi nervosi.

L’ oro colloidale ed il Cancro
Il dott. Edward H. Ochsner, medico chirurgico ad Augustana, negli USA, ha scritto che l’oro colloidale può avere un effetto inibitorio sulla crescita dei tumori. Le sue ricerche hanno dimostrato che può contribuire a ridurre le dimensioni dei tumori, alleviare il dolore, migliorare l’appetito e la digestione, e aumentare il peso e la forza fisica". È insapore, non è tossico e viene preparato senza additivi, trasportatori né coloranti, con lo stesso processo con cui produciamo il nostro "argento colloidale originale".

L’oro colloidale originale è noto per le sue proprietà antiinfiammatorie.
Pare che sia efficace per alleviare il dolore e il gonfiore causato da artrite, reumatismi, borsite e tendinite. In passato veniva usato per placare il bisogno di assumere alcol, per disturbi digestivi, problemi circolatori, depressione, obesità e ustioni. Si ritiene che sia molto efficace per ringiovanire le ghiandole, nel prolungare la vita e migliorare le funzioni cerebrali.

Umore ed instabilità emotiva.

L’ instabilità emotiva, ansia paura angoscia e depressione trovano nell’ oro colloidale un valido nemico. Il suo effetto è di bilanciare ed armonizzare l’ equilibrio mentale, senza contare il suo effetto positivo sull’a attività del cuore
( migliora la circolazione sanguigna).

L'oro ha effetti benefici sugli organi pigri,
in particolare sul sistema digestivo e il cervello. È stato usato in casi di incoordinazione ghiandolare e nervosa, poiché contribuisce a ringiovanire le ghiandole, stimolare il sistema nervoso e alleviare la pressione nervosa. Il meccanismo di riscaldamento del corpo può trarre beneficio dall'oro, in particolare per i colpi di freddo, le vampate di calore, e il sudore notturno. Usato quotidianamente con l'argento colloidale, l'oro colloidale originale può coadiuvare il sistema di difesa naturale del nostro organismo, combattere le malattie e favorire una rinnovata vitalità e longevità.

Gli usi dell’ oro in medicina e per la salute
L’ oro è stato utilizzato per secoli in svariati campi. In medicina per alcuni strumenti chirurgici e nella medicina tradizionale cinese per aghi usati in agopuntura. l’oro colloidale viene anche usato utilizzato in un particolare tipo di elettroforesi ed in odontoiatria (ponti).
In sospensione colloidale può essere utilizzato anche in creme e balsami per aumentare l’ efficacia della formulazione.


Fonti:
Uso Terapeutico dell’Argento Colloidale – Prezioso Antibiotico naturale -Colloidal Sillver the hidde truths Alessandro di Coste www.naturopataonline.org

FORMULA ORIGINALE DELL'ORO COLLOIDALE
La formula originale dell'oro colloidale unisce le qualità benefiche naturali dell'elemento oro in tracce ai più recenti ritrovati della tecnologia colloidale per sostenere la capacità naturale del corpo a raggiungere uno stato di salute e di benessere. L'oro colloidale originale è anche un integratore alimentare nelle diete a basso contenuto calorico, in quelle ad alto contenuto di fibre, e nell'esercizio fisico quotidiano.
L'oro colloidale originale può aiutarvi ad avere una salute perfetta nel mondo stressante di oggi. L'oro è stato usato nei secoli per le sue qualità ricostituenti e perché favorisce il benessere generale. È di giovamento in molte affezioni gravi. La presenza dell'oro nell'acqua non ne altera il colore. Impurità saline ed altri elementi contaminanti sono dovuti alle tecniche di produzione imperfette di alcuni prodotti che si trovano sul mercato. Oggi il progresso delle ricerche e delle tecniche di produzione garantiscono che il nostro oro colloidale originale è il più puro e di più alta qualità che si possa trovare sul mercato.

Per uso topico, usare un vaporizzatore più volte al giorno per ridurre il dolore e favorire la guarigione.


BOOSTER DEL DNA, RINNOVATORE DELL'ENERGIE DELLA FORZA VITALE

L'energia vitale è compromessa dall'esposizione ad elementi tossici, sia materiali che emotivi. L'oro colloidale originale è uno dei maggiori rinnovatori della nostra forza vitale, poiché agisce in profondità sul DNA delle cellule creando l'ambiente interno necessario per aiutare il corpo ad invertire le condizioni degenerative. Favorisce inoltre la produzione di una frequenza armonica specifica che ottimizza il funzionamento del DNA e aiuta il corpo a correggere stati degenerativi quali il cancro, l'artrite, ed altri tipi di squilibri autoimmuni. Contribuisce inoltre ad alzare la frequenza generale di risonanza armonica della cellula. Gli elementi naturali dell'acqua energizzata contenuti in questa formula sono noti per il loro ruolo nella produzione di energia nel corpo, poiché consentono di mantenere e stabilizzare le frequenze elettromagnetiche ed i modelli specifici dell'oro colloidale.



Quando il DNA della cellula vibra alla sua frequenza ottimale, si crea una "danza alla quale nessuna malattia può prendere parte" e il corpo rimane in uno stato di equilibrio e di salute ottimale. Molte altre informazioni sono disponibili su Internet. Sta al lettore decidere sulla veridicità di tali informazioni. Nella mia esperienza personale con i colloidali, posso dire di aver raggiunto molti risultati positivi per me stesso, la mia famiglia,i miei amici,gli animali e di aver avuto lo stesso tipo di messaggio da molte altre parti del mondo.

Max Heindel ha affermato che l'oro simboleggia lo spirito universale nella sua perfetta purezza. Perciò, purifica il corpo fisico, che è denso. (Max Heindel, "Rosicrucian Christianity Lectures", Oceanside, California, 1972, pagina 272).

Alice Bailey ha scritto che l'oro simboleggia i nostri desideri in vari campi. (Alice Bailey, "Esoteric Astrology", Lucis Publishing Co., New York, 1979, pagine 378-379).

Cayce ha detto che l'oro ricostruisce il sistema nervoso e fa bene per la sclerosi multipla ("Medicines for the New Age", Virginia Beach: Va: Heritage Publications, 1977, pagine 27-28).

Steiner afferma che tutto l'oro un tempo faceva parte dell'etere solare (Rudolf Steiner, "At the Gates of Spiritual Science", Londra, Rudolf Steiner Press, 1976, pagina 146).

L'oro è ampiamente usato nella medicina antroposofica.
Migliora la circolazione e la respirazione e aumenta il calore. Può essere indicato per colpi di freddo, febbre, vampate di calore, e sudore notturno. È in grado di favorire la digestione ed è un buon unguento per il lupus.

L'oro può influire sul senso di responsabilità e la coscienza. Può essere necessario nei conflitti dell'ego, per il senso di frustrazione, e se si è sovraccarichi di responsabilità. È utile anche per coloro che sono depressi che tendono a rimproverarsi troppo e hanno tendenze suicide. Può far bene anche alle persone maniacali che tendono alla megalomania, o che sono eccitabili e colleriche.
È ottimo da somministrare alla fine di una psicoterapia. L'oro è stato usato anche per il cancro cutaneo, specie se dovuto ad eccessiva esposizione alle radiazioni.

In omeopatia, l'oro è indicato per le depressioni gravi e le tendenze al suicidio. Il paziente potrebbe sentirsi insicuro, accusare un senso di inferiorità, di ipersensività sessuale, accusare nevralgie o mancanza di esposizione ai raggi solari, specie durante le lunghe notti invernali. Possono insorgere anemie, problemi alla vista, mal di testa, incubi notturni, paralisi, polmonite, sifilide o malattie vascolari.

Nella medicina occidentale, da tempo l'oro è considerato utile per diversi disturbi, come artrite, reumatismi e sifilide.

È stato utilizzato anche per la tubercolosi, malattie cardiache, atassia locomotoria, disfunzioni sessuali, affezioni cutanee come la lebbra e il lupus, problemi spinali, o per stimolare il cervello e la digestione.

Altri hanno usato l'oro per innesti ossei, strumenti chirurgici e aghi da agopuntura.

Si dice che le origini dell'oro risalgano ad Atlantide, dove i maestri guaritori ne ammiravano le proprietà terapeutiche. Era usato essenzialmente per sviluppare il chakra del cuore, ma anche per la sua capacità di amplificare il pensiero: la purezza dell'oro conserva i pensieri più elevati rendendoli accessibili per il futuro.

Essendo un buon conduttore di elettricità e di forme di pensiero, era un metallo molto costoso e veniva utilizzato nelle poche procedure chirurgiche praticate in quella società. L'oro veniva usato anche per aprire il terzo occhio (v. tradizioni vediche). La sua resistenza agli acidi e al deterioramento rendeva l'oro un metallo perfetto da usare per impiantare vari talismani direttamente sul corpo fisico. La resistenza dell'oro al calore e a forme di vita estranee consentivano questi impianti nel corpo. Tali impianti sono stati trovati nei resti mummificati di diverse civiltà: cinese, egizia, inca, maya e persino in Europa. Le proprietà terapeutiche dell'oro sono sempre state perseguite e ben documentate in tutte le grandi culture. Naturalmente l'oro è stato spesso l'unità standard con cui vari sistemi monetari misuravano il proprio valore. La colorazione dell'oro favorisce la guarigione e lavora in profondità nell'inconscio collettivo dell'umanità a livello sia genetico che telepatico. L'oro è diventato un simbolo universale dominante nella coscienza di tutti gli uomini e le donne.

L'oro è il grande bilanciatore del chakra del cuore, che è forse il chakra più potente. Spesso si ritiene erroneamente che i chakra superiori siano i più importanti. Il chakra del cuore ha bisogno del metallo più puro che agisca da grande bilanciere. Per questo l'oro è sempre stato il grande legame alchemico con l'uomo. Non a caso il campo energetico che avvolge ogni essere vivente si chiama campo AURICO, che deriva dall’oro. Si racconta che a Gesù vennero offerti oro, incenso e mirra.

Naturalmente il cuore è fondamentale per i flussi circolatori del corpo fisico.
Solo questo basterebbe a renderlo un maestro guaritore. L'oro tuttavia è anche collegato al timo. Grazie a questa proprietà aggiuntiva, riteniamo che l'oro abbia proprietà benefiche per l'intera forma fisica.
Le attività del cuore e del timo sono intese a bilanciare la struttura psicofisica durante i primi sette anni di vita e possono penetrare nell'intero sistema endocrino e ringiovanirlo. Tutto ciò avviene grazie a questo elisir colloidale o in presenza di un supplemento di oro fisico nella dieta quotidiana.

L'oro si trova nei seguenti vegetali:
tuberi, camomilla, tarassaco, fuco, alghe, nel grano, specie se coltivato su terreno con tracce d'oro. L'elisir d'oro facilita l'assorbimento di oro, magnesio, ossigeno, fosforo, argento, e vitamine A, B, D e E.

La carenza d'oro nell'organismo è una delle cause principali della sclerosi multipla e di molti disturbi neurologici. La carenza d'oro tende infatti a sconvolgere la capacità di assimilare minerali e vitamine, specie da parte dei tessuti muscolari e del sistema nervoso. Ingerendo oro attraverso il cibo o usando l'oro colloidale si può rigenerare il corpo.



migliora la focalizzazione mentale e la capacità di concentrazione;
migliora la capacità di apprendimento, rendendola più veloce;
migliora la vista;
aumenta la funzione cognitiva;
aumenta l'acutezza mentale;
aumenta la capacità psichica;
aumenta la forza di volontà;
provoca un senso generale di benessere;
migliora l'energia, l'attenzione, la capacità di concentrazione e di meditazione;
migliora la stabilità emotiva;
migliora la pazienza;
aumenta la libido;
riduce la dipendenza da: caffeina, nicotina, alcol e carboidrati;
riduce lo stress e l'ansietà;
riduce, fino ad eliminarla, la depressione;
migliora il coordinamento motorio ed il coordinamento mentale sul motorio;
riduce il dolore causato da artrite;
riduce il senso di stanchezza;
migliora la coordinazione cervello-mano-occhio con migliori risultati in campo sportivo.

Approfondimento


Ai sensi del Regolamento Comunitario Europeo (L.1170/2009) che non include le sostanze argento e oro fra gli ingredienti inseribili nei prodotti "per uso interno" si informa la clientela che i nostri prodotti colloidali sono notificati al Ministero come "prodotti per uso esterno"

Oro Colloidale Nano Cristal Gold 10 ppm
Bottiglia 100 ml in vetro blu cobalto

Prezzo: € 36,00
anzichè 45,00

Prodotto nella Comunità Europea.
Concentrazione Totale 10 ppm - 0,01 mg/mL





IL PRONTO SOCCORSO CON I FIORI DI BACH ESTRATTO UNIVERSALE®


E' un rimedio utilissimo in molte situazioni e in casi di emergenza e, come pronto soccorso, agisce di norma molto rapidamente.

Nonostante l'
Estratto Universale® possa essere utilizzato in varie circostanze, non deve essere considerato una panacea o tanto meno può essere sostituito a cure mediche ortodosse. Può essere utilizzato in situazioni di tensione non troppo grave per ristabilire l'equilibrio emotivo e psicologico e in situazioni critiche prima e durante la somministrazione di altri prodotti.
Il dottor Bach sapeva che la buona salute dipende dall'armonia tra i fattori spirituali, mentali ed emotivi, come già prima di lui Ippocrate, Paracelso e Hahnemann avevano scoperto. Gli effetti della disarmonia si traducono in umori e pensieri negativi dei quali ognuno di noi è periodicamente vittima. Il dottor Bach capì che questi, a loro volta, possono attaccare il corpo, privandolo di forza e vitalità, bloccando la forza vitale necessaria per la nostra esistenza. Aprendo il passaggio a questo indispensabile flusso di vita, e quindi ristabilendo l'armonia, si ottiene la vera guarigione. Il dottor Bach acutamente notò che la malattia riveste anche un ruolo benefico: è un mezzo, uno strumento che la nostra anima utilizza per indicarci i nostri errori e per darci la possibilità di purificarci.

L'Estratto Universale® dovrebbe essere sempre a portata di mano di tutti: sia nello studio di coloro che si occupano di salute, sia nel corredo di pronto soccorso che tutti quanti dovremmo tenere in casa e in auto.



Estratto Universale® 10ml Di Leo - Resque Remedy
Prezzo: € 9,00


Estratto Universale® Spray 20ml Di Leo - Resque Remedy
Prezzo: € 14,00


Come utilizzare l'Estratto Universale®

L'Estratto Universale® è disponibile come liquido concentrato.
Può essere utilizzato da solo o in combinazione con altri Fiori di Bach. Inoltre esso si è dimostrato particolarmente efficace associandolo ad altri rimedi e varie modalità terapeutiche, come la chiropratica, il massaggio o le cure odontoiatriche.

Come riportato in molti esempi, l'
Estratto Universale® è completamente atossico, non provoca assuefazione e non ha effetti collaterali. E' comunque doveroso sottolineare che non deve essere considerato una panacea ed è errato pensare che possa sostituire cure mediche di pronto soccorso.

In situazioni gravi come gli incidenti è indispensabile chiamare subito un medico o un'ambulanza.
L'Estratto Universale® esercita un effetto calmante e stabilizzante in una vasta gamma di situazioni di tensione tra cui il nervosismo, l'ansia e lo stress derivante da crisi di sconforto, grossi spaventi, isteria, angoscia e disperazione.
Anche situazioni di tensione di minore incidenza come il dover affrontare discussioni animate, sostenere gli esami, tenere un discorso o sottoporsi a un colloquio di lavoro vengono decisamente facilitate grazie all'assunzione Estratto Universale®.

Uso interno:
Assumere
quattro gocce direttamente sotto la lingua 4 o più volte al giorno; in casi di emergenza quattro gocce ogni 5 minuti.
E' necessario diluire il rimedio se la persona è sensibile all'alcool. Le gocce possono anche venire aggiunte a un cucchiaino d'acqua.
Trattenere il liquido nella bocca per qualche secondo prima di inghiottirlo.

Nel caso in cui il soggetto non sia in grado di bere:
Strofinare alcune gocce del rimedio concentrato direttamente sulle labbra, dietro le orecchie, sui polsi o nel punto dell'ansia (della medicina cinese) situato nell'incavo tra il pollice e l'indice.

Uso esterno:

Si è dimostrato particolarmente efficace quando applicato su contusioni accompagnate da gonfiore, distorsioni, graffiature, punture di insetti, infiammazioni non gravi e tagli non troppo profondi e particolarmente nel ridurre la rigidità muscolare, utilizzandolo nel modo seguente:
- applicare massaggiando delicatamente sull'area interessata.
Ripetere l'applicazione ogni volta che è necessario e continuare il trattamento per un breve periodo dopo il miglioramento delle condizioni.



ANIMALI

Uso Veterinario


Tra le centinaia di esperienze, alcune tra le più straordinarie ed emozionanti riguardanti l'uso dei Fiori di Bach e dell'Estratto Universale®hanno come protagonisti degli animali.

Può essere somministrato oralmente, mischiando quattro gocce dell'Estratto Universale® in acqua o nel cibo dell'animale o direttamente sulla bocca o all'interno di essa.

Nel caso di animali di grossa taglia, come mucche e cavalli, dieci gocce in un secchio d'acqua hanno avuto un ottimo effetto in tutti i casi in cui l'Estratto Universale® può rivelarsi utile come: incidenti, condizioni pre e post chirurgiche e parti.

Se l'animale è traumatizzato o in stato di incoscienza, l'Estratto Universale® può essere utilizzato direttamente diluendo il concentrato in poca acqua o strofinandolo sulla bocca o all'interno di essa, o sul becco, dietro le orecchie o su altre parti molli del corpo.
Esso non interferisce con altre cure mediche o altre terapie alle quali l'animale potrebbe venire sottoposto.

Testimonianze di veterinari e proprietari di animali:
Cani: shock in caso di incidente, ferite e nella fase di preparazione a un intervento chirurgico e per le estrazioni di denti. Attenua l'ansia e li calma e rende più semplice la somministrazione dell'anestesia
Trattamento nei morsi di animali e punture di insetti
Per cuccioli nati da un parto cesareo: compensa le componenti depressive dell'anestetico che viene iniettato alla madre
Collasso di un giovane animale durante una crisi improvvisa
Placare la paura e il panico e riprendere conoscenza dopo essere stati catturati con una trappola (volpi, tassi e cervi)
Per gli uccelli, per diminuire lo shock dovuto alla cattura e per il nervosismo della chiusura gabbia
Per animali che soffrono di traumi emotivi e varie forme di nevrosi
Gatti con zecca dietro un orecchio: gocce sul corpo del parassita e direttamente nella ciotola del gatto.

PIANTE
Uso sulle piante


Oltre all'uomo e agli animali, i Rimedi Floreali del dottor Bach e l'Estratto Universale® si dimostrano di grande beneficio anche e quando vengono usati sulle piante.

E' stato dimostrato che, anche le piante, proprio come gli uomini e gli animali, soffrono spesso di debolezze causate da problemi ambientali e sistematici e che esistono interrelazioni tra esse e altre forme di vita.

Non sorprende quindi sapere che l'Estratto Universale® sia stato impiegato anche per alleviare traumi durante trapianti botanici, sui fiori recisi o su alberi che avessero subito gravi danni.

Dieci gocce disciolte in acqua versate o nebulizzate con regolare applicazione ogni giorno o a giorni alterni, aiuteranno a ridurre lo shock di cui la pianta può soffrire e contribuiranno a rivitalizzarla.

Negli orti l'aggiunta di cinque o dieci gocce di Estratto Universale® all'acqua utilizzata per innaffiare al momento in cui vengono piantati i semi o nella fase di maturazione hanno avuto come risultato dei raccolti migliori.

Per esempio trapiantare una pianta senza prendere particolari precauzioni può provocare degli shock.
Per piante gracili o appassite o sulle quali sono presenti dei parassiti Piante che hanno sofferto a causa di gelate invernali.

CONCLUSIONI
Le varie esperienze servono a testimoniare che l'Estratto Universale® è stato largamente utilizzato negli ultimi dieci anni come inestimabile aiuto e il suo uso è del tutto sicuro e senza effetti collaterali.

Approfondimento 1
Approfondimento 2

Le informazioni riportate in questa pagina sono solo a scopo informativo, tratte da un'ampia sitografia presente in internet. L'unica finalità è quella di mantenere il valore e la natura della rete: la facile reperibilità di informazione.
Le informazioni sui principi attivi dei singoli componenti dei prodotti e sui prodotti stessi, desunte tutte da un'ampia sitografia presente in rete, e dai siti delle ditte fornitrici, non intendono trattare, curare alcuna malattia o patologia. Queste potrebbero, inoltre, riportare errori e/o omissioni. Pertanto ogni utilizzo improprio è a proprio rischio e pericolo. Si ricorda, altresì, che gli integratori alimentari non sono prodotti curativi e pertanto non possono vantare alcuna proprietà terapeutica. Le indicazioni, presenti sul sito, fanno riferimento all'impiego per il sostegno dell'organismo in periodi particolarmente difficili.


Home Page | INFORMATIVA | Condìzioni di VENDITA | Novità | PROMOZIONI | Idee REGALO | Curiosità | Contatti | Dove siamo | Dicono di noi | | | Acqua | Acqua e Sale | Alcalinizzanti | Alimentari | Alga KLAMATH | Alghe marine | Allergie | Aloe | Aminoacidi e Proteine | Animali | Antidolore | Antiossidanti | Antinfluenza | Antizanzare | Ansia e stress | AntiAge | Arcobaleno BIMBI | Argan olio | Argento Oro... Colloidi | Aromaterapia | Articolazioni | Attivatori energetici | Auricoloterapia | Ayurveda | Baobab | Bevanda biologica CHI | Biopan e Vitapan | BIOTTA succhi | CAISSE formula | Calcolosi renale | Canapa | Candida | Capelli CURA | Capelli Professional | CAPELLI RICRESCITA | CELLFOOD | Cerotti LIFEWAVE | Colesterolo | Colostro | Colour energy | Cosmeceutica | Cura del corpo | Cristalloterapia | Depurazione | Digest | DIETA ZERO | Dolcificanti naturali | Erbario | Essenze DONNA | Essenze UOMO | Estratti SPAGIRICI | Fibromialgia | Floriterapia | FitoDETERSIVI | Fitoterapici | Fosfatidilcolina | Glicemia | Guam | Gruppi sanguigni | Helix | Incensi | Infertilità | Infiammazione | Integratori Salini | Ipertensione | Lei | Lei cellulite | Lei cistite | Lei cura della pelle | Lei gambe | Lei menopausa | Lei Sex | Lei SPM | Lui e Lei | Lui | Magnetoterapia | MELATONINA | Memoria | Micoplasmi | Micoterapia | MICROIDRINA | NONI | Nutraceutica | Oggettistica | OLI vegetali | Oligoelementi | Olivo | Omega 3-6-9 | PAPAYA | Pastattiva | Propoli | Saponi Aleppocolors | Solari | Sovrappeso e obesità | Stitichezza | Supporto oncologico | TEA TREE oil | Tè accessori | Tè e Infusi | Tè MACTHA | Tè TULSI | Termoterapia | Tiroide | Vitamine e Minerali | Zeolite | | | DITTE E PRODOTTI | AVD | ALEPPO COLORS | ANTICHE FRAGRANZE | BIOLOERBE | BIOS LINE | DERBE | DENPAS | Dott.WOLZ | ELICINA | EOS | ERBAVITA | ERBOLARIO | FARMADERBE | FITOMEDICAL | FGM04 | FREELAND | GUAM | JAMIESON | INNERLIFE | Laboratorio Di LEO | LEPO | MAGENTINA | MONTHERM | NATURAL POINT | NATURE'S | NATURVITAE | NEW MERCURY | NONIFORLIVE | NUTRIGEA | NUTRIVA | RAINTREE | RE.NA.CO. | SOLGAR | SOLIME' | SPECCHIASOL | STAR BENE | VIVIDUS | ZUCCARI | | | ACMOS | ENERGIA sottile | Diagnosi dal volto | Ritmi Circadiani | Intimo HITECH | Test della ballerina | Dr. Filippo Ongaro | Link Amici | Pubblicità | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu